La mancanza di visitatori al Duomo di Milano, dovuta alla pandemia da Coronavirus, ha causato una perdita di 22-23 milioni rispetto all'anno scorso. Il 2019 infatti era stato chiuso con un record di presenze turistiche (2,8 milioni) mentre la previsione per il 2020 è drammatica: probabilmente non si supereranno le 550mila visite. Proprio per questo motivo, la Veneranda Fabbrica del Duomo ha lanciato una serie di iniziative che mirano a preservare la Cattedrale. Tra queste: la Milano Duomo Card e Capolavori. Partner delle iniziative, presentate durante una conferenza stampa online, sarà Mondadori Retail mentre l'ambasciatrice universale sarà la direttrice d'orchestra Beatrice Venezi. 

La Milano Duomo Card e le stampe dell'iniziativa "Capolavori"

La Milano Duomo Card sarà disponibile dal 25 novembre sul sito ufficiale duomomilano.it e, a partire da febbraio 2021, nelle librerie Mondadori vicino al Duomo. Sarà possibile ritirarla nelle biglietterie o richiederla al proprio domicilio. Chi acquista la card potrà usufruire – al momento della riapertura – di biglietti e percorsi per il Duomo, le Terrazze, l’Area Archeologica e di un accesso illimitato al Museo per un anno. Oltre alle visite, la Card consentirà di accedere a dei contenuti multimediali di approfondimento che permetteranno di esplorare la Cattedrale e seguirne i lavori di restauro che, a loro volta, saranno in parte sostenuti da coloro che acquisteranno la tessera. L'iniziativa "Capolavori" invece consentirà di visitare l'Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo e di acquistare, sempre nelle librerie Mondadori, alcune riproduzioni delle stampe e delle fotografie della Cattedrale risalenti all'Ottocento e Novecento.