Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha bloccato la strada con la sua bicicletta a una 27enne, le ha strappato la borsa e la collanina in oro che aveva al collo. Quando la vittima ha cercato di opporre resistenza, le ha tirato i capelli e l'ha riempita di pugni. Un ragazzino di 17 anni residente a Cassano d'Adda, in provincia di Milano, è stato arrestato per rapina. Per il 17enne il Tribunale per i minorenni di Milano ha disposto la custodia cautelare in comunità. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri di Cassano d'Adda.

L'episodio risale al primo maggio scorso. Il ragazzo a bordo della sua bicicletta avrebbe tagliato la strada a una donna di origini albanesi, e avrebbe provato a strapparle borsa e gioielli d'oro. Incurante dei tentativi della vittima di fermarlo, il giovane avrebbe iniziato a tirarle i capelli e a colpirla con diversi pugni al volto, riuscendo in questo modo a impossessarsi del portafoglio contenente 600 euro e a sfilarle la fede nunziale. Il 17enne è riuscito a mettere a segno la rapina grazie anche a un complice, un amico di 19 anni, che faceva da palo.

Cinque giorni dopo un'altra rapina messa a segno a Inzago

Le indagini dei carabinieri hanno permesso di risalire a un'altra rapina messa a segno dal 17enne a Inzago, cinque giorni dopo quella di Cassano d'Adda, questa volta ai danni di una 38enne del posto. Identico il modus operandi: il giovane ha prima bloccato la strada con la sua bicicletta, poi ha intimato alla vittima di consegnare la borsa, strattonandola per i capelli quando lei si è rifiutata. Le due donne hanno denunciato tutto ai carabinieri, che si sono messi sulle tracce del rapinatore e grazie all'identikit sono riusciti ad arrestarlo. Ora il 17enne è stato portato in una comunità per minori e dovrà ora rispondere di rapina aggravata. Il complice è stato denunciato in stato di libertà alla Procura di Milano.