Conflitto in Ucraina
13 Maggio 2022
06:01
AGGIORNATO20 Maggio

Le notizie del 13 maggio 2022 sulla guerra russo-ucraina

Cos’è successo nel 79esimo giorno di guerra in Ucraina. Telefonata Putin-Scholz: "Stallo negoziati colpa di Kiev". Capo Pentagono sente ministro Difesa russo per la prima volta. Ministro della Difesa Reznikov: "Puntiamo ad armare un milione persone". Finlandia verso l'adesione alla Nato, da Mosca stop a forniture di elettricità. Erdogan: "Adesione Svezia e Finlandia sarebbe un errore. Di Maio: "L'Italia sostiene l'ingresso dell'Ucraina nell'UE". Zelensky: "Pronto a parlare con Putin solo se truppe russe si ritirano, Crimea non sarà mai russa".  Mosca denuncia: "Bombe molotov contro un deposito di petrolio in Transnistria".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
13 Maggio
22:58

Kiev: "Corpi di soldati russi su vagoni frigo, pronti a restituirli"

Venerdì le autorità militari ucraine hanno caricato diversi corpi di soldati russi uccisi su vagoni frigoriferi, affermando di essere disposte a restituire i corpi in Russia in conformità con la legge interna, lo riferisce Reuters . Le autorità hanno caricato i corpi recuperati nelle aree di guerra nelle regioni di Kiev e Chernihiv. Volodymr Lyamzin, il capo della cooperazione civile-militare dell'Ucraina, ha affermato che il suo Paese sta agendo in conformità con il diritto internazionale ed è pronto a restituire i corpi alla Russia. "Secondo le norme del diritto internazionale umanitario, e l'Ucraina le sta seguendo rigorosamente, al termine della fase attiva del conflitto, le parti devono restituire i corpi dei militari di un altro paese. L'Ucraina è pronta a restituire i corpi all'aggressore" ha detto. Lyamzin ha detto che c'erano diversi treni frigorifero di stanza in diverse regioni dell'Ucraina dove venivano tenuti i corpi dei soldati russi. Diverse centinaia di corpi sono stati conservati in una struttura alla periferia di Kiev filmata da Reuters.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
22:44

Usa all'Onu: accuse di Mosca su biolaboratori in Ucraina è una farsa 

"Una conversazione veramente farsesca, e la Russia sta usando ancora una volta il Consiglio di Sicurezza". Lo ha detto il vice ambasciatore Usa all'Onu Richard Mills alla riunione del Consiglio di Sicurezza chiesta da Mosca sui presunti laboratori biologici gestiti dagli Stati Uniti in Ucraina. "Sono affermazioni categoricamente false, mentre quella che non è finzione è che la Russia ha una lunga e documentata storia di utilizzo delle armi chimiche". L'ambasciatore ha poi detto che si tratta solo del "tentativo di Mosca di distrarci dalle terribili violenze che sta commettendo in Ucraina".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
22:34

Ucraina, Russia Today: 2 nostri giornalisti feriti nell'est 

Due giornalisti del canale di notizie russo Rt sono rimasti feriti da colpi di arma da fuoco sparati dalle forze ucraine nella regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale. Lo ha affermato oggi lo stesso canale per cui lavorano in una dichiarazione. "La squadra del reporter di guerra di Rt Valentin Gorchenin è stata presa di mira dal lancio di missili ucraini vicino a Dokuchaevsk", nella Repubblica popolare di Donetsk (Dnr), ha affermato Rt nella dichiarazione pubblicata su Telegram. "Lo stesso Valentin non è stato ferito. Ma i suoi cameraman Vladimir Bataline e Viktor Miroshnikov sono rimasti feriti da schegge alle gambe e alla schiena e sono stati portati in ospedale", ha precisato la nota.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
22:26

Kiev: "Mosca punta a referendum a settembre per annessione delle zone occupate" 

La Federazione Russa potrebbe tenere l'11 settembre uno pseudo-referendum nei territori temporaneamente occupati dell'Ucraina, in particolare a Kherson, Mariupol e in altre città occupate. Lo scrive Ukrinform. "In effetti, l'intelligence militare dispone di tali dati, monitoriamo la situazione, facciamo un'analisi che potrebbe precedere i referendum – dice Vadym Skibitsky, rappresentante della direzione generale dell'Intelligence del ministero della Difesa dell'Ucraina -.Secondo le nostre stime, un tale referendum potrebbe tenersi l'11 settembre, un solo giorno di votazioni in Russia. E dobbiamo non dimenticare che circa 800.000 passaporti di cittadini russi sono stati rilasciati nelle regioni di Donetsk e Luhansk, nei territori occupati. Questo è un fattore così potente che la Russia utilizzerà come scusa per "proteggere i cittadini russi' che vivono in Ucraina", Skibitsky ha poi sottolineato che gli invasori russi non sono ancora riusciti a raggiungere i confini delle regioni di Lugansk e Donetsk come avevano pianificato in precedenza.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
22:00

Il terzo decreto del governo per l'invio di armi in Ucraina

Il terzo decreto per l'invio di armi in Ucraina è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il nuovo provvedimento, firmato dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, insieme ai ministri di Economia ed Esteri, Daniele Franco e Luigi Di Maio, contiene l'elenco degli armamenti da cedere. Nel dettaglio

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Maggio
21:18

Trattative in corso per evacuare soldati feriti dalle acciaierie Azovstal

Sarebbero attualmente in corso dei negoziati per evacuare i soldati feriti all'interno delle acciaierie Azovstal a Mariupol. Lo riporta la BBC. Palo Kyrylenko, capo dell'amministrazione militare di Donetsk, ha detto che le trattative sono difficili. "La Federazione Russa – ha spiegato – cerca di dettare le condizioni dell'evacuazione. Puntiamo ad evacuare prima i combattenti gravemente feriti".

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Maggio
20:57

Kiev: "Condividiamo linea di Draghi di coinvolgere gli Stati Uniti nel negoziato"

"Il presidente Zelenski si riferisce a Macron quando parla di leader che chiedono all'Ucraina di concedere dei territori. Ma Putin sa benissimo cosa fare per salvare la propria faccia, non abbiamo bisogno di fargli questi favori": così la vicepremier ucraina Irina Vereshchuk, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "La nostra politica estera é determinata dal presidente Zelesnki, che condivide con Draghi la linea di coinvolgere gli Stati Uniti nel negoziato".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
20:46

Armi italiane in Ucraina, in Gazzetta ufficiale terzo decreto per invio

La Gazzetta Ufficiale odierna pubblica il terzo decreto del ministero della Difesa per l'invio di armi in Ucraina. L'elenco delle armi è secretato. E' autorizzata – si legge nel provvedimento – la cessione alle autorità governative dell'Ucraina dei mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari di cui al documento classificato elaborato dallo Stato maggiore della difesa. I mezzi, i materiali e gli equipaggiamenti sono ceduti a titolo non oneroso per la parte ricevente. Lo Stato maggiore della difesa è autorizzato ad adottare le procedure più rapide per assicurare la tempestiva consegna dei mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
20:36

Usa: "Lavoriamo per chiarire posizione Turchia su Nato, sostegno a Finlandia e Svezia"

L'amministrazione Biden sta "lavorando per chiarire" la contrarietà della Turchia rispetto all'adesione nella Nato di Finlandia e Svezia. Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, sottolineando che c'è "ampio consenso" sull'adesione di questi due Paesi. poco prima il presidente americano Joe Biden ha assicurato alla premier svedese, Magdalena Andersson, e al presidente finlandese, Sauli Niinisto, il suo sostegno alla politica della porta aperta della Nato e al diritto di Finlandia e Svezia di decidere il proprio futuro, la propria politica estera e le proprie disposizioni in materia di sicurezza". Lo riferisce la Casa Bianca in una nota sulla telefonata tra i tre leader.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
20:21

Il capo degli 007 ucraini: "Putin è gravemente malato di cancro, a Mosca preparano un golpe"

"Il presidente Vladimir Putin è gravemente malato di cancro e in Russia è già in corso un golpe per rimuoverlo", lo afferma il capo degli 007 ucraini, il generale maggiore Kyrylo Budanov, in un'intervista a Sky News, senza però fornire alcun dettaglio o prova delle sue affermazioni. Il capo dell'intelligence militare ucraina prevede che la guerra raggiungerà un punto di svolta entro la metà di agosto e finirà entro la fine dell'anno. "Sono ottimista", ha detto il maggiore generale Kyrylo Budanov, sottolineando che "il punto di non ritorno sarà nella seconda parte di agosto e la maggior parte delle azioni di combattimento attive termineranno entro la fine di quest'anno: rinnoveremo il potere ucraino in tutti i nostri territori che abbiamo perso, inclusi Donbass e Crimea".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
20:12

Colloquio tra i ministri della Difesa di Russia e Stati Uniti durato un'ora

La telefonata fra il ministro della difesa americano Lloyd Austin e il collega russo Sergey Shoigu è durata circa un'ora. Lo ha detto un alto funzionario del Pentagono alla Cnn. L'iniziativa delle telefonata, la prima fra i due ministri della difesa dall'inizio della guerra in Ucraina, è partita dagli Stati Uniti. L'alto funzionario non ha voluto dare indicazioni sui contenuti del colloquio, m ha sottolineato che Austin ha "espresso interesse nel mantenere aperte le linee di comunicazione"

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
20:01

Scholz: "Ho detto a Putin che serve tregua al più presto"

"Tre cose dalla mia lunga telefonata di oggi con Putin: deve esserci una tregua il più velocemente possibile in Ucraina. L'asserzione che lì regnino i nazisti è falsa. E ho richiamato la responsabilità della Russia per la situazione globale dei generi alimentari". È quello che ha scritto il cancelliere tedesco Olaf Scholz su Twitter, dando a sua volta notizia del colloquio telefonico con Putin, che ha interrotto una lunga pausa di alcune settimane di silenzio fra i due leader, dal momento che l'ultimo contatto risaliva al 30 marzo. Stando a quanto trapela dalla cancelleria la telefonata, voluta da Scholz, è durata 75 minuti. Intanto la Germania sequestra yacht di lusso di un oligarca russo. Le autorità tedesche hanno sequestrato oggi nel porto di Amburgo uno yacht di lusso di Farkhad Akhmedov, imprenditore russo preso di mira dalle sanzioni europee. Lo riporta la Dpa. Il "Luna" è il secondo yacht ad essere bloccato ad Amburgo, dopo il "Dilbar" un mese fa. La Polizia Criminale Federale (Bka) ha confermato che il proprietario dello yacht è nell'elenco delle personalità russe sotto sanzioni dell'Unione Europea in seguito all'invasione russa dell'Ucraina. L'imprenditore 66enne è attivo nel settore energetico e in politica, secondo l'elenco stilato dall'Ue. "È vicino al Cremlino ed è un uomo d'affari attivo nei settori economici che forniscono entrate sostanziali al governo della Federazione Russa", si legge nel documento. Lo yacht "Luna" ha un valore stimato di 400 milioni di euro.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
19:53

L'Ossezia del sud annuncia referendum a luglio per aderire alla Russia

L'Ossezia del Sud, regione secessionista della Georgia sostenuta dalla Russia terrà un referendum sull'adesione alla Russia a luglio. Lo ha annunciato il suo leader Anatoly Bibilov, che ha fissato il 17 luglio come data per lo svolgimento del voto. "Anatoly Bibilov ha firmato un decreto sullo svolgimento di un referendum nella Repubblica dell'Ossezia del Sud", ha affermato il suo ufficio in una nota, citando "l'aspirazione storica" del suo popolo ad unirsi alla Russia.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
19:48

Nato, Spagna a favore dell'ingresso della Finlandia 

"La Spagna sostiene l'ingresso della Finlandia nella Nato": lo ha affermato in conferenza stampa José Manuel Albares, ministro degli Esteri spagnolo. "Perché a Nato alla fine è un'unione di democrazie, è scritto nel trattato di Washington. E Finlandia è una democrazia consolidata", ha aggiunto. Albares era accompagnato in conferenza da Simon Coveney, ministro degli Esteri irlandese, che gli ha fatto visita a Madrid.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
19:36

Borrell: "Putin è stato chiaro, non vuole fermare la guerra, lo ha detto a tutti"

Il percorso diplomatico per arrivare a un cessate il fuoco in Ucraina "non c'è" non perché i partner non lo vogliono – "noi lo vogliamo" – ma perché Putin è stato "cristallino". Lo ha detto l'Altro rappresentante per la politica estera Ue Josep Borrell. "Non vuole fermare la guerra perché ha obiettivi militari e finché non li raggiunge continuerà a combattere, lo ha detto a chiunque gli ha parlato", ha sottolineato a margine del G7.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
19:25

Ucraina, ministro della Difesa Reznikov: puntiamo ad armare un milione persone

Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov si è augurato di poter armare un milione di combattenti mentre il Paese si prepara per una "nuova, lunga fase di guerra". Lo riporta la Bbc. Reznikov ha osservato in un post su Facebook che l'Ucraina avrebbe "bisogno di pianificare meticolosamente le sue risorse" ed "evitare errori" per vincere la guerra. La Russia, ha detto, ha già subito una "sconfitta strategica". "La crescente pressione delle sanzioni contro la Russia e l'aumento dell'assistenza straniera all'Ucraina dovrebbero creare, entro diversi mesi, le condizioni in cui il Cremlino perderà finalmente tutte le possibilità di ottenere qualsiasi successo – ha aggiunto -. Quindi apparirà una nuova finestra di opportunità per l'Ucraina. In questo periodo estremamente difficile, abbiamo bisogno di unità, coesione, volontà e pazienza".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
19:13

Sono almeno 190mila i bambini deportati in Russia dall’inizio della guerra in Ucraina

Sono più di 190mila i bambini arrivati in Russia dall’Ucraina dall’inizio della guerra. Lo ha confermato Maria Lvova-Belova, Commissario presidenziale per i diritti dell’infanzia russo. Secondo gli Stati Uniti si tratta di cifre al ribasso: solo nel mese di marzo dal Donbass sarebbero stati portati via con la forza circa 2.300 minori.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
19:03

Colloquio tra Biden e leader di Finlandia e Svezia

Il presidente americano Jo Biden ha parlato oggi con il premier svedese Magdalena Andersson e il presidente finlandese Sauli Niinistö, in un colloquio telefonico in cui al  centro c'è stata l'adesione alla Nato dei due Paesi. "Abbiamo condiviso una profonda preoccupazione per la guerra della Russia contro l'Ucraina. Ho elencato i prossimi passi della Finlandia verso l'adesione alla NATO. La Finlandia apprezza profondamente tutto il supporto da parte degli Stati Uniti" ha spiegato il presidente finlandese

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
18:52

Di Maio: "Lieti per Finlandia e Svezia nella Nato ma serve tavolo con big internazionali per la pace"

"L'Italia sostiene con forza l'ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato. Siamo ben lieti di accoglierli nell'Alleanza, un'Alleanza che ha garantito la pace per decenni" ha detto il ministro degli esteri Luigi Di Maio parlando a margine del G7 in Germania del conflitto in Ucraina. Di Maio ha sottolineato però che "Per l'Italia è essenziale costruire un percorso negoziale per arrivare alla pace che sia il più possibile collegiale. Bisogna aprire un tavolo con la presenza degli attori internazionali più rilevanti".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
18:44

L'UE non trova accordo su embargo del petrolio russo

L'UE non trova un accordo sull'embargo al petrolio russo. È impasse sul sesto pacchetto di sanzioni dell'Ue contro Mosca per la guerra in Ucraina.  I negoziati sono in fase di Stallo a causa dell'impuntatura dell'Ungheria. La Commissione sostiene che siano a livello di Coreper, ossia di ambasciatori Ue; fonti del Coreper fanno sapere che la questione è trattata a livello politico. La soluzione non appare vicina e la questione, spiegano fonti Ue, "è complessa". La riunione degli ambasciatori dei 27 oggi non ha affrontato il tema. Nel weekend i contatti continueranno, ma non si esclude più un'ipotesi: quella di spacchettare il sesto round di misure in due fasi, lasciando l'entrata in vigore dello stop al greggio ad un secondo momento. L'ipotesi spacchettamento, però, non piace a tutti gli Stati membri. Un accordo potrebbe arrivare lunedì, quando i ministri degli esteri dell'UE si incontreranno a Bruxelles. L'accordo di embargo è stato proposto per la prima volta dalla Commissione europea all'inizio di maggio, ma la dipendenza dal petrolio russo in Bulgaria, Repubblica Ceca, Ungheria e Slovacchia ha rappresentato l'ostacolo più grande.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
18:30

Sanzioni alla famiglia di Putin, Londra colpisce anche la fidanzata Alina e la nonna

I beni ufficiali di Putin sono un piccolo appartamento a San Pietroburgo e due auto dell’era sovietica, Londra così ha applicato sanzioni su familiari e stretta cerchia di amicizie del Presidente russo come la  fidanzata Alina Kabaeva e la nonna di lei

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
18:11

A Mariupol in migliaia in fila per il cibo

Petro Andriushchenko, consigliere del sindaco di Mariupol, ha pubblicato un video che mostra migliaia di residenti della città portuale ucraina assediata in fila per il cibo che sarà distribuito dagli invasori russi. Lo riferisce Ukrinform. Andriushchenko ha anche pubblicato una foto in cui si vede una donna anziana che rovista dentro i sacchi della spazzatura. "La situazione umanitaria nella realtà e nella propaganda – ha scritto il consigliere del sindaco -. Ecco la realtà: nel video con file quotidiane per il cibo al centro commerciale. Ci sono ben 3.000 kit alimentari ogni 150.000 abitanti al giorno dagli occupanti. Nella foto: gli anziani sono costretti a raccogliere gli avanzi nella spazzatura a causa dell'impossibilità di ottenere aiuto e cibo presso la "sede degli aiuti umanitari".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
18:01

La Russia da domani sospenderà forniture di elettricità alla Finlandia

La Russia da domani sospenderà le forniture di energia  elettrica alla Finlandia. Lo ha annunciato la compagnia che eroga il servizio. Il provvedimento ufficialmente  a causa di bollette non pagate. Lo ha annunciato oggi il fornitore Rao Nordic Oy, di proprietà al 100% della società russa InterRao. Rao Nordic Oy, con sede a Helsinki, non ha ricevuto pagamenti per l'elettricità fornita alla Finlandia dal 6 maggio, ha affermato il gruppo in una nota. "Siamo quindi obbligati a sospendere l'importazione di energia elettrica dal 14 maggio", ha spiegato il fornitore. Secondo Fingrid, che gestisce la rete di trasmissione elettrica della Finlandia, la fine delle importazioni russe di elettricità non minaccia il fabbisogno di elettricità finlandese. Le importazioni mancanti possono essere sostituite nel mercato elettrico importando più elettricità dalla Svezia e in parte anche dalla produzione interna. La Finlandia possiede 5 centrali nucleari che producono il 35% dell’energia elettrica del Paese. Solo il 10% del totale è costituito dall’import dalla Russia.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
17:52

Ucraina, Kuleba: "Vinceremo se avremo armi sufficienti"

L'Ucraina vincerà se avrà abbastanza armi e le riceverà regolarmente. E' quanto ha detto ai giornalisti il ministro degli Esteri ucraino Dmitro Kuleba dopo l'incontro con i colleghi del G7 a Lubecca, riferisce Ukrinform. "La situazione della fornitura delle armi è migliorata significativamente. Vediamo che l'Ucraina riceve sempre più le armi necessarie", ha detto Kuleba, sottolineando però che, per vincere la guerra, servono più armi, con una fornitura regolare. Gli armamenti inviati da Stati Uniti ed Europa sono molto utili, ha continuato, ma bisogna risolvere ancora due questioni. La prima è la scarsità di sistemi di artiglieria lanciarazzi multipli, per la cui fornitura Kiev sta negoziando con vari partner. L'altra questione irrisolta è quella dell'aviazione.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
17:39

In Italia oltre 114mila profughi dall'Ucraina

Sono 114.091 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina giunte fino a oggi in Italia, 108.513 delle quali alla frontiera e 5.578 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. Lo rende noto il Viminale precisando che si tratta di 59.455 donne, 15.764 uomini e 38.872 minori. Le città di destinazione dichiarate all'ingresso in Italia continuano ad essere Milano, Roma, Napoli e Bologna. L'incremento, rispetto a ieri, è di 852 ingressi nel territorio nazionale.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
17:27

Capo Pentagono sente ministro Difesa russo per la prima volta da inizio guerra

Il capo del pentagono Lloyd Austin ha avuto un colloquio telefonico con il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu durante il quale ha chiesto un rapido cessate il fuoco in Ucraina e messo in evidenza l'importanza di preservare canali di comunicazione. Lo afferma il Pentagono. Si tratta della prima chiamata dall'inizio della guerra in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
17:14

Gentiloni: risposta con sanzioni anche se hanno un costo

"Dobbiamo rispondere a una guerra non con la guerra ma attraverso mezzi economici, cioè attraverso le sanzioni perché rispondere alla guerra partecipando alla guerra sarebbe non solo irresponsabile ma avrebbe conseguenze incalcolabili. Rispondere a una guerra di aggressione attraverso messi economici ha un costo e anche questo costo va messo in conto".  Lo ha detto Paolo Gentiloni, Commissario europeo per l'economia durante il suo intervento alla presentazione della nuova programmazione 2021-27 della regione Lazio, questa mattina a Palazzo dei congressi a Roma.  "Mercoledì – ha ricordato Gentiloni – sarà presentato il piano dell'Unione europea per far fronte alla sfida del raggiungimento dell'indipendenza energetica dell'Unione".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
17:06

Oggi a Kiev udienza preliminare del primo Processo per crimini di guerra contro un sergente russo

A Kiev si è svolta oggi l'udienza preliminare del processo del sergente russo Vadim Shishimarin. Secondo l'accusa, il 28 febbraio, il soldato carrista di 21 anni ha partecipato all'avanzata dell'esercito russo nella regione di Sumy, quando il suo convoglio è stato distrutto, dopo di che ha cercato di scappare con quattro soldati in un veicolo. Secondo l'accusa, durante la fuga sparò e uccise un civile disarmato di 62 anni che passava in bicicletta per paura di essere denunciato. L'esame della causa nel merito inizierà il 18 maggio. Il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov ha dettodi non avere informazioni né sul processo né su Vadim Shishimarin.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
16:52

Ucraina, Di Maio: "Rischiamo una guerra mondiale del pane"

"L'aumento dei prezzi a cui stiamo assistendo è inquietante, rischiamo una guerra mondiale del pane. Il prossimo mese l'Italia, in collaborazione con la Fao, sosterrà un'iniziativa per affrontare la crisi alimentare nell'area del Mediterraneo". Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parlando a margine del G7 in Germania delle conseguenze della guerra in Ucraina.  "L'Italia sostiene con forza l'ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato. Siamo ben lieti di accoglierli nell'Alleanza, un'Alleanza che ha garantito la pace per decenni", ha aggiunto il titolare della Farnesina parlando a margine del G7 in Germania.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
16:35

Ucraina, fonti Ue: "Daremo armi fino a quando sarà necessario"

"Penso che ci sia consenso tra gli Stati membri dell'Ue che continueremo a sostenere l'Ucraina in tutte le dimensioni, dobbiamo continuare a consegnare le armi. Perché vediamo che sul terreno funziona e che la guerra continuerà a lungo". Lo ha dichiarato un alto funzionario dell'Ue. "Non sappiamo quanto durerà la guerra ma continueremo a fornire armi finche' l'Ucraina lo chiederà. Gli esperti sono convinti che la sfida ora è vedere chi tra i due non sarà più in grado di rifornire i propri arsenali, se la Russia o l'Ucraina. E questo lo vedremo nelle prossime settimane", ha aggiunto. Nei prossimi giorni gli Stati membri daranno il via libera a una quarta tranche di aiuti militari per altri 500 milioni di euro, arrivando a un totale finora di 2 miliardi di euro.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
16:22

Ucraina, Scholz esorta Putin: "Serve cessate il fuoco quanto prima"

Il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha esortato il presidente russo, Vladimir Putin, a un cessate il fuoco "quanto prima" in Ucraina, respingendo le accuse del leader del Cremlino sulla "diffusione del nazismo" nel Paese. Il cancelliere tedesco, si legge nel comunicato da Berlino al termine dei 75 minuti di colloquio tra i due leader, ha anche ricordato al presidente russo la "responsabilità speciale" di Mosca per l'approvvigionamento alimentare mondiale, "particolarmente sotto pressione a causa della guerra" in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
16:10

Svezia e Finlandia chiedono di parlare con la Turchia per adesione alla Nato

Svezia e Finlandia vogliono discutere con la Turchia della loro adesione all'Alleanza Atlantica domani a Berlino, in occasione della riunione informale dei Ministri degli Esteri della Nato. Lo rendono noto i ministri degli Esteri dei due Paesi. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha definito "un errore" l'ingresso di Finlandia e Svezia nell'Alleanza, per il quale è necessaria l'unanimità dei paesi membri. Intanto il primo ministro della Finlandia, Sanna Marin, mercoledì 18 maggio sarà in Italia per incontrare il premier Mario Draghi a Palazzo Chigi . Lo si apprende da fonti di Palazzo Chigi. L'incontro dovrebbe tenersi in tarda mattinata.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
16:07

La Germania avvia addestramento dei militari ucraini 

La Germania afferma di aver iniziato questa settimana ad addestrare i soldati ucraini all'uso del sistema di artiglieria Panzerhaubitze (PzH) 2000. L'obice PzH 2000 è una delle armi di artiglieria più potenti negli inventari della Bundeswehr , l'esercito tedesco, e diversi esemplari saranno forniti all'ucraina al termine dell'addestramento. "La consegna di 12 di questi sistemi d'arma è attualmente coordinata e organizzata con i Paesi Bassi" spiegano da Berlino.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
15:53

La Moldavia vuole entrare prima possibile nell’Ue perché teme di essere coinvolta nella guerra

Oltre all'Ucraina, c'è un altro Paese che preme sull'acceleratore per entrare nell'Unione europea: la Moldavia. Oggi le autorità di Chisinau hanno inviato la seconda parte del questionario della Commissione europea, che serve a valutare la possibilità di aderire all'Ue. La premier moldava, Natalia Gavrilita, ha inviato oggi il documento ufficiale, durante la cerimonia di inaugurazione della nuova sede della delegazione comunitaria nel Paese. La motivazione della netta accelerazione nel processo di adesione – come per l'Ucraina – è chiara: la guerra scatenata dalla Russia, nella quale la Moldavia – presto o tardi, vista anche la situazione della Transnistria – teme di essere coinvolta.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
15:48

Parigi: "Il mondo deve prepararsi perché la guerra in Ucraina sarà lunga"

Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha affermato che i leader mondiali devono prepararsi al fatto che la guerra in Ucraina si trascinerà a lungo e e causerà seri problemi a lungo termine per il mondo intero.  La frase durante un discorso a un incontro con i rappresentanti del G7 in Germania. In particolare, secondo Le Drian, la guerra influenzerà il costo del cibo e potrebbe causare una crisi alimentare globale.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
15:31

Kiev accusa Mosca: “Ha deportato in Russia 210mila bambini ucraini” 

Il difensore civico ucraino per i diritti umani, Lyudmyla Denisova, ha affermato che più di 210.000 bambini ucraini sonos tati deportati dai russi  contro la loro volontà. Parlando alla televisione nazionale, Denisova ha detto: "Quando i nostri figli vengono portati via, distruggono l'identità nazionale, privano il nostro Paese del futuro. Insegnano ai nostri figli lì, in russo, la storia che il presidente russo Vladimir Putin ha raccontato a tutti". Secondo Denisova, che non ha fornito prove a sostegno di queste cifre, i bimbi fanno parte degli 1,2 milioni di ucraini che Kiev afferma siano stati portati via dal loro paese con la forza.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
15:20

Oms: “211 attacchi confermati a sanità, 75 morti e 55 feriti”

Continuano gli attacchi all'assistenza sanitaria in Ucraina. "Complessivamente, tra il 23 febbraio e l'11 maggio, ne sono stati segnalati 211, che hanno provocato 75 morti e 55 feriti", riferisce l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Ucraina, che ha diffuso l'ultimo aggiornamento via Twitter dopo che sono stati verificati e confermati dall'Agenzia Onu per la salute ulteriori 25 episodi di questo tipo segnalati tra il 4 e l'11 maggio.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
15:10

Svezia nella Nato: "Pronti ad affrontare qualsiasi reazione di Mosca"

La Svezia si aspetta una risposta della Russia alla sua decisione di entrare a far parte della Nato, ma si dice pronta a reagire. A spiegarlo è il ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist. "Se la Svezia sceglie di aderire alla Nato, c'è il rischio di una reazione da parte della Russia. Premetto che, in tal caso, siamo pronti ad affrontare qualsiasi contro risposta", ha spiegato. Il ministro degli Esteri svedese, Ann Linde, ha detto invece ai giornalisti che la Svezia non prevede un "attacco militare convenzionale" russo in reazione a una potenziale domanda di adesione alla Nato , ma ha riconosciuto che il governo non può escludere "un assalto armato contro la Svezia". Le misure di ritorsione russe contro la Svezia “non possono essere escluse durante un periodo di transizione”, secondo un rapporto governativo che cita “attacchi informatici e altre forme di attacchi ibridi”. La Russia sarebbe in grado di compiere "atti di violenza limitati" contro la Svezia, come "sabotaggi da parte di unità delle forze speciali russe o operazioni con armi a lungo raggio".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
14:58

Kiev chiede al G7 di sequestrare i beni russi per la ricostruzione in Ucraina

L'Ucraina ha chiesto ai paesi del G7 di sequestrare i beni russi e di consegnarli a Kiev per aiutare a ricostruire il paese dopo l'invasione di Mosca, lo ha rivelato il ministro degli Esteri, Dmytro Kuleba. "La Russia deve pagare. Politicamente, economicamente e finanziariamente. Apprezzo la reazione positiva dei paesi del G7 alla nostra richiesta" ha detto Kuleba. "Il G7 è di nuovo forte grazie alla nostra lotta, sono felice di constatarlo. Si diceva fino a poco tempo fa che la democrazia era in ritirata ma la nostra battaglia la rinforza, anche se stiamo pagando un prezzo alto" ha aggiunto il ministro degli esteri  a margine del G7.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
14:45

La Russia sconsiglia ai suoi cittadini di recarsi nel Regno Unito: "Paese ostile"

La Russia sta sconsigliando ai suoi cittadini di recarsi nel Regno Unito, considerato "Paese ostile". Citando difficoltà nell'ottenere i visti, in una nota il ministero ha affermato che, "tenendo conto della posizione estremamente ostile del Regno Unito nei confronti del nostro paese, al fine di evitare perdite finanziarie e altri possibili problemi, raccomandiamo ai cittadini russi di astenersi, se possibile, dal recarsi nel Regno Unito e dal cercare di ottenere britannici visti".

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
14:34

Fao: "Serve piano rapido contro crisi alimentare in Ucraina"

Un piano in 3 punti per una risposta rapida alla crisi causata all'agricoltura in Ucraina: è quanto ha presentato il direttore generale della Fao, Qu Dongyu, in occasione del G7 Agricoltura, in corso fino a domani a Stoccarda. Il piano prevede di mantenere la produzione di cibo, sostenendo i raccolti dei cereali e delle altre colture; di sostenere filiere agroalimentari e mercati, coinvolgendo il governo e il settore privato per fornire servizi a piccoli proprietari produttori attraverso partnership pubblico-privato; e di coordinare la sicurezza alimentare.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
14:26

La Russia espelle diplomatici di Romania e Bulgaria

La Russia espelle diplomatici di Romania e Bulgaria. Mosca infatti oggi ha reso nota l'espulsione dalla Russia di dieci diplomatici rumeni definendoli persone non grate in risposta a un analogo provvedimento adottato da Bucarest. Il ministero degli Esteri ha anche annunciato l'espulsione di un dipendente dell'ambasciata bulgara a Mosca. Mosca, informa il ministero, ha respinto i tentativi della Romania di attribuire alla Russia la colpa dei crimini militari in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
14:14

Di Maio vede Kuleba: "L'Italia sostiene l'ingresso dell'Ucraina nell'Unione Europea"

"Fermo sostegno dell'Italia a Kiev. Scambio di vedute sul conflitto e sulle prospettive per una soluzione negoziata. Per l'Italia è fondamentale raggiungere una pace duratura e sostenibile". E' quanto si legge in un tweet della Farnesina dopo l'incontro del ministro degli Esteri Luigi Di Maio con l'omologo ucraino Dmytro Kuleba. "L'Italia sostiene l'ingresso dell'Ucraina nell'Unione Europea" e "continua a impegnarsi per dare linfa a un percorso diplomatico per raggiungere una pace duratura" Lo scrive invece il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio, al termine di un incontro con l'omologo ucraino. Il colloquio si è svolto a margine della riunione ministeriale del G70, che si svolge oggi e domani in Germania.

A cura di Antonio Palma
13 Maggio
14:00

Nuove sanzioni Gb contro la Russia, colpite anche ex moglie Putin e Alina Kabaeva

Il Regno Unito ha annunciato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia che colpiscono il "portafoglio" della famiglia e degli amici del presidente russo Vladimir Putin. Tra le persone sanzionate Alina Kabaeva, ex ginnasta olimpica e presidente del consiglio di amministrazione del National Media Group, la più grande società privata russa di media, considerata attuale compagna di Putin; Lyudmila Ocheretnaya, ex moglie di Putin, che dal divorzio nel 2014 ha beneficiato di rapporti commerciali preferenziali con enti statali; Igor Putin, cugino di primo grado del presidente e un uomo d'affari russo, direttore del porto marittimo internazionale di Pechenga; Mikhail Putin, uomo d'affari russo e parente del presidente, vicepresidente del consiglio di amministrazione di Sogaz Insurance e vicepresidente del consiglio di amministrazione di Gazprom; Roman Putin e Mikhail Shelomov, cugini di primo grado del presidente. Dall'invasione, il Regno Unito ha sanzionato oltre 1.000 individui e 100 entità, inclusi oligarchi con un patrimonio netto globale di oltre 117 miliardi di sterline. Lo rende noto il ministero degli Esteri.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
13:44

Nato, Erdogan: "Adesione Svezia e Finlandia sarebbe un errore"

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha affermato che la Turchia non ha "un'opinione positiva" sull'adesione di Finlandia e Svezia alla Nato e ha accusato i Paesi scandinavi di ospitare militanti curdi fuorilegge. "Non abbiamo un'opinione positiva" sull'adesione all'Alleanza, ha detto alla stampa il leader turco, "i Paesi scandinavi sono come una pensione per le organizzazioni terroristiche". Erdogan ha poi spiegato di "non volere che si ripeta lo stesso errore commesso con l'adesione della Grecia".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
13:30

Ucraina, Kuleba: "Se blocco ai porti continua crisi sarà sistemica"

"Se non possiamo esportare i prodotti agricoli che sono nei magazzini non avremo spazio per accogliere i nuovi raccolti e la crisi diventerà sistemica, un blocco totale della filiera ucraina. Non ce lo possiamo permettere e chiedo ai Paesi africani e asiatici di fare pressioni sulla Russia perché fermi la guerra e rimuova il blocco ai nostri porti". Lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba a margine del G7.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
13:16

Ucraina, Salvini: "Spero che l'Europa non invii altre armi"

"Si parla tanto di Europa e di guerra e spero che l'Europa sia promotrice di pace e non dell'invio di altre armi": lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, nel suo messaggio video agli Stati generali della natalità in corso a Roma.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
12:48

Ucraina, telefonata Putin-Scholz: "Stallo negoziati colpa di Kiev"

Colloquio telefonico tra il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere tedesco Scholz. Lo riferisce il Cremlino, secondo cui i due hanno parlato dell'evacuazione dei civili dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. Putin – secondo quanto riporta il Cremlino citato dalla Tass – ha affermato che le discussioni tra Russia e Ucraina sono state "bloccate" da Kiev e ha denunciato "le pesanti violazioni del diritto internazionale da parte dei neo-nazisti ucraini". I due leader avrebbero inoltre concordato di continuare le discussioni sull'Ucraina
"attraverso vari canali".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
12:30

Draghi avverte: “Blocco export grano dall’Ucraina rischia di causare crisi alimentare straordinaria”

Il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi avverte: il blocco delle esportazioni di grano dall’Ucraina rischia di causare una grave crisi alimentare, che a sua volta porterebbe instabilità politica e, in ultima istanza, una crisi umanitaria.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
12:21

Alla TV russa parlano dell’Italia: “Draghi ha perso la testa, la gente ci chiama per dirci che lo odia”

Vladimir Solovyov, giornalista russo considerato vicino a Vladimir Putin, ha puntato il dito contro l’Italia nel corso della sua trasmissione televisiva: “Gli italiani mi scrivono per dirmi di far sapere a Putin che non è il popolo italiano, è il governo che ci disprezza”.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
12:10

Armi offensive o difensive all’Ucraina? "Polemica inutile che serve solo ai partiti"

“Ho il sospetto che fermarsi su questi dettagli di armi offensive e difensive serva più che altro a portare avanti delle schermaglie di natura politica, più che entrare nel merito della questione. Certamente però è difficile entrare nel merito della questione in maniera seria se l’Italia secreta la tipologia di armamento da inviare”: l’intervista di Fanpage.it a Francesco Vignarca, coordinatore nazionale della Rete italiana pace e disarmo.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
11:58

Cremlino: "Stop gas a Finlandia è una bufala"

Il Cremlino ha smentito le notizie di stampa circolate ieri secondo le quali Mosca interromperà le forniture di gas alla Finlandia. Il portavoce, Dmitri Peskov, ha parlato di "un'altra bufala".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
11:44

Secondo il Cremlino ad ora è impossibile un incontro Putin-Zelensky

"Non c'è alcun progresso nella stesura di un possibile documento che Putin e Zelensky possano firmare. La Russia non è contraria ad un incontro tra i due presidenti ma è impossibile tenerlo senza adeguata preparazione". Lo dice il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov citato dalla Tass.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
11:41

Ucraina, vicino a Kharkiv distrutto centro per aiuti umanitari

Nella notte i russi hanno lanciato un attacco missilistico sul distretto di Dergachiv, a nord di Kharkiv, che ha distrutto una struttura dove venivano immagazzinati e distribuiti aiuti umanitari ai civili. Lo riporta l'Ukrainska Pravda citando il Consiglio comunale di Dergachiv su Facebook. "Stanotte gli occupanti hanno distrutto la Casa della Cultura di Dergachiv, e allo stesso tempo il nostro quartier generale umanitario. Oggi quindi non ci saranno aiuti umanitari".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
11:17

Mosca: "Distrutta una raffineria di petrolio a Kremenchuk"

Il ministero russo della Difesa afferma che le forze di Mosca distrutto una raffineria di petrolio a Kremenchuk, nell'est dell'Ucraina. Secondo il portavoce, Igor Konashenkov, la raffineria, strategica per l'esercito ucraino, è stata distrutta con "missili ad alta precisione lanciati in attacchi aerei e dal mare". "I missili a lungo raggio e ad alta precisione hanno distrutto la produzione petrolifera e hanno colpito aree di stoccaggio di benzina e gasolio, destinati a rifornire le truppe ucraine", ha detto il portavoce, secondo l'agenzia Interfax. Konashenkov ha segnalato attacchi aerei contro 153 aree considerate obiettivi militari ucraini. "Sono state distrutte due postazioni ucraine e sistemi di lancio di razzi, oltre a radar", ha aggiunto. Distrutti anche vari depositi di armi nella regione di Kharkiv e sei unità dell'artiglieria, abbattuto un caccia Su-27.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
10:56

Come funziona l’app ucraina Gis Art che localizza i bersagli russi da colpire

Le forze armate ucraine utilizzano un’app rivoluzionaria, chiamata Gis Art for Artillery, o semplicemente Gis Art, che permette di localizzare i bersagli russi e, in particolare, di ridurre drasticamente i tempi della cosiddetta chiamata al grilletto, passando da circa 20 minuti a 30 secondi. Sviluppata dal programmatore ed ex ufficiale di artiglieria di Kiev, Yaroslav Sherstyuk, il sistema poggia sulla rete satellitare Starlink di Elon Musk e ricorda il funzionamento di Uber o Lyft, ovvero le app che mettono in collegamento diretto passeggeri e autisti, fornendo in tempo reale indicazioni sulla loro vicinanza. In maniera simile, il software progettato da Sherstyuk localizza e assegna i bersagli nemici alle armi ucraine più vicine, coordinando il targeting di cannoni, lanciarazzi, mortai o droni.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
10:44

Ucraina, coprifuoco ridotto a Kiev: da domenica in vigore dalle 23 alle 5

Ridotte le ore di coprifuoco a Kiev. Da domenica – ha annunciato il sindaco della capitale ucraina, Vitali Klitschko – il coprifuoco sarà in vigore dalle 23 alle 5, non più dalle 22. Da lunedì prossimo, stando a quanto comunicato via Telegram, la metropolitana funzionerà dalle 6 alle 22, mentre il trasporto pubblico di superficie si fermerà alle 22.30.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
10:18

Vaticano, Parolin: "Sì a qualsiasi iniziativa di pace"

Il Segretario di Stato vaticano, cardinal Pietro Parolin, ha sottolineato che ogni tavolo di pace che porti alla fine del conflitto in Ucraina è positivo. Rispondendo a una domanda sulle iniziative a riguardo de governo italiano, Parolin ha spiegato: "L'ho sempre detto e lo ripeto qualsiasi tentativo che possa portare alla conclusione della guerra è benvenuto".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
09:44

Kiev: “Grazie alle azioni dei nostri marinai la nave di supporto Vsevolod Bobrov ha preso fuoco”

"Grazie alle azioni dei nostri marinai, la nave di supporto Vsevolod Bobrov ha preso fuoco, si tratta di una delle imbarcazioni più nuove nella flotta russa", ha spiegato un portavoce dell'amministrazione militare regionale di Odessa Serhiy Bratchuk. La notizia era circolata ieri, ma era ancora senza conferma. Intanto, nuove immagini satellitari di Maxar, mostrano, sempre vicino all'isola dei Serpenti, una nave da sbarco russa di classe Serna che evita un tentato attacco missilistico ucraino. Nelle immagini, scattate ieri, si vede il pennacchio di fumo del missile che cade vicino alla nave e l'imbarcazione che fa una stretta virata per evitarlo. In un'altra immagine, diffusa dalla Cnn, si vede, vicino all'isola, una chiatta accanto a una nave affondata, che Maxar identifica sempre come una nave da sbarco di classe Serna. Non è chiaro come la nave sia affondata secondo quanto scrive la Cnn, ma sabatoil portavoce dell'amministrazione regionale di Odessa aveva annunciato che una nave da sbarco russa di classe Serna, sarebbe stata colpita e distrutta da unità ucraine nelle acque del Mar Nero, vicino all’isola.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
09:35

Borrell: "Da Ue altri 500 milioni per armi pesanti, su petrolio troveremo un accordo"

"L'Ue darà un contributo ulteriore di 500 milioni di euro all'Ucraina per finanziare l'acquisto di armi". Lo ha detto l'Alto commissario per la politica estera Ue Josep Borrell al G7. "In tutto l'Ue contribuirà così con 2 miliardi di euro", ha aggiunto precisando che il denaro servirà per comprare "tank, munizioni, blindati, artiglieria pesante, tutto quello che serve per combattere questa guerra". "Sono certo che da questo G7, il settimo dall'inizio della guerra, arriverà un forte messaggio. Che poi è sempre lo stesso: più sostegno all'Ucraina, incluso quello militare". "Sono certo che raggiungeremo un accordo sull'embargo al petrolio russo", ha detto Borrell. "Dobbiamo rinunciare al dipendenza dal greggio di Mosca, se non ci sarà accordo al livello degli ambasciatori i ministri degli Esteri, lunedì prossimo, dovranno dare un nuovo impeto politico e io farò la mia parte", ha precisato.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
09:17

Secondo il Nyt Mosca sta ritirando i propri soldati dai dintorni di Kharkiv

Mosca sta ritirando i propri soldati dai dintorni di Kharkiv, la seconda città dell'Ucraina, dove sta perdendo terreno. Lo scrive il New York Times, citando funzionari ucraini e occidentali, evidenziando come si tratti della seconda maggior battuta d'arresto russa dal ritiro da Kiev del mese scorso. Secondo i funzionari, il Cremlino dovrebbe probabilmente
reindirizzare le truppe verso sud-est, dove starebbe rafforzando la propria presenza a Izium, città a due ore da Kiev, catturata un mese fa, alle porte del Donbass.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
09:02

Le indagini del Copasir sulle interferenze russe nei media italiani: “Preservare autonomia”

Bisogna "preservare la libertà, l'autonomia editoriale e informativa e il pluralismo da qualsiasi forma di condizionamento", rafforzando in questo modo "il livello di resilienza dell'intero sistema Paese": sono queste le somme tirate dal Copasir dopo l'audizione del amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes, in merito alle interferenze russe nelltelevisione italiana per favorire la propaganda del Cremlino e la disinformazione sulla guerra in Ucraina. In una nota, il presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, Adolfo Urso, ha sottolineato come l'audizione "come quelle già svolte nei giorni scorsi con i direttori dell'Aise e dell'Aisi, si inquadra all'interno dell'approfondimento che stiamo conducendo sulla ingerenza e sulla attività di disinformazione messe in campo da attori statuali, alla luce di un fenomeno reso ancor più preoccupante dopo l'invasione della Russia in Ucraina".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
08:44

Guerra Ucraina, Michel: "Da Mosca minaccia alla sicurezza globale"

In questo momento "la sicurezza globale è minacciata. La Russia, uno Stato nucleare e membro permanente del consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, sta attaccando la nazione sovrana dell'Ucraina, facendo riferimenti vergognosi e inaccettabili all'uso di armi nucleari". Lo ha detto il presidente del consiglio europeo Charles Michel durante la sua visita a Hiroshima. "Questo non sta solo scuotendo la sicurezza dell'Europa, ma sta pericolosamente alzando la posta in gioco per il mondo intero", ha aggiunto in un video di un suo discorso postato su Twitter.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
08:24

Mosca: “Occidente pronto a tutto per strangolare la Russia, incluso far resuscitare il nazismo”

"Nel loro desiderio di strangolare la Russia, le potenze occidentali sono pronte a tutto, incluso far resuscitare il nazismo": lo ha affermato la Missione permanente della Federazione Russa presso le Nazioni Unite a Ginevra in una dichiarazione riportata dalla Tass. Ieri il consiglio per i diritti umani dell'Onu ha votato a larga maggioranza a favore dell'apertura di un'inchiesta sulle presunte gravi violazioni commesse dalle forze russe in Ucraina contribuendo così a rafforzare la pressione diplomatica su Mosca. Il Consiglio ha approvato con 33 voti favorevoli a due la bozza di risoluzione presentata dall'Ucraina per avviare un'indagine sulle presunte violazioni commesse dall'esercito russo nelle regioni di Kiev, Chernihiv, Kharkiv e Sumy fra la fine di febbraio e marzo. Secondo la missione, "l'isteria anti-russa, scatenata dagli occidentali, non ha nulla a che fare con una genuina preoccupazione per il destino dell'Ucraina stessa e del suo popolo”. "Nel loro maniacale desiderio di strangolare la Russia, sono pronti a tutto, fino a far rinascere il nazismo nelle sue manifestazioni più brutte", afferma la missione diplomatica in un comunicato. I diplomatici russi hanno anche giudicato la decisione “un altro uso del Consiglio per i diritti umani nell'interesse di un ristretto gruppo di Stati".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
08:09

"Finora l'invasione russa dell'Ucraina è costata al paese invaso ben 8,3 miliardi di dollari"

Fino ad oggi l'invasione russa dell'Ucraina è costata al paese invaso ben 8,3 miliardi di dollari. Lo ha affermato in una nota il ministero delle finanze di Kiev calcolando in tale cifra tanto le spese per le armi che l'assistenza di emergenza agli sfollati interni. Secondo il ministro dell'economia Serhiy Marchenko, "l'Ucraina è stata costretta a spendere l'equivalente di 8,3 miliardi di dollari per la guerra con la Russia invece che per lo sviluppo". Marchenko ha anche osservato che il governo ha raccolto solo il 60% delle entrate fiscali previste ad aprile e la carenza è stata parzialmente integrata all'equivalente del 79,5% da sovvenzioni da partner stranieri. A questo proposito, il ministro ha sottolineato che l'Ucraina ha bisogno di assistenza economica estera perché è costretta a spendere miliardi di dollari in più per spese straordinarie.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
08:01

Zelensky: “Russi hanno distrutto 570 strutture sanitarie e 101 ospedali, è una barbarie”

“Dall’inizio dell’invasione hanno distrutto 570 strutture sanitarie e 101 ospedali, è una cosa senza senso, è una barbarie. Tutti gli ospedali distrutti dagli occupanti, tutte le scuole e le università che hanno bombardato, tutte le case, i ponti, le aziende: ricostruiremo tutto”: lo ha detto il presidente ucraino Zelensky nel suo consueto messaggio notturno alla nazione.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
07:55

Secondo Kiev è stata colpita una nave russa vicino all'Isola dei Serpenti

L'Ucraina ha riferito di aver colpito una nave della Marina russa dedita alla logistica vicino all'Isola dei Serpenti nel Mar Nero. Lo he reso noto Serhiy Bratchuk, portavoce dell'amministrazione militare regionale di Odessa. "Grazie alle azioni dei nostri marinai la nave di supporto Vsevolod Bobrov ha preso fuoco: è una delle più recenti della flotta russa", ha affermato Bratchuk spiegando che la nave si sta dirigendo verso la Crimea.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
07:50

Ucraina, UK: "Russi cercano circondare e isolare forze Kiev a Est"

Le forze russe stanno intensificando le offensive su Izyum, nella regione orientale ucraina di Kharkiv, e a Severodonetsk, nella regione orientale di Lugansk, nel tentativo di spingersi verso Sloviansk e Kramatorsk, entrambe nella regione di Donetsk. Lo riferisce l'intelligence britannica, spiegando che l'obiettivo principale su questo asse è quello di circondare le forze ucraine isolandole dai rinforzi provenienti da Ovest.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
07:44

Ucraina, Kuleba: "Le condizioni per i negoziati vengono stabilite dal campo di battaglia"

"Le condizioni per i negoziati vengono stabilite dal campo di battaglia, non viceversa. Al momento ci sentiamo più sicuri sul versante degli scontri armati quindi assumiamo una posizione più dura nei negoziati. Se la situazione sul campo di battaglia dovesse capovolgersi sarebbe la Russia a trovarsi in una posizione migliore". Lo dice Dmytro Kuleba, ministro degli Esteri dell’Ucraina, in un'intervista a Repubblica. "Il vero problema – aggiunge – è che la Russia non mostra alcuna disponibilità a negoziati autentici e sostanziali. E noi vediamo l’offensiva nel Donbass e gli attacchi nella regione attorno a Cherson, vediamo attacchi missilistici senza fine in tutto il Paese. Al momento non fa alcuna differenza il posto in cui si dorme la notte in Ucraina. Anche se ci si addormenta a 1000 chilometri di distanza dal fronte, non c’è garanzia di svegliarsi vivi il giorno dopo".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
07:40

"Usa pronti ad accelerare l'adesione della Finlandia"

Gli Stati Uniti e i loro alleati intendono accelerare l'iter di adesione della Finlandia alla Nato. Lo scrive il quotidiano "The Hill", secondo cui il segretario di Stato Usa Antony Blinken intende porre la questione in cima all'agenda dell'incontro tra i ministri degli Esteri di Nato, Finlandia e Svezia in programma a Berlino domani, 14 maggio. Un portavoce del dipartimento di Stato ha dichiarato a "The Hill" che "sia la Finlandia che la Svezia sono partner di sicurezza vicini e importanti degli Stati Uniti e della Nato". La portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, ha dichiarato che gli Usa "sosterranno la richiesta di adesione della Finlandia e/o della Svezia come reazione all'invasione russa dell'Ucraina", precisando che
l'iniziativa non contiene alcun intento aggressivo nei confronti di Mosca.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
07:35

Vicepremier Ucraina: "Putin più pericoloso con Finlandia e Svezia nella Nato"

"Putin è irrazionale ma il giorno in cui la Finlandia, e io dico anche la Svezia, entreranno nella Nato, lui sarà stretto in un angolo e sappiamo che in quel caso potrebbe diventare più pericoloso di quanto sia già". Così Iryna Vereshchuk, vicepremier ucraina, in un'intervista al Corriere della Sera in cui sottolinea come "questo è il momento migliore per i due Paesi per fare questo passo e il loro ingresso nella Nato è anche una risposta a Putin sull’Ucraina. È un segnale forte, anche per i Paesi baltici che temono la Russia e si sentirebbero più protetti".

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
07:26

Kiev: "Russi hanno sparato ai civili da un carro armato nella regione di Kharkiv"

Il primo viceministro degli Affari interni dell'Ucraina Yevhen Yenin ha affermato che nella regione di Kharkiv l'esercito russo ha sparato ai civili da un carro armato. Lo ha detto sul Telethon ucraino citando il canale Telegram del ministero dell'Interno. "In uno dei villaggi della regione di Kharkiv, la polizia ha accertato che i militari russi, pensate, hanno aperto il fuoco sui civili da un carro armato. Ecco perché non dobbiamo parlare di alcun freno morale dell'esercito russo". Secondo il viceministro, questo è il secondo caso di presunto
crimine di guerra inviato a un tribunale.

A cura di Susanna Picone
13 Maggio
06:59

Polonia: “Decisione Finlandia su Nato grande notizia per sicurezza Europa”

La decisione della Finlandia di avviare il processo per entrare nella Nato "è una grande notizia per la sicurezza della Polonia e dell'Europa". Lo ha dichiarato su Twitter il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, congratulandosi con le autorità di Helsinki per la decisione "importante". La Polonia, ha aggiunto, "supporta" l'ingresso della Finlandia nella Nato "il più velocemente possibile".

A cura di Chiara Ammendola
13 Maggio
06:51

Ucraina, Francia sostiene 'scelta sovrana' della Finlandia 

La Francia "sostiene pienamente la scelta sovrana" della Finlandia di voler aderire alla Nato. Così in una nota diffusa dall'Eliseo, citata dall'emittente Bfmtv.

A cura di Chiara Ammendola
13 Maggio
06:43

In Svizzera congelati patrimoni russi per 6,3 mld di franchi

In Svizzera sono stati congelati patrimoni russi per 6,3 miliardi di franchi svizzeri, ovvero circa 6 miliardi di euro. A dirlo a Berna è stato Erwin Bollinger, il capo del campo di prestazioni Relazioni economiche bilaterali presso la Segreteria di Stato dell'economia (Seco) facendo punto sui beni congelati nell'ambito delle sanzioni contro la Russia dopo l'invasione dell'Ucraina.

A cura di Chiara Ammendola
13 Maggio
06:35

Ministro Gelmini: "Italia sia artefice pace duratura"

"Il viaggio del presidente Draghi negli Stati Uniti ha riportato l'Italia al centro, non solo in Europa ma anche nell'Alleanza atlantica. L'obiettivo è quello di porre il nostro Paese come l'artefice di una pace duratura, e il disgelo dei rapporti tra Biden e Putin potrebbe aiutare molto. Questo viaggio mi ricorda lo spirito di Pratica di Mare. Anche in quel caso, nel 2002, il presidente Berlusconi provo' a costruire un rapporto tra l'Europa, la Nato e la Federazione Russa. Adesso il presidente Draghi vuole favorire un contatto tra Biden e Putin con l'obiettivo della pace in Ucraina". Così il ministro degli Affari regionali Mariastella Gelmini, a Stasera Italia su Rete4.

A cura di Chiara Ammendola
13 Maggio
06:27

Letta: "Stop invio armi? Decideremo tutti insieme" 

Stop alle armi dopo il terzo decreto? "Ascolteremo Draghi in Parlamento e sulla base di questo decideremo i passaggi successivi. Lo faremo insieme come maggioranza, come governo e insieme con gli alleati europei. Io non mi sento di dire che sono cambiate le cose per uno scenario che e' esattamente quello di due mesi fa: con gli Ucraini che continuano ad essere uccisi e massacrati". A dirlo è il segretario del Pd Enrico Letta a Piazzapulita, in onda stasera su La7, replicando al presidente del M5s Giuseppe Conte

A cura di Chiara Ammendola
13 Maggio
06:19

Ucraini: “In fiamme un’altra nave russa”

In fiamme nel Mar Nero un’altra nave russa. Lo sostiene il portavoce dell’Amministrazione militare regionale di Odessa, secondo cui la “Vsevolod Bobrov“, nave di supporto, è stata rimorchiata verso il porto di Sebastopoli dall’area vicino all’Isola dei serpenti dopo avere preso fuoco.

A cura di Chiara Ammendola
13 Maggio
06:11

Di Maio: ingresso nella Nato? Decisioni sovrane dei Paesi

"Ingresso nella Nato? Sono decisioni sovrane dei singoli Paesi, la Nato è un'alleanza difensiva. Ognuno è libero di decidere le proprie alleanze. E questo i russi lo sanno bene. È il caso di evitare dichiarazioni non pertinenti che alimentano ulteriore tensione, piuttosto da Putin ci aspettiamo un segnale che mostri la sua reale volontà di iniziare un negoziato per ritrovare la pace": così il ministro Luigi Di Maio arrivando Weissenhaus per la ministeriale Esteri del G7

A cura di Chiara Ammendola
13 Maggio
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 13 maggio sulla guerra

"Dobbiamo riconoscere che nella nell'ortodossia, nella grande maggioranza delle Chiese, c'è una forte identità nazionale, è Chiesa di Stato, per questo è molto difficile per la chiesa ortodossa russa prendere posizioni critiche o diverse da quella del governo", così monsignor Paul Richard Gallagher, segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, al Tg2 Post. "Il Papa – ha continuato il "ministro degli Esteri" vaticano chiede di superare anche queste condizioni per svolgere il ruolo di autentici pastori del popolo di Dio e promuovere la pace".

A cura di Chiara Ammendola
2589 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni