Guerra in Ucraina
30 Novembre 2022
07:06
AGGIORNATO30 Novembre

Le notizie del 30 novembre sulla guerra in Ucraina

Le notizie del 30 novembre sulla guerra tra Russia e Ucraina. Bombardato ospedale Sumy, morto un adolescente. Von der Leyen: "Creeremo tribunale ad hoc su crimini Mosca". Zelensky: "Importante superare questo inverno, stiamo vincendo", Kiev: "Navi russe con 84 missili in Mar Nero e Mediterraneo". Ministro Kuleba:'"Ci servono Patriots e generatori, fate presto". Gli Stati Uniti vogliono il riconoscimento del gruppo mercenario russo Wagner come "organizzazione terroristica". Aiea: "Rafforzeremo presenza in tutte centrali nucleari"

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina
30 Novembre
22:56

Borrell, sostenere dialogo Osce per la sicurezza in Europa 

"L'Ue sosterrà l'Osce per garantire che rimanga un forum importante per facilitare la pace e la sicurezza in Europa". Così via Twitter l'alto rappresentante Ue, Josep Borrell, dopo il suo arrivo al vertice Osce a Lodz, in Polonia. "È nostro obbligo e dovere sostenere il multilateralismo e continuare a difendere un'autentica architettura di sicurezza europea", ha specificato Borrell.

A cura di Antonio Palma
30 Novembre
22:46

Difesa russa: preso villaggio di Andiivka

Il ministero russo della Difesa ha annunciato di aver catturato il villaggio di Andriivka, nove chilometri a sud di Bakhmut, la città del Donbass che le forze di Mosca stanno cercando da mesi di catturare. Mosca rivendica anche il successo di un attacco a Vodyane, un villaggio sulla linea del fronte situato fra Andriivka e Donetsk. Tuttavia blogger militari russi affermano che le truppe ucraine continuano a prendere di mira Andriivka. Al momento non vi sono conferme indipendenti delle affermazioni russe. Dopo i successi delle forze di Kiev nel sud dell'Ucraina, dove è stata liberata Kherson, la Russia ha concentrato molte truppe nell'area di Bakhmut, dove erano già in corso intensi combattimenti, nella speranza di un successo che possa sollevare il morale dei soldati.

A cura di Antonio Palma
30 Novembre
22:37

Ad azienda Saragozza busta simile a quella arrivata ad ambasciata Madrid

Un'azienda di Saragozza ha ricevuto oggi una busta con caratteristiche simili a quella arrivata all'ambasciata ucraina a Madrid, che ha provocato il ferimento lieve di un dipendente. Lo ha reso noto la polizia spagnola, secondo cui la busta è arrivata all'azienda Instalaza, che si occupa di progettazione e fabbricazione di materiale militare per la fanteria. La polizia ha attivato il protocollo di sicurezza davanti per la minaccia di esplosivi.

A cura di Antonio Palma
30 Novembre
21:29

Secondo Kiev la Russia potrebbe non avere più droni iraniani a disposizione

"Per due settimane, o forse più, non abbiamo più registrato droni iraniani Shahed-136” sull'Ucraina: "È probabile che il primo lotto ricevuto dalla Russia sia già finito. Ne abbiamo contati 400,  circa 340 dei quali abbattuti dalle difese aeree. Risultava che la Russia ne avesse ordinati 1740. Probabilmente ora non c'è modo di riceverli. Forse ci sono processi di natura politica, perché anche la situazione in Medio Oriente è difficile, e anche l'Iran si trova in circostanze molto gravi e difficili". Lo ha detto alla televisione ucraina il portavoce del comando dell'aeronautica militare Yurii Ignat, secondo quanto riportato dall'agenzia Ukrinform.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
21:15

Re Carlo III d'Inghilterra incontra Olena Zelenska

La first lady ucraina Olena Zelenska, in questi giorni nel Regno Unito, ha incontrato il re Carlo III. Insieme hanno visitato la cattedrale cattolica ucraina di Londra, dove si trova il Centro di accoglienza ucraino.

"Un grande onore. Oggi, il re ha visitato i nostri rifugiati nella cattedrale cattolica di Londra. I grandi paesi si misurano dalla grande umanità", ha scritto la first lady su Twitter.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
21:02

Kiev: "Impossibile riparare entro inverno tutti i danni alle infrastrutture energetiche"

Nonostante le attrezzature fornite dai partner occidentali "sarà impossibile riparare entro questo inverno tutti i danni alle infrastrutture energetiche. L'energia ucraina sistema è sotto il fuoco costante degli occupanti russi, in Europa non è disponibile tutto quello di cui l'Ucraina ha bisogno". Lo ha affermato Andrii Herus, capo della commissione per l'energia del Parlamento ucraino

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
20:50

L'ambasciatore ucraino in Spagna: "Non abbiamo paura, continuiamo a lavorare"

"Non abbiamo paura, continuiamo a lavorare", perché abbiamo "molto da fare". Lo ha detto l'ambasciatore ucraino a Madrid, Serhii Pohoreltsev, in un'intervista rilasciata alla tv pubblica spagnola Tve, dopo che una busta, indirizzata allo stesso ambasciatore, è esplosa nella sede diplomatica, ferendo un dipendente. L'ambasciatore ha ringraziato il governo e le autorità spagnole per la collaborazione e l'aiuto.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
19:41

Ucciso capo polizia filorussa in città occupata a Zaporizhzhia

Oleksii Koshel, capo della polizia filorussa a Tokmak, città occupata dell'oblast di Zaporizhzhia, è stato ucciso in un attacco dell'artiglieria ucraina. Lo scrive Ukrainska Pravda, citando un media locale, Ria-Melitopol.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
18:32

Zelensky: "Musk dovrebbe visitare Ucraina e vedere danni causati dalla Russia"

Elon Musk dovrebbe visitare l'Ucraina e vedere con i suoi occhi i danni causati dalla Russia. Lo afferma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky intervenendo a un evento del New York Times, durante il quale è stato interpellato sul piano di pace ipotizzato in ottobre da Musk. Zelensky comunque si è detto grato a Musk per i satelliti Starlink, grazie ai quali la "vita è stata mantenuta".

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
18:17

Medvedev: "Sciogliere NATO come organizzazione criminale"

La Nato deve "pentirsi davanti all'umanità ed essere sciolta come organizzazione criminale". Lo scrive sul suo canale Telegram l'ex presidente russo Dmitry Medvedev. L'ex presidente, attualmente vice capo del Consiglio di sicurezza nazionale, ha aggiunto che se l'Alleanza atlantica fornirà i sistemi di difesa Patriot all'Ucraina, essi diventeranno un obiettivo dei bombardamenti russi. "Spero che gli impotenti atlantici lo capiscano", ha concluso

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
17:48

Mosca: "Nesoconti Usa su incontro Burns-Naryshkin diversi dai nostri"

Mosca contesta la versione americana dell'incontro ad Ankara fra il capo della Cia William Burns e il direttore dei Servizi d'intelligence esteri russi Sergey Naryshkin. "Quei resoconti  non corrispondono a quanto sappiamo di come si è svolto l'incontro e di cosa vi è stato discusso", ha detto oggi il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabokov a Rt, citato dalla Tass.
Ryabokov non ha voluto tuttavia riferire il contenuto dell'incontro a porte chiuse, reso noto dalla Casa Bianca il 14 novembre. "Non rivelerò alcun dettaglio su quanto è stato discusso", ha affermato. Da parte americana era stato spiegato che l'incontro era servito a mettere in guardia Mosca contro il ricorso ad armi nucleari in Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
17:10

Zelensky: "Non penso che Putin userà arma nucleare"

"Non penso che userà le armi nucleari" nella guerra in Ucraina. Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha parlato del rischio che il leader del Cremlino Vladimir Putin possa utilizzare armi nucleari intervendo in videoconferenza al summit ‘DealBook' organizzato dal New York Times. "Vuole rimanere in vita", ha aggiunto Zelensky spiegando le motivazioni per cui Putin non userà il nucleare come arma.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
16:38

Blinken (Usa): "Sostenere Kiev per avviare dialogo con Russia"

Continuare a sostenere Kiev è necessario anche in vista di avviare un dialogo con la Russia: lo ha detto a Bucarest il segretario di Stato americano Antony Blinken, al termine della riunione di due giorni dei ministri degli Esteri della Nato.

Blinken ha sottolineato che gli attacchi ai civili da parte dell'esercito russo dimostrano che il Presidente russo Vladimir Putin non è attualmente interessato alla via diplomatica.

"Siamo d'accordo con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sul fatto che la diplomazia è l'unico modo per porre definitivamente fine alla guerra di aggressione della Russia", ha dichiarato Blinken. Tuttavia, ha ritenuto che "i selvaggi attacchi della Russia contro i civili ucraini sono l'ultima dimostrazione che il Presidente Putin attualmente non ha alcun interesse per una diplomazia genuina". L'ipotesi è che la Russia cerchi di congelare il conflitto e tornare ad attaccare in seguito. Ecco perché, secondo il capo della diplomazia Usa, "il modo migliore per accelerare le prospettive di una vera diplomazia è mantenere il nostro sostegno all'Ucraina e continuare a inclinare il campo di battaglia a suo favore, anche per garantire che l'Ucraina abbia la posizione negoziale più forte possibile" in prospettiva di un tavolo.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
16:33

Lavrov: "La NATO potrebbe fare scelte irresponsabili"

"La perdita da parte dell'Occidente della sua posizione di primo piano sulla scena mondiale potrebbe ispirare la NATO a prendere decisioni avventate e irresponsabili". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, come riporta la Tass.

"L'espansionismo globale della NATO, ormai un blocco aggressivo, è visto come una minaccia dalla maggioranza del mondo", ha aggiunto il capo della diplomazia di Mosca.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
16:27

Sindaco Kiev: "Carenza di elettricità diminuita in 24 ore"

Il deficit di elettricità a Kiev è diminuito dal 50% al 30-35% ma rimane ancora troppo elevato per passare a interruzioni di corrente programmate. Lo ha annunciato il sindaco della città, Vitaliy Klitschko, parlando al canale Tv Kyiv e precisando che l'indicatore è migliorato nell'ultima giornata, riporta Unian.

"Ieri il deficit elettrico era del 50%, cioè metà di Kiev era temporaneamente senza elettricità. Oggi la situazione è migliorata: il deficit non è del 50%, ma del 30-35%", ha detto il sindaco. Secondo Klitschko la situazione dal punto di vista dell'approvvigionamento energetico sta migliorando, ma i russi possono lanciare un nuovo attacco missilistico contro l'infrastruttura energetica ucraina in qualsiasi momento. A questo proposito, ha consigliato alla popolazione di Kiev di essere pronta a qualsiasi scenario. In particolare, è necessario disporre di una scorta di acqua potabile e non, cibo e indumenti caldi.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
16:19

Lavrov: "Evitare scontri fra Paesi con arsenali nucleari, anche solo con armi convenzionali"

"Qualsiasi scontro militare fra Paesi con arsenali nucleari deve essere evitato, anche con armi convenzionali. L'escalation può diventare incontrollabile", ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, in un discorso pronunciato alla conferenza "dialoghi per il futuro", a Mosca.

"Noi continueremo a difendere la sicurezza e la stabilità globali", ha aggiunto, denunciando che "siamo nel momento più difficile della storia del mondo, non lo nascondiamo ma non ne abbiamo neanche paura".

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
15:53

Nuovo pacchetto di sanzioni dalla Gran Bretagna contro 22 russi

Il governo britannico ha annunciato sanzioni contro 22 altri politici e funzionari russi, nell'ambito della risposta coordinata con gli alleati Nato sul dossier Ucraina; il nuovo pacchetto prende di mira fra gli altri individui ritenuti coinvolti nella mobilitazione parziale di riservisti ordinata da Vladimir Putin per alimentare "la guerra illegale russa", riferisce il Foreign Office.

Fra le persone colpite Denis Manturov, vicepremier addetto al settore bellico, funzionari del sistema penitenziario considerati vicini a Ievgheni Prigozhin, patron del Gruppo Wagner, ed Ella Pamfilova, presidente della commissione elettorale centrale.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
15:40

Kiev aumenta sicurezza sue ambasciate dopo esplosione Madrid

Il ministro degli Esteri di Kiev, Dmytro Kuleba, ha deciso di aumentare il livello di sicurezza presso le proprie sedi diplomatiche all'estero dopo l'esplosione di una bomba carta che si è verificata nell'ambasciata di Madrid, ferendo un dipendente.

Kuleba ha anche chiesto al ministro degli Esteri spagnolo José Manuel Albares di adottare misure "urgenti" per fare chiarezza su quanto accaduto.

Il capo della diplomazia ucraina ha inoltre chiarito che attacchi di questo tipo o minacce non serviranno a intimidire il personale diplomatico all'estero, né freneranno il lavoro quotidiano per combattere l'aggressione russa.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
15:28

Germania addestrerà 5mila soldati di Kiev entro estate

Le forze armate tedesche addestreranno cinquemila soldati ucraini entro l'estate del 2023. Lo ha detto la ministra della Difesa tedesca Christine Lambrecht nel corso di una conferenza sulla sicurezza a Berlino. La Germania, ha affermato Lambrecht, ha compreso l'importanza di fornire armi all'Ucraina e sta lavorando con i partner per sostenere il governo di Kiev.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
14:30

Bomba-carta all'ambasciata ucraina a Madrid: un ferito

Un impiegato dell'ambasciata ucraina a Madrid è rimasto ferito dopo aver manipolato un pacchetto risultato essere una probabile bomba-carta: lo hanno affermato fonti della polizia spagnola alle agenzie Efe e Afp. La persona coinvolta nell'episodio ha ricevuto assistenza sanitaria, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
14:24

Mosca nomina nuovo direttore centrale nucleare Zaporizhzhia

L'azienda russa dell'energia nucleare Rosenergoatom ha annunciato la nomina di un nuovo direttore della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia occupata dalle forze russe. Sarà Yury Chernichuk. All'inizio di ottobre, il precedente direttore, Ihor Murashov, era stato rapito dalle forze russe e accusato di aver collaborato con l'Ucraina e di aver screditato le autorità russe. In seguito era stato rilasciato.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
14:21

Putin: "Jiang Zemin un sincero amico della Russia"

"Da sincero amico del nostro Paese, Jiang Zemin ha dato un contributo inestimabile allo sviluppo delle relazioni russo-cinesi portandole al livello di una partnership affidabile e a un'interazione strategica". È quanto afferma il presidente russo Vladimir Putin in un messaggio di condoglianze per la morte dell'ex presidente cinese.

A cura di Ida Artiaco
30 Novembre
14:01

Stoltenberg: sostegno Nato all'Ucraina è essenziale

"L'Ucraina ha fatto progressi significativi ma non dobbiamo sottovalutare la Russia. I missili e i droni russi continuano a colpire le città ucraine, i civili e le infrastrutture critiche e questo sta causando enormi sofferenze umane, mentre si avvicina l'inverno. I ministri degli Esteri della Nato hanno chiarito che il nostro continuo sostegno militare all'Ucraina è essenziale. In particolare con ulteriori difese aeree. Accolgo con favore i nuovi impegni assunti dagli alleati". Lo ha detto il segretario della Nato Jens Stoltenberg.

A cura di Chiara Ammendola
30 Novembre
13:53

Kiev: “Raid su abitazioni civili a Kherson, morta una donna”

In mattinata i bombardamenti russi hanno colpito condomini nel centro di Kherson uccidendo una donna nel suo  appartamento e ferendo un'altra persona, ha riferito il capo dell'amministrazione militare regionale Yaroslav Yanushevich, citato da Unian.  Sempre nella regione di Kherson, è stato preso di mira l'acquedotto di Dnipro-Mykolaiv. "Gli occupanti continuano a bombardare due importanti sezioni dell'acquedotto, c'è distruzione. Hanno anche sparato contro la nostra squadra di ingegneri. La situazione è difficile", ha detto Vitaliy Kim, capo dell'amministrazione militare regionale in un briefing, citato da Ukrinform.

A cura di Chiara Ammendola
30 Novembre
13:18

Kadyrov: "Papa Francesco vittima della propaganda straniera"

Papa Francesco è "vittima della propaganda dei media stranieri". Lo ha dichiarato il leader ceceno, Ramzan Kadyrov, dopo che il Pontefice, parlando della guerra in Ucraina in un'intervista al magazine dei gesuiti America, ha definito "i più crudeli" quelli che "sono della Russia ma non sono della tradizione russa, come i ceceni ed i buriati".
Le famigerate unità cecene, da più fonti indicate come responsabili di abusi e violenze di ogni genere, stanno combattendo a fianco delle forze regolari russe in Ucraina. Ma "tutti sono profondamente religiosi nei ranghi delle forze cecene – ha precisato Kadyrov su Telegram – E ogni combattente sa che in tempo di guerra non bisogna dimenticare l'onore, la dignità e persino il rispetto per il nemico".
"È un peccato che una personalità religiosa di fama mondiale non conosca l'atteggiamento dei musulmani nei confronti del nemico. Sì, siamo zelanti nel proteggere la nostra Patria, la nostra religione e il nostro popolo. Chiediamo al nemico di arrendersi e ai nostri cittadini di difendersi. Questa è crudeltà?", ha proseguito Kadyrov, che in questi mese ha invocato l'uso delle armi nucleari tattiche in Ucraina, annunciando di essere pronto a inviare al fronte i suoi tre figli adolescenti di 14, 15 e 16 anni.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
12:59

Shoigu: "Addestrati 300mila riservisti e volontari in 2 mesi"

In due mesi sono stati addestrati più di 300mila riservisti e volontari nell'ambito della mobilitazione parziale annunciata dal governo russo per la guerra in Ucraina. Lo ha reso noto il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, citato dall'agenzia di stampa Tass. Secondo Shoigu, circa 3mila istruttori sono stati coinvolti nell'addestramento al combattimento di nuove unità militari in più di 100 campi di addestramento tra Russia e Bielorussia.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
12:45

Mosca: "Approvvigionamento militare +50% nel 2023"

Il piano di approvvigionamento militare della Russia per il 2023 crescerà del 50% per garantire alle truppe una copertura del 97% in termini di armamenti ed equipaggiamenti: lo ha reso noto il ministro della Difesa, Sergey Shoigu, durante la riunione del consiglio di amministrazione del ministero. Lo riporta la Tass. "L'anno prossimo, considerando i fondi extra di bilancio, il piano di approvvigionamento della difesa crescerà praticamente del 50%. Questo contribuirà a garantire che le unità e le formazioni in costante allerta siano rifornite al 97% di armamenti e hardware", ha affermato Shoigu. Il ministro Shoigu ha sottolineato l'importanza di mantenere la produzione alla sua massima capacità e di assicurare consegne tempestive alle truppe. Il capo della difesa ha inoltre sottolineato che è necessario continuare la modernizzazione e lo sviluppo di armi all'avanguardia, con il loro successivo utilizzo in Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
12:31

Bombardato ospedale Sumy, morto un adolescente

L'esercito russo ha bombardato questa mattina l'ospedale di Belopolye, nella regione nord-orientale di Sumy, un adolescente è rimasto ucciso: lo riferisce Kyrylo Tymoshenko dall'ufficio presidenziale ucraino. "Regione di Sumy, 30 novembre, al mattino la Federazione Russa ha bombardato un ospedale a Belopolye. Un adolescente è morto. Le case e le auto vicine sono state danneggiate". Tymoshenko ha aggiunto che nelle ultime 24 ore le truppe russe hanno lanciato 158 attacchi di artiglieria e 28 di mortaio nelle zone di confine della regione di Sumy: linee elettriche, case private, magazzini di grano, edifici sono stati danneggiati

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
12:23

Bombe russe sull'Ucraina, ieri 5 civili uccisi

Cinque civili sono morti e altri 21 sono rimasti feriti in Ucraina in seguito agli attacchi delle forze russe di ieri: lo ha reso noto su Telegram il vice capo dell'Ufficio del presidente, Kyrylo Tymoshenko, come riporta Ukrinform. Secondo le amministrazioni militari regionali, le vittime e 15 feriti sono state segnalate nella regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale, mentre gli altri feriti si trovano nelle regioni di Dnipropetrovsk, Kharkiv e Kherson.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
11:57

Kiev: "Attacco russo su ospedale a Sumy, ucciso adolescente"

"Questa mattina i russi hanno bombardato l'ospedale di Bilopija (nella regione di Sumy ndr). È morto un adolescente". Lo riferisce il vice capo dell'ufficio di presidenza ucraino, Kyrylo Tymoschenko, via Telegram.  "Le case e le auto vicine sono state danneggiate", aggiunge, "solo nell'ultimo giorno i russi hanno effettuato 158 attacchi di artiglieria e 28 di mortaio nella regione di Sumy".

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
11:37

Mosca: "Jet russi e cinesi non hanno violato spazi aerei terzi"

Bombardieri strategici russi e cinesi hanno compiuto una missione di pattugliamento di più ore sul Mar del Giappone e sul Mar cinese orientale e torneranno alla base. Lo ha spiegato il ministero della Difesa russo, assicurando che i velivoli di entrambi i Paesi "hanno agito nel rigoroso rispetto del diritto internazionale e non è stata consentita alcuna violazione dello spazio aereo di Paesi terzi". Secondo l'agenzia sudcoreana Yonhap, invece, due bombardieri cinesi H-6 e sei jet da guerra russi sono entrati nella zona di identificazione della difesa aerea (Adiz nell'acronimo in inglese) della Corea del Sud senza preavviso, spingendo l'esercito di Tokyo e Seul a far decollare i propri caccia.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
11:21

Incendio in deposito petrolio in regione russa confine

Un incendio di origine sconosciuta infuria in un deposito petrolifero nell'Oblast di Bryansk in
Russia, vicino al confine con l'Ucraina. Lo ha reso noto il governatore locale.  "Due depositi di prodotti petroliferi sono in fiamme nel quartiere di Surazhsky", ha detto Alexander Bogomaz sui social media. Il quotidiano russo Izvestia sostiene che sia stato un proiettile da un drone ad appiccare il fuoco al serbatoio di stoccaggio, e che poi altri due carri armati hanno preso fuoco. Bryansk è  una città situata a 150 chilometri dal confine con l'Ucraina. "Sul posto sono presenti i vigili del fuoco", ha aggiunto il governatore, precisando che finora non sono state
segnalate vittime. L'incendio interessa un'area di 1.800 chilometri quadrati e più di 80 persone sono al lavoro per cercare di domarlo. Citando i servizi di emergenza, l'agenzia di stampa statale russa Tass ha precisato che l'incendio si e' diffuso su un'area di 4mila metri quadrati.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
11:08

Conte: "Serve pace, non si pensi a disfatta Russia"

"L'Italia sulla crisi ucraina svolga un vero ruolo da protagonista promuovendo una conferenza di pace. Non possiamo continuare a pensare ad una illusoria disfatta della Russia". Lo ha detto Giuseppe Conte (M5S) in dichiarazione di voto sulle mozioni sull'Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
10:54

Russi crivellano di colpi il museo d'arte di Kherson

In mattinata le truppe russe hanno crivellato di colpi il Museo d'arte regionale di Kherson, ha riferito il vicepresidente del Consiglio regionale Yuriy Sobolevskyi, citato da Ukrinform. "Questa mattina è stato colpito il Museo d'arte regionale di Kherson Oleksiy Shovkunenko. L'edificio è stato danneggiato: le finestre sono state rotte, i muri sono stati crivellati", ha detto. In precedenza dai musei della città meridionale ucraina – hanno rivelato gli amministratori regionali – erano stati rubati i reperti più preziosi. In particolare, al museo d'arte è stato sottratto circa l'80% della sua collezione.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
10:38

Nuovo direttore a Zaporizhzhia. Russi: "Non ce ne andiamo"

"Yury Chernichuk, un ex ingegnere capo dell'agenzia atomica ucraina Energoatom, è stato nominato nuovo direttore della centrale nucleare di Zaporizhzhia dalle autorità russe che controllano l'impianto, situato nella cittadina di Energodar. Lo ha annunciato Renat Karchaa, consigliere di Rosenergoatom, l'agenzia di Mosca che gestisce le centrali nucleari. "Non ci sono segnali di un nostro ritiro dalla centrale di Zaporizhzhia o da Energodar", ha affermato Karchaa in un'intervista alla televisione Rossiya 24 ripresa dall'agenzia Interfax.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
10:28

Pattugliamenti congiunti aerei strategici russi e cinesi

Bombardieri strategici russi Tu-95MS e cinesi H-6K hanno condotto operazioni congiunte di pattugliamento sul Mar del Giappone e sul Mar Cinese Orientale durate otto ore, per atterrare poi ciascuno per la prima volta presso aeroporti dell'altro Paese. Lo ha detto il ministero della Difesa russo, sottolineando che si è trattato di un'operazione prevista da accordi relativi alla cooperazione bilaterale e che non era diretta contro Paesi terzi.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
09:59

Isw: "Carenza attrezzature e personale, in Russia si profila nuova mobilitazione"

La Russia continua a sperimentare carenze di attrezzature e personale. Lo riferisce nel suo bollettino quotidiano l'Istituto per lo studio della guerra (Isw), citando un blogger militare russo che sostiene che le forze russe userebbero artiglieria della Seconda Guerra Mondiale e attrezzature militari economiche e di bassa qualità. A causa della carenza di attrezzature e di personale, alcuni media hanno parlato della possibilità di una seconda ondata di mobilitazione. Gli analisti americani citano fonti russe che hanno riferito di azioni ufficiali "indicative di una probabile seconda ondata di mobilitazione per la quale il sistema militare russo è altamente impreparato".

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
09:50

Zelensky: "Entro fine anno Russia perderà 100.000 soldati"

Volodymyr Zelensky è convinto che entro la fine dell'anno saranno 100.000 i militari russi uccisi in Ucraina. "Quest'anno la Russia perderà centomila dei suoi soldati uccisi e solo Dio sa quanti mercenari", ha affermato il presidente ucraino nel suo discorso serale di ieri. "E l'Ucraina resisterà – ha aggiunto – E il mondo farà di tutto per garantire che tutti coloro che sono colpevoli di questa guerra criminale vengano portati davanti alla giustizia".
Zelenskyi ha anche affermato che la situazione al fronte rimane difficile. Nonostante le enormi perdite, infatti, i russi stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk, prendere piede nella regione di Luhansk, spostarsi nella regione di Kharkiv e stanno pianificando di spingersi in direzione meridionale. "Continueremo a difenderci – ha detto ancora Zelensky – non permetteremo al nemico di realizzare le sue intenzioni. Hanno detto che avrebbero preso la regione di Donetsk, in primavera, estate, autunno. Questa settimana sta già iniziando l'inverno. E ogni giorno perdono lì centinaia di mobilitati e mercenari".

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
09:38

Ucraina: altri 500 russi uccisi in 24 ore, bilancio sale a 88.880

L'Ucraina ha reso noto che altri 500 soldati russi sono morti in guerra nelle ultime 24 ore, portando il totale delle vittime in combattimento dal 24 febbraio a circa 88.880.
Lo Stato maggiore della Difesa di Kiev ha dichiarato inoltre di avere eliminato altri tre carri armati e altri sei veicoli corazzati.
Le cifre sulle vittime pubblicate dall'Ucraina sono contestate dalla Russia, che afferma che il suo bilancio delle vittime della guerra è molto più basso.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
08:57

Von der Leyen: "Creeremo tribunale ad hoc su crimini Russia"

"La Russia deve pagare per i suoi crimini orribili. Collaboreremo con la Corte penale internazionale e contribuiremo alla creazione di un tribunale specializzato per giudicare i crimini della Russia. Con i nostri partner, ci assicureremo che la Russia paghi per la devastazione che ha causato, con i fondi congelati degli oligarchi e i beni della sua banca centrale". E' quanto annuncia in un tweet la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. L'esecutivo europeo, nelle prossime ore, invierà ai Paesi membri una proposta ad hoc per permettere che le responsabilità della Russia possano essere giudicate davanti a una Corte.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
08:43

Missile su centro di distribuzione del gas a Zaporizhzhia

Gli attacchi russi sferrati durante la notte hanno colpito un punto di distribuzione del gas nel distretto di Zaporizhzhia, causando un incendio che poi è stato spento. Ad annunciarlo su Telegram alle prime ore di oggi è stato Oleksandr Starukh, capo dell'Amministrazione regionale militare di Zaporizhzhia.

Non si hanno notizie di feriti. "In uno degli insediamenti del distretto di Zaporizhzhia, un punto di distribuzione del gas è stato danneggiato a seguito dell'esplosione di un razzo, probabilmente un S-300, che ha causato un incendio. Fortunatamente, non ci sono feriti", ha scritto.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
08:26

Bombe russe sul Donetsk, uccisi 5 civili

Cinque civili sono stati uccisi e altro 15 sono rimasti feriti nei bombardamenti russi di ieri nella regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale: lo ha reso noto su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale, Pavlo Kyrylenko su Telegram, come riporta Ukrinform.

"Il 28 novembre 2022, i russi hanno ucciso cinque civili nella regione di Donetsk: due a Bakhmut, due a Drobysheve e uno a Lyman. Altre quindici persone sono rimaste ferite", ha scritto Kyrylenko sottolineando che è ora impossibile avere il numero esatto di vittime a Mariupol e Volnovakha.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
08:12

Zelensky: i russi "stanno progettando qualcosa nel Sud"

Il presidente dell'Ucraina, Vlodymyr Zelensky, ha scritto su Telegram che "nonostante le enormi perdite russe, gli occupanti stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk, prendere piede nella regione di Luhansk, spostarsi nella regione di Kharkiv": "Stanno progettando qualcosa nel Sud", ha commentato. "Ma stiamo resistendo e, cosa più importante, non permettiamo al nemico di realizzare le sue intenzioni", ha aggiunto Zelensky, nel suo consueto messaggio notturno.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
08:04

Tajani: "Nato proteggerà Balcani e i vicini dell'Ucraina"

"Abbiamo bisogno di più Europa nei Balcani occidentali, questa è la nuova strategia dell'Italia. La stabilità è cruciale per mantenere la pace ma anche per contrastare l'immigrazione clandestina. Come Nato dobbiamo proteggere tutti i Paesi dei Balcani occidentali e i vicini dell'Ucraina: ora è importante lavorare insieme perché l'unità è la cosa più importate e lancia un messaggio chiaro alla Russia, che siamo pronti a proteggere questi Paesi". Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani arrivando al secondo giorno della ministeriale Nato.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
07:40

Kuleba:"Ci servono Patriots e generatori, fate presto"

"Abbiamo bisogno di sistemi di difesa aerea, in particolare Patriots, e trasformatori per la rete elettrica. Di questo si discute oggi a Bucarest. L'ultima volta che ho partecipato a una ministeriale Nato ho usato tre parole: armi armi e armi. Questa volta ne userò altre tre: presto presto presto". Lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba parlando al fianco del segretario generale dell'Alleanza Jens Stoltenberg.

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
07:23

Zelensky: "Importante superare questo inverno, stiamo vincendo"

Il problema più urgente per l'Ucraina, oggi, sono gli attacchi russi alle infrastrutture energetiche e la minaccia di blackout e il mondo intero dovrebbe essere a conoscenza di questo problema, nonché di ciò di cui l'Ucraina ha bisogno per garantire normali condizioni di vita alla popolazione civile. Lo ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky incontrando la vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2016 Jamala, che si recherà negli Stati Uniti, dove parteciperà ad eventi culturali e incontrerà alti funzionari americani. "Per noi è importante superare questo inverno. Siamo in grado di vincere e stiamo vincendo", ha spiegato. "Gli Stati Uniti sono leader nel sostenere l'Ucraina e senza il loro aiuto, di cui continuiamo a aver bisogno, sarebbe molto difficile per noi", ha aggiunto Zelensky durante l'incontro

A cura di Biagio Chiariello
30 Novembre
07:10

Le notizie di oggi sulla guerra Ucraina-Russia

Zelensky: "Importante superare questo inverno, stiamo vincendo", Kiev: "Navi russe con 84 missili in Mar Nero e Mediterraneo". Ministro Kuleba:'"Ci servono Patriots e generatori, fate presto". Gli Stati Uniti vogliono il riconoscimento del gruppo mercenario russo Wagner come "organizzazione terroristica". Aiea: "Rafforzeremo presenza in tutte centrali nucleari"

A cura di Biagio Chiariello
3303 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni