Le correnti atlantiche hanno portato un clima più freddo e instabile nelle ultime ore sullo Stivale rompendo il dominio dell’anticiclone africano che per tutta la settimana ha insistito sull'Italia. La perturbazione numero 2 del mese settembre tenderà ora a spostarsi verso i Balcani, ma oggi porterà ancora molta instabilità sul Paese, con numerosi acquazzoni pomeridiani soprattutto al Nord e zone interne del Centro. Si tratterà di un ultimo acuto temporalesco, prima del ritorno in grande stile dell'alta pressione africana col quale si avrà d un rialzo delle temperature maggiormente evidente durante la prossima settimana quando il caldo tornerà protagonista non solo in Italia, ma anche in gran parte del continente.

Previsioni meteo oggi venerdì 14 – I fenomeni temporaleschi insisteranno principalmente sulle regioni centro-meridionali tirreniche, dove non sono da escludersi violenti acquazzoni e locali grandinate; attenzione soprattutto lungo le coste della Calabria, sul salernitano e anche sulla Sicilia orientale. Per quanto riguarda invece il Settentrione, nel corso della mattinata saranno possibili piogge e qualche isolato temporale sulla Liguria, sul Triveneto, specie sui settori alpini e sull'Emilia Romagna; la situazione però è destinata a migliorare già dal pomeriggio e poi ancor di più in serata. Temperature massime in leggero calo al Nord, in lieve rialzo al Centro e in Sardegna.

Previsioni meteo per sabato 15 – Prevalenza di tempo bello nel Meridione, a eccezione di qualche breve temporale pomeridiano sull’Appennino. Giornata tra sole e nuvole nel resto d’Italia, comunque con pochi improvvisi scrosci di pioggia più che altro su Alpi, Appennino Emiliano e zone interne di Marche e Abruzzo. Temperature con poche variazioni, leggermente al di sopra delle medie stagionali