2.103 CONDIVISIONI
1 Gennaio 2021
18:29

Festa di Capodanno in un resort di lusso sul Garda nonostante i divieti: multe per i 126 ospiti

Polemiche e multe. È finito così il party di Capodanno organizzato in un resort di lusso a Padenghe sul Garda, in provincia di Brescia. Centinaia di persone si sono ritrovate nonostante i divieti a bere e ballare senza mascherine, come immortalato in alcuni video finiti sui social network. Il titolare del locale ha provato a giustificarsi dicendo che si trattava di un pranzo, consentito, che si è poi protratto fino a notte inoltrata. La polizia locale ha annunciato che tutti gli oltre 120 ospiti saranno multati.
A cura di Francesco Loiacono
2.103 CONDIVISIONI
Uno dei momenti del party di Capodanno nel resort di Padenghe sul Garda (da Instagram)
Uno dei momenti del party di Capodanno nel resort di Padenghe sul Garda (da Instagram)

Finirà con una multa di 400 euro a testa la festa di Capodanno organizzata in un resort di lusso a Padenghe sul Garda, in provincia di Brescia, alla quale secondo quanto riporta il Giornale di Brescia avrebbero partecipato ben 126 ospiti, immortalati in diversi video anche mentre ballano senza mascherine. "Un pranzo che si è protratto a lungo", ha cercato di giustificarsi il titolare del locale, che però, secondo quanto denunciato su Twitter da Selvaggia Lucarelli (che per prima aveva segnalato l'episodio), già negli scorsi giorni aveva invitato i clienti a trascorrere da lui l'ultimo dell'anno.

Cosa è successo? Gli hotel anche in zona rossa sono aperti e per i clienti è possibile pranzare e, normalmente, cenare. Il decreto Natale aveva però imposto la chiusura di bar e ristoranti interni alle 18 la sera del 31 dicembre, per evitare così che negli hotel si potessero organizzare veglioni. Nel resort di Padenghe del Garda i divieti sono stati però lo stesso aggirati: gli ospiti si sono ritrovati per pranzo (cosa consentita), ma il loro pasto si è protratto fino a notte inoltrata: "Qualcuno, a causa di qualche bicchiere di troppo, ha esagerato", ha spiegato all'agenzia Ansa Ivan Favalli, direttore dello Splendido Bay luxury spa resort, che ha anche aggiunto di capire "la rabbia delle persone che hanno visto i video e che hanno trascorso la giornata a casa in zona rossa", ma di aver avuto difficoltà a "imporsi con clienti che pagano tanto".

Il resort aveva invitato i clienti a non utilizzare i social

La struttura aveva probabilmente intuito il rischio di organizzare un pranzo il 31 dicembre: sui tavoli erano infatti stati lasciati degli inviti a non pubblicare immagini sui social network e, secondo quanto comunicato da Favalli su Facebook, erano stati assunti due addetti alla sicurezza proprio col compito di far rispettare le norme. Ma gli inviti "alla prudenza" sono evidentemente rimasti inascoltati: a pubblicare sul suo profilo Instagram diverse story inerenti il pranzo che si è protratto fino alla mezzanotte, e anche oltre, è stata infatti in particolare un'influencer, che ha anche sottolineato, evidentemente compiaciuta, il numero di persone raggiunto dalle sue immagini: oltre 26mila. Taggato nelle story, e presente alla festa, anche un rinomato imprenditore del settore della ristorazione meneghina.

Il caso del party di Capodanno nel resort del Bresciano affacciato sul lago di Garda, dopo essere diventato virale sui social, finirà adesso anche in un esposto del Codacons alla procura della Repubblica di Brescia: "Quanto visto sui social, se confermato, è assolutamente vergognoso – ha detto il presidente dell'associazione dei consumatori Carlo Rienzi -. Mentre milioni di italiani hanno dovuto rinunciare a festeggiare il Capodanno, i soliti furbetti sembrano essere riusciti ad aggirare la legge". Di sicuro, considerando il numero di bottiglie di champagne che si vede nelle diverse story, 400 euro non rovineranno la festa a molti dei partecipanti al party. Discorso diverso invece per il titolare del locale: si stanno infatti valutando anche verbali nei suoi confronti, col rischio che la struttura debba chiudere per qualche giorno.

2.103 CONDIVISIONI
No green pass, il corteo invade le vie dello shopping di Milano nonostante i divieti
No green pass, il corteo invade le vie dello shopping di Milano nonostante i divieti
33.530 di Davide Arcuri
No Green Pass, diciassettesimo sabato di protesta in Duomo nonostante il divieto di manifesazione
No Green Pass, diciassettesimo sabato di protesta in Duomo nonostante il divieto di manifesazione
1.924 di Davide Arcuri
Francesca, uccisa a 24 anni da un'overdose: chiesti 12 anni di condanna per chi le iniettò l'eroina
Francesca, uccisa a 24 anni da un'overdose: chiesti 12 anni di condanna per chi le iniettò l'eroina
Due gravi incidenti sul lavoro in Lombardia, operaio di 19 anni in gravissime condizioni
Due gravi incidenti sul lavoro in Lombardia, operaio di 19 anni in gravissime condizioni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni