"Sono preoccupato per le famiglie delle decine di lavoratori dei supermercati Simply di Prealpi, Lacchiarella e via Della Ferrera, dopo che il Gruppo Conad ha manifestato l'intenzione di chiudere il punto vendita". A dirlo, attraverso la propria pagina Facebook, è stato il sindaco di Milano, Beppe Sala. La vicenda, di cui ha parlato anche Fanpage.it, riguarda la decisione del colosso italiano della grande distribuzione, che lo scorso anno ha rilevato numerosi punti vendita della catena Auchan (di cui fa parte anche l'insegna Simply), di chiudere due supermercati a Milano, a cui si aggiunge anche il negozio di Lacchiarella.

In totale a Milano sono 35 i posti di lavoro a rischio, secondo quanto denunciato dal sindacato Filcams Cgil. Si tratta di lavoratori che hanno scoperto da un giorno all'altro che il loro negozio avrebbe chiuso (la serrata è prevista a breve, il 19 settembre per piazza Prealpi e il 23 settembre per via della Ferrera). Per loro, stante l'attuale divieto di licenziamento per via dell'emergenza Covid-19, scatterà prima la cassa integrazione straordinaria. Poi, chissà.

Tutto il quartiere si è mobilitato per scongiurare la chiusura del negozio in via della Ferrera

Il sindaco Sala si è soffermato in particolare sulla chiusura del negozio in via della Ferrera: "In quest'ultimo caso, mi preoccupano anche le difficoltà che la popolazione del quartiere Ronchetto potrà incontrare nelle esigenze di spesa quotidiana, in assenza del supermercato. Pur nel rispetto delle valutazioni economiche della proprietà e dei conduttori dell'immobile – ha aggiunto Sala – raccogliendo le sollecitazioni del Municipio 6, ho dato mandato all'Assessora Cristina Tajani di attivare un tavolo con i soggetti interessati per valutare soluzioni che consentano di tutelare i dipendenti e mantenere questo presidio commerciale, fondamentale per il territorio della Barona". Sabato scorso, al presidio organizzato dai sindacati davanti al punto vendita di via della Ferrera, tutto il quartiere si era mobilitato. La chiusura "sarebbe una ferita per l'intero quartiere Ronchetto", ha detto il presidente del Municipio 6 Santo Minniti, che ha ringraziato Sala "per questo importante segnale di attenzione" e ora lavorerà assieme all'assessore Tajani "per chiedere alla proprietà e a Conad di attivarsi per chiedere che questo presidio, fondamentale per il Ronchetto e per tutta la Barona, rimanga aperto".