La Protezione Civile della Lombardia ha confermato l'allerta meteo di colore arancione per forti temporali, valevole dal pomeriggio di oggi, 2 agosto, e per tutta la giornata di domani, lunedì 3 agosto, fino alla mezzanotte; l'allerta per rischio idrogeologico è invece di colore giallo. "Si conferma per la giornata di oggi 02/08 – si legge in una nota della Protezione Civile – la possibilità di temporali forti sulla regione: i fenomeni temporaleschi più intensi sono attesi sulla pianura, a partire dal tardo pomeriggio e fino al mattino di domani 03/08, con uno spostamento delle precipitazioni da Ovest ad Est. Arealmente, i quantitativi di precipitazione si attestano tra i 20-40 mm, con picchi attorno a 60-70 mm, sebbene localmente siano possibili cumulate superiori".

"Per la giornata di domani 03/08 – continua la nota – è attesa nella mattinata un'attenuazione o una pausa delle precipitazioni, ma resta alto il rischio associato a temporali forti sulle zone di pianura, bassa pianura e Prealpi orientali nelle ore pomeridiane, a causa dell'ingresso dell'asse della perturbazione, con apporto di aria relativamente fredda in quota. Dalla serata, la progressiva rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali sull'Ovest della regione determina un probabile indebolimento o esaurimento dei fenomeni precipitativi sulle zone occidentali, mentre sulle zone orientali restano possibili rovesci o temporali di moderata o forte intensità fino alla mattina di martedì 04/08".

Allerta meteo, sotto osservazione Seveso e Lambro

Come sempre, quando sono attesi fenomeni del genere, il Coc (Centro operativo comunale) di Milano ha avviato il monitoraggio dei livelli dei fiumi Lambro e Seveso che, facilmente in queste occasioni, tendono ad esondare. "Dalla serata di oggi 02/08 e nella giornata di domani 03/08, in concomitanza con i fenomeni temporaleschi più intensi, sarà possibile il superamento almeno della ‘soglia 1 di allertamento'  sui corsi d'acqua della fascia prealpina e di alta pianura: reticolo milanese (Olona, Seveso e Lambro)" rende noto la Protezione Civile.