(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Un focolaio di Coronavirus si è verificato all'ospedale Morelli di Sondalo, in Valtellina. Il numero di medici e infermieri risultati positivi al Covid-19 non è stato precisato, ma si tratterebbe comunque di una piccola parte del personale in servizio. A originare il focolaio, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa "Ansa", sarebbe stata una festa tra colleghi avvenuta una decina di giorni fa. I medici e gli infermieri contagiati dal virus lavorano tutti nel reparto di Medicina, che dopo la scoperta del focolaio sarebbe stato chiuso dalla direzione sanitaria dell'ospedale, anche se poi è stato riaperto. Sono subito scattate le procedure previste dal protocollo anti-Covid, come la sanificazione del reparto e il tracciamento dei contatti delle persone contagiate. Inoltre, i pazienti che erano ricoverati nel reparto sono stati subito trasferiti in altri ospedali della Valtellina.

La direzione: Vicenda serva da monito riguardo i comportamenti da tenere

La notizia della scoperta del focolaio è emersa nella serata di ieri. All'agenzia Ansa la direttrice sanitaria dell'ospedale di Sondalo, Giuseppina Ardemagni, ha dichiarato: "Quanto è successo deve servire da monito riguardo i comportamenti che ciascuno di noi deve tenere. Occorre la massima attenzione perché tutti, nessuno escluso nei propri ambiti lavorativi, possono essere infettati, anche gli operatori della sanità". Anche la provincia di Sondrio, dove si trova la struttura ospedaliera, è interessata negli ultimi giorni dall'aumento dei casi di coronavirus che si sta verificando nel resto della Lombardia e in tutta Italia. Nel bollettino di ieri, sabato 17 ottobre, sono stati 37 i nuovi casi nella provincia di Sondrio sugli oltre 2600 nuovi positivi registrati in tutta la regione.