L’ex segretario Adolfo De Obarrio Manzini (Fonte: Prensa.com)
in foto: L’ex segretario Adolfo De Obarrio Manzini (Fonte: Prensa.com)

Era ricercato per corruzione e riciclaggio ed è stato trovato in un bed and beackfast in via Torino a Milano: nella giornata di oggi, giovedì 8 aprile, è stato arrestato Adolfo De Obarrio Manzini, l'ex segretario particolare del presidente della Repubblica dello Stato di Panama. L'uomo è accusato di aver percepito tangenti milionarie sui fondi per l'istruzione del governo di Panama.

Utilizzati i fondi destinati al sostegno all'istruzione

Il 39enne era ricercato in ambito internazionale dalle autorità dello stato centroamericano: secondo quanto riportato dal quotidiano "Il Corriere della Sera", De Barrio Manzini avrebbe, dal 2009 al 2014, destinato a degli imprenditori i fondi del Programma di aiuti nazionali necessari per il sostegno all'istruzione e al rimborso di materiali scolastici. Il danno alle casse delle Stato è stato quantificato in dodici milioni e mezzo di dollari. Questo denaro sarebbe finito sui suoi conti correnti, su depositi bancari intestati a prestanome o aziende fittizie.

L'uomo aveva affittato per 25 giorni una camera in un b&b

Parte di questi fondi – continua CorSera – sarebbero stati anche spesi per acquistare case di lusso, fattorie, auto e monete d'oro per un valore di quasi settecentomila dollari. L'ex segretario del presidente Ricardo Martinelli, è stato trovato in una camera di un b&b che aveva affittato per 25 giorni. Ad arrestarlo sono stati gli agenti della nona sezione della Squadra Mobile di Milano – coordinati da Marco Calì e Gianni Di Palma – che hanno ricevuto la segnalazione. I poliziotti, dopo alcuni appostamenti e dopo aver ricevuto tramite Interpol l'ordine di cattura, sono riusciti a fermarlo fuori dalla struttura.