(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Un'auto civetta con a bordo agenti in borghese che multano e fermano gli automobilisti che guidano con il cellulare in mano: con questo metodo in poco più di un mese, nella città di Bergamo, sono state sanzionate oltre settanta persone. E proprio per questo motivo, si sta pensando di potenziare i controlli al fine di rendere le strade più sicure.

Sanzionati 76 automobilisti in quaranta giorni

Stando a quanto riportato dal giornale "L'Eco di Bergamo", a fermare gli automobilisti sono gli agenti della polizia locale che girano per le vie della città a bordo di un'auto civetta senza alcun contrassegno e senza divisa: tra coloro che sono stati multati, c'è un imprenditore che avrebbe provato a giustificarsi affermando di "star scaricando un'app" e altri cittadini che avrebbero considerato "ingiusto" questo particolare tipo di servizio. I vigili svolgono questa attività dallo scorso 25 febbraio e in appena quaranta giorni hanno sanzionato ben 76 automobilisti.

Il servizio richiesto dagli stessi cittadini

L'obiettivo è proprio quello di multare chi, mentre è alla guida, utilizza il cellulare per telefonare o chattare senza utilizzare l'auricolare o il vivavoce. Un uso dello smartphone che viola le norme del Codice della strada relative alla corretta guida e alla sicurezza e che potrebbero mettere in pericolo sia il conducente che altre persone. I servizi, che hanno portato alle numerose multe, sono stati in totale cinque. A chiedere un maggiore controllo erano stati gli stessi cittadini di Bergamo che in più occasioni avevano segnalato questo uso scorretto del telefono e richiesto maggiore sicurezza.