È stata purtroppo trovata morta Tamara Maccario, la donna che da questa notte risultava dispersa nel Cagliaritano. La signora, di quarantacinque anni, è stata trovata dopo ore di ricerche nelle campagne di Assemini. Da quanto emerso, si trovava in macchina insieme al marito e alle tre figlie, in località Sa Traia, quando l’auto sarebbe stata raggiunta dall'acqua e i quattro avrebbero tentato di fuggire. La famiglia è stata soccorsa dai Carabinieri e sono stati tutti portati in ospedale mentre la madre non si trovava. Come fanno sapere i Vigili del Fuoco, la donna è stata trovata a poca distanza dalla sua auto. Non si hanno invece notizie da diverse ore di un pastore disperso nella nella zona di Castiadas. Vigili del fuoco e Protezione civile stanno cercando di rintracciarlo.

Non migliora la situazione in Sardegna, colpita nelle ultime ore da una violenta ondata di maltempo che ha anche provocato il crollo del ponte sul rio Santa Lucia lungo la statale 195 che collega Cagliari a Capoterra. Per tutta la notte la pioggia non ha dato tregua nel Cagliaritano. La macchina della protezione civile regionale ha lavorato incessantemente per soccorrere le persone in difficoltà e fare fronte alle criticità idrogeologiche ed idrauliche. Nel Cagliaritano finora sono state evacuate 57 persone. Sempre nella notte altri due dispersi sono stati localizzati e messo in salvo ancora nella campagne di Assemini. Resta in vigore per oggi l'ordinanza che prevede scuole, parchi  e uffici pubblici chiusi. Resta alta l'allerta con codice rosso. Desta preoccupazione la diga del Cixerri, dove è stato raggiunto lo stato di preallerta.

Allerta rossa anche in Liguria – Oltre alla Sardegna, il maltempo sta creando disagi anche in Liguria dove nel ponente ligure si è trasformata da arancione a rossa l’allerta meteo. Sarà così dalle tre di questa notte fino alle 15 e interesserà le province di Imperia e Savona. In tutto il resto della regione l'allerta resta arancione da questa notte alle 20 di oggi. Scuole chiuse quasi ovunque. Partendo da Ponente, tra i primi comuni a prendere la decisione di chiudere le scuole quelli delle province di Imperia e in quella di Savona. I sindaci di numerosi comuni liguri hanno anche firmato l'ordinanza di chiusura di cimiteri, parchi, impianti sportivi e mercati. Stop alle lezioni scolastiche anche a Recco e Chiavari (Genova) e a Sarzana (La Spezia).