8.576 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Chi erano Luca Piani, Alessandro Pozzi e Simone Giacomelli: i tre finanzieri di 23, 24 e 33 anni morti in Valtellina

Tre finanzieri sono morti nel primo pomeriggio del 29 maggio in seguito a un incidente in Val Masino (Sondrio). Si tratta di Luca Piani (appuntato di 33 anni), Alessandro Pozzi (finanziere di 24 anni) e Simone Giacomelli (finanziere di 23 anni).
A cura di Enrico Spaccini
8.576 CONDIVISIONI
Alessandro Pozzi, Luca Piani e Simone Giacomelli
Alessandro Pozzi, Luca Piani e Simone Giacomelli

Tre militari della Guardia di Finanza sono deceduti in seguito a un incidente avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 29 maggio, in Val Masino in provincia di Sondrio. I loro nomi erano: Luca Piani, appuntato di 33 anni, Alessandro Pozzi, finanziere di 24 anni e Simone Giacomelli, finanziere di 23 anni. Il Comandante Generale della Guardia di Finanza, il generale Andrea De Gennaro, ha già espresso il suo "profondo cordoglio" alle famiglie dei tre giovani.

Chi erano i tre militari del Soccorso alpino

Il più giovane dei tre era Simone Giacomelli. Nato a Sondrio il 20 maggio 2001, si era arruolato nel Corpo nel 2022 e prestava servizio presso la Stazione Sagf (Soccorso alpino della Guardia di Finanza) di Madesimo.

Simone Giacomelli
Simone Giacomelli

Alessandro Pozzi era nato a Sondalo il 30 novembre del 1999. Come Giacomelli, si era arruolato nel Corpo del 2022 ed era in servizio presso la Stazione Sagf di Madesimo. Entrambi erano celibi.

Alessandro Pozzi
Alessandro Pozzi

Il più grande dei tre era Luca Piani, nato a Sondrio il 19 aprile 1991 e arruolatosi nel Corpo nel 2013. Ricopriva il ruolo di appuntato ed era in servizio presso la Stazione Sagf di Sondrio. Piani era padre di un bambino di 3 anni.

Luca Piani
Luca Piani

Cosa è successo durante l'esercitazione della Guardia di Finanza

Stando a quanto ricostruito fino a questo momento, Piani, Pozzi e Giacomelli erano impegnati in un'esercitazione su due cordate, nella località Val di Mello, tra i comuni di Val Masino e Ardenno. Ad un certo punto, per motivi che dovranno essere chiariti nelle indagini, la sosta di arrampicata lungo il precipizio degli Asteroidi avrebbe ceduto e una delle due cordate è precipitata facendoli cadere nel vuoto.

La richiesta d'aiuto è arrivata intorno alle 13. Quando le forze dell'ordine sono arrivate sul posto, per i tre militari non c'era nulla da fare. Sul posto era presente anche il magistrato di turno della Procura di Sondrio, Piero Basilone.

8.576 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views