Guerra in Ucraina
18 Novembre 2022
07:06
AGGIORNATO18 Novembre

Le notizie del 18 novembre sulla guerra in Ucraina

Le notizie del 18 novembre sulla guerra tra Russia e Ucraina. Usa: "Nessun colloquio con Mosca senza coinvolgere Kiev". Finlandia alza un muro lungo 200 km al confine russo. Zelensky chiede nuovamente all'Occidente aiuti per a difendersi dagli attacchi aerei russi: "10 milioni di ucraini senza elettricità".

Filorussi denunciano bombardamento ucraino di una scuola a Donetsk. Onu esamina video sui prigionieri russi uccisi in Ucraina.

La Polonia promette di chiudere il prima possibile l’indagine sul missile che ha fatto due morti. L'AIEA intanto ha adottato una risoluzione che chiede alla Russia di abbandonare la centrale nucleare di Zaporizhzhia.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina
18 Novembre
22:50

Media ucraini: "Diverse esplosioni avvertite questa sera a Zaporizhzhia"

Diverse esplosioni sono state avvertite questa sera nella città di Zaporizhzhia, controllata dall'Ucraina. Lo riportano i media ucraini. Almeno cinque esplosioni si sarebbero verificate a Zaporizhzhia, secondo Strana.ua, che ha affermato che le deflagrazioni sono state avvertite nel centro della città. Più tardi nella notte, Strana.ua ha riferito, citando le autorità locali, che un'infrastruttura industriale è stata attaccata a Zaporizhzhia.

A cura di Susanna Picone
18 Novembre
22:35

Riparte dopo mesi il treno che collega Kiev a Kherson

È ripartito per la prima volta dopo mesi di interruzione il treno passeggeri che collega la capitale dell'Ucraina, Kiev, alla città di Kherson, recentemente riconquistata. Lo ha detto il vice capo dell'ufficio presidenziale ucraino, Kyrylo Tymoshenko, riferisce Ukrinform. "Il primo treno è partito per Kherson! Questo è il nostro treno della vittoria! Ci sono 200 passeggeri nelle carrozze che hanno acquistato i biglietti". Tymoshenko ha poi chiarito che il treno per Kherson sarebbe partito da Kiev nei giorni pari e sarebbe tornato da Kherson nei giorni dispari. "Proprio come questo treno, riporteremo tutto alla normalità a Kherson!" ha aggiunto, ringraziando quelli che attualmente stanno lavorando per garantire che la città riceva tutto ciò di cui ha bisogno.

A cura di Susanna Picone
18 Novembre
22:10

Blinken: "La Russia non può vincere, si ritiri dall'Ucraina"

"La Russia deve mettere fine a detenzioni e sparizioni, ritirare le sue forze dall'Ucraina e porre fine a una guerra che non può vincere e non vincerà, non importa quanto brutali siano le sue tattiche". Lo scrive il segretario di Stato americano, Antony Blinken, presentando il nuovo rapporto ‘Conflict Observatory' che documenta nuovi abusi delle truppe di Vladimir Putin in Ucraina.

A cura di Susanna Picone
18 Novembre
21:45

Cremlino: “Berlusconi mediatore nel dialogo con Kiev? Accogliamo ogni sforzo per la pace”

Il Cremlino ha commentato l’ipotesi che Silvio Berlusconi possa fare da mediatore in un negoziato di pace tra Russia e Ucraina, ipotesi lanciata dal settimanale The Spectator: “Pronti ad accogliere qualsiasi sforzo per la pace”. L'articolo.

A cura di Susanna Picone
18 Novembre
21:30

"In Ucraina registrati 6,5 milioni di sfollati interni"

"Ancora una volta stiamo assistendo a una nuova ondata di sfollati interni. Questa ondata è causata, appunto, dall'abbassamento delle temperature e dalle limitate possibilità di fornitura elettrica o di riscaldamento nelle case della nostra gente. Oggi, secondo i dati ufficiali, in Ucraina sono registrati 6,5 milioni di sfollati interni". Lo afferma il capo della Chiesa greco-cattolica ucraina e arcivescovo maggiore di Kiev, monsignor Sviatoslav Shevchuk. "Noi facciamo di tutto per accoglierli, apriamo loro i nostri cuori, le nostre case, li riscaldiamo, li nutriamo: facciamo di tutto per servire le persone che si sono trovate nella situazione difficile durante la guerra", aggiunge il presule.

A cura di Susanna Picone
18 Novembre
21:04

Kiev: elettricità ripristinata in gran parte dell'Ucraina

L'elettricità è stata ripristinata quasi ovunque in Ucraina dopo che più di 10 milioni di clienti sono stati disconnessi. Lo ha riferito, Oleksandr Kharchenko, direttore dell'Energy Industry Research Center, riporta la Cnn. "Forse quasi 300 consumatori sono ancora fuori connessione, ma la maggior parte di loro è vicino alla linea del fronte", ha detto Kharchenko, fornendo aggiornamenti sui lavori di ripristino dopo gli attacchi missilistici alle infrastrutture energetiche dell'Ucraina. La situazione migliora di ora in ora, ha detto ancora Kharchenko, aggiungendo che spera "di poter avere almeno 10-12 giorni di pausa in modo da poter ripristinare la sostenibilità della rete".

A cura di Susanna Picone
18 Novembre
20:38

Zelensky: "Circa 3 milioni ettari foreste distrutte da raid russi"

Circa 3 milioni di ettari di foreste sono state distrutte in Ucraina a causa dell'aggressione armata russa. Ad affermarlo è stato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo video-discorso alla comunità universitaria irlandese. Lo riporta Ukrinform. "La Russia che presumibilmente afferma di proteggere l'ambiente naturale, ha già però distrutto quasi tre milioni di ettari di foreste nel nostro Paese con la sua aggressione! Le foreste sono bruciate a causa dei bombardamenti – ha affermato Zelensky -. E questo è solo uno dei migliaia di crimini commessi dalla Russia contro l'ambiente".

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
20:23

Kiev: "Il 30% del territorio ucraino è minato"

Il 30% circa del territorio ucraino risulta minato in conseguenza della guerra sferrata dalla Russia. Si tratta di una superficie pari al doppio di quella dell'Austria, ha annunciato questa sera il servizio di emergenza ucraino sul suo sito. L'area interessata e il numero di mine piazzate sul territorio del paese sono aumentate dieci volte rispetto al periodo precedente la guerra, in particolare rispetto ai territori dell'Ucraina orientale, teatro di conflitto tra forze ucraine e separatisti filorussi, negli anni dal 2014. Nelle regioni di Kherson e Mykolaiv, la rimozione degli ordigni esplosivi sta proseguendo, si legge ancora. L'area da sminare è di 8mila chilometri quadrat

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
19:51

Onu esamina video sui prigionieri russi uccisi in Ucraina

L'Ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr) sta esaminando il video sui prigionieri russi uccisi in Ucraina. Lo ha dichiarato Marta Hurtado, portavoce dell'ufficio Onu. "Siamo a conoscenza dei video e li stiamo esaminando. Le accuse di esecuzioni sommarie dovrebbero essere prontamente, pienamente ed efficacemente indagate, e tutti gli autori ritenuti responsabili", ha affermato Hurtado, secondo quanto riporta la Reuters sul proprio sito.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
19:44

Mosca: "Zelensky dovrà rispondere per ogni prigioniero ucciso"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dovrà rispondere di ogni prigioniero di guerra ucciso. Lo ha annunciato il ministero della Difesa della Federazione Russa. "Zelensky e i suoi scagnozzi dovranno rispondere davanti al tribunale della storia, ai popoli della Russia e dell'Ucraina, per tutti e per ogni prigioniero torturato e ucciso", ha affermato il ministero in una nota. Mosca ha accusato oggi l'esercito di Kiev di aver ucciso deliberatamente 10 prigionieri di guerra russi.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
19:27

Von der Leyen: "In Ucraina fallimento spettacolare della Russia"

"Quasi nove mesi fa, i carri armati russi hanno attraversato un confine riconosciuto a livello internazionale. Con l'obiettivo dichiarato di abbattere un governo legittimo e stabilire la legge da Mosca. Ma gli sforzi della Russia sono falliti in modo spettacolare. Si è rivelato un colossale errore strategico". Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo discorso al Manama Dialogue, in Bahrein.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
19:11

Dublino chiede espulsione dipendenti ambasciata russa

La Commissione Affari Esteri e Difesa del parlamento irlandese ha chiesto l'espulsione dal paese di funzionari ed impiegati dell'ambasciata russa a Berlino in risposta alle sanzioni annunciate recentemente da Mosca contro una cinquantina di cittadini irlandesi, tra cui il premier, Micheal Martin, il suo vice, Leo Varadkar, i ministri degli Esteri, Difesa, Giustizia e Finanze, ai quali sarà vietato l'ingresso nel paese.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
18:59

La Finlandia annuncia un muro di 200 chilometri al confine con la Russia

La Finlandia ha presentato il piano per blindare il confine con la Russia, che prevede una recinzione di 200 chilometri sui 1.300 chilometri totali della sua frontiera, per un costo di circa 380 milioni di euro. Si tratterà di una recinzione di oltre tre metri con filo spinato, telecamere per la visione notturna, luci e altoparlanti, ha annunciato il responsabile del progetto presentato oggi dall'Agenzia di frontiera.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
18:38

La Casa Bianca: "Canali aperti con la Russia per evitare rischi nucleari"

Il rischio del "potenziale uso" di armi nucleari e di "calcoli sbagliati" tra Occidente e Russia "è una delle ragioni" per cui gli Stati Uniti "vogliono mantenere aperti i canali di comunicazione" con Mosca. Lo ha sottolineato il portavoce del Consiglio per la Sicurezza nazionale, John Kirby, in riferimento al recente incontro ad Ankara del direttore della Cia, William Burns, con la sua controparte russa, o ad altri contatti di esponenti dell'Amministrazione o dei comandi militari Usa con le controparti russe.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
18:01

Dombrovksis: "Spero ok 18 miliardi Ue a Kiev per inizio dicembre"

La proposta della Commissione europea sulla nuova assistenza macrofinanziaria all'Ucraina per 18 miliardi di euro nel 2023 "è ora all'esame del Parlamento europeo e degli Stati membri dell'Ue e spero che la sua approvazione finale arrivi all'inizio di dicembre". Lo ha detto il vice presidente della Commissione Valdis Dombrovskis in un briefing a Kiev dopo l'incontro con il primo ministro ucraino Denys Shmyhal. "Ciò dovrebbe consentirci – ha sottolineato – di concordare il memorandum d'intesa quest'anno e, di conseguenza, la Commissione sarà in grado di effettuare un primo esborso nel gennaio 2023, coprendo giusto in tempo per le pressanti esigenze di finanziamento dell'Ucraina all'inizio del prossimo anno".

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
17:46

Mosca accusa Kiev di crimini guerra: "Zelensky ne risponderà'"

Mosca ha accusato Kiev di crimini di guerra e ha assicurato che il presidente ucraino Volodymyr
Zelensky verrà chiamato a risponderne. "L'uccisione intenzionale di oltre 10 militari russi immobilizzati da parte delle forze armate ucraine, con colpi diretti alla testa, non può essere presentata come una ‘tragica eccezione' sullo sfondo del presunto rispetto generale dei diritti dei prigionieri di guerra da parte del regime di Kiev", ha affermato il ministero della Difesa russo, dopo che è circolato un video nel quale sembrerebbe che militari ucraini uccidano deliberatamente dieci soldati russi catturati.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
17:26

Save the children: "Problemi istruzione causa blackout per oltre metà bambini in Ucraina"

Un genitore su due in Ucraina ha affermato che l'istruzione dei propri figli ha sofferto dopo che i ripetuti attacchi alle centrali elettriche in ottobre hanno lasciato più di 4,5 milioni di famiglie senza elettricità. Lo rileva un sondaggio di Save the Children,. L'accesso dei minori all'istruzione è destinato a peggiorare drasticamente man mano che i combattimenti continuano intorno ai centri urbani e alle aree densamente popolate come Kiev. I continui attacchi alle infrastrutture energetiche nel mese di novembre hanno lasciato circa 10 milioni di famiglie in tutto il Paese senza elettricità.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
17:14

Orban: "L'Ungheria non sosterrà nuovi piani Ue per bilancio Kiev"

L'Ungheria non sosterrà il piano dell'Unione europea per fornire all'Ucraina assistenza finanziaria per il bilancio del prossimo anno. Lo ha detto il primo ministro Viktor Orban, intervenendo in una conferenza a Budapest. Orban ha affermato che mentre l'Ungheria condanna l'aggressione della Russia e sostiene il popolo ucraino, non è disposta ad anteporre gli interessi dell'Ucraina a quelli del proprio Paese. In alternativa al piano di aiuti dell'Ue, Orban ha raccomandato ai 27 membri dell'Unione di determinare quanto sono disposti a fornire all'Ucraina e di distribuire la somma in modo "proporzionato ed equo" tra di loro senza contrarre prestiti congiunti

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
16:59

Polonia nega ingresso a delegazione russa per summit Osce

La Polonia nega alla delegazione russa l'ingresso sul suo territorio per partecipare al summit dell'Osce. Lo riferiscono fonti ministeriali di Varsavia.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
16:47

Zelensky parla con Erdogan: "Restiamo garanti della stabilità alimentare"

"In una telefonata con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan abbiamo elogiato l'estensione dell'accordo sul  grano. Ho ringraziato per aver sostenuto la nostra iniziativa sul  grano e ho assicurato che l'Ucraina rimarrà un garante della stabilità alimentare. Sono state discusse anche la sicurezza e la cooperazione  energetica". Lo ha scritto su twitter il presidente ucraino Volodymyr  Zelensky.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
16:35

Filorussi: "Continuano bombardamenti ucraini su Nova Kakhovka"

Sono ripresi la scorsa notte e sono continuati quasi ininterrottamente per tutta la giornata i bombardamenti delle forze ucraine su Nova Kakhovka, la cittadina nella regione di Kherson situata sulla sponda sinistra del fiume Dnepr e controllata dalle forze russe, dove sorge la diga che chiude il bacino di Kakhovka e ospita una importante centrale idroelettrica. Lo affermano fonti della locale amministrazione filorussa, aggiungendo che nei bombardamenti di ieri due civili erano rimasti uccisi e altri sei feriti, mentre sette case erano state distrutte ed erano stati riportati seri danni alle linee dell'alta tensione.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
16:20

Kiev: "Quasi la metà del sistema elettrico fuori uso"

Quasi la metà del sistema energetico ucraino è stato messo fuori uso dagli attacchi missilistici dei russi. Lo ha comunicato il ministro Denys Shmyhal durante un briefing con il vicepresidente esecutivo della Commissione europea Valdis Dombrovskis. "Solo il 15 novembre, la Russia ha lanciato circa 100 missili contro le città ucraine. Quasi la metà del nostro sistema energetico è stato disabilitato", ha detto Shmyhal, secondo quanto riporta Unian.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
15:54

Mosca: "10 prigionieri russi uccisi dagli ucraini"

Oltre 10 soldati russi fatti prigionieri sono stati uccisi dagli ucraini con colpi d'arma da fuoco alla testa, secondo quanto afferma il ministero della Difesa di Mosca, citato dall'agenzia Ria Novosti.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
15:43

Polonia: "Ci prepariamo per nuova ondata di profughi"

La Polonia si prepara per la probabile nuova ondata di profughi provenienti dall'Ucraina dove i russi stanno distruggendo brutalmente l'infrastruttura energetica. Lo ha detto il presidente polacco Andrzej Duda oggi a Rzeszow, la città nel sud del Paese che a partire da marzo scorso ha accolto in massa gli ucraini in fuga a causa della guerra. "Avete superato il test brillantemente", ha ringraziato il capo di Stato ribadendo la richiesta di solidarietà. Secondo Duda, la Polonia vedrà a breve nuovi massicci arrivi di ucraini privati della possibilità di vivere d'inverno nelle loro case distrutte, senza la corrente e non riscaldate. Le statistiche della Guardia di frontiera polacca informano che ogni giorno entrano nel territorio polacco circa 20 mila persone dall'Ucraina (22,1 mila nelle ultime 24 ore) mentre dall'inizio della guerra gli ingressi sono stati 7,8 milioni e mentre sono rientrate in Ucraina 6 milioni di persone. Secondo la ministra polacca per l'integrazione Agnieszka Scigaj attualmente in Polonia risiede circa 1,4 milione di profughi ucraini. A quella cifra si aggiunge però- secondo Oko.press – 1,35 milione di ucraini che risiedevano nel Paese prima dell'inizio della guerra. La maggior parte abita nelle grandi città, come Varsavia, Katowice, Breslavia, Danzica. Soltanto nella capitale polacca dall'inizio dell'aggressione russa in Ucraina sono nati 289 bambini ucraini.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
15:29

Varsavia: "Avviati negoziati con Kiev per inchiesta su missile"

Varsavia e Kiev hanno avviato negoziati per vedere in che modo l'Ucraina può essere coinvolta nelle indagini sul missile caduto il 15 sera in Polonia. Lo ha detto Jacek Siewiera capo dell'Ufficio polacco per la sicurezza nazionale, parlando all'emittente Tvn24. In discussione ci sono due modalità di collaborazione: l'Ucraina potrebbe presentare una richiesta internazionale di assistenza legale alla Polonia, oppure il procuratore generale polacco potrebbe organizzare un gruppo di inquirenti internazionali. "Al momento la parte ucraina non ha chiesto assistenza legale, sono in corso colloqui, forse hanno concluso a favore del gruppo internazionale", ha affermato Siewiera.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
15:12

Media ucraini: "Su Kiev usato un missile nucleare senza testata atomica"

Uno dei missili lanciati ieri su Kieve abbattuto dalla contraerea ucraina era un missile da crocieraX-55, che può portare testate nucleari ma che stavolta ne era privo: lo scrive il portale di notizie militari open source Defense Express. La notizia è stata rilanciata dai media ucraini.  Gli esperti ritengono che le scorte di missili da crociera convenzionali in Russia si stiano esaurendo a un livello critico per il Cremlino. Questo sarebbe il motivo per cui Mosca ha cominciato a utilizzare il missile X-55 dall'arsenale nucleare dotandoli tuttavia di testata convenzionale, sottolinea la pubblicazione.

A cura di Biagio Chiariello
18 Novembre
14:57

Orban contro l'Ue: "Sanzioni a Mosca sono un passo verso la guerra"

Le sanzioni dell'Ue contro la Russia sono "un passo verso la guerra": ne è convinto il premier ungherese Viktor Orban che è tornato a criticare la strategia di Bruxelles, ritenuta "pericolosa". "Chiunque intervenga economicamente in un conflitto militare prende posizione", ha aggiunto Orban durante la sua tradizionale intervista a una radio vicina al governo. "A poco a poco, stiamo scivolando verso la guerra", ha insistito.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
14:44

Kiev: famiglia con due bambini uccisa nella regione di Zaporizhzhia

Secondo la polizia ucraina, la scorsa notte l'esercito russo ha ucciso a colpi di pistola una famiglia con due bambini nella regione di Zaporizhzhia. Le forze dell'ordine hanno diffuso i nomi delle quattro vittime colpite nel villaggio di Kamysh-Zarya, nel distretto di Pology. Secondo le forze dell'ordine ucraine ora la strada, via Poshtovaya, in cui è avvenuto l'omicidio è circondata da personale militare della Federazione Russa. Le informazioni della polizia sono state confermate dai servizi di intelligence di Kiev.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
14:32

Ucraina, Kiev: "Nuovi attacchi nel Donetsk e Lugansk"

La Russia ha lanciato nuovi attacchi contro le postazioni ucraine in prima linea nelle regioni orientali di Donetsk e Lugansk. Lo rende noto l'esercito di Kiev. "Il nemico sta concentrando i suoi sforzi per ostacolare le nostre forze di difesa in aree specifiche, lanciando assalti in direzione di Bakhmut, Avdiivka e Novopavlivka", ha detto Oleksandr Shtupun, portavoce dello stato maggiore delle forze armate ucraine.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
14:16

Kuleba: "Esperti ucraini in Polonia per indagine sul missile, piena collaborazione"

"Esperti ucraini stanno già lavorando nel sito nella zona di confine della Polonia sud-orientale, dove un missile ha ucciso due persone" lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. "Sono grato alla parte polacca per aver concesso loro l'accesso. Continueremo la nostra collaborazione in modo aperto e costruttivo, come amici" ha aggiunto Kuleba. Varsavia e i suoi alleati occidentali affermano che le prove dalla scena indicano che l'esplosione è stata causata da un missile di difesa aerea ucraino che è andato fuori strada all'inseguimento di un missile russo. Kiev però nega, affermando di avere prove di una "traccia russa" nell'esplosione.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
13:57

Colloquio telefonico Putin-Erdogan per accordo sul grano e hub del gas in Turchia

Nuovo colloquio telefonico tra Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan. Lo ha reso noto il Cremlino, secondo cui il presidente russo e il presidente turco hanno discusso dell'accordo sul grano, esteso nei giorni scorsi di altri 4 mesi. Nel colloquio telefonico, Recep Tayyip Erdogan ha ringraziato Vladimir Putin per "la posizione costruttiva" per l'estensione dell'accordo sul grano per altri 4 mesi. È quanto riporta su Twitter l'agenzia Anadolu. "Particolare attenzione viene prestata alle prospettive di attuazione dell'iniziativa, lanciata dal presidente russo a ottobre e sostenuta da Recep Tayyip Erdogan, per creare un importante hub del gas in Turchia", ha affermato invece il Cremlino.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
13:38

Putin presiede Consiglio di sicurezza in presenza: "Migliorare la protezione dei territori"

Il Presidente russo Vladimir Putin ha tenuto una riunione operativa al Cremlino con i membri permanenti del Consiglio di sicurezza, in presenza. Lo riporta NIA Novosti sottolineando che "per la prima volta da molto tempo, un incontro del genere si tiene di persona e non online". Il consiglio ha discusso della sicurezza e di come "migliorare la protezione civile". "Sono state discusse questioni relative al miglioramento della protezione civile" si è limitato a dire il Cremlino. In precedenza, i media russi, così come le autorità, hanno ripetutamente parlato di verificare la prontezza dei rifugi in caso di bombardamenti in varie città della Russia sullo sfondo della guerra contro l'Ucraina. Nelle zone di confine iniziarono persino a costruire "linee di difesa"

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
13:17

Aiuto finanziario dell'Ue all'Ucraina: Dombrovskis da Zelensky

Il vice presidente della Commissione europea, Valdis Dombrovksis, si è recato a Kiev dov'è stato ricevuto dal presidente Volodymyr Zelensky. "È stato un buon incontro. Ho ribadito la solidarietà dell'Ue con l'Ucraina mentre la Russia continua la sua brutale guerra, uccidendo cittadini e distruggendo infrastrutture. Abbiamo anche discusso del sostegno finanziario di emergenza dell'Ue per favorire l'integrazione economica dell'Ucraina e il processo di
adesione all'Unione", ha spiegato Dombrovskis in un tweet.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
13:03

Ripartono collegamenti ferroviari e reni tra Kiev e Kherson

Le autorità ucraine hanno annunciato la riapertura della linea ferroviaria tra la capitale Kiev e Kherson, una settimana dopo il ritiro dell'esercito russo da questa importante città del sud. "Il primo viaggio avrà luogo oggi alle 22.14 (21.14 italiane) dalla capitale, e arriverà domani verso le 09.00 a Kherson", ha dichiarato su Facebook il funzionario locale Sergei Khlan, aggiungendo che "circa 200 passeggeri viaggeranno a bordo" del treno.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
12:47

Missili russi su Izium, otto persone ferite

Oleh Synyehubov , governatore di Kharkiv , ha detto che giovedì otto persone sono rimaste ferite a seguito di un attacco russo su quelle che ha descritto come "apparecchiature per l'industria del gas" a Izium .

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
12:31

Peskov sulla centrale di Zaporizhzhia: "Continueremo a parlare con l'Aiea"

La Russia continuerà a mantenere i propri contatti con l'Aiea. Lo ha detto il portavoce del presidente russo Dmytri Peskov, commentando l'appello dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica alla Russia a ritirare le sue forze armate dal territorio della centrale nucleare di Zaporizhzhia. "Continueremo a parlare con l'Aiea", ha affermato Peskov, rispondendo all'invito del consiglio dei governatori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica a ritirare i suoi militari e altro personale russo dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia, ad abbandonare "rivendicazioni infondate" sulla proprietà dell'impianto e a cessare qualsiasi attività negli impianti nucleari ucraini.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
12:14

La Polonia dipsone funerali di stato per le due vittime del missile che ha colpito il villaggio al confine

La Polonia celebrerà i funerali di stato per le due persone uccise da un missile che ha colpito il loro villaggio al confine con l'Ucraina martedì scorso. Lo ha detto il parroco locale all'agenzia di stampa polacca Pap, aggiungendo che i funerali si svolgeranno separatamente, sabato e domenica. Il missile, che ha colpito una fattoria a Przewodów, a circa 6 chilometri dal confine con l'Ucraina, ha ucciso un trattorista di 60 anni e un magazziniere di 62 anni. Sia la Polonia che la Nato hanno detto che l'incidente è stato causato da un missile antiaereo ucraino, attribuendo la colpa finale a Mosca per aver messo Kiev in una posizione in cui deve difendersi dagli attacchi russi.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
11:47

Putin parla al telefono con Erdogan

Secondo quanto comunicato dal Cremlino il presidente russo Vladimir Putin ha parlato al telefono con il suo omologo turco Erdogan. Nei giorni scorsi il presidente turco aveva annunciato la chiamata. Ankara si è proposta come mediatrice nel conflitto in Ucraina. Erdogan avrebbe ringraziato Putin per l'estensione del trattato sul grano. Il presidente turco, Recep Tayyip Erdoğan, ieri ha affermato di ritenere che né la Russia né gli Stati Uniti hanno intenzione di utilizzare armi nucleari

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
11:36

A Leopoli è tornata l'elettricità: si procede con bonifica di ordigni russi

A Leopoli è tornata l'elettricità e si procede ora con la bonifica degli ordigni russi. Lo ha detto Il sindaco Andruy Sadovy . Il primo cittadino ha pubblicato un aggiornamento dalla città con alcune buone notizie, scrivendo che dalle 8 di oggi “l'alimentazione elettrica è stata ripristinata in quasi tutta la città e che l'approvvigionamento idrico e il riscaldamento sono stati ripristinati. C'è l'acqua calda e fredda”.

Maksym Kozytskyi , governatore di Leopoli , ha avvertito i residenti che potrebbero sentire "suoni simili a esplosioni" oggi nella regione. Su Telegram sta tentando di rassicurare le persone che "la situazione è sotto controllo" e che sarà il suono delle detonazioni controllate per neutralizzare i resti dei missili russi colpiti dalle difese aeree all'inizio della giornata.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
11:17

Peskov: "Nessun piano per incontro Biden Putin"

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che non ci sono prospettive o piani per un vertice tra il presidente russo Vladimir Putin e il presidente americano Joe Biden. In precedenza il viceministro degli esteri di Mosca Sergei Ryabkov aveva affermato che la Russia non esclude ulteriori incontri ad alto livello con gli Stati Uniti sulla "stabilità strategica". "Se gli americani mostreranno interesse e prontezza, non rifiuteremo", ha riferito Ryabkov secondo Reuters ai media statali russi.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
11:06

Secondo Medvedev, Congresso Usa metterà fine al sostegno a Kiev

Secondo l'ex presidente russo Dmitry Medvedev , con il rafforzamento dei Repubblicani dopo le elezioni di Midterm il Congresso Usa a lungo andare "sospenderà il sostegno senza riserve al regime nazionalista dell'Ucraina", perché "l'America ha sempre abbandonato i suoi amici". L'atteggiamento tra i cittadini americani comuni "comincerà ad indirizzarsi verso la realtà", ha aggiunto Medvedev, e ciò "continuerà a crescere fino a che il Congresso sospenderà" appunto il suo sostegno a Kiev. no la pensa così però il vicepresidente del Consiglio della Federazione Konstantin Kosachev secondo il quale "In questa fase, questa iniziativa dei Repubblicani appare più come un tentativo dei repubblicani di regolare i conti con l'avversario politico su questo tema, piuttosto che come una richiesta di revisione della politica americana di assistenza militare all'Ucraina".

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
10:47

Il procuratore svedese conferma: resti di esplosivi su Nord Stream

Il procuratore svedese conferma il ritrovamento dei resti di esplosivi nel sito del sabotaggio del Nord Stream. In una dichiarazione, il procuratore Mats Ljungqvist ha dichiarato che le indagini sui danni ai gasdotti Nord Stream 1 e 2 hanno  confermato che l'incidente è stato un sabotaggio e ha affermato che sono state trovate tracce di esplosivo. Il comunicato prosegue affermando che “l'istruttoria è molto complessa e articolata” e che i lavori proseguono. La dichiarazione non nomina alcun sospetto.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
10:32

Crosetto: "Russia punta a creare esodi di massa per punire l'Europa"

Il ministro alla Difesa Guido Crosetto sente il dovere di "seguire una guerra che l'Italia non ha voluto o cercato, e farlo nel modo più serio possibile. L'obiettivo è farla finire e arrivare alla pace" dice in un'intervista al QN. L'attacco russo all'Ucraina "ha cambiato strategia: ora si rivolge contro le popolazioni civili e punta a provocare esodi di massa di milioni di persone che devono decidere se morire di freddo o lasciare le loro case. Distruggere le infrastrutture ucraine e mettere al buio le città vuol dire puntare a esportare la guerra in Europa, mandandoci migliaia di profughi per punirci di aver voluto aiutare l'Ucraina".

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
10:17

Gb: "Russia ridistribuirà parte delle forze per offensiva vicino a Bakhmut"

"La Russia proverà a ridistribuire parte delle forze recuperate da Kherson per rafforzare l'offensiva vicino a Bakhmut, nel Donetsk". Lo afferma l'intelligence britannica nel suo rapporto quotidiano. Secondo il ministero della Difesa di Londra, "è  probabile che la Russia alla fine cerchi di ridispiegare parte delle forze recuperate da Kherson per rinforzare ed espandere le sue operazioni offensive vicino alla città di Bakhmut, nella regione di Donetsk". In un tweet, il ministero ha scritto: "È probabile che la Russia tenterà di ridistribuire alla fine alcune delle forze recuperate da Kherson per rafforzare ed espandere le sue operazioni offensive vicino alla città di Bakhmut nell'oblast di Donetsk.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
10:03

Kiev: guerra può finire prima della liberazione di tutti i territori

Il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak ha affermato in un briefing con i giornalisti che la guerra con la Russia potrebbe finire prima che l'Ucraina liberi tutti i territori con mezzi militari. Podolyak ha commentato così la dichiarazione del capo di stato maggior americano Mark Milley secondo cui è molto bassa la probabilità di liberazione militare di tutti i territori occupati dai russi, compresa la Crimea.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
09:48

Kiev, sale a 433 il numero dei bambini uccisi da inizio guerra

Dall'inizio dell'invasione russa, il 24 febbraio, 433 bambini ucraini hanno perso la vita e più di 837 sono rimasti feriti a causa dei bombardamenti russi. Lo rende noto l' Ufficio del Procuratore Generale di Kiev, come riporta Ukrinform.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
09:29

Londra: russi preparano difese in Crimea, decine di chilometri dietro il fronte

L'intelligence militare del Dipartimento della Difesa del Regno Unito indica che la priorità dell'esercito russo nelle parti occupate dell'Ucraina rimane la preparazione delle linee difensive. Dopo la ritirata dalla riva destra del Dnepr, l'esercito russo continua a dare la priorità al riequipaggiamento, alla riorganizzazione e alla preparazione della difesa nella maggior parte delle aree dell'Ucraina, affermano gli autori del rapporto. L'esercito russo avrebbe  equipaggiato nuovi sistemi di trincee vicino al confine con la Crimea, decine di chilometri dietro il fronte attuale, così come lungo il fiume Severny Donets tra le regioni di Donetsk e Luhansk. Alcuni di questi luoghi si trovano fino a 60 chilometri dall'attuale linea del fronte, suggerendo che l'esercito russo si sta preparando per ulteriori importanti avnzate ucraine, afferma il rapporto.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
09:13

Kiev: nove persone uccise da missili russi a Zaporizhzhia

Kyrylo Tymoshenko , vice capo dell'ufficio del presidente dell'Ucraina, ha affermato che altri due corpi sono stati recuperati a Vilniansk nella regione di Zaporizhzhia  facendo salire a nove le vittime degli attacchi missilistici russi sulla zona .

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
08:59

Papa Franceco: "In Ucraina la pace è possibile, Vaticano sempre pronto a mediare"

La pace in Ucraina "è possibile però bisogna che tutti si impegnino per smilitarizzare i cuori. Dobbiamo essere tutti pacifisti. Volere la pace, non solo una tregua che magari serva solo per riarmarsi", lo ha detto Papa Francesco confermando poi la disponibilità del Vaticano a "fare tutto il possibile per mediare e porre fine al conflitto in Ucraina". In un'intervista a La Stampa alla vigilia della sua visita ad Asti, il Pontefice sottolinea che la Segreteria di Stato del Vaticano "lavora e lavora bene e sta valutando qualsiasi ipotesi e dando valore a ogni spiraglio che possa portare verso un cessate il fuoco vero, e dei negoziati veri". Nel frattempo, "siamo impegnati nel sostegno umanitario al popolo della martoriata Ucraina, che porto nel cuore insieme alle sue sofferenze – spiega -. E poi cerchiamo di sviluppare una rete di rapporti che favorisca un avvicinamento tra le parti, per trovare delle soluzioni. Inoltre, la Santa Sede fa quello che deve per aiutare i prigionieri".

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
08:46

L'Aieia chiede alla Russia di abbandonare la centrale nucleare di Zaporizhzhia

L'Aieia  chiede alla Russia di abbandonare la centrale nucleare di Zaporizhzhia. Il consiglio dei governatori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) ha votato a favore di una risoluzione che richiede a Mosca di ritirare il suo personale militare e altro personale russo dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia e di interrompere tutte le attività negli impianti nucleari ucraini. La risoluzione è stata sostenuta dalla maggioranza del consiglio, che comprende 35 paesi. Afferma inoltre che l'Aiea  non ha trovato segni di attività nucleare non dichiarata o materiali relativi allo sviluppo di dispositivi di dispersione delle radiazioni (le cosiddette "bombe sporche") in Ucraina. La risoluzione esprime inoltre profonda preoccupazione per la pressione sul personale ucraino della centrale di Zaporizhzhia, nonché per le ripetute interruzioni dell'approvvigionamento energetico esterno dovute ai bombardamenti.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
08:30

Filorussi denunciano bombardamento ucraino di una scuola a Donetsk

I filorussi denunciano bombardamento ucraino di una scuola a Donetsk. Lo riporta l'agenzia di stampa statale russa RIA Novosti riferendo che una scuola è stata colpita da un bombardamento ucraino nella regione occupata di Donetsk, una delle aree dell'Ucraina che la Federazione Russa sostiene di aver annesso. Cita il sindaco di Donetsk, imposto dalla Russia, Aleksey Kulemin , che ha affermato che dieci proiettili sono stati sparati contro i quartieri centrali della città, due dei quali sono caduti nelle immediate vicinanze della scuola. Poiché i bombardamenti sono avvenuti durante il coprifuoco, non ci sono state vittime m le finestre sono andate i frantumi e i muri dell'edificio scolastico sono stati colpiti da schegge.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
08:24

Un civile è stato ucciso e quattro feriti negli attacchi russi a Bakhmut

Un civile è stato ucciso e quattro sono rimasti feriti negli attacchi russi a Bakhmut, nella regione di Donetsk. Lo riporta il governatore di Donetsk, Pavlov Krylenko riferendo del bilancio dei bombardamenti russi di giovedì nella regione di Donetsk

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
08:03

Ucraina, repubblicani trumpiani pronti a battaglia su aiuti a Kiev

Sui finanziamenti all'Ucraina, i repubblicani della Camera di estrema destra, guidati dalla paladina dei trumpiani e del movimento Maga, Marjorie Taylor Greene, hanno promesso di dare battaglia.  Lo riporta la Cnn. In una conferenza la repubblicana ha detto di aver chiesto il voto alla Camera per una risoluzione che imponga all'amministrazione Biden di fornire tutti i documenti relativi all'assistenza inviata in questi mesi alle forze di Kiev.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
07:49

La Polonia promette di chiudere le indagine sull'incidente missilistico il prima possibile

Un portavoce del governo polacco ha detto che Varsavia sta cercando di completare le sue indagini  sull'incidente missilistico che ha ucciso due persone, il più rapidamente possibile. In un'intervista alla CNN, il portavoce del ministero degli Esteri polacco Lukasz Jasina ha affermato che l'indagine sta procedendo costantemente e le autorità del paese si aspettano di ricevere i risultati nei prossimi giorni. Secondo Yasina, anche gli esperti ucraini avranno accesso alla scena, ma prima di tutto devono essere raggiunti alcuni accordi legali. Sebbene le indagini sull'incidente non siano ancora state completate, informazioni preliminari rilasciate da politici occidentali indicano che il missile caduto in Polonia è stato lanciato dal sistema di difesa aerea ucraino per intercettare il missile russo, ma ha mancato il bersaglio.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
07:32

Zelensky: "10 milioni di cittadini senza elettricità"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che 10 milioni di ucraini sono senza energia elettrica dopo una nuova ondata di attacchi missilistici da parte della Russia che ha causato la morte di almeno sette persone. "Stiamo facendo di tutto per normalizzare la fornitura elettrica", ha detto Zelensky nel suo discorso serale. "La difesa aerea ucraina è riuscita ad abbattere sei missili da crociera e cinque droni", ha aggiunto. Ieri la Russia ha colpito l'Ucraina colpendo più installazioni energetiche e altri edifici civili meno di due giorni dopo uno dei suoi bombardamenti più pesanti. Sette persone sono morte quando un missile ha colpito il loro condominio a Vilnyansk, vicino alla città meridionale di Zaporizhzhia. Un impianto di produzione di gas e una fabbrica di missili a Dnipro sono stati tra gli ultimi obiettivi, secondo quanto riferito da funzionari governativi. I blackout maggiori sono principalmente nella capitale, Kiev, nella città occidentale di Vinnytsia, nella città portuale di Odessa, nel sud-ovest, e Sumy, nel nord-est.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
07:21

Nuovi lancio di missili russi su a Nikopol, colpiti edifici residenziali

La città di Nikopol, nella regione di Dnipropetrovsk, è stata colpita da razzi russi nella notte tra giovedì e venerdì. Secondo il capo dell'amministrazione militare regionale di Dnepropetrovsk, Valentin Reznichenko, diversi edifici residenziali sono stati danneggiati a seguito dello sciopero in città. "I russi hanno colpito più volte Nikopol. Hanno sparato più di 40 proiettili. Non ci sono state vittime", ha scritto Reznichenko nel suo canale Telegram.  Anche la notte precedente la regione di Nikopol è stata bombardata dalle truppe russe. A seguito dei bombardamrnti  40.000 famiglie sono rimaste senza acqua.

A cura di Antonio Palma
18 Novembre
07:11

Le notizie di oggi sulla guerra Ucraina-Russia

Nella notte tra giovedì e venerdì nuovi razzi russi su edifici residenziali a Nikopol. Zelensky chiede nuovamente all'Occidente aiuti per a difendersi dagli attacchi aerei russi: "10 milioni di ucraini senza elettricità". La Polonia promette di chiudere il prima possibile l’indagine sul missile che ha fatto due morti.  Kuleba: esperti ucraini in Polonia per indagare su missile. L'AIEA intanto ha adottato una risoluzione che chiede alla Russia di abbandonare la centrale nucleare di Zaporizhzhia​

A cura di Antonio Palma
3289 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni