Un grosso cinghiale ha animato la serata dei cittadini di Varese. Ieri, martedì 1 dicembre, alcuni cittadini hanno infatti notato l'animale mentre si aggirava sulla strada in viale Aguggiari. Spaventati dalle sue dimensioni e dalla pericolosità della situazione, soprattutto per gli automobilisti di passaggio, hanno allertato le forze dell'ordine che una volta arrivate sul posto hanno provato a farlo scappare.

I carabinieri fanno scappare il cinghiale per evitare incidenti

Il cinghiale è stato avvistato intorno alle 19. Secondo quanto riporta la testata locale "VareseNews", è stato visto prima sulla rotonda nei pressi della parrocchia Kolbe e poi vagare per le strade a pochi metri dalle macchine in transito. Dopodiché, durante la sua passeggiata, ha buttato giù alcuni cassonetti rovistando nella spazzatura. A un certo punto però il suo giro tra le vie di Varese è stato interrotto dai carabinieri che sono riusciti a farlo scappare evitando che venisse investito o mettesse in pericolo gli automobilisti.

La peste suina africana e l'abbattimento dei cinghiali selvatici

Nelle settimane scorse proprio i cinghiali erano stati al centro di alcune polemiche. In Italia infatti era scattato l'allarme per un'altra malattia infettiva: la peste suina africana, che colpisce solo gli animali ed è una patologia di cui i cinghiali selvatici sono i principali vettori. Proprio per questo motivo, l'assessore regionale all'Agricoltura Fabio Rolfi aveva affermato che fosse necessario adottare provvedimenti urgenti: "Per combattere la peste suina c'è un solo modo: l'abbattimento dei cinghiali". Una scelta che provocherebbe però danni incalcolabili all'economia lombarda considerato che in regione viene allevato il 53 per cento dei suini italiani.