Conflitto in Ucraina
13 Aprile 2022
06:01
AGGIORNATO15 Aprile

Le notizie del 13 aprile 2022 sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 49esimo giorno di guerra. Onu: "Per ora nessuna possibilità di cessate il fuoco". Biden a Zelensky: "Dagli USA altre armi e munizioni per 800 milioni". Putin: "Mosca considererà obiettivi legittimi i veicoli USA e NATO che portano armi all'Ucraina". Si combatte ancora a Mariupol, Ue aumenta aiuti militari a 1,5 miliardi, nuove armi Usa a Kiev includono artiglieria pesante. Di Maio: "Ci prepariamo a nuove sanzioni Ue a Russia".

Biden accusa Putin di genocidio, il Cremlino: "È inaccettabile". Zelensky rifiuta la visita del presidente tedesco Stenmeier, Scholz: "Irritato, per ora non andrò in Ucraina". Oggi a Kiev tornano i Presidenti di Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia. Finlandia e Svezia esprimono la volontà di aderire alla NATO.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
13 Aprile
22:05

Casa Bianca conferma: "Bucha e Mariupol sono esempi di genocidio"

"Bucha, Mariuopol, Kramatorsk sono tutti esempi di violazioni dei diritti umani da parte della Russia in Ucraina". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, a proposito dell'accusa di Joe Biden che Putin sta compiendo un genocidio. "Il presidente parlava basandosi su ciò che ha visto, sulle atrocità compiute da Mosca", ha detto.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
21:50

Zelensky deluso da Macron: "Dice che non è genocidio. Parole che feriscono"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, esprime un grande dispiacere per il rifiuto del suo omologo francese, Emmanuel Macron, di affermare che le uccisioni in Ucraina sono un "genocidio". "Se vere, queste sue parole ci feriscono molto", ha detto Zelensky in una conferenza stampa con i capi di Stato di Polonia, Lituania, Estonia e Lettonia, in visita nella capitale ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
21:37

Vicesindaco Mariupol ribadisce: "Città difesa da nostri militari"

"Mariupol è assediata da molto tempo dai russi, circa 40 giorni e tutti i giorni sentiamo che la Russia dice di controllare la città, che però rimane ucraina e difesa dai nostri militari. È vero che la parte nord orientale e occidentale della città sono occupate dai russi, ma il battaglione Azov controlla il resto della città e le zone industriali". Così il vicesindaco di Mariupol Sergey Orlov, ospite su La7. "Prima dell'assedio, oltre centomila persone hanno lasciato la città liberamente. Ma oltre 130mila persone restano intrappolate in città", ha raccontato.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
21:22

Kiev: Medvedchuk cercava di fuggire in Transnistria 

Viktor Medvedchuk, l'oligarca ucraino filo-Putin catturatoieri nella regione di Kiev mentre cercava di lasciare il Paese, voleva fuggire in Transnistria. Lo ha affermato il capo dei servizi di sicurezza ucraini, secondo cui il piano di fuga prevedeva che Medvedchuk sarebbe poi stato trasferito a Mosca da agenti russi dell'Fsb. Lo riporta Nexta.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
21:08

Mattarella: "Fondamentale una stampa indipendente". E cita le falsità sulla guerra in Ucraina

Il "fondamentale, importante e prezioso ruolo degli organi di informazione" è stato sottolineato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha ricevuto a Messina il premio internazionale Bonino Pulejo. "Lo stiamo vedendo adesso con lo scenario inatteso e imprevedibile di guerra nel nostro Continente. Vi si agitano anche tentavi di notizie false, di nascondere la verità, la realtà e i fatti. L'importanza di organi indipendenti si manifesta ancora una volta fondamentale. Un sistema informativo che non si preclude alcuna voce, ma non subisce i falsi, sa informare con capacità critica i lettori su fatti e realtà", ha detto il capo dello Stato.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
20:53

 Vice capo staff Zelensky: "Oggi evacuate 1.567 persone"

Oggi sono state evacuate 1.567 persone, 1.102 dalla regione di Zaporizhzhia, 83 da Mariupol e 382 dalla regione di Luhansk. Lo fa sapere su Telegram Kirill Timoshenko, vice capo dell'Ufficio del presidente Zelensky.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
20:46

Mosca, sanzioni per 398 membri del Congresso Usa e 87 senatori canadesi

Il ministero degli Esteri russo ha deciso sanzioni nei confronti di 398 membri del Congresso Usa e nei confronti di 87 senatori canadesi. Lo riporta la Tass.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
20:37

Anche il premier canadese Trudeau parla di 'genocidio' in Ucraina

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha parlato per la prima volta di "genocidio" in Ucraina, seguendo le orme del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che aveva usato lo stesso termine il giorno prima. "Possiamo parlare sempre di piu' di genocidio", ha detto oggi davanti ai giornalisti che lo hanno interrogato sulle parole del presidente americano. Finora Trudeau si era rifiutato di usare questa parola.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
20:21

Sindaco Kiev: "Troppo presto per ritorno in massa in città"

"Oggi è troppo presto per tornare a casa in massa a Kiev". Lo dichiara su Telegram il sindaco della capitale ucraina Vitaliy Klitschko, raccomandando ai cittadini di fare "affidamento esclusivamente alle raccomandazioni dei militari, che dicono che la minaccia oggi è ancora piuttosto ampia. In primo luogo per quanto riguarda il lancio di razzi e in secondo luogo perché prosegue lo sminamento dei territori adiacenti alla capitale, dove, purtroppo, si registrano già casi di decessi a seguito di esplosioni nei territori minati dagli occupanti". Il nostro compito principale è salvare la vita e la pace delle persone. Pertanto, non c'è bisogno di tornare in fretta nella capitale. Chi ritorna deve soppesare tutti i rischi", avverte il primo cittadino, spiegando però che "non possiamo impedire di tornare" a chi voglia farlo.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
20:08

Biden a Zelensky: "Dagli USA altre armi e munizioni per 800 milioni"

Il presidente Joe Biden ha annunciato in una telefonata al presidente Volodymyr Zelensky
l'invio di altri 800 milioni di dollari di nuove armi. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
19:56

Mosca minaccia di attaccare centri di comando in Ucraina

La Russia colpirà i centri di comando dell’Ucraina, anche a Kiev, se l’esercito ucraino continuerà nei suoi tentativi di attaccare strutture in Russia. L’avvertimento è arrivato dal ministero della Difesa di Mosca, secondo quanto riporta Interfax. “Vediamo tentativi di sabotaggio e attacchi delle forze ucraine su obiettivi nel territorio della Federazione Russa. Se tutto questo continuerà, l’esercito russo colpirà i centri decisionali, anche a Kiev, che finora ha risparmiato”, ha affermato Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa di Mosca.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
19:50

Il sindaco di Melitopol sabato sarà in Italia

Ivan Fedorov, il sindaco di Melitopol rapito dai russi durante l'invasione e quindi rilasciato durante uno scambio di prigionieri, "sarà in Italia. Arriverò sabato a Roma e si tratterrà due giorni per una serie di incontri".  Lo ha annunciato il sindaco di Firenze, Dario Nardella.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
19:48

Zelensky: "Con Biden ho parlato di un nuovo invio di armi"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha scritto su Twitter di aver discusso con il presidente americano Joe Biden di un "un nuovo pacchetto di aiuti alla sicurezza e possibile nuova assistenza finanziaria" da parte degli Stati Uniti. La Casa Bianca non ha specificato il tema della conversazione telefonica tra i due leader limitandosi a riferire che la chiamata è durata circa un'ora.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
19:38

Consigliere Zelensky: "Politici europei ciechi su crimini russi"

I politici europei "hanno chiuso gli occhi per anni davanti ai crimini della Russia": lo ha dichiarato
il consigliere presidenziale ucraino, Mykhailo Podolyak.

"L'Ucraina non ha bisogno di parole di sostegno o solidarietà, ma di atti concreti" fra cui l'embargo sul petrolio e il gas
russi e altre forniture belliche, ha concluso Podolyak.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
19:26

Mosca: "Porto Mariupol completamente liberato da membri battaglione 'Azov', sono accerchiati"

Il porto di Mariupol "è completamente liberato dai membri del battaglione ‘Azov'". Ad annunciarlo, secondo quanto riferisce l'agenzia russa ‘Tass', è il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa della Russia, il maggiore generale Igor Konashenkov. "Nella città di Mariupol, il porto commerciale è stato completamente liberato dai membri della formazione nazista Azov. Tutti gli ostaggi tenuti dai nazisti sulle navi nel porto, compresi quelli stranieri, sono stati rilasciati", sottolinea Konashenkov. Secondo Konashenkov, i resti delle truppe ucraine e delle unità Azov in città sono bloccati e privati dell'opportunità di fuggire dall'accerchiamento.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
19:15

Casa Bianca, telefonata Biden-Zelensky su aiuti a Kiev

Il presidente Usa, Joe Biden, ha parlato al telefono con l'omologo ucraino Volodymyr Zelensky degli aiuti americani. Lo ha riferito la Casa Bianca.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
19:06

Onu: "Per ora nessuna possibilità di un cessate il fuoco"

Il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ritiene che "al momento non ci sia la possibilità di un cessate il fuoco globale in Ucraina" come era stato richiesto dalle Nazioni Unite. Parlando con i giornalisti ha detto che dopo la visita del capo degli affari umanitari a Mosca e Kiev stanno aspettando una risposta dalla Russia su alcune proposte, come cessate il fuoco locali per evacuare i civili dalle aree di combattimento, e la creazione di un meccanismo con Russia, Ucraina e Onu per gestire un adeguato accesso umanitario.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
18:59

Petrolio, Biden autorizza maxi-sblocco delle riserve Usa

Il presidente americano Joe Biden ha ufficialmente autorizzato lo sblocco di un milione di barili di petrolio al giorno dalle riserve strategiche degli Stati Uniti. La decisione, come ha spiegato Biden su Twitter, è stata presa per "affrontare l'aumento dei prezzi causato da Putin". La misura, che era stata annunciata a fine marzo, è stata definita "il più grande sblocco nella storia delle riserve Usa".

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
18:57

Parigi: "Mosca pensa a offensiva larga scala a sud-est"

Le forze russe stanno pianificando una nuova "offensiva su larga scala" per "conquistare" il Donbass nell'Ucraina orientale. Lo ha sostenuto il portavoce militare francese, Pascal Ianni, sostenendo che "entro i prossimi giorni, forse 10, Russia potrebbe rilanciare i suoi sforzi con un'offensiva su larga scala nell'Est e nel Sud per conquistare le regioni di Donetsk e Luhansk o addirittura arrivare fino al fiume Dnipro se le loro capacità lo permettono". Al momento, ha aggiunto, "non ci sono avanzamenti significativi in termi di conquiste territoriali per le forze di Mosca sul fronte orientale".

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
18:44

Consigliere Mariupol smentisce conquista russa: "Non controllano il porto, non controllano l'acciaieria"

La notizia diffusa dalle autorità russe in merito alla conquista di Mariupol è "impossibile": lo ha dichiarato alla Bbc un consigliere del sindaco della città ucraina, Petro Andriuschenko.

"Non controllano il nostro porto, non controllano l'acciaieria di Azovstal", ha affermato senza che sia possibile verificare la
situazione sul terreno.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
18:35

Donetsk, cucciolo salvato dai soccorritori e ridato al suo padrone

Un cucciolo è stato tirato fuori vivo dalle macerie di un edificio bombardato a Donetsk. Nel video pubblicato da Nexta si vede il proprietario, felice, riunito al cagnolino tremante. I residenti rimasti nella regione di Luhansk, nell'Ucraina orientale, sono stati evacuati dopo un attacco missilistico su una stazione ferroviaria locale venerdì scorso oltre che per l'intensificazione dei bombardamenti.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
18:26

Di Maio: "Ci prepariamo a nuove sanzioni Ue a Russia"

– "Ci prepariamo a nuovi pacchetti di sanzioni, diamo massimo mandato alla Commissione Europea per stabilire quali debbano essere i prossimi passi": lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, intervistato dalla Cnn. "Una cosa è certa: mentre avviene questo, l'Europa e l'Italia devono implementare i propri programmi di sicurezza energetica, che passano anche per un tetto massimo al prezzo del gas. Noi potremo anche importare più quantità di gas da altri partner, diversificando e affrancandoci dalla dipendenza dal gas russo, ma il prezzo in questo momento è soggetto a dinamiche speculative. Ed è per questo che abbiamo bisogno di un tetto massimo al prezzo del gas per evitare che a pagare siano principalmente i cittadini europei", ha concluso.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
18:19

Paradiso fiscale blocca oltre 6 miliardi di euro ad Abramovich

A riportarlo è Bloomberg. Congelati beni per 5,4 miliardi di sterline nel paradiso fiscale dell’isola di Jersey, nella Manica: è metà del patrimonio del presidente del Chelsea, già sottoposto a sanzioni in risposta all’invasione russa dell’Ucraina contro figure ritenute funzionali al potere di Putin.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
17:51

L'accusa di Mosca: “Kiev non vuole un accordo, punta a trascina i negoziati”

L'obbiettivo di Kiev non sarebbe quello di raggiungere un accordo con Mosca, quanto piuttosto trascinare deliberatamente i colloqui. È l’accusa della portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, secondo quanto riporta la Tass. “Purtroppo – ha detto – la delegazione ucraina, ed è stato così in tutti questi 7 anni, poiché stiamo parlando del gruppo di contatto nel formato Normandia, punta i suoi sforzi non a raggiungere accordi ma a trascinare i colloqui. Conosciamo questa tattica”.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
17:40

Kharkiv, le bombe russe hanno distrutto l'Università: la lezione si tiene in cantina

Le immagini diffuse su Telegram di Mikhail Spodarets, docente di letteratura postmoderna all’università di Kharkiv, pesantemente danneggiata dai bombardamenti russi, mentre tiene lezione da una cantina dove ha trovato rifugio: “Stiamo cercando nuove forme per stare accanto ai nostri studenti”.

 
A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
17:28

Letta contro Zelensky: "Non dichiari Steinmeier ingrato”

“Un Presidente della Repubblica di un paese dell’Unione europea non può essere considerato persona non grata da un paese candidato ad entrare nell’Unione europea #Steinmeier #Zelensky”: Così su twitter il segretario del Pd, Enrico Letta

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
17:24

L'intervento di oggi in Senato della vicepremier ucraina Olga Stefanishyna

In Senato è intervenuta oggi in video collegamento la vicepremier ucraina Olga Stefanishyna: “Abbiamo contato 36 crimini di guerra diversi e la Russia non si fermerà nonostante le decisioni dell’Unione europea o della Nato”.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
17:14

Vicepremier Kiev: “A Bucha è stato giustiziato il 90% delle vittime”

“A Bucha, da una prima indagine, risulta che quasi il 90% delle vittime ha un proiettile in testa, e questo vuol dire che non sono vittime di guerra, sono state giustiziate sul posto“. Lo ha detto la vicepremier ucraina con delega all’integrazione europea ed euro-atlantica, Olha Stefanishyna, in collegamento video con la Commissioni Diritti umani, femminicidio e antidiscriminazioni del Senato. “Dei circa settecento corpi esaminati finora nell’area di Kiev, quattrocento provengono da Bucha. E centinaia di civili tutt’ora sono scomparsi”, ha aggiunto

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
17:09

L'ira del cancelliere Scholz per il no di Zelensky a Steinmeier

Il no di Kiev ad una visita del presidente Steinmeier è stato "irritante", lo ha detto il cancelliere Olaf Scholz in un'intervista a RBB. Scholz ha anche detto che per ora non andrà a Kiev.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
16:53

Zelensky: "Se non ci date altre armi per noi la guerra diventerà un bagno di sangue senza fine"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha pubblicato un nuovo video in cui avverte che la guerra diventerà un "bagno di sangue senza fine, diffondendo miseria, sofferenza e distruzione" se all'Ucraina non saranno date altri armi.

Parlando in inglese, il numero uno di Kiev afferma che l'Ucraina si è difesa dalla Russia "molto più a lungo di quanto pianificassero gli invasori". Ma la Russia ha ancora la capacità di attaccare “non solo l'Ucraina”:

Polonia, Moldova, Romania e Stati baltici diventeranno i prossimi obiettivi.

Sono necessarie più armi per "salvare milioni di ucraini e milioni di europei", e afferma: "Abbiamo bisogno di artiglieria pesante, veicoli corazzati, sistemi di difesa aerea e aerei da combattimento".

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
16:30

Le Pen: "Riavvicinare Nato e Russia dopo fine della guerra"

La candidata del Rassemblement National alle elezioni presidenziali francesi, Marine Le Pen, spinge per un "riavvicinamento strategico tra la Nato e la Russia non appena la guerra russo-ucraina sarà conclusa e risolta da un trattato di pace". Presentando il suo progetto diplomatico a Parigi, la sfidante di Emmanuel Macron nel ballottaggio del 24 aprile ha detto che questo "è nell'interesse della Francia e dell'Europa, ma credo anche degli Stati Uniti che non hanno alcun interesse nel vedere emergere una stretta unione tra Cina e Russia"

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
16:21

Ue aumenta aiuti militari a 1,5 miliardi

Il Consiglio Ue ha adottato oggi due misure che porteranno le risorse della European Peace Facility utilizzabili per fornire aiuti alle forze armate ucraine a 1,5 mld di euro, aggiungendo altri 500 mln al budget. "Le prossime settimane saranno decisive – dice l'Alto Rappresentante Josep Borrell – mentre la Russia si prepara per un'offensiva nell'Ucraina Orientale, è cruciale continuare e rafforzare il nostro aiuto militare a Kiev, perché difendano il loro territorio e la loro popolazione, evitando ulteriori sofferenze".

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
16:02

 Putin: "Paesi ostili distruggono catene approvvigionamento Artico"'

"I Paesi ostili non stanno rispettando i loro obblighi contrattuali e stanno distruggendo le catene di approvvigionamento dell'Artico". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin intervenendo in collegamento video a un incontro su questioni economiche nell'Artico. "Come risultato delle azioni di paesi ostili, diverse catene di trasporto e logistica sono state interrotte. Alcune società straniere non adempiono ai loro obblighi contrattuali", ha detto Putin. Non nascondendo le difficoltà, Putin ha affermato di aver aperto "nuove possibilità" per inviare risorse energetiche ai paesi in cui sono "veramente necessarie". La cooperazione russa con altri paesi del Consiglio Artico – Canada, Danimarca, Finlandia, Svezia, Norvegia, Islanda e Stati Uniti – è stata in gran parte interrotta dall'inizio della guerra in Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
15:49

Mosca colpirà anche i veicoli USA e Nato che trasportano armi: "Sono obiettivi legittimi"

La Russia considererà i veicoli statunitensi e Nato che trasportano armi sul territorio ucraino come "bersagli militari legittimi". Lo ha detto il viceministro degli esteri russo, Sergei Ryabkov. Lo riporta la Tass.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
15:42

Kuleba a colloquio con il ministro degli esteri inglesi Truss, cosa si sono detti

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha appena pubblicato un tweet nel quale afferma di aver parlato al telefono con la sua controparte britannica Liz Truss: "Sono grato al Regno Unito per la sua leadership nell'aumentare la pressione delle sanzioni sulla Russia. [Liz Truss] ha sottolineato l'importanza di accelerare le consegne di armi all'Ucraina. Ha discusso ulteriori passi per ritenere la Russia responsabile dei suoi crimini".

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
15:29

Zelensky: "Necessario bloccare completamente banche russe"

"Invito l'Estonia a difendere la necessità di un completo blocco delle banche russe quando approva un nuovo e molto importante pacchetto di sanzioni contro la Federazione russa a livello di Unione europea. Tutte le banche, non solo una parte". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel corso di un collegamento video con il Parlamento estone. "E vi esorto – ha aggiunto – ad aggiungere finalmente il petrolio al pacchetto di sanzioni. E' necessario un embargo a livello dell'intera Unione europea".

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
15:00

Cremlino: “Biden parla di genocidio? È inaccettabile”

È “inaccettabile” che il presidente Usa Joe Biden accusi Vladimir Putin di genocidio. Lo sostiene il Cremlino.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
14:53

Unione giornalisti d'Ucraina denuncia: "Morti almeno 20 reporter mentre copriva guerra"

Almeno 20 giornalisti sono morti mentre coprivano la guerra in Ucraina, invasa dalle truppe
russe: lo riporta l'Unione nazionale dei giornalisti d'Ucraina, ripresa dal Moscow Times.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
14:40

Regno Unito estende sanzioni a separatisti e oligarchi filo-russi

Il Regno Unito ha annunciato oggi di aver ampliato, in coordinamento con l'Ue, l'elenco delle persone sanzionate dopo il conflitto russo-ucraino, includendo 178 separatisti filo-russi, ma anche nuovi oligarchi e i loro parenti, secondo un comunicato stampa del ministero degli Affari esteri.

"Il governo britannico sta sanzionando, in coordinamento con l'Unione europea, 178 persone che sostengono le regioni separatiste illegali dell'Ucraina", dopo che "numerose notizie della scorsa settimana secondo cui la Russia avrebbe barbaramente preso di mira i civili in queste regioni", ha annunciato l'esecutivo di Londra.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
14:30

Presidenti Lituania, Polonia, Lettonia ed Estonia arrivati a Kiev per colloquio con Zelensky

I presidenti di Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia sono arrivati in Ucraina per colloqui con il loro omologo ucraino, Volodymyr Zelenskiy. Il presidente della Lituania, Gitanas Nauseda, ha twittato in precedenza che si stava dirigendo verso la capitale ucraina "con un forte messaggio di sostegno politico e assistenza militare".

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
14:21

Il procuratore della Corte Penale Internazionale a Bucha: "L'Ucraina è una scena del crimine"

Il procuratore capo della Corte penale internazionale, Karim Khan, ha visitato oggi la città ucraina di Bucha, dicendo ai giornalisti: "L'Ucraina è una scena del crimine". Il centro alle porte di Kiev è stato teatro di centinaia di uccisioni di civili che Zelensky & C. hanno attribuito alle forze russe che l'hanno occupata per diverse settimane. La CPI ha "ragionevoli motivi per ritenere che vengano commessi crimini all'interno della giurisdizione del tribunale", ha affermato Khan, riferisce l'AFP. "Dobbiamo dissolvere la nebbia della guerra per arrivare alla verità", ha detto ai giornalisti.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
14:13

Il sindaco di Mariupol: “Russi hanno distrutto tutta la città. Questo è un genocidio”

“I russi hanno distrutto gli ospedali e tutta la città. Questo è un genocidio lanciato da un criminale di guerra, Putin, contro la nostra nazione. Finché resisteremo, resisterà anche l’Ucraina”. Lo dice il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko. Che poi aggiunge: “Mariupol resterà per sempre ucraina”.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
13:55

Le donne ucraine stuprate dai russi non possono abortire in Polonia, Amnesty: “Loro diritti violati”

Riccardo Noury, portavoce di Amnesty Italia, a Fanpage.it: “Avevamo messo in guardia sulla vulnerabilità delle donne in fuga dall’Ucraina per una serie di motivi. In buona parte degli Stati che accolgono rifugiate la normativa sull’interruzione di gravidanza è restrittiva, in particolare in Polonia con le ultime decisioni della Corte Costituzionale. Rischio che i loro diritti sessuali e riproduttivi siano violati”.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
13:49

Il sindaco di Mariupol: "Finché resisteremo, resisterà l'Ucraina"

"I russi hanno distrutto gli ospedali e tutta la città. Questo è un genocidio lanciato da un criminale di guerra, Putin, contro la nostra nazione. Finché resisteremo, resisterà anche l'Ucraina". Lo dice il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
13:44

Zelensky all'Estonia: "Promuovete in UE blocco totale al gas russo"

Volodymyr Zelensky ha invitato l'Estonia a promuovere l'introduzione di sanzioni più severe contro la Russia a livello dell'Ue, che includerebbero un blocco completo di tutte le banche russe e un embargo sulle importazioni di energia dalla Russia. Il presidente dell'Ucraina ha fatto tali dichiarazioni intervenendo in videocollegamento davanti al parlamento estone. "Vi esorto a difendere la necessità di bloccare completamente tutte le banche russe, non solo alcune, approvando un nuovo, importantissimo pacchetto di sanzioni contro la Federazione Russa a livello europeo. Vi esorto ad aggiungere finalmente lo stop al petrolio al pacchetto di sanzioni" ha detto Zelensky.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
13:23

Ieri arrivati in Italia 709profughi ucraini, quasi 92mila dall'inizio della guerra

Sono 91.846 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina arrivate fino a oggi in Italia, 87.912 delle quali alla frontiera e 3.934 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. Lo riferisce il Viminale. L'incremento, rispetto a ieri, è di 709 ingressi nel territorio nazionale. Tra i profughi arrivati finora, 47.499 sono donne, 10.368 uomini e 33.979 minori. Le città di destinazione dichiarate all'ingresso in Italia sono sempre Milano, Roma, Napoli e Bologna.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
13:04

Svezia e Finlandia pronte a chiedere l’adesione alla NATO: “Necessario cambiare difesa”

Le prime ministre di Svezia e Finlandia, Magdalena Andersson e Sanna Marin, hanno tenuto una conferenza stampa oggi a Stoccolma nel corso della quale hanno annunciato che stanno valutando l’ingresso dei propri Paesi nella NATO: “Nostre decisioni indipendenti. È cambiata la policy di sicurezza in Europa”.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
12:58

A marzo l'interscambio commerciale della Cina con la Russia è aumentato del 12,76%

L'interscambio commerciale della Cina con la Russia è aumentato a marzo del 12,76% su base annua, a 11,67 miliardi di dollari, rallentando rispetto al 25,7% di febbraio, ma superando la crescita delle esportazioni totale registrato da Pechino nel (+7,75% a 504,79 miliardi). La Cina non ha aderito alle sanzioni occidentali contro Mosca per l'aggressione militare dell'Ucraina, sostenendo di voler mantenere la "normale attività commerciale" con la Russia.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
12:38

Putin: "Non fermeremo sviluppo nell'Artico"

Di fronte alla pressione delle sanzioni, la Russia deve prestare particolare attenzione a progetti e piani relativi allo sviluppo della zona artica, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin. "Tenendo conto delle varie restrizioni e pressioni dovute alle sanzioni, dobbiamo prestare particolare attenzione a tutti i progetti e piani relativi all'Artico. Non rimandarli, non spostarli", ha detto il capo del Cremlino in un incontro sullo sviluppo dell'Artico zona della Federazione Russa in videoconferenza. Secondo il leader del Cremlino, al tentativo di frenare lo sviluppo della Federazione russa, è necessario rispondere con lo sviluppo di progetti, principalmente in ambito sociale. "Centinaia di nostri cittadini vivono e lavorano nei territori artici e praticamente tutte le aree della sicurezza nazionale del nostro Paese sono concentrate lì".

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
12:34

Le chiese europee chiedono a Putin e Zelensky la tregua di Pasqua dal 17 al 24 aprile

I presidenti della Kek, la Conferenza delle Chiese europee, e della Comece, la Commissione dei vescovi cattolici europei, il pastore Christian Krieger e il cardinale Jean-Claude Hollerich, hanno inviato una lettera indirizzata ai presidenti di Russia e Ucraina Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky lunedì 11 aprile, chiedendo un cessate il fuoco pasquale in Ucraina dalla mezzanotte del 17 aprile alla mezzanotte del 24 aprile. Lo scrive Riforma.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
12:20

Putin: "Le sanzioni alla Russia hanno colpito UE e USA, noi possiamo trovare mercati alternativi"

Il "rifiuto di alcuni Paesi occidentali a cooperare normalmente" con la Russia, "incluso nella sfera energetica, ha già colpito gli europei e gli Usa". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, sottolineando che ora "l'inflazione aumenta". Lo riporta Ria Novosti, secondo cui la Russia può aumentare i consumi interni di petrolio, gas e carbone, aumentare la raffinazione e trovare mercati esteri alternativi per le sue risorse.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
12:03

Finlandia e Svezia terranno una conferenza stampa per illustrare il loro piano di adesione alla NATO

La prima ministra finlandese Sanna Marin e la sua omologa svedese Magdalena Andersson si incontreranno mercoledì a Stoccolma per discutere di questioni di sicurezza regionale all'indomani dell'invasione russa dell'Ucraina. I due Paesi illustreranno in conferenza stampa il loro piano di adesione alla Nato. Mosca ha già espresso la sua disapprovazione.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
11:58

Minacce di morte a Di Maio su Telegram: due indagati a Milano e Siracusa

Due persone sono indagate dalla Procura di Roma nell'inchiesta sulle minacce di morte e ingiurie ai danni del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, pubblicate nelle scorse settimane su canali Telegram, dopo sue dichiarazioni in sostegno del popolo ucraino. I carabinieri del Reparto Operativo della Capitale hanno eseguito perquisizioni domiciliari nei confronti di un 46enne della provincia di Milano e a un 48enne della provincia di Siracusa, non appartenenti ad alcuna frangia estremista.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
11:47

ONU: "Almeno 1.892 civili sono stati uccisi dall'inizio della guerra"

Almeno 1.892 civili sono stati uccisi e 2.558 feriti dall'inizio della guerra in Ucraina, secondo le Nazioni Unite. Il numero di decessi comprende 478 uomini, 308 donne, 30 ragazze e 52 ragazzi, oltre a 71 bambini e 953 adulti il ​​cui sesso è ancora sconosciuto, ha affermato l'Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR) in una nota. "La maggior parte delle vittime civili registrate sono state causate dall'uso di armi esplosive con un'ampia area di impatto, compresi i bombardamenti di artiglieria pesante e sistemi di lancio multiplo di razzi, missili e attacchi aerei", ha affermato.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
11:33

La Turchia: "Mettiamo a disposizione le nostre navi per evacuare Mariupol"

"La Turchia mette a disposizione navi per l'evacuazione di persone da Mariupol e resta in attesa di una risposta positiva". Lo rende noto il ministero della Difesa di Ankara citato dalla Tass.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
11:15

Mariupol non è ancora caduta: “Ucraini continuano a combattere, ma russi vicini al controllo totale”

Le autorità di Kiev hanno smentito la notizia lanciata da Mosca della resa di mille soldati ucraini a Mariupol. Ma la città, cuore della guerra oggi, sarebbe vicina al controllo totale russo: le forze locali stanno finendo munizioni, cibo e acqua.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
10:54

Ucraina: "I russi vogliono organizzare una parata a Mariupol il 9 maggio"

I russi intendono organizzare una parata a Mariupol il 9 maggio, se la loro campagna militare avrà successo: lo afferma Petro Andryushchenko, consigliere del sindaco, su Telegram, citato da Ukrinform. "Secondo le nostre informazioni, a Ivashchenko (l'autoproclamato sindaco filorusso di Mariupol) è stato ordinato di ripulire parte del distretto centrale della città dai detriti e dai cadaveri per permettere la sfilata del 9 maggio. Tutto indica che gli occupanti vogliano organizzare un ‘carnevale della vittoria', in caso di successo", afferma.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
10:28

Osce: "Da parte dei russi chiare violazioni dei diritti umani"

In Ucraina vi sono "chiari schemi di violazioni del diritto internazionale umanitario da parte delle forze russe nella loro condotta delle ostilità". È quanto emerge dal rapporto visionato dall'ANSA della missione di esperti indipendenti dell'Osce per indagare gli sviluppi della guerra in corso. Secondo l'Organizzazione vi sono "prove credibili" che "i diritti umani più fondamentali" siano stati violati. L'indagine riguarda gli eventi dal 24 febbraio all'1 aprile, non coprendo quindi le atrocità commesse nelle vicinanze di Kiev e a Bucha.

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
10:11

Come è cambiata la strategia russa in Ucraina e perché la battaglia finale sarà in Donbass

L’addetto stampa del Pentagono, John Kirby, ha spiegato in un briefing con la stampa internazionale, perché è cambiata la strategia dei russi in Ucraina e perché l’offensiva finale sarà in Donbass: "Prima le truppe di Putin dividevano le loro forze su tre assi principali: il Nord, l’Est e il Sud. Ora stanno concentrando quasi tutto a Est".

A cura di Davide Falcioni
13 Aprile
10:02

Russia a Usa: basta "disinformazione" sulle armi chimiche

La Russia sostiene che le affermazioni di Stati Uniti e Ucraina secondo cui Mosca potrebbe usare armi chimiche in Ucraina sono "disinformazione" perché Mosca ha distrutto le sue ultime scorte chimiche nel 2017; e ha aggiunto -attraverso l'ambasciata a Washington- che gli estremisti ucraini puntano a organizzare provocazioni proprio con le armi chimiche. "Chiediamo a Washington di smettere di diffondere disinformazione: (il portavoce del Dipartimento di Stato), Ned Price, si è distinto ancora una volta per le sue parole insulse, non corroborati da una sola prova".

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
09:44

Ucraina, Macron: "Genocidio? Starei attento con le parole"

Il presidente francese Emmanuel Macron ha evitato di usare la parola genocidio, utilizzata invece dal presidente Usa Biden, in riferimento all'attacco russo in Ucraina. "Quello che sta succedendo è di una brutalità senza precedenti, ma allo stesso tempo guardo ai fatti e voglio cercare il più possibile di continuare a essere in grado di fermare questa guerra e ricostruire la pace, quindi non sono sicuro che l'escalation delle parole serva alla causa", ha detto a France 2.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
09:25

Esercito Kiev: "A Mariupol battaglia corpo a corpo in acciaieria Azovstal"

L'esercito russo sta cercando di prendere l'impianto siderurgico Azovstal a Mariupol: il controllo di questa fabbrica è diventato un punto focale nella battaglia per il controllo della città portuale, con feroci attacchi e combattimenti corpo a corpo nei corridoi dell'enorme complesso industriale usato dai soldati ucraini. Lo riferisce l'esercito di Kiev citato dalla Bbc. L'acciaieria Azovstal è una delle basi operative chiave per le diverse migliaia di combattenti ucraini rimasti nella città assediata. Una parte del battaglione di estrema destra Azov ha scelto come base proprio l'acciaieria. Intanto, secondo il leader ceceno Ramzan Kadyrov, fedelissimo di Vladimir Putin, oltre 1.000 marine ucraini, "centinaia" dei quali sono feriti, si sarebbero arresi a Mariupol. Lo riporta la Tass.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
09:05

Ucraina, sale a 191 numero bambini morti da inizio invasione

È salito a 191 il numero di bambini uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa: lo ha reso noto oggi l'ufficio del Procuratore generale ucraino sottolineando che i minori feriti sono adesso 349. Numerosi bambini, ha precisato, sono morti negli ultimi giorni a causa dei bombardamenti nel nord-est e nel sud dell'Ucraina.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
08:50

Ucraina, Di Maio: "Tema fondamentale è diplomazia, con Russia canale aperto"

"Il tema fondamentale è la diplomazia. Proprio quando le parti si rifiutano di lavorare alla diplomazia noi dobbiamo accelerare su questo. Dobbiamo promuovere una conferenza di pace preceduta da un cessate il
fuoco. Il Paese che sta lavorando di più alla pace è la Turchia che riesce a parlare con entrambe le parti ma l'Italia ha sempre un canale aperto con Mosca". Così il ministro degli Esteri Luigi di Maio a Radio anch'io parlando della guerra in Ucraina.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
08:42

A Mariupol 100mila persone chiedono di essere evacuate dalla città

A Mariupol ci sono 100 mila persone che chiedono di essere evacuate dalla città. Lo ha detto il sindaco della città portuale ucraina assediata Vadym Boichenko, citato dai media internazionali.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
08:34

Kiev: "Oggi impossibile aprire corridoi umanitari"

Il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk ha affermato che oggi non è stato possibile aprire alcun corridoio umanitario e ha accusato le forze di occupazione russe di violare il cessate il fuoco e di bloccare gli autobus che evacuano i civili. Le autorità ucraine sono al lavoro per riaprire i corridoi umanitari il più presto possibile.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
08:25

Presidenti di Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia a Kiev per incontrare Zelensky

I presidenti di Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia sono diretti a Kiev per incontrare Volodymy Zelensky.  "Sulla strada per Kiev, in una città che ha sofferto terribilmente a causa della guerra", ha twittato il presidente Alan Karis.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
08:08

Ucraina, Papa Francesco: "Guerra è un mostro, è sacrilegio, no a spese per riarmo"

"Di fronte alle immagini strazianti che vediamo ogni giorno, di fronte al grido dei bambini e delle donne, non possiamo che urlare: Fermatevi!. La guerra non è la soluzione, la guerra è una pazzia, la guerra è un mostro, la guerra è un cancro che si autoalimenta fagocitando tutto! Di più, la guerra è un sacrilegio, che fa scempio di ciò che è più prezioso sulla nostra terra, la vita umana, l'innocenza dei più piccoli, la bellezza del creato". Lo afferma Papa Francesco, nell'introduzione al saggio ‘Contro la guerra. Il coraggio di costruire la pace', pubblicata dal Corriere della Sera. "Quella a cui stiamo assistendo è l'ennesima barbarie e noi, purtroppo, abbiamo memoria corta", dice il Papa, "la guerra stravolge tutto, è follia pura, il suo unico obiettivo è la distruzione ed essa si sviluppa e cresce proprio attraverso la distruzione e se avessimo memoria, non spenderemmo decine, centinaia di miliardi per il riarmo, per dotarci di armamenti sempre più sofisticati, per accrescere il mercato e il traffico delle armi che finiscono per uccidere bambini, donne, vecchi: 1.981 miliardi di dollari all'anno, secondo i conteggi di un importante centro studi di Stoccolma". "Fin dall'inizio del mio servizio come vescovo di Roma ho parlato della Terza guerra mondiale, dicendo che la stiamo già vivendo, anche se ancora a pezzi. Quei pezzi sono diventati sempre più grandi, saldandosi tra di loro", prosegue Bergoglio, "Tante guerre sono in atto in questo momento nel mondo, che causano immane dolore, vittime innocenti, specialmente bambini. Guerre che provocano la fuga di milioni di persone, costrette a lasciare la loro terra, le loro case, le loro città distrutte per aver salva la vita. Sono le tante guerre dimenticate, che di tanto in tanto ricompaiono davanti ai nostri occhi disattenti. Queste guerre ci apparivano ‘lontane'. Fino a che, ora, quasi all'improvviso, la guerra è scoppiata vicino a noi". "L'Ucraina", afferma Papa Francesco, "è stata aggredita e invasa. E nel conflitto ad essere colpiti sono purtroppo tanti civili innocenti, tante donne, tanti bambini, tanti anziani, costretti a vivere nei rifugi scavati nel ventre della terra per sfuggire alle bombe, con famiglie che si dividono perché i mariti, i padri, i nonni rimangono a combattere, mentre le mogli, le madri e le nonne cercano rifugio dopo lunghi viaggi della speranza e varcano il confine cercando accoglienza presso altri Paesi che li ricevono con grandezza di cuore". "Non posso non ricordare la supplica con cui nel 1962 san Giovanni XXIII chiese ai potenti del suo tempo di fermare un'escalation bellica che avrebbe potuto trascinare il mondo nel baratro del conflitto nucleare. Non posso dimenticare la forza con cui san Paolo VI, intervenendo nel 1965 all'assemblea generale delle Nazioni Unite, disse ‘Mai più la guerra! Mai più la guerra!'. O, ancora, i tanti appelli per la pace di san Giovanni Paolo II, che nel 1991 ha definito la guerra ‘un'avventura senza ritorno'", afferma Papa Francesco. "Quella a cui stiamo assistendo è l'ennesima barbarie e noi, purtroppo, abbiamo memoria corta. Sì, perché se avessimo memoria, ricorderemmo che cosa i nostri nonni e i nostri genitori ci hanno raccontato, e avvertiremmo il bisogno di pace così come i nostri polmoni hanno bisogno d'ossigeno. La guerra stravolge tutto, è follia pura, il suo unico obiettivo è la distruzione ed essa si sviluppa e cresce proprio attraverso la distruzione e se avessimo memoria, non spenderemmo decine, centinaia di miliardi per il riarmo, per dotarci di armamenti sempre più sofisticati, per accrescere il mercato e il traffico delle armi che finiscono per uccidere bambini, donne, vecchi: 1.981 miliardi di dollari all'anno, secondo i conteggi di un importante centro studi di Stoccolma. Segnando un drammatico +2,6% proprio nel secondo anno di pandemia, quando invece tutti i nostri sforzi si sarebbero dovuti concentrare sulla salute globale e nel salvare vite umane dal virus. Se avessimo memoria – conclude Bergoglio – sapremmo che la guerra, prima che arrivi al fronte, va fermata nei cuori. L'odio, prima che sia troppo tardi, va estirpato dai cuori. E per farlo c'è bisogno di dialogo, di negoziato, di ascolto, di capacità e di creatività diplomatica, di politica lungimirante capace di costruire un nuovo sistema di convivenza che non sia più basato sulle armi, sulla potenza delle armi, sulla deterrenza. Ogni guerra rappresenta non soltanto una sconfitta della politica ma anche una resa vergognosa di fronte alle forze del male".

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
07:57

Guerra Ucraina, intelligence Gb: scarso controllo e coordinamento russo

L'ultimo aggiornamento dell'intelligence UK sulla guerra si concentra sul ruolo del nuovo generale russo. Il ministero della Difesa britannico conferma la lettura generalizzata data alla scelta, ovvero che la nomina del generale Alexander Dvornikov a capo delle truppe russe è da considerarsi come un tentativo di centralizzare il comando militare e aggiunge che la sua nomina mostra quanto sia stata efficace la resistenza ucraina e quanto scarsa fosse la pianificazione prebellica da parte dei russi. Londra ricorda come il generale abbia operato in Siria e rileva che Mosca vuole "tentare di centralizzare il comando e il controllo" delle truppe visto che proprio "l'incapacità di coordinare l'attività militare ha ostacolato finora l'invasione russa". "I messaggi inviati dai russi hanno recentemente enfatizzato il progresso delle offensive nel Donbass nel momento in cui le forze russe si concentrano nuovamente verso Est. La scelta di Dvornikov dimostra ulteriormente come la determinata resistenza ucraina e l'inefficace pianificazione prebellica abbiano costretto la Russia a rivalutare le sue operazioni".

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
07:37

Ucraina, presidente lituano diretto a Kiev per "sostegno politico"

Il presidente lituano, Gitanas Nauseda, sta andando a Kiev per portare un "forte messaggio di sostegno politico" all'Ucraina. "In direzione di Kiev con un forte messaggio di sostegno politico e assistenza militare", ha scritto questa mattina Nauseda su Twitter. "La Lituania continuerà a sostenere la lotta dell'Ucraina per la sua sovranità e libertà", ha aggiunto.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
07:23

Zelensky propone a Russia scambio Medvedchuk con prigionieri ucraini

Zelensky ha offerto alla Russia di scambiare l'oppositore filorusso Viktor Medvedchuk, arrestato ieri dai servizi
segreti di Kiev, con prigionieri ucraini in mano alle truppe russe. Zelensky lo ha dichiarato in un videomessaggio
pubblicato ieri sera. "Si è nascosto per 48 giorni, ma alla fine ha deciso di fuggire dal nostro Paese", ha detto
Zelensky riferendosi al leader del partito Piattaforma di opposizione – Per la vita, vicino alle posizioni di Mosca.
"Penso che sia stato particolarmente cinico da parte sua usare il camuffamento militare. Ha cercato di travestirsi.
Ecco un tale patriota", ha sottolineato il presidente ucraino in riferimento al fatto che Medvedchuk indossava una tuta mimetica quando è stato arrestato. "Bene, se Medvedchuk ha scelto un'uniforme militare per se stesso, verrà sottoposto alle regole del tempo di guerra".

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
07:05

Ucraina, Zelensky loda Biden: "Parole vere da vero leader"

"Parole vere di un vero leader @Potus". Lo ha scritto in un tweet il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dopo che per la prima volta Joe Biden ha usato la parola "genocidio" per descrivere le atrocità in Ucraina. "Chiamare le cose con il loro nome è fondamentale per resistere al male – ha aggiunto nel tweet – Siamo grati per l'assistenza fornita sinora dagli Usa e abbiamo bisogno con urgenza di più armi pesanti per evitare ulteriori atrocità russe".

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
06:59

Cosa ha detto il ministro Di Maio a Fanpage.it sulla guerra in Ucraina

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a colloquio con Fanpage.it: “Putin non si fermerà, continuerà la sua guerra contro l’Ucraina intensificando in maniera violenta gli attacchi a Sud-Est; per questo il conflitto va fermato adesso. Serve un cessate il fuoco per un negoziato vero”. La priorità “deve essere la pace in Ucraina”, ma “non possiamo farci contaminare dalle autocrazie, anzi davanti a una guerra che sta distruggendo i valori democratici e il rispetto della persona, le democrazie devono essere rafforzate sempre di più”.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
06:53

Guerra Ucraina, Biden: "Putin vuole cancellare ucraini, è genocidio"

"Sì, ho parlato di genocidio perché è sempre più chiaro che Putin sta cercando di cancellare l'idea di essere ucraini". Lo ha detto Joe Biden rispondendo a chi gli chiedeva se in Ucraina fosse in corse un genocidio. "Lasceremo agli avvocati decidere come qualificarlo a livello internazionale, ma di sicuro è quello che sembra a me", aggiunge Biden.

A cura di Susanna Picone
13 Aprile
06:40

Come è andato l'incontro tra Putin e il leader bielorusso Lukashenko

Putin ieri ha incontra Lukashenko. Ha definito “un falso” il massacro di Bucha, spiegando che il leader della Bielorussia gli avrebbe “consegnato i documenti” che lo dimostrano. E sulle sanzioni: “La nostra economia ha retto”. Poi ha giustificato la guerra: "Scontro era inevitabile: in Ucraina il neonazismo è radicato".

 
A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
06:20

Catturato Medvedchuk, l’oligarca ucraino filo Putin

Ieri è stato arrestato dai servizi di sicurezza ucraini l'oligarca ucraino di origini russe Viktor Medvedchuk, l'uomo vicino a Putin che il Cremlino considerava tra i possibili candidati alla guida di un governo fantoccio a Kiev.

A cura di Biagio Chiariello
13 Aprile
06:03

Le news di oggi 13 aprile 2022 sulla guerra russo-ucraina

La battaglia per il Donbass è ormai cominciata: Mariupol, città martire che da oltre un mese e mezzo resiste ai russi, sta per soccombere. Il governatore di Donetsk: "In città 20mila morti". Il Pentagono ha confermato che le truppe invasori sta inviando centinaia di veicoli militari, compresi elicotteri da combattimento e artiglieria, nell’Ucraina dell’est.

Zelensky: "Chi non ci aiuta con le armi è responsabile dei morti. Centinaia di migliaia di mine lasciate dai russi". Catturato dai servizi segreti ucraini l'oligarca "filo-Putin" Medvedchuk.

"L'operazione militare speciale della Russia in Ucraina procede secondo i piani". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in conferenza stampa dopo i colloqui con l'omologo bielorusso Alexander Lukashenko. Putin ha inoltre bollato come "un fake" le notizie sui massacri di Bucha. E dichiarato che "gli ucraini hanno spinto i negoziati in un vicolo cieco. Sono loro che hanno creato difficoltà a portarli a un livello accettabile e l'operazione andrà avanti finché non ci saranno negoziati accettabili".

A cura di Biagio Chiariello
2541 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni