31 Ottobre 2022
07:34
AGGIORNATO31 Ottobre

Le notizie del 31 ottobre sul nuovo governo italiano

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un unico decreto sui temi all'ordine del giorno: dal Covid al rinvio della riforma Cartabia, passando per le misure sull'ergastolo ostativo e sui rave party. In caso di occupazioni abusive si prevede una pena di reclusione dai 3 ai 6 anni e una multa fino a 10 mila euro. Via libera anche alla lista dei sottosegretari. Iniziata alle 16.30 la conferenza stampa di Giorgia Meloni con Piantedosi, Nordio e Schillaci.

Fanno discutere le dichiarazioni del Presidente del Senato Ignazio La Russa, il quale ha affermato di non essere sicuro che parteciperà alle manifestazioni del 25 aprile. Letta: "Affermazioni gravi". Cattaneo (FI): "Le nuove dichiarazioni di Berlusconi su Zelensky? La nostra linea sull'Ucraina non è cambiata". Intanto è in corso lo sgombero del rave party a Modena, stretta del ministro Piantedosi contro i raduni illegali, Salvini: "La pacchia è finita".

31 Ottobre
22:50

Tajani dice che il Cdm c'è stata una perfetta sintonia

"Nel Consiglio dei ministri c'è una perfetta sintonia, poi naturalmente c'è un dibattito e la sintesi è frutto del dibattito". Lo ha detto il ministro degli Esteri e vicepremier, Antonio Tajani, a ‘Quarta Repubblica' su Rete4.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
22:34

Bassetti: "Su mascherine in ospedale ha prevalso il buon senso"

"Resta l'obbligo di utilizzare le mascherine in ospedale e nelle Rsa. È giusto cambiare idea di fronte alla levata di scudi dei medici. Meno male. Ha prevalso il buon senso". Lo afferma via social l'infettivologo genovese Matteo Bassetti.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
22:17

Martella (Pd): "Su Covid provvedimenti contraddittori"

"Nel prendere atto della retromarcia sull’obbligo per le mascherine in ospedali e Rsa non possiamo che registrare con preoccupazione la scelta del reintegro dei medici e degli altri professionisti della sanità non vaccinati. Se oggi il Paese è in sicurezza per quanto riguarda il covid lo dobbiamo senza alcun dubbio all’adesione massiccia alla campagna vaccinale dei mesi scorsi. Ci preoccupa la scelta di provvedimenti che appaiono sinceramente contraddittori agli occhi dei cittadini”. Così il senatore Andrea Martella, segretario del Pd in Veneto.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
22:00

Il sondaggio di Swg: FdI cresce ancora, crolla la Lega

Continua a crescere Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni mentre continua il crollo del Partito democratico, che finisce alla pari con il Movimento Cinque Stelle, e della Lega, che viene superata dal Terzo polo. È quanto emerge dall'ultimo sondaggio di Swg.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
21:46

Tajani: "Nel Cdm del 4 novembre segnali importanti su energia"

"Il giorno 4 si darà segnale importante agli italiani, soprattutto sulla questione dell'energia, è il problema dei problemi in questo momento". Lo ha detto il vicepremier Antonio Tajani a "Quarta Repubblica" su Rete 4.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
21:26

La foto (vecchia) del viceministro Bignami in uniforme nazista

Una camicia nera e la fascia delle SS al braccio, la foto scattata nel 2005 è tornata al centro delle polemiche ora che Galeazzo Bignami, deputato di Fratelli d’Italia, è stato nominato viceministro delle Infrastrutture.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
21:12

Mattarella firma il decreto Covid-Giustizia e la nomina dei sottosegretari

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto varato oggi dal governo che contiene norme sull'ergastolo ostativo, sull'anticipo al primo novembre della fine dell'obbligo di vaccinazione per il personale sanitario, e quelle di contrasto ai rave party. In particolare, Mattarella ha firmato il testo "Misure urgenti in materia di divieto di concessione dei benefìci penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia nonché in materia di entrata in vigore del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, di obblighi di vaccinazione anti SARS-COV-2 e di prevenzione e contrasto dei raduni illegali"; la "Conversione in legge del decreto-legge recante misure urgenti in materia di divieto di concessione dei benefìci penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia nonché in materia di entrata in vigore del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, di obblighi di vaccinazione anti SARS-COV-2 e di prevenzione e contrasto dei raduni illegali" e la "Nomina dei Sottosegretari di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e presso i Ministeri del Governo Meloni.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
20:53

Braga (Pd): "Reintegro medici No Vax è schiaffo a chi ha rispetto le regole in questi mesi terribili"

"Nessun intervento su emergenza bollette e inflazione, ma subito il reintegro dei medici no vax. Il governo Meloni rende chiare le sue priorità. E dà il primo schiaffo a chi in quei mesi terribili ha rispettato le regole, proteggendo la salute di tutti". Lo scrive su twitter Chiara Braga della segreteria del partito Democratico, responsabile Transizione ecologica, Sostenibilità, Infrastrutture.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
20:33

Rave, Piantedosi: "Soddisfatto per la sollecita soluzione a Modena, si doveva intervenire"

"Esprimo grande soddisfazione per la sollecita e positiva soluzione della vicenda a Modena. Un grande lavoro di squadra per il quale ringrazio le Forze di polizia, il Capo della Polizia, il Prefetto di Modena, l'Autorità giudiziaria, i vigili del fuoco e le autorità locali. Si doveva intervenire e si doveva risolvere velocemente la vicenda". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, sottolineando che "è stato utilizzato un capannone a rischio crollo. Dunque, chi ha messo in piedi l'evento ha posto in gravissimo pericolo tutti i partecipanti oltre ad arrecare danni ai proprietari delle aree, alla circolazione e al tessuto economico e commerciale".

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
20:13

Ricci: "Decreto da dolcetto-scherzetto, rave non sono urgenza per il Paese"

"Una partenza pessima". Ha commentato così il sindaco di Pesaro e coordinatore dei sindaci del Pd Matteo Ricci, in diretta a Metropolis, il primo decreto del governo Meloni. "Un decreto da "dolcetto-scherzetto'. Gli italiani si aspettavano un intervento urgente sui problemi veri come bollette e crisi energetiche. Giusto divertirsi nella legalità e nelle regole, ma la questione del rave party non era un'urgenza per il Paese".

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
19:53

Meloni: "Soddisfatta per norme approvate in Cdm"

"Piena soddisfazione per le misure approvate oggi in Cdm. Fiera che il primo provvedimento contenga una norma sulla lotta alla criminalità organizzata. Significativi cambiamenti su giustizia, sicurezza, salute: segnali che mostrano il rispetto degli impegni presi con i cittadini": lo scrive Giorgia Meloni su Twitter dopo il Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
19:53

Conte: "Governo chiude occhi su camice nere ed evasori"

"Notizie dal primo, vero Cdm del governo Meloni. Su ergastolo ostativo FdI finalmente ci ripensa dopo l'astensione nella precedente legislatura e inizia ad accorgersi del regalo che rischiavano di fare ai boss mafiosi. Per i rave e i ‘raduni' tolleranza zero. Aspettiamo di leggere la norma. Mentre è certo che per le camicie nere di Predappio e gli evasori questo governo preferisce chiudere tutti e due gli occhi. Sul Covid, infine, la destra cala la maschera tra decisioni avventate e retromarce dell'ultimo minuto. Aprono ai medici no vax ma si rendono conto che far saltare l'obbligo di mascherine in ospedale sarebbe stata una decisione imprudente. Aspettiamo fiduciosi che arrivino novità su caro bollette ed emergenza economica": è quanto afferma Giuseppe Conte, commentando il primo provvedimento del governo Meloni.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
19:49

Il comunicato del Consiglio dei ministri dopo il vertice di governo

Il sito di Palazzo Chigi ha pubblicato il comunicato del Consiglio dei ministri che si è riunito oggi per approvare la lista di sottosegretari e viceministri e il decreto Covid-Giustizia. È possibile consultarlo a questo link.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
19:33

Urso: "Ministero Made in Italy presenterà presenterà a breve norma per velocizzare gli investimenti delle imprese"

"Come ministero delle Imprese e Made in Italy presenteremo a breve, nel primo provvedimento, una norma che consente di avocare a noi una sorta di difensore civico delle imprese. Ove le amministrazioni competenti per la loro parte non dovessero assolvere in tempo breve alle richieste delle imprese, sarà il dicastero dedicato alle imprese e Made in Italy che avrà il potere di avocare a sé questi processi autorizzativi per dire finalmente alle aziende, in un tempo congruo, si o no. Perché l'incertezza nel fare un investimento dipende anche dal troppo tempo che ci vuole per avere una risposta". Lo ha dichiarato Adolfo Urso, ministro delle imprese e del Made in Italy, ospite a Restart, in onda questa sera su Rai2.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
19:13

L'obbligo di indossare la mascherina in ospedale è stato prorogato fino al 31 dicembre

L'ordinanza del ministero della Salute sull'obbligo di indossare la mascherina in ospedale e nelle Rsa ha prorogato la misura fino al prossimo 31 dicembre.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
19:09

Malan: "Ergastolo ostativo? Governo ha preso strada giusta su lotta a crimine organizzato"

"L'approvazione oggi in sede di Consiglio dei ministri del decreto sull'ergastolo ostativo conferma che il governo ha intrapreso la strada giusta sulla lotta al crimine organizzato". Lo dichiara il senatore di Fratelli d'Italia Lucio Malan. "Si tratta di un provvedimento volto a impedire a mafiosi ed eversori di godere di permessi e premi, a meno che non decidano di collaborare con la giustizia ed entrare in un percorso socio-rieducativo coerente al principio costituzionale di funzione rieducativa della pena. Il governo presieduto da Giorgia Meloni sta dimostrando sin dai primi passi di sapere quali mosse compiere sia in vista di una riforma complessiva del nostro sistema giudiziario, sia su un approccio più razionale al contrasto alla pandemia sia sulla tutela dell'ordine pubblico".

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
18:45

Evi e Bonelli: "Priorità del governo non è il caro energia, ma i rave party"

"Dalla prima settimana di governo Meloni, e dal primo vero Consiglio dei ministri, abbiamo scoperto che la priorità di questo governo non è il caro energia, che sta mettendo in ginocchio il Paese, bensì i rave party e le altre misure allucinanti. Dal ministro Piantedosi ci saremmo aspettati chiarezza sui fatti della Sapienza o sulla sfilata delle duemila camicie nere a Predappio ed invece le ha classificate come manifestazioni di pensiero, dimenticando che esiste l'apologia di fascismo". Lo affermano in una nota i co-portavoce di Europa verde e deputati di Alleanza verdi e sinistra Eleonora Evi e Angelo Bonelli.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
18:34

Ronzulli: "Bene norma anti-rave, primo segnale dell'efficacia del governo di centrodestra"

"L'immediata operatività dimostrata dal governo e dal ministro Piantedosi per contrare i rave party è un primo segno tangibile dell'efficacia del centrodestra. È assolutamente positivo che si sia finalmente prevista una norma per impedire lo svolgimento di queste feste abusive che molto spesso diventano delle vere e proprie piazze di spaccio e che di frequente provocano gravi problemi di ordine pubblico. Lo Stato non può chiudere gli occhi dinanzi a situazioni di illegalità". Così, in una nota, la presidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
18:18

Della Vedova: "Da Meloni messaggio autoritario, populista e antiscientifico"

"Primo CdM e primo nuovo reato introdotto, la partecipazione ai Rave Party con galera fino a sei anni: più manette per tutti. Poi prima cambiale elettorale pagata ai No Vax, con fine obbligo e reintegro dei medici anti vaccino: messaggio chiaro e sbagliato, il Governo non insisterà più sulle vaccinazioni”. Lo dichiara il segretario di +Europa, Benedetto Della Vedova. “Dopo anni di benaltrismo sui ‘reali bisogni degli italiani’, con i primi provvedimenti Meloni non smette di fare propaganda e manda un messaggio autoritario e uno populista e antiscientifico. Dalla propaganda di lotta alla propaganda di Governo”, conclude.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
17:56

Isolamento dei positivi al Covid, cosa vuole fare il governo Meloni

“Vediamo l’evoluzione del quadro epidemiologico e ogni decisione verrà presa solo nell’interesse dei pazienti”: lo ha detto il ministro della Salute Orazio Schillaci in conferenza stampa presentando il primo decreto del governo, confermando che si sta seriamente ragionando se eliminare l’isolamento per i positivi al Covid.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
17:52

Il Pd teme che il governo voglia "stravolgere" la riforma Cartabia prima del 30 dicembre

Anna Rossomando, vicepresidente del Senato e responsabile Giustizia del Partito democratico, dice che il partito ritiene "grave" la scelta di rinviare l'entrata in vigore della riforma Cartabia: "Se c'era la necessità di verificare alcuni elementi tecnici, il rinvio poteva essere limitato solamente a quegli aspetti e non a tutta la riforma". Il timore è che il rinvio sia la premessa per "uno stravolgimento del testo su, ad esempio, norme urgenti come misure e pene alternative", e in questo caso il Pd si opporrà "duramente".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:39

Letta: "Primo decreto del governo Meloni premia i no vax, iniziare peggio era difficile"

"Tante aspettative, grandi attese. Il governo Meloni ha fatto nel suo Cdm di esordio la sua prima scelta. Ha premiato i no vax. Peggio di così era difficile iniziare". Enrico Letta, segretario del Partito democratico, commenta così su Twitter il primo decreto legge varato dal governo Meloni.

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:36

È finita la conferenza stampa di Giorgia Meloni

La conferenza stampa della presidente del Consiglio Giorgia Meloni, accompagnata dai ministri Nordio (Giustizia), Piantedosi (Interni) e Schillaci (Salute) per descrivere i provvedimenti presi nel decreto legge concordato oggi, si è chiusa.

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:31

Meloni: "Norma sui rave party dà messaggio chiaro che l'Italia ci tiene a rispetto regole"

Meloni sulla nuova norma sui raduni pubblici: "Una norma ad hoc sui rave party serve per dare un messaggio chiaro e intervenire con più efficacia. Se continuerà a succedere, vedremo come operare meglio. In passato, sono venute persone da tutta Europa perché pensavano di avere vita facile a venire a devastare aree protette e organizzare eventi illegali, perché l'Italia ha dato l'impressione di lassismo sul tema del rispetto delle regole e della legalità".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:27

Schillaci: "Fine isolamento per i positivi? Ne abbiamo parlato con esperti, seguiamo andamento Covid"

Meloni risponde a una domanda sulla gestione della sanità da parte del suo governo: "Sul Covid procediamo basandoci sulle evidenze scientifiche, facendo una comunicazione più chiara di quanto ci sia stato in passato – perché l'Italia è uno dei Paesi in cui si è fatta più confusione su questo – oltre a puntare sulla responsabilizzazione dei cittadini. Quello che non ha funzionato in passato è che il Covid è diventato un tema da campagna elettorale. La nostra discontinuità sarà nell'approccio".

Su questo risponde anche Schillaci: "La salute pubblica non è un problema ideologico o burocratico, bisogna avere un approccio sereno e scientifico. Se arriveranno nuove varianti, siamo pronti a intervenire. Per quanto riguarda l'isolamento dei positivi, abbiamo incontrato un gruppo di esperti per parlarne. Seguiamo l'evoluzione del quadro epidemiologico".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:18

Schillaci: "Mascherine restano obbligatorie negli ospedali, non è un ripensamento"

Orazio Schillaci, ministro della Salute, sulla scelta di anticipare la scadenza dell'obbligo vaccinale per gli operatori sanitari: "Il quadro epidemiologico del Covid-19 oggi è mutato rispetto a quando è stato introdotto l'obbligo vaccinale. Oggi l'impatto sugli ospedali è limitato, si sono stabilizzati i tassi di occupazione nelle aree mediche e nelle terapie intensive. A questo si aggiunge il problema della carenza di personale medico sanitario, che viene da una programmazione sbagliata negli ultimi 10 anni, con un ricorso a medici extracomunitari o con i "medici a gettone". Crediamo che aver rimesso a lavorare nelle strutture i nostri medici e operatori sanitari serve soprattutto al territorio". Schillaci continua: "Ribadisco l'importanza che i vaccini hanno avuto nel contrasto al Covid-19, e ringrazio medici e infermieri che in questi hanno si sono prodigati per combatterlo. L'obbligo di mascherine nelle strutture sanitarie è stato prorogato stamattina con una direttiva del ministero della Salute: non abbiamo mai pensato di non andare in questa direzione, non c'è nessun ripensamento".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:13

Piantedosi: "Norma sui rave era necessaria: sono pericolosi e costosi, eravamo vulnerabili"

Matteo Piantedosi, ministro dell'Interno: "Abbiamo introdotto una fattispecie di reato che prevede l'invasione di terreni ed edifici finalizzati a raduni di oltre 50 persone da cui possano derivare pericoli per l'incolumità, l'ordine o la sanità pubblica. Questo qualifica anche gli interventi noti come rave party. I requisiti di rapidità e urgenza c'erano perché l'assenza di una normativa, nel nostro Paese, ci rendeva particolarmente vulnerabili. Si tratta di eventi che sono molto pericolosi per le persone che li commettono e dispendiosi per le forze dell'ordine. L'evento di ieri è stata una coincidenza, la proposta era già preparata. La pena è da 1 a 6 anni per chi organizza, sarà possibile la confisca dei mezzi. Confidiamo che la norma possa essere un elemento di deterrenza per questi eventi".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:09

Nordio: "Nuova norma su ergastolo non compromette sicurezza della pena, rinviare riforma Cartabia era necessario"

Carlo Nordio, ministro della Giustizia, commenta nello specifico gli interventi del governo sulla giustizia: "La prima norma", ovvero il superamento dell'ergastolo ostativo, "non compromette minimamente la sicurezza e la certezza della pena, si tratta di adeguarci alle indicazioni della Corte costituzionale e a recepire l'indicazione data dal precedente Parlamento. Per quanto riguarda la seconda norma", cioè il rinvio dell'entrata in vigore della riforma Cartabia, "abbiamo accolto il grido di dolore delle procure, ma questo non ha impatto sul Pnrr. Ci dà il tempo per capire le possibili problematiche legate alla riforma e intervenire per risolverli".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:06

Il discorso di Giorgia Meloni dopo il primo decreto legge del suo governo

Ecco il discorso che Giorgia Meloni ha tenuto davanti ai giornalisti per presentare il primo decreto legge del suo governo:

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:03

Meloni: "Oggi vent'anni da crollo scuola San Giuliano di Puglia, ci ricorda nostro impegno"

"Oggi ricorre il ventennale della strage di San Giuliano di Puglia, in Molise, in cui morirono 27 bambini e un'insegnante in una scuola fatiscente. Questo ci ricorda il nostro impegno anche per quanto riguarda la sicurezza degli edifici scolastici". Chiude così il suo intervento in conferenza stampa la presidente del Consiglio Giorgia Meloni

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
17:01

Meloni: "Fine obbligo vaccinale per personale sanitario riporta 4mila persone al lavoro"

Le misure prese sulla sanità nel primo decreto legge del governo Meloni vengono spiegate dalla presidente del Consiglio: "Abbiamo deciso di anticipare la fine dell'obbligo vaccinale per il personale sanitario al primo novembre. Questo ci consente di prendere 4mila persone che attualmente sono ferme, in un sistema sanitario che ha già un enorme problema di organico, e rimetterle al lavoro. Confermiamo invece l'utilizzo delle mascherine all'interno degli ospedali".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
16:56

Dove seguire la diretta video della conferenza stampa di Giorgia Meloni

La conferenza stampa della presidente del Consiglio si può seguire in diretta qui:

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
16:55

Meloni: "Riforma Cartabia rinviata, ma per il Pnrr non cambia nulla"

Giorgia Meloni parla della decisione di rinviare l'entrata in vigore della riforma Cartabia: "Qualcuno ha detto che con questo rinvio al 30 dicembre rischiamo di far saltare una delle milestone del Pnrr. Questa riforma rientra tra gli obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza, ma è un obiettivo che va raggiunto entro il 31 dicembre, quindi per il Pnrr non cambia nulla. Ci siamo presi due mesi, ma nulla viene compromesso".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
16:51

Meloni: "Nuova norma su ergastolo ostativo è identica a quella approvata dalla Camera"

"Per rispetto del lavoro fatto dal Parlamento, abbiamo approvato la riforma con lo stesso testo che era stato votato dalla Camera nella scorsa legislatura. Starà poi al nuovo Parlamento, in sede di conversione del decreto legge, decidere se modificarla". Meloni commenta così il testo della riforma che supera l'ergastolo ostativo.

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
16:47

Meloni in conferenza stampa: "Fiera che il primo decreto riguardi la lotta alla criminalità organizzata"

"Il primo decreto che abbiamo approvato è molto importante e anche a tratti simbolico. Ho parlato del fatto che ho iniziato la mia carriera politica dopo la strage di via d'Amelio, e molto si è discusso in tema di lotta alla criminalità organizzata come priorità di questo governo. Sono fiera del fatto che il nostro primo provvedimento contenga un'iniziativa che va in questo senso". Inizia così la conferenza stampa di Giorgia Meloni, presidente del Consiglio.

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
16:39

Inizia la conferenza stampa della presidente del Consiglio

Dopo il Consiglio dei ministri di oggi, che ha varato il primo decreto di questo governo e fissato la lista di sottosegretari e viceministri, inizia ora la conferenza stampa da Palazzo Chigi in cui Giorgia Meloni presenterà i risultati raggiunti. Alla conferenza prendono parte anche i ministri Piantedosi (Interno), Nordio (Giustizia) e Schillaci (Salute).

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
16:25

Malpezzi: "Da governo segnali preoccupanti su Giustizia e pandemia"

"Dal governo arrivano segnali che ci preoccupano molto: i primi provvedimenti ci dicono che siamo di fronte ad un governo balbettante e contradditorio. La volontà di dare a tutti i costi un segnale di discontinuità rischia di mettere a rischio le risorse del PNRR e in discussione le regole basilari con cui abbiamo affrontato la pandemia. Con il rinvio della riforma penale Cartabia – infatti – si rischia di gettare alle ortiche mesi di lavoro e le risorse europee. Con lo stop all'obbligo vaccinale per i medici no vax si manda il messaggio sbagliatissimo che le regole si possono aggirare. Grazie all'impegno della maggioranza dei cittadini e al senso di comunità e responsabilità abbiamo superato mesi difficili; ora il governo decide che -per accontentare una minoranza chiassosa- si possono mettere in pericolo i fragili e in discussione scelte di buonsenso, basate su evidenze scientifiche. Si tratta di decisioni esclusivamente ideologiche che faranno male al Paese. Un pessimo inizio". Lo afferma in una nota la presidente del Partito democratico al Senato Simona Malpezzi.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
16:24

Zampa (Pd): "Bene mascherine in ospedale, preoccupa rientro medici non vaccinati"

"Prendiamo atto con soddisfazione che la richiesta di rivedere l'annunciata abolizione dell'obbligo di mascherine in ospedale e in Rsa è stata recepita dal ministro Schillaci. Si tratta di una scelta saggia che risponde alla nostra preoccupazione così come a quella dei medici ospedalieri, dei gestori delle Rsa, e di quanti operano quotidianamente con la salute dei cittadini in particolare da quelli vulnerabili e fragili". Lo comunica in una nota Sandra Zampa, responsabile Salute del Pd, che continua: "Resta forte il dissenso e la preoccupazione per l'anticipato reintegro di medici, infermieri e degli altri operatori sanitari non vaccinati e per l'assenza di un piano per le vaccinazioni. Se diciamo che Covid non è sconfitto, pur prendendo atto che possiamo convivere con il virus, lo dobbiamo alla straordinaria adesione alla campagna vaccinale. Bisogna essere coerenti con gli assunti che la scienza propone, non contraddirli".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
16:18

La lista dei viceministri del governo Meloni

Nel corso della riunione del Consiglio dei ministri è stata letta la lista dei viceministri che saranno nominati nel corso della nuova riunione di venerdì. Ecco tutti i nomi:

  • Esteri: Edmondo Cirielli (Fdi);
  • Giustizia: Francesco Paolo Sisto (Fi);
  • Mef: Maurizio Leo (Fdi);
  • Mise: Valentino Valentini (Fi);
  • Mite: Vannia Gava (Lega);
  • Infrastrutture e Trasporti: Galeazzo Bignami (Fi) e Edoardo Rixi (Lega);
  • Lavoro e politiche sociali: Maria Teresa Bellucci (Fdi)
A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
16:11

Salvini: "Finalmente torniamo a far rispettare le regole"

"Buon ponte a chi si sta godendo qualche giorno di ferie, buon lavoro a chi non ha staccato e buon Halloween a tutti, tranne che a quelli che da mezza Europa si sono ritrovati a Modena per fare casino in Italia con un rave party illegale abusivo, con armi e droga e nessun permesso. Finalmente torniamo a far rispettare le regole. Avete scelto un Governo che decide che le regole vanno rispettate e armi e droga non ci piacciono". Lo dice in un video pubblicato su Twitter il vicepremier e ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
16:07

La lista completa dei nuovi sottosegretari

Ecco la lista completa dei sottosegretari del governo, che giureranno mercoledì prossimo:

  • Esteri :Giorgio Silli Maria Tripodi;
  • Interni: Emanuele Prisco, Wanda Ferro Nicola Molteni;
  • Giustizia: Andrea Delmastro Delle Vedove, Andrea Ostellari;
  • Difesa: Isabella Rauti e Matteo Perego;
  • Economia: Lucia Albano, Federico Freni e Sandra Savino;
  • Mise: Fausta Bergamotto, Massimo Bitonci;
  • Mite: Claudio Barbaro;
  • Agricoltura: Patrizio La Pietra e Luigi D'Eramo;
  • Infrastrutture e trasporti: Tullio Ferrante;
  • Lavoro e politiche sociali: Claudio Durigon;
  • Istruzione: Paola Frassinetti;
  • Università e ricerca: Augusta Montaruli;
  • Cultura: Gianmarco Mazzi, Lucia Borgonzoni e Vittorio Sgarbi;
  • Salute: Marcello Gemmato;
  • Rapporti con il Parlamento: Giuseppina Castiello e Matilde Siracusano;
  • Sottosegretari alla presidenza del Consiglio: Alessio Butti (Innovazione) Giovanbattista Fazzolari (Attuazione del programma) Alberto Barachini (Editoria) Alessandro Morelli (Cipe).
A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
16:04

Nominati i viceministri e sottosegretari, Meloni: "Utilizzati criteri di esperienza parlamentare e nel settore"

"Oggi ho nominato i sottosegretari e i viceministri. Molti di voi saranno coinvolti direttamente e molti altri avrebbero potuto esserlo per qualità e valore. Ho fatto il possibile utilizzando criteri di esperienza parlamentare oltre che nel settore specifico. Saranno molti i ruoli assegnati a Fratelli d'Italia e coordinandomi con i presidenti dei gruppi li indicherò seguendo criteri analoghi". Lo ha scritto la premier Giorgia Meloni in un messaggio interno rivolto agli eletti di Fratelli d'Italia.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
16:02

Magistratura: "Bene rinvio della riforma Cartabia"

Il ministro della Giustizia e il governo "hanno fortunatamente dato ascolto alle indicazioni della magistratura associata" e hanno riconosciuto "l'opportunità di una disciplina transitoria per importanti settori della recente riforma del processo penale", afferma il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, Giuseppe Santalucia. Il rinvio dell'entrata in vigore della riforma Cartabia "si pone infatti come passaggio necessario alla definizione della disciplina transitoria e – questione di non minore rilievo – al riassetto organizzativo degli uffici giudiziari".

A cura di Luca Pons
31 Ottobre
15:54

Cosa prevede il decreto del governo sull'ergastolo ostativo

Il primo decreto del governo Meloni interviene, tra le altre cose, anche sull’ergastolo ostativo. La misura, che la Corte costituzionale aveva giudicato illegittima un anno e mezzo fa, viene sostituita, ma i criteri per chi è condannato all’ergastolo e richiede i benefici penitenziari restano molto stringenti.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
15:53

Le nuove regole del governo sui rave-party

Reclusione fino a 6 anni di carcere e multe dai mille ai 10 mila euro: è quanto prevede la stretta sui rave party approvata dal governo, riunitosi oggi nel Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
15:51

Covid, stop a obbligo vaccinale e proroga a mascherine in ospedale

Il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto su Covid e Giustizia. Stop all’obbligo vaccinale per medici e professioni sanitarie a partire da domani. Per quanto riguarda le mascherine, invece, il ministro della Salute firmerà a breve un’ordinanza per prorogare l’obbligo in ospedali e Rsa.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
15:44

Giorgia Meloni terrà una conferenza stampa alle 16.30 insieme a Piantedosi, Nordio e Schillaci

Si terrà alle 16.30 la conferenza stampa della premier Giorgia Meloni insieme ai ministri Piantedosi, Nordio e Schillaci. Lo si apprende da fonti di governo.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
15:23

Il Consiglio dei ministri ha approvato la lista dei sottosegretari

Durante il Consiglio dei ministri che ha approvato il nuovo decreto Giustizia-Covid è stata anche approvata la lista dei sottosegretari del governo.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
15:17

Il governo approva il decreto Giustizia-Covid

Il governo ha approvato il nuovo decreto Giustizia-Covid, discusso oggi in sede di Consiglio dei ministri. Lo riportano diverse agenzie di stampa che citano fonti di Palazzo Chigi.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
15:08

Si è concluso il Cdm a Palazzo Chigi

Si è conclusa a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
14:38

Norma anti-rave, cosa c'è nella bozza del decreto in Cdm

La bozza del nuovo decreto in Cdm prevede anche una norma "anti-rave". In caso di occupazioni abusive e organizzazione di raduni illegali è prevista una pena di reclusione da 3 a 6 anni (al momento il massimo è 2 anni) e du una multa che va dai mille ai 10 mila euro. Si stabilisce anche la possibilità di procedere d'ufficio se il fatto viene commesso da oltre 30 persone.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
14:20

Rosato: "Bene marcia indietro del governo sul Covid"

"La pandemia non è più violenta come è stata in passato, ma bene la marcia indietro del governo e la decisione di prorogare l'obbligo all'uso delle mascherine negli ospedali. Personalmente obbligherei sempre i visitatori ad entrare negli ospedali con la mascherina: maggior sicurezza per degenti e operatori e anche per i visitatori stessi". Lo afferma Ettore Rosato, presidente di Italia Viva.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
14:18

Cosa dice la bozza del nuovo decreto in materia di ergastolo ostativo

I detenuti per crimini connessi ad associazione di stampo mafioso (ma anche scambio politico-elettorale di tipo mafioso, violenza sessuale, su minore e di gruppo, tratta illecita di migranti, traffico illecito di sostanze stupefacenti, induzione e sfruttamento alla prostituzione minorile e pornografia minorile) non potranno comunque essere ammessi alla liberazione condizionale se non hanno scontato almeno due terzi della pena temporanea o almeno 30 di pena, in caso di condanna all'ergastolo. È quanto prevede la bozza del decreto allo studio del governo riunito in Cdm in materia di ergastolo ostativo.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
14:00

La bozza del decreto sul tavolo del Consiglio dei ministri

Nella bozza del nuovo decreto, all’esame del Consiglio dei ministri in questi istanti, c'è anche lo stop all'obbligo vaccinale per il personale sanitario. Se la bozza dovesse essere confermata, la misura verrebbe revocata già da domani.

A cura di Annalisa Girardi
31 Ottobre
13:37

Iniziato il Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi

È iniziata a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei ministri. All'ordine del giorno l'approvazione del decreto ‘Misure urgenti in materia di divieto di concessione dei benefici penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia, nonché in materia di entrata in vigore del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, di obblighi di vaccinazione anti SARS-COV-2 e di prevenzione e contrasto dei raduni illegali'.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
13:19

Chiusa la lista dei sottosegretari, Forza Italia ne avrà 8

Chiusa la lista dei sottosegretari, lo stallo nella trattativa tra Fi e Fdi sarebbe stato superato da una telefonata nella tarda serata di ieri tra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. Il colloquio sarebbe stato decisivo per risolvere tutti i nodi sul tavolo, a cominciare dal caso Calabria. Sembra ormai fuori Giuseppe Mangialavori: Meloni si sarebbe opposta alla sua nomina, perché dalle carte di alcuni procedimenti giudiziari calabresi sarebbe emersa una vicinanza del parlamentare (mai indagato) a un clan della ‘ndrangheta. Al suo posto ci sarebbe una donna la calabrese Maria Tripodi. Nella lista degli azzurri ci sarebbero come viceministri Francesco Paolo Sisto, uno degli avvocati di Silvio Berlusconi e attuale responsabile giustizia (Giustizia); Valentino Valentini, fedelissimo del Cav, già suo consigliere per la politica estera, in particolare per i rapporti con Mosca (favorito come vice al nuovo Mise di Adolfo Urso).

Come sottosegretari sarebbero dentro Matteo Perego (Difesa) e l'ex presidente della Vigilanza Rai, Alberto Barachini (in corsa per l'Editoria). Tra le donne anche la siciliana Matilde Siracusano e Sandra Savino, coordinatrice regionale del Friuli Venezia Giulia. Tra le new entry, a quanto apprende Adnkronos da fonti del centrodestra, sarebbe spuntato l'avvocato campano (nativo di San Giorgio a Cremano) e neo deputato Tullio Ferrante (in corsa per le Infrastrutture), considerato amico di Marta Fascina. Ma ancora non si ha certezza sul suo ingresso nella squadra di governo guidata da Giorgia Meloni.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
12:46

Moratti: "Mi auguro che il Cdm di oggi mantenga obbligo mascherine in ospedali e Rsa"

"Prendo atto del parere espresso da virologi, immunologi ed epidemiologi di chiara fama internazionale e mi auguro che il Consiglio dei Ministri di oggi si esprima a riguardo seguendo la linea indicata anche dai nostri esperti". Così in una nota Letizia Moratti, vicepresidente della Regione Lombardia e assessora al Welfare. “La Cabina di Regia – conclude la vicepresidente – ha ricordato anche l’importanza e l’efficacia delle vaccinazioni, anti-Covid e antinfluenzale, per la prevenzione delle malattie infettive, in particolare negli operatori sanitari. Un appello a proseguire con le vaccinazioni che ribadisco e rilancio a tutti i cittadini, come fatto in più occasioni nelle settimane passate".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
12:42

La Lombardia ha deciso di mantenere le mascherine in ospedali e Rsa

"La Cabina di regia epidemiologica di Regione Lombardia, riunitasi oggi su disposizione della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, ha dato l'indicazione di mantenere l'uso della mascherina per chi lavora o accede alle strutture sanitarie e sociosanitarie della regione". Lo comunica l'assessorato al Welfare, nel giorno in cui scade l'obbligo del dispositivo di protezione individuale in ospedali e Rsa. Il governo non ha ancora deciso se prolungare l'obbligo di mascherina o allentare la misura anti Covid.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
12:41

Conte a Meloni: "Su gestione Covid governo segua criteri scientifici"

"Sulla gestione Covid, Le chiedo di presentare al Paese un piano organico, sostenibile ed efficace per affrontare la probabile recrudescenza nei prossimi mesi. Sono il primo a dire che serve un aggiornamento delle misure e che l'attuale risposta non può ricalcare le misure restrittive adottate nel periodo più duro della pandemia. È però importante che le decisioni non siano assunte sull'onda di pregiudizi demagogici, ma continuino ad essere ancorate ad evidenze e criteri scientifici, secondo i principi di adeguatezza e proporzionalità, rendendo accessibili e trasparenti i dati affinché le decisioni siano sempre oggetto di verifica e confronto da parte di esperti e dell'opinione pubblica". Così il leader M5s, Giuseppe Conte, in un messaggio sui social in vista dell'imminente Consiglio dei ministri.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
12:30

Il Cdm varerà un unico decreto su Covid, rinvio Cartabia, ergastolo ostativo e rave party

Saranno contenute in un unico decreto legge le norme su ergastolo ostativo, rinvio dell'entrata in vigore delle disposizioni della riforma Cartabia sulla Giustizia, obblighi di vaccinazione anti-COVID per il personale sanitario e prevenzione e contrasto dei raduni illegali. Lo prevede l'ordine del giorno del Consiglio dei ministri, convocato per le 13.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
11:53

Calderoli non ci sarà al Cdm di oggi: ricoverato per controlli medici

Il ministro degli Affari regionali e le autonomie Roberto Calderoli non parteciperà al Consiglio dei ministri di oggi. È ricoverato all'Istituto Oncologico Veneto di Padova per effettuare i controlli periodici a cui deve sottoporsi da quando gli è stato diagnosticato un tumore nel 2012: "Sto bene, dovrebbe risolversi tutto in un paio di giorni. Ma in passato mi è capitato di doverci rimanere anche di più ed uscire solo dopo un intervento".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
11:42

Rave party, Salvini soddisfatto per la stretta di Piantedosi: "La pacchia è finita"

"Modena, sgombero e sequestri in corso al rave party. Pugno duro contro droga, insicurezza e illegalità. È finita la pacchia". Lo scrive su Facebook il ministro delle Infrastrutture e vice premier Matteo Salvini, che sul suo profilo pubblica la diretta dello sgombero del raduno illegale, ordinato dal ministro dell'Interno Piantedosi.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
11:07

De Luca: "Auspichiamo che il governo decida obbligo vaccinale per medici"

"Auspichiamo che il Governo decida l'obbligatorietà delle vaccinazioni per il personale medico e infermieristico. Sarebbe inaccettabile costringere pazienti magari allettati a farsi curare da personale non vaccinato. Sarebbe – questa sì – una forma di violenza verso i più fragili". Lo chiede il governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
10:55

In arrivo stretta su rave party, Gasparri: "Piantedosi risorsa per la legalità"

"La saggezza e l'esperienza del Ministro Piantedosi sono una risorsa per l'Italia e per la legalità". Lo scrive su Twitter il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri vicepresidente del Senato, commentando l'arrivo in Cdm di un pacchetto di misure anti rave party.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
10:45

Crsianti: "Togliere le mascherine in ospedale è da analfabeti della sanità pubblica"

Oggi scade l'ordinanza del ministro Speranza che prescrive l'obbligo di mascherina negli ospedali. Il ministro della Salute Schillaci dovrà decidere se prolungarlo, modificare la norma o toglierla del tutto. Il senatore e virologo Andrea Crisanti ha chiesto di mantenere la misura: “Il ministro Schillaci va giudicato in base ai fatti. Ma se la sua prima mossa è quella di togliere le mascherine negli ospedali allora mi permetto di dire che di sanità pubblica non capisce nulla”, ha detto a “The Breakfast Club” su Radio Capital commenta le misure su cui lavora il governo Meloni.

“Siamo in una situazione di equilibrio grazie ai vaccini, ma il Covid non è sparito. Ancora non conosciamo la capacità evolutiva del virus di generare varianti in grado di causare malattia grave. Non scordiamoci che la nostra priorità resta proteggere i fragili. Se togliamo le mascherine in ospedale andiamo nella direzione opposta: perché in ospedale e nelle Rsa ci sono proprio i fragili. L’uso delle mascherine in ospedale ha avuto effetti positivi sulle infezioni ospedaliere. Togliere le mascherine in ospedale è una misura da analfabeti di sanità pubblica”.

Crisanti ha anche criticato la scelta di rendere settimanale il bollettino sui dati Covid. “Se la maggioranza di governo vuole dimostrare che non c’è più il Covid e che le misure che metteranno in atto non hanno nessun impatto allora non dovevano togliere il bollettino giornaliero sui dati Covid, ma dovevano pretendere che rimanesse, per mostrare che l’allentamento delle misure non ha nessun impatto. Io penso che la trasparenza sia una misura di rispetto verso tutti quanti. Non mi aspettavo che il governo partisse con le sue misure dal Covid, sono rimasto deluso da Meloni che in Senato non ha citato i vaccini e ha strizzato l’occhio a posizioni populiste e no vax".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
10:34

Ponte sullo Stretto, domani Salvini vede i governatori Occhiuto e Schifani

Il vicempremier e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini ha convocato per domani un vertice per discutere del Ponte sullo Stretto, insieme ai presidenti della Calabria e della Sicilia, rispettivamente Roberto Occhiuto e Renato Schifani.

Il senatore azzurro Mario Occhiuto: "Ottima l'iniziativa del ministro Salvini di un vertice con i presidenti delle regioni Calabria e Sicilia con l'obiettivo di riprendere e accelerare la costruzione del Ponte sullo stretto, che rimane, ancora oggi, l'unico grande progetto di livello definitivo approvato per il Sud".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
10:15

La presidente del Consiglio Meloni si congratula con Lula, eletto presidente del Brasile

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni si è congratulata con Luiz Inacio Lula da Silva per la sua elezione a presidente della Repubblica federale del Brasile. "Italia e Brasile continueranno a lavorare insieme nel nome della storica amicizia tra i nostri popoli e per affrontare le sfide comuni che ci aspettano", ha scritto su Twitter Meloni.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
10:09

Soumahoro a Meloni: "Può darmi del dottore, sono laureato"

"La Presidente può darmi anche del dottore, sono laureato". Così il deputato di Verdi-Sinistra Italiana Aboubakar Soumahoro ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa su Rai3 ha commentato l'intervento in Aula in cui la presidente del Consiglio si è rivolta al deputato dandogli del ‘tu'. "Tanti anni fa nelle colonie, i colonizzatori chiamavano i colonizzati utilizzando il tu, semplicemente perché il lei era ritenuto onorabile ed era riservato solo ai bianchi. Quindi questo termine oggi è un richiamo a tutto questo, ma anche un modo per guardare le persone dall'alto verso il basso solo perché sono donne, neri o della comunità Lgbtq, perché ritenute inferiori".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
10:02

Cattaneo (Fi): "Berlusconi su Zelensky? Nostra linea su Ucraina non è cambiata"

La posizione di Forza Italia sull'Ucraina è "chiara", l'atlantismo non è in discussione. Lo dice Alessandro Cattaneo, capogruppo di FI alla Camera, in un'intervista a La Stampa negando cambi di linea sulla guerra, dopo le anticipazioni del libro di Vespa: "Berlusconi ha voluto chiarire la circostanza su cui si è molto romanzato. Ha detto che l'invasione non è in alcun modo giustificabile e che bisogna lavorare per la pace e immaginare – oltre alle armi – la via diplomatica".

"Berlusconi – ribadisce Cattaneo – semplicemente sottolinea l'urgenza di trovare una via diplomatica. Quando ci sarà da votare Fi sarà conseguente col posizionamento di amici della Nato che abbiamo da sempre. Altri che ci fanno la lezione saranno molto meno coerenti".

Rispondendo a una domanda sul 25 aprile, afferma che "FI da sempre ricorda che il 25 aprile è la festa della liberazione dal nazifascismo, che l'Italia tutta insieme dovrebbe festeggiare. Dico dovrebbe perché troppe volte quella piazza diventa palcoscenico di parte". "Bisogna dare dignità a tutte le anime della resistenza al nazifascismo: c'erano partigiani cattolici, liberali, la brigata ebraica, che viene sempre fischiata. Io non ho dubbi che il 25 aprile verrà festeggiato".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
09:21

Urso: "Caro energia è il primo fronte caldo, interverremo in maniera decisa"

Il caro energia è "il primo fronte caldo che dovremo affrontare con interventi nazionali per ridurre i costi dell'energia a carico di imprese e famiglie, in questa fase che ci auguriamo sia di transizione in attesa che le decisioni che l'Europa ha annunciato siano messe in campo in modo strutturale". Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ai microfoni di Radio 24. "Interverremo in maniera decisa perché consapevoli che l'aumento dei costi dell'energia ha un impatto sull'inflazione e sui costi dei prodotti", ha aggiunto Urso.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
09:11

Letta: "Con aumento tetto contante governo vuole essere tollerante con piccola e media evasione"

"Il messaggio che è stato fatto passare è questo: saremo tolleranti con la piccola e con la media evasione. E questo avrà un effetto immediato sui conti pubblici, producendo minori entrate. Ma basta andare a vedere le serie storiche. È una cosa che con i Governi di destra succede sempre". Lo afferma il segretario del Pd, Enrico Letta, intervistato da ‘La Stampa', a proposito dell'innalzamento del limite del contante, che il governo intende portare a 5mila euro.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:52

Boldrini: "Con Lula vince la salvaguardia dell'ambiente e dell'Amazzonia, vince la democrazia"

"In Brasile trionfa Lula. Battuto Bolsonaro. Vince la giustizia sociale. Vince la solidarietà. Vince la salvaguardia dell'ambiente e dell'Amazzonia. Vince la democrazia". Lo scrive sui social Laura Boldrini, deputata del Partito Democratico.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:43

Oggi al Cdm Meloni completa la sua squadra: in arrivo nomine di sottosegretari e viceministri

Oggi in Consiglio dei ministri sarà completata la squadra del governo Meloni, con la nomina dei sottosegretari e i viceministri. Ecco tutti i papabili per gli incarichi del ‘sottogoverno‘. In tutto si tratta di una trentina di caselle.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:39

Ignazio La Russa: "Abbiamo già fatto i conti con il fascismo"

Ignazio La Russa, presidente del Senato e cofondatore di Fratelli d'Italia, in una intervista a "Libero Quotidiano" spiega che "già nell'immediato dopoguerra il Msi aveva fatto la sua parte di conti col fascismo: il motto di allora, ‘Non rinnegare, non restaurare', era un primo importante superamento fatto da chi era comunque stato partecipe della storia del Ventennio. Per non parlare della condanna senza se e senza ma delle leggi razziali, che è stata una costante della destra, peraltro sempre schierata in difesa dell'esistenza di Israele. La cesura netta e definitiva avvenne a Fiuggi, nel 1995, al congresso di nascita di Alleanza nazionale: lì si fecero i conti non solo col fascismo, ma anche con la resistenza".

Nelle tesi di Fiuggi l'antifascismo è definito ‘un momento storicamente essenziale per il ritorno dei valori democratici che il fascismo aveva conculcato'. "Appunto. Parole molto chiare. Lì c'è un pieno riconoscimento di chi aveva combattuto per la libertà, ma anche la precisa indicazione che non tutti quelli che avevano fatto la resistenza volevano un'Italia libera e democratica. Tra loro c'era anche chi combatteva, lecitamente dal loro punto di vista, per instaurare una dittatura comunista". "Con questi – aggiunge – non avremmo mai potuto camminare insieme, ma con quelli che combatterono per dare all'Italia libertà e democrazia, sì. Combattenti della resistenza bianca erano già entrati nel Msi, altri sarebbero entrati in Alleanza nazionale".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:34

Brasile, Calenda: "Lula presidente, finalmente una buona notizia"

"Luiz Inácio Lula da Silva è eletto presidente del Brasile per la terza volta. Finalmente una buona notizia!". Così sui social il leader del Terzo Polo, Carlo Calenda.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:31

Letta contro La Russa: "Non è sicuro di festeggiare 25 aprile? Affermazioni molto gravi"

Intervistato da La Stampa, il segretario del Pd Enrico Letta definisce "affermazioni molto gravi, per non dire inaccettabili", quelle del presidente del Senato Ignazio La Russa, il quale ha dichiarato di non essere sicuro di partecipare alle celebrazioni del 25 aprile che, secondo lui, sarebbero si parte e monopolizzate dalla sinistra. "Il 25 aprile in Italia – dice Letta – ci saranno incontri e manifestazioni di ogni genere e tipo. Il suo è solo un alibi. Per altro debole".

Del resto – fa notare La Stampa – aprendo casa, la prima cosa che La Russa mostra è la statuetta del Duce con le mani sui fianchi. "Oggi il suo ruolo è diverso – dice Letta-. Dovrebbe prenderne atto. Non lo dico da segretario del Pd. Lo dico da italiano che tifa per le istituzioni. Aggiungo che il giorno del suo insediamento ero rimasto colpito dalla citazione di Luciano Violante. E gli avevo persino creduto, creduto al fatto che avrebbe cercato di seguirne le orme. Violante, che veniva da una lunga storia nel Pci, è stato un grande presidente della Camera proprio perché è stato capace di svolgere un ruolo super partes e di costruire ponti. Da La Russa mi aspetterei lo stesso, invece non rinuncia a essere quello che è sempre stato".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:26

Valditara: "La scuola di oggi è classista, non aiuta i ragazzi a realizzarsi"

"La scuola oggi è una scuola classista. Non è la scuola dell'eguaglianza e non aiuta i ragazzi a realizzarsi costruendosi una soddisfacente vita adulta. La dispersione è al 12,7 per cento, se aggiungiamo quella implicita (cioè di chi ha il diploma ma non le competenze minime) sale a un preoccupante 20 per cento". Lo afferma il ministro dell'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, in un'intervista al ‘Corriere della Sera'.

Il ministro sottolinea che "occorre una più incisiva personalizzazione dei piani di studio, anche con una articolazione della funzione docente, che consenta di coltivare le potenzialità di tutti, sostenendo chi è in difficoltà e alimentando le capacità dei più bravi". Valditara, dunque, propone una "grande ‘alleanza per il merito' alle famiglie, al sistema scuola, alle parti sociali: un'alleanza che – spiega – permetta a ogni studente, con la doverosa attenzione agli alunni con disabilità e bisogni speciali a cui va garantita stabilità di sostegno, di perseguire quel ‘pieno sviluppo della persona umana' affermato nell'articolo 3 della Costituzione".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:17

In Brasile vince Lula, gli auguri di Enrico Letta

Luiz Inácio Lula da Silva ha vinto le elezioni presidenziali brasiliane superando il presidente uscente Jair Bolsonaro alla fine di un lungo testa a testa, conclusosi con il 50,83% dei voti in suo favore contro il 49,17% ottenuti da Bolsonaro. Subito dopo la diffusione della notizia il segretario del Pd Enrico Letta ha twittato così: "Viva Lula Presidente! #Brasile".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:13

Renzi: "Vittoria spettacolare di Lula, buon lavoro presidente"

"Che storia incredibile quella del Presidente Lula. Che vittoria spettacolare quella di stanotte. Buon lavoro, Presidente". Matteo Renzi, leader di Italia viva lo scrive su Twitter, congratulandosi con il nuovo presidente brasiliano. "E scommetto – aggiunge – che da lassù il tuo amico don Renzo ride come un pazzo".

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
08:11

Brasile, Conte: "Complimenti a Lula, popolo rialza la testa per guardare a gradi sfide globali"

"Complimenti a Lula per la sua nuova elezione a Presidente. Il popolo brasiliano ha scelto la strada della giustizia sociale e climatica ed oggi rialza la testa per guardare con fiducia alle grandi sfide globali. Bom trabalho!". Lo scrive su Twitter il presidente del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, commentando la vittoria di Lula in Brasile.

A cura di Annalisa Cangemi
31 Ottobre
07:49

Giorgia Meloni al governo, le news politiche di oggi 31 ottobre

Oggi alle 13.00 si terrà il primo vero Consiglio dei ministri del nuovo governi Meloni, dopo quello formale che si è svolto dopo la cerimonia della campanella. Tra i dossier principali le nuove misure sul Covid-19, tra cui lo stop all'obbligo vaccinale per il personale sanitario (anticipando la scadenza della misura di due mesi) e il rinvio dell'entrata in vigore della riforma Cartabia sul processo penale. Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi porterà anche in Cdm il nuovo pacchetto di misure contro i raduni illegali, dopo il caso del rave party di Modena. La premier promette anche di occuparsi del caro energia: "I costi delle bollette sono diventati insostenibili per milioni di famiglie e per molte imprese, giunte ormai a drammatiche decisioni come chiudere o licenziare i propri lavoratori. Il Governo è al lavoro per rafforzare le misure nazionali a sostegno di cittadini e attività, con l’obiettivo di far fronte a questa difficile situazione. La nostra priorità è mettere un argine al caro energia e alla speculazione, accelerare in ogni modo la diversificazione delle fonti di approvvigionamento e la produzione nazionale. Gli italiani chiedono risposte immediate, e noi gliele daremo. Non c’è più tempo da perdere", ha scritto in un post su Facebook. Oggi si chiude anche la partita dei sottosegretari e dei viceministri, attese le nomine in Cdm.

Nuovo terremoto nella maggioranza dopo le ultime dichiarazioni di Berlusconi sull'Ucraina e sulla strategia per arrivare a una trattativa di pace, uscite con le anticipazioni del libro di Bruno Vespa: "Forse, solo se a un certo punto l'Ucraina capisse di non poter più contare sulle armi e sugli aiuti e se, invece, l'Occidente promettesse di fornirle centinaia di miliardi di dollari per la ricostruzione delle sue città devastate dalla guerra. In questo caso Zelensky, forse, potrebbe accettare di sedersi al tavolo per una trattativa".

A cura di Annalisa Cangemi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni