Conflitto in Ucraina
11 Aprile 2022
06:01
AGGIORNATO11 Aprile

Le notizie dell’11 aprile 2022 sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 47esimo giorno di guerra. Putin concentra le forze per sferrare un pesante attacco nel Donbass. "La battaglia per Mariupol continua”, dice il vicesindaco della città dopo che il leader filorusso ha annunciato che le sue forze avevano preso il controllo del porto. Per il sindaco le vittime civili di Mariupol sono oltre 10mila. Onu, 1.842 civili uccisi da inizio guerra, 148 i bambini.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
11 Aprile
22:42

Arrestato l'oppositore russo Vladimir Kara-Murza: era contrario ala guerra

Uno dei principali oppositori di Putin ancora residente in Russia, il politico dell'opposizione Vladimir Kara-Murza, è stato tratto in arresto e portato al dipartimento di polizia del distretto di Khamovniki.  Lo ha riferito sui social media un suo collega, l'oppositore Ilya Yashin. "Vladimir Kara-Murza è stato arrestato dalla polizia a Mosca vicino a casa sua", ha detto Yashin su Twitter. "Non è ancora chiaro per cosa".  Di certo Vladimir Kara-Murza era fortemente contrario all'invasione dell'Ucraina e aveva sovente criticato il Cremlino per questo.

A cura di Davide Falcioni
11 Aprile
22:06

Il peluche della strage di Kramatorsk verrà inviato all'ONU come prova dei crimini di guerra

Il peluche insanguinato tra i resti dell'attacco alla stazione di Kramatorsk di venerdì scorso sarà inviato alle Nazioni Unite come prova delle atrocità compiute in Ucraina. Lo riporta l'Ukrainska Pravda citando il vice capo della polizia ucraina Oleksiy Biloshitsky. Il giocattolo – ha annunciato – sarà spedito alla missione Onu che si occupa della registrazione dei crimini di guerra: "Questo giocattolo deve ricordargli, nel loro lavoro, i destini dei bambini ucraini che sono stati distrutti da missili e bombe razziste". Un agente di polizia ha pubblicato un video in cui la polizia ha sequestrato il peluche come prova e lo ha inviato a Kiev da dove sarà trasferito all'Onu.

A cura di Davide Falcioni
11 Aprile
21:47

Oggi evacuate dall'Ucraina 4.354 persone

Nella giornata di oggi sono state evacuate dall'Ucraina 4.354 persone. Lo ha annunciato la vicepremier, Iryna Vereshchuk, aggiungendo che per il terzo giorno l'esercito russo ha impedito a un convoglio di autobus da ZaporizhzhIa die vacuare civili da Berdyansk, Tokmak e Energodar.

A cura di Davide Falcioni
11 Aprile
21:38

A Bucha ritrovati altri nove corpi: "Uccisi dai russi"

Nel distretto di Bucha sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno "altre 9 persone uccise dai russi". Lo riporta l'agenzia Unian, citando la polizia della regione di Kiev. "Nei cortili dei residenti locali, le forze dell'ordine hanno trovato le sepolture delle persone uccise dagli occupanti. Ad Andriivka ne sono stati trovati 6 e altri tre a Lypivka", ha detto la polizia.

A cura di Davide Falcioni
11 Aprile
21:11

Gli USA all'ONU: "A causa di Putin donne e bambini violentati e uccisi"

"Quando uomini come il presidente Vladimir Putin iniziano le guerre, donne e bambini vengono sfollati, soffrono, vengono violentati e maltrattati, muoiono. Dall'inizio della guerra non provocata della Russia contro l'Ucraina, Mosca ha bombardato orfanotrofi e ospedali pediatrici. Abbiamo visto fosse comuni con bambini morti accatastati uno sopra l'altro". A dirlo l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield, nel corso dell'ultima riunione del Consiglio di Sicurezza. Quindi ha aggiunto: "Dato tutto ciò che sappiamo sulla violenza di genere nei conflitti e i resoconti che stiamo ascoltando, non possiamo aspettare una lunga valutazione, non dovremmo trattenere risorse con la scusa di dati incompleti. Questa è una crisi attiva che peggiora di giorno in giorno".

A cura di Davide Falcioni
11 Aprile
20:47

Cremlino: "Colloquio Putin-Nehammer è stato breve"

"Il colloquio" tra il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere austriaco Karl Nehammer "è stato abbastanza breve, rispetto ad altri colloqui recenti". È quanto ha fatto sapere il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dalla Tass.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
20:24

Guerra Ucraina, sindaco di Mariupol: "Oltre 10mila vittime civili"

Secondo il sindaco della città portuale ucraina di Mariupol più di 10.000 civili sono morti durante l'assedio russo nella sua città e che il bilancio delle vittime potrebbe superare i 20.000. Il sindaco Vadym Boychenko ha spiegato che i cadaveri "ricoprono a tappeto le strade". Lo riporta Associated Press.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
20:14

Cingolani: "Da Algeri avremo circa 3 miliardi di metri cubi in più di gas subito"

"L'accordo non termina nel 2024 ma il flusso sarà costante o su una rampa che andrà a crescere: da Algeri avremo circa 3 miliardi di metri cubi in più di gas subito, altri 6 nel 2023 per arrivare a 9 miliardi, circa 3 miliardi di gas e 3 di Gnl". Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani sull'intesa sull'aumento delle forniture di gas algerino.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
20:11

La Russia non vuole che Finlandia e Svezia entrino nella Nato

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha avvertito che se Svezia e Finlandia entrassero nella Nato, questo creerebbe gravi problemi di instabilità in Europa.  Qui spieghiamo cosa sta succedendo.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
20:06

Secondo il cancelliere austriaco nell'est Ucraina "si sta preparando un attacco brutale e massiccio"

Dopo l'incontro con Putin, il cancelliere austriaco Karl Nehammer ha detto di "non essere ottimista per quanto riguarda l'offensiva russa nell'est dell'Ucraina, dove si sta preparando un attacco brutale e massiccio". Al termine del colloquio Nehammer ha informato il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen "dell'importanza di un confronto diretto" con il leader del Cremlino.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
19:59

Altri sette corpi trovati dai soccorritori nel villaggio di Borodyanka

Altri sette corpi sono stati trovati oggi dai soccorritori nel villaggio di Borodyanka, nella regione di Kiev, sotto le macerie di due edifici bombardati. A darne notizia i servizi di emergenza ucraini, citati da Ukrinform.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
19:42

Ucraina, vicesindaco Mariupol: "La battaglia per la città continua"

"La battaglia per Mariupol continua". Lo ha detto alla Bbc il vicesindaco della città, Serhiy Orlov, dopo le affermazioni del leader filorusso capo dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk nell'Ucraina orientale Denis Pushilin, secondo cui le sue forze avevano preso il controllo del porto. Secondo le autorità cittadine, anche il disperato appello diffuso nelle scorse ore su una pagina Facebook attribuita alla 36/ma brigata marina separata, secondo cui "dopo 47 giorni di difesa di
Mariupol, le risorse della brigata si sono esaurite", sarebbe un fake.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
19:24

Kharkiv colpita da un pesante bombardamento, numerose vittime tra cui un bambino

Kharkiv sarebbe stata colpita da un pesante bombardamento russo che avrebbe causato numerose vittime, tra cui anche un bambino. Lo ha dichiarato il sindaco della seconda città ucraina, Igor Terekhov, in un'intervista. Lo riporta Reuters.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
19:05

Pentagono conferma: "Centinaia di veicoli russi nell'est Ucraina"

Il Pentagono conferma che la Russia sta inviando centinaia di veicoli militari, compresi elicotteri da combattimento e artiglieria, nell'Ucraina dell'est in vista di una nuova e importante fase della guerra.
Lo dice il New York Times. La conferma del dipartimento della Difesa americana è arrivata dopo la diffusione venerdì di immagini satellitari che mostravano una lunga colonna di veicoli militari russi che si muovevano dalla città orientale di Velykyi Burluk verso la città di Izium.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
18:44

Guerra Ucraina, Nehammer: "Putin non si fida della comunità internazionale"

"Putin diffida della comunità internazionale e del diritto internazionale". Lo ha detto il cancelliere austriaco Karl Nehammer, ribadendo al contrario la loro importanza. Il presidente russo ha insistito sul fatto che l'Ucraina fosse responsabile dei crimini di Bucha. A questa affermazione sarebbe seguita una "seria discussione". Putin ha parlato ancora una volta di "operazione militare speciale". Secondo il cancelliere, è importante ribadire che la guerra e l'occupazione "non saranno mai accettati". L'Austria, come Paese neutrale, condannerà i crimini
di guerra e sosterrà la giustizia internazionale.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
18:23

Draghi: "Firmato accordo per aumento gas, importante per ridurre dipendenza da Russia"

"I nostri Governi hanno firmato una Dichiarazione d'Intenti sulla cooperazione bilaterale nel settore dell'energia. A questa si aggiunge l'accordo tra Eni e Sonatrach per aumentare le esportazioni di gas verso l'Italia". Così il presidente del Consiglio Mario Draghi ad Algeri dopo la firma dell'accordo sull'energia con il presidente algerino Abdelmadjid Tebboune. Draghi ha spiegato che l'Italia è pronta a lavorare con l'Algeria per sviluppare energie rinnovabili e idrogeno verde: "Vogliamo accelerare la transizione energetica e creare opportunità di sviluppo e occupazione". "Subito dopo l'invasione dell'Ucraina, avevo annunciato che l'Italia si sarebbe mossa con rapidità per ridurre la dipendenza dal gas russo. Gli accordi di oggi sono una risposta significativa a questo obiettivo
strategico, ne seguiranno altre", ha detto ancora il premier. "Il Governo – ha aggiunto – vuole difendere i cittadini e le imprese dalle conseguenze del conflitto. Voglio ringraziare i Ministri Di Maio e Cingolani e l'ENI per il loro impegno su questo fronte".

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
17:59

Embargo al petrolio, Borrell: "Facile per chi non è dipendente dal gas russo dire non usiamolo"

Nel corso del consiglio affari esteri i 27 hanno affrontato la questione della dipendenza energetica dalla Russia, compreso un possibile embargo al petrolio, senza però arrivare ad alcuna decisione. Lo ha detto Josep Borrell in
conferenza stampa. "È facile per chi non è dipendente dal gas russo dire non usiamolo", ha sottolineato. L'invasione dell'Ucraina, ha aggiunto, ha causato uno "shock asimmetrico" poiché i paesi orientali sono sensibili alla questione "dei rifugiati" mentre quelli centrali alla questione "dell'energia". L'obiettivo è di arrivare a "un'autonomia energetica europea" e questo significa "rinnovabili e idrogeno".

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
17:37

Ucraina, Borrell: "Grande fallimento esercito russo su Kiev"

Per l'esercito russo la mancata presa di Kiev è stato "un grande fallimento. Per loro è stato impossibile prendere la città: ci sono stato, ho visto le carcasse dei carri armati russi". Lo dice l'Alto Rappresentante dell'Ue Josep Borrell, in conferenza stampa al termine del Consiglio Affari Esteri. Le forze russe hanno lasciato dietro di sé "l'orrore: civili uccisi, città distrutte, bombardamenti indiscriminati. Mariupol è una città martire", ma ora si prepara una battaglia "sul fronte orientale e siamo pronti a sostenere l'Ucraina perché possa affrontarla".

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
17:27

Non ci saranno immagini dell'incontro tra il cancelliere Nehammer e Putin

Su richiesta dell'Austria non ci saranno immagini dell'incontro del cancelliere Nehammer con il presidente russo Putin e neanche uno statement congiunto. Lo comunica su Twitter il portavoce di Nehammer, Daniel Kosak, al termine del colloquio che è durato 75 minuti.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
17:10

Nehammer a Putin: "Sanzioni più dure finché ucraini muoiono"

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer ha detto a Putin che le sanzioni contro la Russia "saranno ulteriormente inasprite finché in Ucraina le persone continueranno a morire". È quanto riporta Die Presse. "Ora informerò nuovamente i nostri partner europei dei miei colloqui con il presidente russo e discuterò ulteriori passi", ha aggiunto Nehammer.

A cura di Susanna Picone
11 Aprile
16:50

Amnesty International: "Polonia vuole impedire accesso a tutti i profughi non ucraini" 

La denuncia di Amnesty: “Il comportamento delle autorità polacche sa di razzismo e di ipocrisia. La Polonia deve estendere la sua ammirevole compassione a tutte le persone che varcano i suoi confini in cerca di salvezza”.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
16:41

Cosa ha detto il cancelliere austriaco Nehammer a Putin

Si è concluso poco, dopo un colloquio di oltre un'ora, l'atteso incontro tra il cancelliere federale austriaco Karl Nehammer ed il presidente della Federazione russa Vladimir Putin. "Il colloquio con Putin è stato molto
duro e franco" avrebbe detto Nehammer secondo l'agenzia austriaca Apa. L'incontro tra il Bundeskanzler Nehammer e Putin si è svolto presso la residenza del presidente russo a Novo-Ogaryovo nel distretto Odintsovsky all'interno dell'Oblast di Mosca non distante dall'autostrada Rublyovo-Uspenskoye a ovest rispetto al centro della capitale russa. Al colloquio erano presenti solo i due interpreti. Secondo quanto trapela Nehammer avrebbe chiesto conto a Putin dei fatti di Bucha. Il cancelliere avrebbe inoltre assicurato i Cremlino che si oppone con forza all'embargo di gas e petrolio russi. "Il colloquio con Putin è stato molto
duro e franco".

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
16:32

Zelensky chiede no fly zone e aiuti illimitati all'Ucraina alla Nato

Zelensky ha recentemente affermato che l'Ucraina non può aderire alla Nato. Ma allo stesso tempo afferma che la Nato non ha dato risposte chiare all'Ucraina e chiede la chiusura del cielo e aiuti illimitati. Lei è vice ministro per l'integrazione euro-atlantica. Sta lavorando per l'integrazione dell'Ucraina in Europa. Sta anche lavorando per l'integrazione con la Nato? Non teme che alcune richieste all'Alleanza atlantica, come la chiusura del cielo, possano portare a una terza guerra mondiale? "Questa è un'ottima domanda. Molto semplicemente sulla Nato direi che sì, sono vice primo ministro per l'integrazione euro-atlantica, che fa parte del mio mandato. E che sono estremamente orgogliosa di ciò che abbiamo fatto in questi ultimi due anni – risponde all'Adnkronos Olga Stefanishyna – Ma anche vorrei aggiungere che difficilmente si può trovare un sostenitore campione dell'integrazione con la Nato più grande del presidente ucraino Zelensky, che è stato personalmente molto ispirato da questa idea e lo è ancora. Questo è per me semaforo verde, via libera a ciò che ho fatto e stiamo facendo".

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
16:23

Ucraina, separatisti filo-russi: "Abbiamo preso il porto di Mariupol"

"Il porto di Mariupol è stato liberato". Lo ha annunciato Denis Pushilin, capo dell’autoproclamata repubblica del Donetsk, secondo quanto riporta l’agenzia Tass.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
16:13

Terminato incontro Nehammer-Putin

Si è concluso pochi minuti fa, dopo un colloqui di 75 minuti, l'atteso incontro tra il cancelliere federale austriaco Karl Nehammer ed il presidente della Federazione russa Vladimir Putin. L'incontro tra il Bundeskanzler Nehammer e Putin si è svolto presso la residenza del presidente russo a Novo-Ogaryovo nel distretto Odintsovsky all'interno dell'Oblast di Mosca non distante dall'autostrada Rublyovo-Uspenskoye a ovest rispetto al centro della capitale russa. Al colloquio erano presenti solo i due interpreti.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
15:57

L'Onu: "1.842 civili uccisi da inizio guerra in Ucraina, 148 sono bambini"

Le vittime civili dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina sono almeno 1.842, tra cui 148 bambini. Questo il dato contenuto nel bollettino dell'ufficio dell'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, secondo cui i feriti sono almeno 2.493, di cui 233 minori. Le cifre, sottolinea l'agenzia Onu, sono però sottostimate per via delle difficoltà negli accertamenti sul terreno.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
15:47

 Unicef: "Oltre 7,1 milioni di persone sfollate, metà sono bambini"

Sono oltre 7,1 milioni le persone sfollate a causa della guerra in Ucraina, e circa la metà sono bambini e bambine". Così il portavoce di Unicef Italia, Andrea Iacomini.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
15:38

Mariupol sta per cadere, l'esercito: "Siamo circondati, sarà la battaglia finale"

L’esercito ucraino si dice pronto per "la battaglia finale" a Mariupol. Un drammatico appello su Facebook attribuito alla 36esima brigata dei marines ucraini: "Abbiamo tenuto la difesa e fatto l’impossibile, ma l’intera fanteria è morta, ci stanno circondato con il fuoco, e stanno tentando di distruggerci"

"Sarà la morte, per alcuni di noi. E prigionia per gli altri".

I militari sostengono di aver combattuto senza rifornimento di munizioni, senza cibo, senza acqua: e ora le truppe di Mosca li hanno spinti nell’area delle acciaierie Azovstal, e del porto. "Ci hanno circondati con il fuoco, e ora tentano di distruggerci".

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
15:19

Consigliere Zelensky: "Il mondo sa che la Russia pianificava la guerra da mesi"

"Diciamo la verità. Il mondo sa che da mesi la Russia pianificava la guerra e preparava ‘liste di morte' per l'Ucraina. Quando abbiamo chiesto armi e sanzioni, ci hanno offerto l'evacuazione e "Zoom-gov". Quando abbiamo chiesto di interrompere l'attività con la Russia, ci hanno detto che Kiev sarebbe caduta in tre giorni". Così Mykhailo Podolyak, capo negoziatore dell'Ucraina e consigliere del presidente Zelensky

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
15:11

Mosca, è cominciato il colloquio tra Nehammer e Putin

È iniziato a Mosca l'incontro tra il cancelliere  austriaco, Nehammer, e il presidente della Federazione russa, Putin.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
15:06

Le ferrovie di Stato russe dichiarate in default

Le ferrovie di Stato russe, Russian Railways, sono state dichiarate in default, dopo avere mancato il pagamento degli interessi su un green bond in franchi svizzeri, il mese scorso. Lo scrive Bloomberg, spiegando che il pagamento della cedola sarebbe dovuto avvenire entro il 14 marzo, con un periodo di tolleranza di 10 giorni.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
14:46

Quasi la metà della superficie dell'Ucraina è attualmente coperta dalle mine

Quasi la metà della superficie dell'Ucraina è attualmente coperta dalle mine. Lo afferma il Servizio statale di emergenza, secondo quanto riportano i media ucraini. "Oggi abbiamo svolto un'analisi indicativa dei territori dove è necessario realizzare una serie di misure per lo sminamento umanitario, e questa è una ricognizione tecnica del territorio. Secondo le nostre stime preliminari, si tratta di circa 300mila chilometri quadrati, quasi la metà del territorio del nostro Paese", ha detto Oleh Bondar del Servizio statale di emergenza.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
14:26

Ucraina, Zelensky: "Non cederò nessun territorio in cambio della pace"

"Non sono pronto a cedere alcun territorio" dell’Ucraina in cambio della pace. Lo ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky intervistato dalla Cbs, aggiungendo che non avrebbe mai riconosciuto la Penisola di Crimea come territorio russo nonostante sia stata annessa da Mosca.

A cura di Biagio Chiariello
11 Aprile
13:58

Kiev: "Finite le munizioni, ultima battaglia per i soldati di Mariupol circondati"

Le forze ucraine affermano che si stanno preparando per "l'ultima battaglia" per la città portuale assediata di Mariupol, nel sud dell'Ucraina, ormai quasi interamente in mano ai russi. In una dichiarazione su Facebook, la 36a brigata delle forze armate ucraine ha dichiarato: "Oggi sarà probabilmente l'ultima battaglia, poiché le munizioni stanno finendo. Dopo aver difeso il porto per 47 giorni e aver fatto "tutto il possibile e l'impossibile" per mantenere il controllo" della città, i marines hanno affermato che sono ora  "circondati" dall'esercito russo. "È la morte per alcuni di noi e la prigionia per gli altri" hanno spiegato. Le forze russe hanno affermato che i combattimenti si sono recentemente concentrati attorno alle acciaierie Azovstal di Mariupol e nel porto. La città sudorientale di Mariupol ha assistito ai combattimenti più intensi da quando la Russia ha lanciato il suo assalto all'Ucraina. Oggi, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha detto che probabilmente decine di migliaia di persone sono state uccise in città.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:50

Guardia di finanza congela beni per 105 milioni a Mazepin, pilota di F1 russo

Un provvedimento di congelamento di beni in seguito alle sanzioni imposte dall'Unione europea nei confronti di cittadini russi è scattato nei confronti del pilota di formula 1 Nikita Dmitrievich Mazepin, che fino al 5 marzo ha corso per la scuderia Hass, e di suo padre Dmitry Arkadievich Mazepin. Il provvedimento è stato eseguito dalla Guardia di Finanza  e riguarda un complesso immobiliare ad uso residenziale a Portisco, in provincia di Olbia, del valore di 105 milioni. Il complesso, secondo gli accertamenti, è intestato ad una società estera riconducibile ai due.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:45

Ucraina-Russia, Vienna: Nehammer dirà a Putin che ha perso la guerra

"Fa la differenza essere faccia a faccia e dirgli qual è la realtà: che questo presidente ha di fatto perso la guerra moralmente". Lo ha detto, parlando prima della riunione Ue in Lussemburgo, il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg in vista dell'incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere austriaco Karl Nehammer oggi a Mosca. "Dovrebbe essere nel suo stesso interesse che qualcuno gli dica la verità. Penso sia importante e lo dobbiamo a noi stessi se vogliamo salvare vite umane. Dobbiamo usare ogni possibilità per porre fine alla situazione infernale in Ucraina" ha detto Schallenberg secondo quanto riporta la Cnn, .

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:39

Giornalista russa che protestò in tv ingaggiata dal giornale tedesco Die Welt

L'intervento in diretta di Marina Ovsyannikova durante il telegiornale.
L’intervento in diretta di Marina Ovsyannikova durante il telegiornale.

Il quotidiano tedesco Die Welt ha assunto come corrispondente Marina Ovsyannikova, la giornalista russa che ha fatto irruzione in un notiziario in diretta sulla televisione di stato russa in segno di protesta contro la guerra in Ucraina, Ovsyannikova, 43 anni, riferirà per il giornale e per il canale televisivo di Die Welt, come corrispondente da Ucraina e Russia. Ovsyannikova, "è ora corrispondente freelance per Die Welt, e scrive tra l'altro dall'Ucraina e dalla Russia", ha affermato il quotidiano in una nota.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:29

Russia, Lavrov: "L'Ue considera Kiev testa di ponte per colpire la Russia"

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov attacca l'Ue l'Alto rappresentante della politica estera dell'Unione europea Josep Borrell. "Quando un  capo della diplomazia, come in questo caso Borrell, dice che un conflitto specifico può essere risolto esclusivamente con mezzi militari, significa che o ha accumulato qualcosa di personale o ha avuto un lapsus ma questo è fuori dall'ordinario" ha dichiarato Lavrov aggiungendo che le ultime dichiarazioni di Borrell  indicano che l'Ue vede Kiev come "testa di ponte per colpire la Russia". Commentando le parole dell'Alto rappresentante della politica estera della Ue Josep Borrell, secondo il quale "normalmente le guerra si vincono o si perdono in battaglia", Lavrov, ha detto che mostrano "un cambiamento significativo delle regole del gioco"

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:21

Cancelliere austriaco Nehammer arrivato a Mosca per incontrare Putin

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer è arrivato a Mosca per incontrare il presidente della Federazione russa Vladimir Putin nella sua residenza nella capitale. Nehammer è giunto all'aeroporto Vnukovo e in convoglio si sposterà al centro della capitale russa dove è in programma l'incontro con putino alle alle ore 15 ora locale, le 14 in Italia. Nehammer è il primo capo di governo di un Paese dell'Ue ad incontrare Putin dall'invasione russa in Ucraina. Secondo Vienna, la prima richiesta di Nehammer a Putin sarà un immediato cessate il fuoco in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:15

La Croazia espelle 18 diplomatici russi

La Croazia espelle 18 diplomatici russi, lo riporta il Ministero degli Affari Esteri del Paese. Oltre a loro, sei impiegati amministrativi e tecnici devono lasciare il Paese. Nei giorni scorsi quasi tutti i Paesi dell'Unione Europea hanno annunciato l'espulsione dei diplomatici.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:12

Vernice contro l'ambasciata russa a Roma: "Abbiamo subito un atto vandalico"

"L'11 aprile alle 6.20, l'ingresso dell'Ambasciata russa in Italia è stato aggredito con la vernice. Sul posto è arrivata la polizia. L'autore è stato fermato. In relazione all'incidente, è stata inviata una Nota verbale al Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana con la richiesta di rafforzare le misure di sicurezza della missione e di condurre un'indagine obiettiva sull'incidente". Lo denuncia l'ambasciata di Mosca a Roma parlando di "atto vandalico" in una nota diffusa anche sui canali social.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
13:07

Ucraina, i russi sparano per disperdere una protesta a Kherson

L’esercito russo ha disperso, aprendo il fuoco, una folla di manifestanti anti occupazione a Kherson, sulla piazza antistante all’arena Yubileiny. A comunicarlo è il vice capo del consiglio regionale di Kherson Yury Sobolevsky sulla sua pagina Facebook, dove ha caricato anche un video della manifestazione.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
12:59

Vaticano: negli ultimi tratti della Via Crucis famiglia russa e ucraina porteranno insieme la croce

Nel tradizionale rito presieduto dal Papa della Via Crucis al Colosseo, in programma il prossimo Venerdì Santo alle 21.15, tra gli ultimi a portare la croce, alla 13/a stazione, saranno una famiglia russa insieme ad una famiglia ucraina. Alla 14/a stazione vi sarà invece una famiglia di migranti. Lo ha reso noto la Sala stampa vaticana. In occasione dell'anno dedicato alla famiglia, papa Bergoglio ha affidato la preparazione dei testi delle meditazioni e delle preghiere ad alcune famiglie legate a comunità ed associazioni cattoliche di volontariato ed assistenza.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
12:43

Cosa sono le armi al fosforo, forse già utilizzate nella guerra tra Russia e Ucraina

Secondo l0intelligence britannica,  l'esercito russo sta utilizzando armi al fosforo nella guerra in Ucraina, mentre il ministero della Difesa russo ha accusato i soldati ucraini di sfruttare munizioni basate sullo stesso composto. Non è possibile confermare chi dice il vero e chi no. Ciò che è certo è che le armi al fosforo sono limitate o vietate dalle convenzioni internazionali, se utilizzate in determinati contesti. Pur non essendo classificate ufficialmente tra le armi chimiche, le munizioni al fosforo possono provocare ustioni orribili ed enormi sofferenze. Cosa sono le atroci armi al fosforo, forse già utilizzate nella guerra tra Russia e Ucraina.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
12:30

Guerra Ucraina, le ferrovie di Stato russe dichiarate in default

Le ferrovie di Stato russe, Russian Railways, sono state dichiarate in default, dopo avere mancato il pagamento degli interessi su un green bond in franchi svizzeri, il mese scorso. Lo scrive Bloomberg, spiegando che il pagamento della cedola sarebbe dovuto avvenire entro il 14 marzo, con un periodo di tolleranza di 10 giorni, secondo il Credit Derivatives Determinations Committee britannico, organismo che regola i termini internazionali di gestione dei crediti sui derivati.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
12:18

Incontro Putin-Nehammer, Cremlino: si discuterà anche di gas

La questione del gas russo all'Europa sarà discussa oggi nei colloqui tra il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere austriaco Karl Nehammer, "l'argomento è molto importante per la parte austriaca" fa sapere il Cremlino.  "L'argomento principale sarà lo stato delle cose in Ucraina. D'altra parte, le questioni relative al gas non possono essere escluse, perché si tratta di un argomento molto rilevante per la parte austriaca", ha detto Peskov citato da Tass. L'incontro con il presidente Putin è "una missione rischiosa", ma importante "per gettare ponti per dialogare" ha detto alla stampa austriaca il cancelliere Nehammer prima della sua partenza per Mosca. Nehammer ha ribadito che non sarà "moralmente neutrale" e che durante l'incontro affronterà anche i "crimini di guerra" commessi in Ucraina. "Parlare non significa rinunciare alla propria posizione, anzi la illustrerò", ha aggiunto. Secondo il cancelliere austriaco, "tutto ciò che può essere fatto per aiutare il popolo ucraino e per fermare la guerra va fatto". Serve "diplomazia personale", ha proseguito. Gli obiettivi sono un possibile dialogo tra Zelensky e Putin, un cessate il fuoco o i corridoi umanitari. Nehammer vuole "fare di tutto per poter intraprendere passi verso la pace", anche se le possibilità di ottenere qualcosa sono scarse, ha ammesso. "Meglio non fare niente' non è il mio approccio", ha ribadito Nehammer che vuole presentarsi come "costruttore di ponti" e "fare di tutto per fermare" la guerra.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
12:09

Ucraina, Olena Zelenska: "Non abituiamoci alla guerra, non trasformiamola in statistiche"

“La cosa più importante è non abituarsi alla guerra, non trasformarla in statistiche. Continuate a partecipare alle proteste, continuate a chiedere ai vostri governi di agire. Gli ucraini sono come voi, ma, poco più di un mese fa, le nostre vite sono cambiate radicalmente. Gli ucraini non volevano lasciare le loro case. Ma in molti casi non ne hanno più una" sono le parole della first lady ucraina Olena Zelenska che sule pagine di Vogue ha lanciato un appello: "Gli Ucraini  non avevano intenzione di diventare rifugiati. Quindi trattateli come se fossero vostri connazionali. Queste madri e questi bambini sognano soprattutto di tornare a casa, di riunire le loro famiglie. Quindi aiutateli ad ambientarsi, per favore – casa, lavoro, scuola per i bambini – finché non potranno fare ritorno in patria”.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
12:00

Guerra Ucraina, Cina: "Questioni umanitarie in Ucraina non devono essere politicizzate"

La verità e la causa "dell'incidente devono essere accertate con un'indagine equa e trasparente": è il commento del portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian sull'attacco con un missile alla stazione ferroviaria di Kramatorsk, in Ucraina, costato la vita a oltre 50 persone e che ha visto Mosca e Kiev accusarsi a vicenda sulla responsabilità. "Nel frattempo, le questioni umanitarie non dovrebbero essere politicizzate e qualsiasi accusa dovrebbe essere basata sui fatti", ha aggiunto Zhao nel briefing quotidiano, ribadendo che "prima della conclusione delle indagini, tutte le parti dovrebbero evitare accuse infondate".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
11:52

Finlandia e Svezia pronte a entrare nella Nato entro l’estate, Cremlino: "non aiuta sicurezza in Europa"

La Finlandia e la Svezia sono pronte a entrare nella Nato già a partire da questa estate. I due Paesi scandinavi intendono muoversi insieme e prevedono di entrare a far parte della NATO contemporaneamente con una richiesta entro la fine di giugno. "Un ulteriore allargamento della Nato non contribuirà alla sicurezza nel continente europeo" ha avvertito però il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, secondo quanto riporta Interfax.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
11:37

Russia-Ucraina, separatisti del Donbass annunciano l'evacuazione di 15.755 persone da Mariupol vero il loro territorio

I separatisti filorussi del Donbass annunciano l'evacuazione di 415 persone da Mariupol verso il loro territorio nelle ultime 24 ore. "Le forze della Repubblica Popolare di Donetsk (DPR) hanno evacuato 415 persone, tra cui 76 bambini, da Mariupol al villaggio Bezymennoye nelle ultime 24 ore" ha dichiarato in una nota il quartier generale della difesa territoriale della DPR ripresa dalla Tass. "Dalle 8:00 del 10 aprile alle 8:00 dell'11 aprile, 415 persone, tra cui 76 bambini, sono state evacuate da Mariupol a Bezymennoye, distretto Novoazovsky. Attualmente sono alloggiati in un centro che fornisce assistenza agli sfollati, che è stato istituito dal Ministero delle Emergenze della DPR", spiega sempre il quartier generale su Telegram. In totale, "dal 5 marzo alle 8:00 dell'11 aprile, 15.755 persone sono state evacuate e portate a Bezymennoye".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
11:22

In Italia arrivati finora 89.920 profughi ucraini 

Sono 89.920 i profughi ucraini arrivati finora in Italia: 46.491 donne, 9.984 uomini e 33.445 minori. Lo rende noto il Viminale, confermando che le destinazioni principali sono Milano, Roma, Napoli e Bologna.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
11:16

Ventimila ucraini sono tornati indietro dalla Polonia in un giorno

Dall'inizio dell'nivazione russa dell'Ucraina , in Polonia sono arrivate 2.657.000 persone in fuga dalla guerra ma ieri ad attraversare il confine con la Polonia sono state solo 28.500 persone ben al di sotto dei dati delle scorse settimane, e – secondo le autorità polacche – nello stesso arco di tempo 19.400 persone hanno lasciato la Polonia per tornare in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
11:08

Garante per l'infanzia: “No alle adozioni dei bimbi ucraini, sì agli affidi per via istituzionale”

“In Italia per gli oltre 32mila minori in arrivo dall’Ucraina non si deve assolutamente pensare a nessuna forma di adozione perché non sono ragazzini abbandonati, ma agire sempre per via istituzionale. Ora servono mediatori culturali”, lo ha spiegato in una intervista a Fanpage.it Carla Garlatti, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
10:58

Kiev, Zelensky: "A Mariupol uccise decine di migliaia di persone"

Decine di migliaia di persone sono state probabilmente uccise nell'assalto russo alla città sudorientale di Mariupol, lo ha detto questa mattina il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy in video collegamento al parlamento sudcoreano. "Mariupol è stata distrutto, ci sono decine di migliaia di morti, ma nonostante questo i russi non fermano la loro offensiva", ha detto il presidente ucraino , sottolineando che la Russia ha distrutto centinaia di infrastrutture chiave dell'Ucraina, inclusi almeno 300 ospedali e che decine di migliaia di soldati russi vengono ammassati per la prossima offensiva.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
10:51

Borrell, l'Ue sosterrà indagini sui crimini di guerra in Ucraina alla Corte dell'Aja

L'Ue sosterrà indagini sui crimini di guerra inUcraina alla Corte dell'Aja, lo ha annunciato l'alto rappresentante per la politica estera Ue Josep Borrell. "Questa mattina abbiamo incontrato il procuratore della Corte penale internazionale, Karim Khan, e gli daremo tutto il sostegno possibile, attraverso la nostra missione diplomatica a Kiev, che abbiamo riaperto, per la indagini sui crimini di guerra commessi dai russi in Ucraina" ha detto Borrell. Il ministro degli Esteri olandese Wopke Hoekstra ha organizzato oggi in Lussemburgo un incontro dei ministri degli Esteri dell'Ue con il procuratore della Corte Penale Internazionale dell'Aja, Karim Khan. Durante il meeting, Khan ha informato i ministri sui progressi delle indagini portate avanti dalla Corte sui crimini di guerra commessi in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
10:41

Ucraina, su Kharkhiv 66 attacchi russi in 24 ore, 11 morti tra cui un bimbo

La regione di Kharkiv, nell'Est dell'Ucraina, è stata bombardata 66 volte nelle ultime 24 ore: gli attacchi hanno fatto 11 morti, tra cui un bambino di 7 anni. Lo fa sapere il governatore della regione Synehubov, come riporta il Kyiv Independent. L'esercito russo ha usato artiglieria, mortai e sistemi lanciarazzi multipli sui quartieri residenziali. Secondo l'amministrazione comunale, i russi avrebbero lanciato  nella notte esplosivi a scoppio ritardato su Kharkiv e ora polizia e soccorritori hanno circondato l'area per effettuare lo sminamento. "Munizioni con timer possono esplodere in qualsiasi momento. Ora i soccorritori e la polizia hanno transennato  le zone e stanno cercando di costringere le persone a non uscire per mettere in sicurezza l'area e iniziare lo sminamento", si legge nell'avviso via social. "I proiettili esplodono a caso, le mine sono sparse nei cortili di edifici residenziali" avvertono ancora gli amministratori locali. A Luhansk respinti i russi ma ingenti i danni alle infrastrutture, riferisce il governatore Haidai. Difficile la situazione umanitaria a Zaporizhzhia, secondo il capo militare Starukh.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
10:28

Polizia scientifica francese giunta in Ucraina: "Aiuterà a raccogliere prove sui crimini di guerra russi"

Un gruppo di agenti della gendarmeria francese è giunto  in Ucraina per aiutare a raccogliere prove sui crimini di guerra russi. lo ha annunciato l'ambasciatore francese in Ucraina , Etienne de Poncins , pubblicando una foto da Leopoli che mostra le squadre della scientifica arrivate dalla Francia con mezzi propri per assistere le autorità ucraine. "Orgogliosi di accogliere a Leopoli il distaccamento di gendarmi tecnici e scientifici venuti ad assistere i loro compagni ucraini nelle indagini sui crimini di guerra commessi intorno a Kiev. La Francia è la prima a fornire tale aiuto. Saranno al lavoro domani. Solidarietà" ha scritto l'ambasciatore

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
10:21

La Finlandia blocca la posta verso Russia e Bielorussia

Da oggi stop alla posta dalla Finlandia verso Russia e Bielorussia e viceversa. Entrato in vigore "fino a nuovo avviso" il provvedimento deciso da Posti, il servizio postale finlandese, su tutto il traffico di lettere e pacchi tra Finlandia e Russia e Bielorussia. "Le spedizioni che non possono essere consegnate verranno rispedite ai mittenti" spiega Posti, che già dal 15 marzo scorso aveva bloccato le spedizioni espresse verso i due paesi. La Finlandia, che potrebbe entrare presto nella Nato, ha adottato alcune delle misure più rigidi nei confronti di Mosca

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
10:14

Per oggi concordati 9 corridoi umanitari in Ucraina

Concordati 9 corridoi umanitari per oggi in Ucraina. Lo fa sapere la vicepremier Iryna Vereshchuk su Telegram. In particolare nella regione di Donetsk è previsto il corridoio dalla città assediata di Mariupol a Zaporizhzhia sempre con mezzi propri.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
10:09

La Russia afferma di aver distrutto i sistemi missilistici antiaerei S-300 donati all'Ucraina

Il ministero della Difesa russo afferma di aver distrutto i sistemi missilistici antiaerei S-300 che erano stati forniti all'Ucraina da un paese europeo. Il ministero ha affermato che i missili Kalibr lanciati dal mare dalla Russia domenica hanno distrutto quattro lanciatori S-300 che erano nascosti in un hangar alla periferia della città ucraina di Dnipro, a est del paese La Russia ha detto che sono stati colpiti nell'attacco anche 25 soldati ucraini. Nei giorni scorsi la Slovacchia aveva annunciato di aver donato il sistema a Kiev. Nel rapporto mattutino del Ministero della Difesa della Federazione Russa si annunciano anche la distruzione di 78 strutture militari dell'Ucraina, in particolare, un elicottero militare ucraino Mi-24 è stato abbattuto nella regione di Kherson. Nel villaggio di Velikaya Novoselovka è stata distrutta la base di riparazione delle forze armate ucraine, compresi i sistemi missilistici antiaerei Buk-M1. Mosca afferma inoltre che due aerei Su-25 ucraini sono stati abbattuti in aria vicino alla città di Izyum. Nel Donbass, l'esercito russo avrebbe distrutto 9 carri armati, 5 cannoni semoventi Akatsiya e 5 sistemi missilistici Grad

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
09:53

L'Ue discute nuove sanzioni alla Russia

"Le sanzioni sono sempre sul tavolo. Discuteremo dell'efficacia di quelle approvate e anche dei prossimi passi". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, al suo arrivo alla riunione dei ministri degli Esteri Ue in Lussemburgo. la conferma che l'Ue discute di nuove sanzioni alla Russia è arrivata anche dal ministro degli Esteri irlandese Simon Coveney che ha affermato che la Commissione europea stava lavorando sui dettagli di un embargo petrolifero alla Russia come parte di un possibile prossimo pacchetto di sanzioni, anche se per ora nulla è stato deciso. "Quello che faremo è aumentare la pressione sulla Russia per fermare la guerra. Stiamo discutendo di un sesto pacchetto di sanzioni, e speriamo di andare il più veloce possibile per trovare il consenso, includendo l'energia"  ha dichiarato il ministro degli Affari esteri della Danimarca, Jeppe Sebastian Kofod, "Siamo rimasti scioccati da ciò che abbiamo visto durante la nostra visita a Kiev, abbiamo visto le brutali aggressioni dei soldati russi contro la popolazione civile. Potete andare a Kiev, andateci e vedrete" ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera al suo arrivo alla riunione , spiegando: "Discuteremo di come potere assistere le indagini della Corte penale internazionale e di come aiutare il procuratore generale ucraino".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
09:41

Onu, almeno 1.793 civili morti in Ucraina da inizio invasione russa 

Sono almeno 1.793 civili morti in Ucraina da inizio invasione russa, lo comunica l'Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (OHCHR)speigando che son invece 2.439 i feriti accertati.  Tra i morti ci sono "458 uomini, 294 donne, 27 ragazze e 46 ragazzi, 69 bambini e 899 adulti il cui sesso è ancora sconosciuto. I feriti includono 279 uomini, 213 donne, 47 ragazze e 46 ragazzi, 136 bambini e 1.718 adulti il cui sesso è ancora sconosciuto". "A provocare la maggior parte di vittime è stato l'uso di esplosivi, i bombardamenti dell'artiglieria pesante, i sistemi di razzi a lancio multiplo, gli attacchi missilistici e aerei", dice il rapporto. L'OHCHR ritiene, comunque, che "le cifre reali siano considerevolmente più alte", "poiché la ricezione delle informazioni da alcune località in cui si sono svolte intense ostilità è stata ritardata e molti rapporti sono ancora in attesa di essere confermati. Questo riguarda, per esempio, le zone di Mariupol e Volnovakha, Izium (regione di Kharkiv), Popasna (regione di Luhansk) e Borodianka (regione di Kyiv), dove si afferma che ci siano numerose vittime civili".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
09:29

Russia-Ucraina, Kiev: "L'offensiva russa del Donbass è già iniziata"

L'offensiva finale della Russia nella regione orientale del Donbass "è già iniziata". Lo afferma sulle tv ucraine, Vadym Denysenko, consigliere del ministro dell'Interno ucraino. "I russi stanno accumulando le loro forze", ha detto Denysenko come riporta Cnn. "Sì, non ci sono ancora le grandi battaglie di cui si parla tanto negli ultimi giorni. Ma in generale potremmo dire che l'offensiva è già iniziata" ha spiegato Denysenko  segnalando esplosioni durante la notte nella regione di Dnipro e ricordando che anche il bombardamento di Kharkiv, la seconda città più grande dell'Ucraina, è continuato.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
09:22

Kuleba: "Mosca sta lanciando campagna di disinformazione in Europa"

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba avverte i politici occidentali che potrebbero essere oggetto di campagne di disinformazione dalla Russia sull'imposizione di sanzioni e sulla fornitura di armi all'Ucraina . "La Russia sa che le forniture di armi sono essenziali per l'Ucraina e mobilita tutti gli sforzi per indebolirle. Mosca ha preparato una massiccia campagna informativa rivolta ai media e ai politici stranieri. La loro fabbrica di troll potrebbe spammare e-mail e inondare i commenti con disinformazione sull'Ucraina. Non credeteci" ha scritto Kuleba su twitter

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
09:11

Banca Mondiale: il PIL dell'Ucraina diminuirà del 45% a seguito della guerra

L'economia ucraina a seguito della guerra si ridurrà del 45% entro la fine dell'anno, son le funeste previsioni economiche della Banca Mondiale. Secondo l'organizzazione, in questo contesto, il Paese, come il mondo intero, dovrà affrontare anche le conseguenze della pandemia di Covid-19. La maggior parte della forza lavoro ucraina sta combattendo al fronte o ha lasciato il paese. Di conseguenza, molte aziende hanno chiuso e fabbriche, strade e altre infrastrutture sono state distrutte dalla Russia. Il PIL della Russia a causa delle sanzioni imposte dai paesi occidentali diminuirà dell'11,2% nel 2022, prevede la Banca mondiale. Gli investimenti diminuiranno del 16,9%, le esportazioni di beni e servizi  del 30,9%, le importazioni del 35,2%. Secondo gli esperti della WB, nei prossimi due anni la situazione dell'economia russa non cambierà radicalmente.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
09:00

Governatore di Luhansk, distrutto magazzino di munizioni russo

Le forze armate ucraine hanno distrutto un magazzino di munizioni dell'esercito russo nei pressi di uno degli insediamenti temporaneamente occupati, nella regione di Luhansk. Lo ha affermato il governatore regionale di Luhansk, Serhiy Haidai, sulla propria pagina Facebook, precisando che il magazzino è bruciato per oltre due ore e mezza. Il governatore ha poi respinto le accuse di Mosca in base a cui le forze armate ucraine avrebbero aperto il fuoco contro settori residenziali nella suddetta regione.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
08:51

Kiev: "La Russia ha perso 19.500 soldati, distrutti 725 tank"

Ammonterebbero a 19.500 le perdite fra le fila russe dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente. Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di circa 19.500 uomini, 725 carri armati, 1.923 mezzi corazzati, 347 sistemi d'artiglieria, 111 lanciarazzi multipli, 55 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino, che specifica che i dati sono in aggiornamento a causa degli intensi combattimenti, le forze russe avrebbero perso anche 154 aerei, 137 elicotteri, 1.387 autoveicoli, 7 unità navali, 76 cisterne di carburante e 112 droni.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
08:40

Ministro della salute ucraino: "Su feriti ci sono prove dei crimini di guerra russi"

"Alcuni proiettili e corpi estranei rimossi dai feriti saranno portati come prove in tribunale per crimini contro l'umanità e violazioni delle convenzioni riguardanti l'uso di bombe a grappolo da parte dei russi". Lo ha scritto su Facebook -il ministro della Salute ucraino Viktor Lyashko, dopo una visita a Chernihiv.  "Non ci sono parole per descrivere ciò che si vede. L'ospedale è stato colpito da missili e proiettili russi. Medici, infermieri, sanitari: è tutto scritto nei loro occhi. E non c'è bisogno di chiedere nulla. A un certo punto dell'offensiva sono arrivati 56 feriti in un'ora e tutti sono stati operati" ha aggiunto Lyashko.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
08:27

Kiev, possibili azioni provocatorie russe in Transnistria

"È possibile che le forze armate russe svolgano azioni provocatorie sul territorio della Transnistria per accusare l'Ucraina di aggressione contro uno stato vicino", ovvero nella parte della Moldova occupata dai russi. Lo riferisce nel consueto report giornaliero lo Stato maggiore delle forze armate ucraine. "Probabilmente nei prossimi giorni  i russi, che stanno creando un gruppo offensivo di truppe, cercheranno di riprendere l'offensiva nella direzione di Slobozhansky, vicino a Kharkiv". È probabile che la Russia continui gli scioperi alle infrastrutture di trasporto "al fine di interrompere la fornitura di merci ai luoghi delle ostilità", ha affermato lo stato maggiore delle forze armate ucraine nel suo ultimo rapporto operativo. A Mariupol, le forze russe stavano continuando gli attacchi al porto a sud-ovest e all'acciaieria Azovstal a est, dove i difensori ucraini sarebbero rimasti isolati dopo che le forze russe hanno diviso in due la città assediata.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
08:17

A Chernobyl rubate 133 sostanze radioattive letali: l’accusa delle autorità ucraine ai soldati russi

soldati russi avrebbero rubato 133 sostanze radioattive letali, "paragonabili a 700 kg di rifiuti radioattivi con radiazioni beta e gamma", dai laboratori di ricerca dell'ex centrale nucleare di Chernobyl, che hanno occupato a partire dal 24 febbraio fino al 31 marzo quando è cominciata la ritirata. È quanto ha denunciato via Facebook l'Agenzia statale per la gestione della zona di esclusione, aggiungendo che "anche una piccola parte di queste sostanze può essere mortale se gestita in modo non professionale" e che "l'ubicazione delle sostanze rubate è attualmente sconosciuta. Non è possibile neppure determinare il grado di conservazione e sicurezza delle sorgenti di calibrazione e delle soluzioni radioattive campione e lo stato del danneggiato sarà determinato dopo misurazioni appropriate".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
08:07

Sale a 183 bilancio bambini morti da inizio guerra in Ucraina, quelli feriti sono 342

Sale a 183 il numero di bambini uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa. Lo riporta sul suo canale Telegram la commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino Lyudmila Denisova: ad oggi, "secondo il Registro unificato delle indagini preliminari, dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina, 183 bambini sono morti e 342 bambini sono stati feriti".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
07:58

L'intelligence militare britannica avverte del possibile uso di armi al fosforo a Mariupol da parte dei russi

L'intelligence militare britannica avverte del possibile uso di armi al fosforo a Mariupol da parte dei russi. "I russi hanno continuato a bombardare le regioni di Donetsk e Lugansk, ma le forze ucraine hanno respinto numerosi assalti, provocando la distruzione di carri armati, veicoli e attrezzature di artiglieria russi" riferisce l'intelligence britannica nell'aggiornamento quotidiano sulla crisi ucraina, osservando anche come l'utilizzo di munizioni al fosforo da parte delle forze russe nell'area di Donetsk "solleva la possibilità di un loro futuro impiego a Mariupol mentre i combattimenti per la città si intensificano". La Russia continua a fare affidamento su bombe non guidate, il che riduce la selettività dei bombardamenti e aumenta notevolmente il rischio di vittime civili, aggiungono da Londra.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
07:48

Elemosiniere pontificio oggi in Ucraina: "Per ordine del Papa presiederò tutti i riti di Pasqua a Kiev"

"Vado a Kiev per celebrare la Settimana Santa e per portare alla popolazione sofferente l'abbraccio del Papa". Lo afferma, in un'intervista a ‘la Repubblica', il cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere pontificio e braccio operativo di papa Francesco nella lotta alle povertà, parlando della sua missione in Ucraina mentre è in viaggio verso Kiev, dove oggi consegnerà un'ambulanza donata dalla Santa Sede, la seconda in poche settimane. "Di fronte a tanto orrore va promossa la logica del Vangelo, che stride con la guerra: il cristiano non può mai metterla da parte", sottolinea. "Io porto la vicinanza, la solidarietà e la parola del Papa: vado a Kiev per consegnare un dono del Pontefice destinato ad aiutare feriti e sofferenti. È un gesto di condivisione pratica e, allo stesso tempo, di profonda sensibilità, perché quanti saranno soccorsi da questa ambulanza saranno simbolicamente accolti dalle braccia del Papa". "In questa Settimana di Passione, d'accordo con il nunzio apostolico di Kiev, presiederò i riti pasquali e nelle stazioni della Via Crucis sarà impossibile non sentire e vedere le sofferenze degli ucraini. È la Pasqua della Resurrezione che dedicherò all'Ucraina sofferente".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
07:35

Fossa comune con decine di corpi di civili scoperta nel villaggio di Buzova

Un nuova fossa comune con decine di corpi di civili è stata scoperta nel villaggio ucraino di Buzova nella regione di Kie. Lo riferiscono le autorità locali spieganod che nella fosse sono sepolti i corpi di dozzine di residenti locali. Buzova si trova a 20 chilometri a sud-ovest di Bucha, dove decine di civili sono stati trovati morti dopo il ritiro delle forze russe alla fine di marzo. Taras Didych, capo della comunità di Dmytrivka che comprende Buzova e molti altri villaggi vicini, ha detto alla televisione ucraina che i corpi sono stati trovati in un fosso vicino a una stazione di servizio. Nuove fosse comuni, prove delle atrocità commesse dall'Esercito russo contro i civili in Ucraina, continuano ad essere rinvenute nei territori liberati della regione di Kiev. Lo ha dichiarato questa mattina il consigliere del ministro dell'Interno ucraino, Anton Gerashchenko, sul proprio canale Telegram.  Gerashchenko ha aggiunto che le autorità locali ritengono che almeno 50 civili siano morti a Buzova per mano delle truppe russe.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
07:25

Londra: In Ucraina nuove prove di crimini di guerra russi

"Ulteriori prove di presunti crimini di guerra russi continuano ad emergere dopo il ritiro delle forze russe dall'Ucraina settentrionale. Ciò include la scoperta di una tomba improvvisata contenente civili ucraini morti vicino a Buzova". Lo scrive in un report l'intelligence del Ministero della Difesa del Regno Unito, aggiungendo anche che "persistono le accuse di violenza sessuale perpetrate dal personale militare russo".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
07:14

Guarra in Ucraina , russi pronti a offensiva tra Izium e Dnipro

La Russia è pronta a un'offensiva militare tra Izium e Dnipro, nell'est dell'Ucraina. Lo sostengono alcuni analisti statunitensi interpellati dal New York Times, che prevedono nei prossimi giorni un attacco nel Donbass. L'offensiva dovrebbe iniziare nella cittadina di Izium e proseguire fino a Dnipro, considerata un "obiettivo strategico". Gli analisti – riporta il Nyt – hanno esaminato alcune immagini satellitari che mostrano centinaia di veicoli militari in movimento verso Izium, situata a circa 230 chilometri a est di Dnipro.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
07:00

La Russia ha come obiettivo l'intera Europa, dice Zelensky

"L’aggressione russa non doveva essere limitata alla sola Ucraina, alla distruzione della nostra libertà e delle nostre vite. L’intera Europa è un obiettivo per la Russia". A dirlo è stato ieri il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

A cura di Tommaso Coluzzi
11 Aprile
06:53

Leader ceceno Kadyrov: "Dopo il sud dell'Ucraina torneremo ad attaccare Kiev"

Ramzan Kadyrov, leader della Repubblica russa di Cecenia, le cui milizie prendono parte all'offensiva militare nel Sud-est dell'Ucraina, ha dichiarato che le forze russe conquisteranno a breve Mariupol, e poi riprenderanno l'offensiva su altre città, inclusa Kiev. "Ci sarà un'offensiva non solo a Mariupol, ma anche contro altre città e villaggi", ha dichiarato il leader ceceno in un video pubblicato sul suo canale Telegram. "Anzitutto libereremo del tutto Luhansk e Donetsk, e poi Kiev e le altre città", ha proseguito Kadirov, secondo cui la Russia "non farà un solo passo indietro".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
06:45

Zelensky: “Questa Settimana è decisiva, in arrivo vasto attacco a Est”

Durante un discorso domenica sera alla nazione il presidente ucraino Volodymyr Zelensky,  ha avvertito che la Russia sta per lanciare un attacco su vasta scala a Est, ma ha detto "siamo pronti". Zelensky ha anche accusato la leadership russa di "mentire" nel tentativo di spostare la responsabilità della guerra: "Hanno distrutto la vita di milioni di persone. Hanno iniziato una guerra su vasta scala e si comportano come se la colpa fosse nostra", ha accusato il presidente.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
06:40

Il cancelliere austriaco oggi da Putin a Mosca per provare a negoziare

Karl Nehammer, cancelliere austriaco, sarà oggi a Mosca per incontrare Vladimir Putin, a pochi giorni dalla sua visita a Zelensky a Kiev. Si tratta del primo incontro di persona tra Putin e un leader europeo dall'inizio della guerra. Nehammer ha detto che vuole agire come "costruttore di ponti".

A cura di Tommaso Coluzzi
11 Aprile
06:29

L'Ucraina avverte la popolazione: "Pericoloso tornare nelle case nella regione Kiev, ordigni inesplosi"

"Nella regione di Kiev solo nell'ultima settimana sono state ‘neutralizzate' circa 11.000 munizioni lasciate dai russi. Si tratta di ordigni inesplosi ma anche di trappole esplosive. C'è un grande pericolo per le persone. Solo dopo che la zona sarà messa in sicurezza i residenti potranno tornare alle loro case". Lo ha detto – come riferisce Ukrinform – il capo dell'amministrazione militare regionale di Kiev, Oleksandr Pavliuk. "Al fine di preservare la proprietà – ha aggiunto – in queste aree sono state concentrate molte forze di polizia: circa 600 agenti sono arrivati da altre aree per stabilire un controllo 24 ore su 24 sulla conservazione della proprietà e sul saccheggio".

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
06:20

Scontro Russia-Italia su gas e sanzioni: botta e risposta sui ricatti

Scoppia una nuova polemica tra Italia e Russia. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha annunciato che oggi sarà ad Algeri con Mario Draghi per firmare un accordo sul gas ed evitare "eventuali ricatti russi". Durissima la replica di Mosca: "È l'Unione europea a ricattarci con le sanzioni". Poi la controreplica della Farnesina: "L'unico ricatto qui è far pagare il gas in rubli".

A cura di Tommaso Coluzzi
11 Aprile
06:16

Sirene antiaeree nella notte in diverse città dell'Ucraina

Le sirene antiaeree sono state attivate nel corso della notte in diverse regioni ucraine. Lo rende noto The Kyv Independent. In particolare nelle zone di Ternopil, Volyn, Zakarpattia, Kiev, Odessa, Dnipro e Zaporizhzha e altre città. Per la prima volta da giorni le sirene sono risuonate anche a Leopoli, nell'ovest dell'Ucraina.

A cura di Antonio Palma
11 Aprile
06:03

Le news di oggi 11 aprile 2022 sulla guerra russo-ucraina

Il 47esimo giorno di guerra si apre con la notizia che c'è un leader europeo che oggi volerà a Mosca: è il cancelliere austriaco Karl Nehammer, che ha incontrato nei giorni scorsi Zelensky e ora è pronto a cercare di fare da "costruttore di ponti" con Vladimir Putin. È il primo leader Ue a vedere di persona il presidente russo dall'inizio della guerra. Intanto si contano i morti: quelli dell'attacco missilistico alla stazione di Kramatorsk sono 57, secondo Kiev. I feriti sono più di cento.

A cura di Tommaso Coluzzi
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni