In Lombardia alle 12.15 di oggi, martedì 11 maggio, sono 510.364 gli over 50, che non appartengono a categorie prioritarie, ad aver prenotato il vaccino anti-Covid: "La Lombardia corre – scrive su Twitter il presidente di Regione Attilio Fontana -. In 24 ore oltre 500mila lombardi 50/59 hanno fissato l'appuntamento per la vaccinazione. Adesione straordinaria. Servono più vaccini". La possibilità di aderire alla campagna vaccinale è stata data a partire dalla mezzanotte di ieri, lunedì 10 maggio, e già oltre mezzo milione di cittadini ha prenotato il proprio appuntamento.

Somministrate oltre quattro milioni di dosi

Dell'oltre mezzo milione di prenotazione, 2.300 sono stati gli appuntamenti fissati dai postini: "Tutti abilitati a raccogliere le prenotazioni dallo scorso 2 aprile, data di avvio del portale per le prenotazioni di Regione Lombardia in collaborazione con Poste Italiane, stanno contribuendo – si legge in una nota stampa diffusa da Regione – in modo significativo al successo dell’operazione grazie alla capillarità e al ruolo sociale svolto all’interno delle comunità locali". Nel comunicato si legge inoltre che a fronte di 29mila prenotazioni effettuate in tutta Italia attraverso i portalettere, oltre 23.870 sono state realizzate in Lombardia.

Tra gli over 50 ieri sono già avvenute alcune somministrazioni mentre la maggior parte riceverà la propria dose di vaccino anti-Covid entro il 2 giugno. Da Regione fanno sapere che il picco per questa fascia d'età si raggiungerà a fine maggio con 32mila somministrazioni. Prosegue quindi la corsa alle vaccinazioni da parte di Regione Lombardia che da alcuni giorni ha già superato le quattro milioni di dosi di vaccino somministrate. Adesso l'ultimo nodo da capire è se si partirà con la vaccinazione di massa o si procederà prima con gli over 40.

Le farmacie lombarde pronte a somministrare i vaccini

Un'ulteriore accelerata alle vaccinazioni potrebbe essere dato dalla possibilità di consentire alle farmacie lombarde di procedere con le somministrazioni. Oggi il commissario per l'emergenza Coronavirus, il generale Francesco Paolo Figliuolo, ha affermato di voler arrivare a un milione di vaccinazioni al giorno entro giugno con l'aiuto di medici di base e farmacie. Annarosa Racca, presidente di FederFarma Lombardia, ha quindi spiegato a Fanpage.it che le farmacie lombarde sono pronte ad avviare questa attività: "Noi siamo pronti a partire. Stiamo ultimando tutti i protocolli. Aspettiamo solo il via libera dal Governo e l'arrivo di dosi".