Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Ha rincorso la sua compagna per le vie del paese e una volta raggiunta l'ha riempita di botta. È quanto è successo venerdì 9 ottobre attorno alle 13 in centro a Coccaglio, in provincia di Brescia. A dare l'allarme è stato un uomo che in quel momento stava passando in zona e ha visto l'aggressione, allertando le forze dell'ordine. Durante la chiamata alla Polizia locale avrebbe detto: "Aiuto, un uomo sta picchiando una donna in piazza Don Botti".

L'aggressore ha anche cercato di aggredire gli agenti di polizia

Pochi minuti dopo gli agenti sono intervenuti sul posto con una moto e una seconda pattuglia arrivata in aiuto ai colleghi: immediatamente hanno cercato di allontanare l'uomo dalla donna. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, l'aggressore sarebbe un uomo di 35 anni residente a Coccaglio che venerdì avrebbe prima rincorso la convivente, una donna di 40 anni, e poi avrebbe iniziato a picchiarla in preda a una forte rabbia. Gli agenti per sottrarre la donna dalla violenza dell'uomo hanno cercato di calmarlo, ma con molta difficoltà. L'uomo infatti avrebbe tentato di colpire più volte i poliziotti cercando di sottrarsi all'arresto. Alla fine però gli agenti sono riusciti a immobilizzarlo e per l'uomo sono scattate le manette, mentre la 40enne è stata soccorsa e medicata. Il 35enne dovrà ora rispondere di violenza di genere, secondo il nuovo reato riconosciuto dal Codice Rosso, di violenza e di resistenza a pubblico ufficiale. Intanto proseguono le indagini soprattutto per capire se la donna aveva già subito altri maltrattamenti da parte del compagno e il movente dell'aggressione.