I carabinieri del Rac di Parma, con la collaborazione dei colleghi capitolini, hanno effettuato nelle province di Roma e Verona un maxi sequestro per contrastare le illegalità nel settore dei marchi di qualità. Nello specifico, sono state intercettate, ed eliminate dal mercato, 2.545 confezioni e 89.448 astucci per il confezionamento di "funghi misti congelati con pachino e speck". Il motivo è l'suo indebito della denominazione protetta "pomodoro pachino IGP", utilizzato cioè senza l'autorizzazione del consorzio di tutela. Lo riferisce l'Ansa. I militari del Rac della Capitale e della città emiliana hanno provveduto anche a rilasciare un sanzione pecuniaria pari a 15mila euro.

Le frodi alimentari sono aumentate negli ultimi giorni, complici le feste natalizie. Solo il 21 dicembre scorso erano state sequestrate in Campania, tra Mercogliano e Montella, quintali di cibo e vino, tra noci, castagne, salumi, baccalà ed ortaggi e centinaia di litri di vino e di oli, in seguito ai controlli e alle analisi delle forze dell'ordine che avevano riscontrato numerose irregolarità. Qualche emse prima, ad agosto, i vigili urbani hanno sequestrato 80 chili di alimenti venduti senza etichettatura e tracciabilità in un locale della Romanina, a Roma.