Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 6 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 14 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
19 Settembre 2022
07:19
AGGIORNATO19 Settembre

Le notizie del 19 settembre sulle elezioni politiche 2022

Il leader della Lega, Matteo Salvini, promette che la Lega abolirà il canone Rai e riceve un "affettuoso" messaggio di auguri dalla francese Marine Le Pen. Il leader dem Enrico Letta, da Berlino, ribadisce che il futuro dell'Italia è al centro dell'Unione europea. Intanto Meloni dice che le provocazioni che si verificano ai suoi comizi potrebbero "sfociare in disordini".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
19 Settembre
22:25

Letta: "Sulle spalle degli italiani il futuro dell'Europa"

"Sulle spalle di noi italiani, di noi elettori italiani domenica prossima, non c'è soltanto il destino dei nostri territori, non soltanto il destino dell'Italia, ma dell'Europa". A dirlo il segretario del Pd, Enrico Letta, nel suo intervento a Napoli, alla presentazione della Carta di Taranto. "Stamattina a Berlino ho incontrato il cancelliere tedesco – ricorda – leader del nostro partito fratello Spd, e ho percepito la preoccupazione che c'è in tutta Europa su quello che faremo noi domenica. Io vorrei condividere con voi questo senso di grande responsabilità che abbiamo sulle nostre spalle".

A cura di Davide Falcioni
19 Settembre
20:30

Meloni: "Diritto all'aborto e unioni civili non sono in discussione"

"Noi non abbiamo messo in discussione il diritto all'aborto e le unioni civili. Nelle Marche i dati sugli aborti sono in media con le altre regioni. Semmai c'è qualche problema in Emilia-Romagna. Non c'è una persona che non abbia potuto abortire nelle Marche". A dirlo la leader di FdI, Giorgia Meloni, a Quarta Repubblica, in onda stasera su Rete 4.

A cura di Davide Falcioni
19 Settembre
20:18

Salvini: "La mia opinione su Putin è cambiata durante la guerra"

Intervistato da Bloomberg Matteo Salvini ha detto: "La mia opinione su Putin è davvero cambiata durante la guerra, perché quando qualcuno inizia a invadere, bombardare, inviare carri armati in un altro paese, beh, tutto cambia". Quello che per il leghista non cambierà, invece, è la collocazione internazionale dell'Italia. "Per il prossimo futuro la Cina è il nostro principale competitor" evidenzia Salvini, "dobbiamo temerla perché non è una democrazia ed è pronta ad invadere il mercato europeo con i propri prodotti e merci, a cominciare dall'industria automobilistica con il nuovo trend dell'elettrificazione".

A cura di Davide Falcioni
19 Settembre
19:50

Meloni: "Le sintonie con Draghi? Solo coincidenze"

Giorgia Meloni vuole abolire il reddito di cittadinanza
Giorgia Meloni vuole abolire il reddito di cittadinanza

Intervistata dal Tg3, Giorgia Meloni ha spiegato le sintonie con Draghi su alcuni temi, a cominciare dal nuovo scostamento di bilancio: "Solo coincidenze. Siamo una forza responsabile, quando pensiamo una cosa, la diciamo, indipendentemente da chi altro la stia sostenendo".

A cura di Davide Falcioni
19 Settembre
19:17

Salvini: "Al primo Cdm proporrò decreti sicurezza". Poi rilancia il ponte sullo Stretto di Messina

"La Calabria ha bisogno di investimenti: penso alla strada statale 106 ma penso anche al ponte sullo Stretto di Messina per unire Calabria e Sicilia", ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini oggi a Crotone per una manifestazione elettorale aggiungendo che "la Calabria ha bisogno di fare la lotta alla ‘ndrangheta, e da ministro dell'Interno ho dato dimostrazione che volere è potere". Quanto ai continui sbarchi di migranti che stanno interessando le coste calabresi, Salvini ha confermato che "al primo Consiglio dei ministri, se vince la Lega, saranno riproposti i decreti sicurezza che hanno già funzionato e funzioneranno: si entra in Italia solo se si ha il permesso di entrare".

A cura di Davide Falcioni
19 Settembre
18:34

Ricorso lista Cappato, la decisione attesa prima delle elezioni

Entro il 25 settembre, giorno del voto, è attesa la decisione sul ricorso d'urgenza presentato dai  legali della lista ‘Referendum e Democrazia con Cappato' dopo  l'esclusione alle prossime elezioni. Il giudice della prima sezione  civile del tribunale di Milano, Andrea Borrelli, si è riservato al  termine dell'udienza ‘cartolare' in cui ha ricevuto le note delle  parti. Il ricorso, presentato il 2 settembre scorso, punta a ottenere la  riammissione della lista e il riconoscimento della validità della  firma digitale. Non solo: nel procedimento è stato anche chiesto di  sollevare una questione di legittimità costituzionale, "per la palese  irragionevolezza del presunto divieto di presentazione in forma  elettronica di liste in occasione delle elezioni, laddove, da più di  un anno la stessa identica procedura è ammessa invece per iniziative  di un valore costituzionale altrettanto rilevante e cioè per le  iniziative referendarie e le iniziative di legge popolare. Si  tratterebbe – secondo l'avvocato Giovanni Guzzetta, legale difensore  della lista – di una violazione, flagrante e paradossale,  dell'articolo 3 della Costituzione". Il 16 settembre il governo si era costituito contro l'ammissione della lista Cappato sostenendo – nella memoria depositata dall'avvocato  dello Stato a nome del governo – come "il provvedimento cautelare  auspicato dai ricorrenti imporrebbe di differire lo svolgimento delle elezioni".

A cura di Davide Falcioni
19 Settembre
17:53

Carfagna (Terzo polo): "Noi unici liberali non populisti né radicali"

"Credo che siano sempre di più gli italiani che credono nella costruzione di una grande casa dei liberali, dei popolari, dei riformisti, dei moderati, degli europeisti. Oggi un liberale si sente a disagio in una destra che è schiacciata sulla Lega e su Fratelli d'Italia; un riformista del Pd, si sente a disagio in un partito che insegue i populisti del M5s, oppure gli estremisti della sinistra radicale". Lo ha affermato Mara Carfagna, ministra per il Sud e capolista in tutti i collegi plurinominali della Camera per Azione-Italia viva in Puglia, a margine di un incontro elettorale a Barletta.

A cura di Luca Pons
19 Settembre
17:46

Berlusconi: "Letta disorientato, Calenda velleitario, Conte smemorato"

Silvio Berlusconi, presidente di Forza Italia, in risposta alla richiesta di descrivere i propri avversari politici ha risposto: "Letta lo definisco disorientato: tutti i suoi progetti di alleanze sono svaniti, conduce ad una sicura  sconfitta un partito che gliene chiederà conto, cerca di darsi un  profilo di sinistra del quale non è intimamente convinto neanche lui. Calenda – ha detto sul segretario di Azione – è semplicemente velleitario. Si  autodefinisce terza forza pur essendo il quarto gruppo, pensa di  essere l'ago della bilancia e sarà invece del tutto ininfluente,  guarda a sinistra ma si illude di prendere i voti della destra. Conte – ha affermato sul presidente del Movimento 5 stelle – è smemorato. Si è  dimenticato, per fare campagna elettorale, del leale appoggio e della costruttiva collaborazione che gli abbiamo garantito in Italia e  soprattutto in Europa, pur essendo all'opposizione, quando si trattava di fronteggiare la pandemia e di ottenere le risorse per il Pnrr"

A cura di Luca Pons
19 Settembre
17:37

Zingaretti: "No a larghe intese, in democrazia serve opposizione"

"Larghe intese dopo il voto? Mi auguro di no, combatto per vincere e credo che una democrazia abbia bisogno di una maggioranza e un'opposizione e che faccia bene a tutti una dialettica dove la politica riprende a dire la propria, a partire dai propri valori". Lo ha detto Nicola Zingaretti, il governatore del Lazio, ex segretario del Pd e candidato alla Camera, in un'intervista a MessaggeroTv. "Non condivido chi, come la lista di Calenda, si augura di nuovo un pantano. Se tanti danni abbiamo avuto è perché nel Parlamento che abbiamo alle nostre spalle c'era l'egemonia e la forza della destra che vinse elezioni nel 2018. E ogni volta che abbiamo tentato di affermare politiche e leggi sociali o civili abbiamo visto erigere un muro".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
17:32

Berlusconi: "Draghi fa bene a non farsi strumentalizzare

Il presidente del Consiglio Draghi "ha fatto bene a non farsi strumentalizzare" quando gli è stato chiesto se tornerebbe a Palazzo Chigi per un nuovo governo e ha risposto di no. "La sinistra, come fa spesso, ci ha provato. Hanno provato addirittura a convincere l'Italia che la responsabilità della caduta di Draghi sia nostra e non sia dei Cinque stelle, alleati del Pd, che lo hanno fatto cadere, mentre noi gli abbiamo chiesto di andare avanti fino a fine legislatura". Lo ha affermato Silvio Berlusconi, presidente di Forza Italia.

A cura di Luca Pons
19 Settembre
17:19

Berlusconi: "Meloni sa che Europa è nostro punto di riferimento"

Intervistato da Telelombardia, Silvio Berlusconi commenta su quale consiglio darebbe eventualmente alla Meloni premier: "Giorgia, come qualunque altro leader del centrodestra fosse chiamato a quel compito, non avrà bisogno dei miei consigli. Sa benissimo che l'Europa e l'Occidente sono il nostro grande, insostituibile punto di riferimento".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
17:17

Todde (M5S): "Meloni si vende come moderata, ma mi spaventa"

"L'ipotesi Giorgia Meloni premier mi fa paura. In Italia si vende come rappresentante del mondo conservatore, dell'establishment, ma in Spagna al comizio di Vox ha dimostrato di essere la peggiore destra possibile, una destra fascista". Lo dichiara Alessandra Todde, viceministra al Ministero per lo Sviluppo economico e vicepresidente del Movimento 5 stelle: "Non ho problemi a dire che quella destra mi spaventa, quella Meloni mi spaventa. Mio nonno si è fatto 19 anni di confino perché era antifascista, i cicli storici che si ripetono mi fanno paura. Non c'è alcuna ambiguità da parte mia su questo".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
17:15

Mulè (FI): "In Sicilia Marta Fascina non si è vista"

"Non l'ho vista, non è venuta qui fisicamente. So però che è in contatto continuo con tutti i nostri rappresentanti. Però, qui non si è vista". Così Giorgio Mulè, deputato FI e sottosegretario alla Difesa, su Marta Fascina, deputata FI candidata in Sicilia.

A cura di Luca Pons
19 Settembre
16:59

Lega: Marine Le Pen ha inviato messaggio affettuoso a Salvini

"Messaggio affettuoso di Marine Le Pen a Matteo Salvini, a 24 ore dal raduno di Pontida e nel giorno in cui il leader della Lega parla all'americano Newsmax". Lo fa sapere la Lega in una nota: "‘Buona fortuna Matteo! Ancora e sempre con te!' ha scritto la presidente del Rassemblement National".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
16:57

Urso (FdI): "Governo Meloni avrà un Ministero del Mare"

"Fratelli d'Italia dall'inizio di questa legislatura ha presentato alla Camera e al Senato il disegno di legge per istituire il Ministero del Mare, per consentire al nostro Paese di poter valorizzare quell'economia che deriva dalla sua collocazione geografica, storica e sociale, dal fatto che l'Italia è nata sul mare e attorno al mare". Lo ha dichiarato Adolfo Urso, presidente del Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) e candidato con Fratelli d'Italia in Veneto: "Il Ministero del Mare, attraverso un approccio organico, dovrà riuscire a coniugare l'esigenza del lavoro, dell'occupazione e dello sviluppo. Il tutto con ricadute positive non soltanto per la pesca ma, ovviamente, anche per il turismo balneare, la cantieristica, nautica, portualità, l'acquacoltura e pure per la stessa l'energia, visto che oggi si può ricavarla dal mare tutelando l'ambiente. Il Ministero del Mare sarà l'innovazione principale nell'architettura ministeriale del governo guidato da Giorgia Meloni".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
16:37

Gelmini attacca Conte: "Sì alla Gronda, più infrastrutture meno assistenzialismo"

"Dopo il rigassificatore di Piombino, l'avvocato del popolo Conte dice no alla Gronda di Genova". Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le Autonomie e candidata con Azione, attacca su Twitter il leader del Movimento 5 stelle: "Qualcuno spieghi ai 5Stelle che l'Italia, per correre, ha bisogno da Nord a Sud di più infrastrutture e meno assistenzialismo. I loro no alle grandi opere hanno già fatto abbastanza danni".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
16:32

Lega: eliminare canone Rai è richiesta della Commissione europea

Dopo la promessa di Matteo Salvini di eliminare il canone Rai, la Lega commenta ancora: "Eliminare il canone Rai è possibile rilanciando le competenze interne e guardando alla Tv 4.0, mentre togliere la gabella ‘imposta' da Renzi dalla bolletta della luce è un atto già deciso, chi lo nega dorme o è in malafede. Anzi, si deve fare. Soprattutto in questo momento drammatico per famiglie e imprese". Lo scrive Alessandro Morelli, responsabile editoria della Lega, in una nota: "Ci sono già dieci Paesi europei che, giustamente, non fanno pagare il servizio pubblico radio-televisivo ai cittadini. Non solo, la proposta di Matteo Salvini non è una trovata elettorale, come insiste la sinistra, ma è una richiesta che proviene direttamente dalla Commissione europea".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
16:28

Renzi: "Bisogna smetterla con i no a tutto"

"Quello che ora serve è smettere di dire no. Noi siamo un Paese in cui il primo che si alza dice no! Al termovalorizzatore dice no, all'infrastruttura stradale dice no, alla ferrovia dice no". Lo ha affermato Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio e leader di Italia viva, a margine di un appuntamento elettorale. "Questa cosa qui non può continuare. Io penso che l'unica vera strategia sia quella di fare l'elenco delle opere pubbliche, e dire quelle finanziabili e quelle non finanziabili. Poi farle partire".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
16:24

Molinari (Lega): "FdI avvantaggiato perché è stato all'opposizione

"FdI gode del posizionamento all'opposizione: chi sta al governo e affronta emergenze come il Covid e le bollette paga sempre un prezzo elettorale". Così Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, ha dichiarato al Forum Ansa. "Il 17% alle politiche è stato il miglior risultato della nostra storia. Quello è il nostro benchmark, il nostro parametro di riferimento verso l'alto. Crediamo che la Lega possa avere un peso consistente".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
15:52

Meloni: "Le provocazioni contro l'opposizione potrebbero sfociare in disordini"

"In nessuna democrazia evoluta l'unica opposizione al governo è oggetto di sistematici attacchi da parte di ministri, cariche istituzionali e grandi media". Lo scrive Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, che nell'ultima legislatura è stato il principale partito di opposizione. "E, soprattutto, in nessuna democrazia occidentale il Governo consente scientificamente provocazioni che potrebbero facilmente sfociare in disordini – durante la campagna elettorale – nelle manifestazioni politiche dell'opposizione. Questa gente parla di Europa, ma il loro modello è il regime di Ceausescu. Non ci facciamo intimidire da chi odia la libertà e la sovranità popolare".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
15:47

Letta: "Il futuro dell'Italia non è con Orban"

"Il futuro dell'Italia è al centro dell'Europa" , ha detto Enrico Letta, segretario del Pd, al termine del suo incontro con il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, a Berlino. "Il futuro dell'Italia è con Germania, Francia, Bruxelles, con la Spagna. Questo è il naturale ruolo dell'Italia". Riferendosi agli avversari Giorgia Meloni e Matteo Salvini, ha continuato: "È inutile che si cerchi di andare verso l'Ungheria di Orban o altre scelte. Il futuro è lì, dove si trovano soluzioni comuni".

A cura di Luca Pons
19 Settembre
15:06

Di Maio: "L'unico che può tornare a Palazzo Chigi è Draghi"

"In questo momento l'unico candidato che possa tornare a palazzo Chigi è Mario Draghi, poi è logico che lui dica di no. Poi, quando il presidente della Repubblica Mattarella chiede a una persona di essere investito di quel ruolo, lui non si può rifiutare. È stato già così a suo tempo". Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ospite di Un Giorno da pecora.

A cura di Annalisa Girardi
19 Settembre
14:57

Di Maio dice che ci sono tutti i presupposti per arrivare anche al 6%

"Io credo che supereremo lo sbarramento del 3% anche perché siamo in crescita e c'è una grandissima fiducia ed entusiasmo e voglio dire agli italiani che Impegno Civico ci sarà anche dopo le elezioni perché non è una lista elettorale, è una proposta politica con cui vogliamo costruire un percorso". Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ospite di Un Giorno da pecora su Rai Radio 1. "Credo ci siano tutti i presupposti per arrivare anche al 6%".

A cura di Annalisa Girardi
19 Settembre
14:41

Conte dice che tutti i partiti vogliono fare fuori il M5s

Tutte le coalizioni, che poi sono cartelli elettorali, volevano e vogliono fuori il Movimento 5 Stelle. Questo riguarda tutto l'orizzonte politico, dal Pd fino alla Meloni. Ma Siamo così scomodi?". Lo dice Giuseppe Conte, intervenendo a Ore14 su Rai 2.

A cura di Annalisa Girardi
19 Settembre
14:24

Conte: "Renzi insultato? Mi dispiace ma ci mette del suo, non mi tiri in mezzo"

"Renzi vuole farsi pubblicità sulle mie spalle, il mio era un invito a uscire dal palazzo e a confrontarsi in modo pacifico. Se riceve insulti a me dispiace ma ci mette del suo con il suo essere scollato dalla realtà, non mi tiri in mezzo". Lo ha detto il leader M5s, Giuseppe Conte su Rai 2.

A cura di Annalisa Girardi
19 Settembre
14:16

Letta: "Il fatto che Meloni e Salvini aiutino Orban è gravissimo"

"Il fatto che Meloni e Salvini aiutino Orban è gravissimo". Lo ha detto Enrico Letta a Berlino, nella sede dell'Spd.

A cura di Annalisa Girardi
19 Settembre
13:58

Renzi: "Reddito di cittadinanza rende sudditi, noi vogliamo cittadini"

"Chi vota il M5S vota il padre del reddito di cittadinanza, chi vota Salvini chi lo ha votato, e perfino chi vota Pd sceglie chi lo sostiene, da quando il Pd ha sposato Luigi di maio. Ieri facevano ostruzionismo sul reddito, oggi rinnegano il jobs act, che ha creato 1 milione e 200k posti di lavoro di cui la metà a tempo indeterminato. Conte ha il record negativo di posti di lavoro e questo prima della pandemia". Così Matteo Renzi durante l'iniziativa "Discorso sul lavoro", presso lo stabilimento Piaggio di Pontedera." La povertà non si combatte solo con i sussidi ma con una sanità, una scuola che funzionano, con le case popolari non fatiscenti. La povertà si combatte con il lavoro, aumentando gli stipendi con la decontribuzione e la detassazione. Il reddito di cittadinanza non rende liberi. Il reddito rende sudditi. Noi vi vogliamo cittadini".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
13:51

Marcucci (Pd): "Con Salvini e Meloni Italia isolata in Europa"

"Meloni e Salvini non sono a casa a Bruxelles o a Parigi, i loro riferimenti culturali e politici sono noti, e sono peraltro ben noti. Io non temo il fascismo dopo il 25 settembre, temo piuttosto un'Italia isolata e marginale in Europa. Sarebbe una collocazione che come Paese non possiamo permetterci, e proprio su questa gli elettori dovranno decidere. O stai con Mosca o stai con l'Europa, ha ragione Benedetto Della Vedova a dirlo". Lo ha affermato il senatore Pd Andrea Marcucci, candidato nel collegio Viareggio Pisa Livorno, durante un incontro elettorale a Pisa.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
13:42

Berlusconi dice che sul ponte sullo Stretto andrà fino in fondo

"Dai nostri programmi il ponte sullo Stretto di Messina non è affatto sparito, anzi vogliamo ripartire subito. Il ponte non riguarda solo la Calabria e la Sicilia, ma fa parte di una delle grandi direttrici di traffico europee che attraversa l'Italia". Lo ha detto il leader di Fi Silvio Berlusconi a Telelombardia. "Per due volte la sinistra, anche a costo di gravi penali, ha bloccato i lavori, che noi avevamo progettato, finanziato, appaltato a una grande azienda italiana. Se non avessero fermato tutto, ormai già da anni si raggiungerebbe comodamente la Sicilia in auto o in treno, senza bisogno di fermarsi. Ma questa volta andremo fino in fondo, con un'opera che sarà anche il simbolo della capacità italiana di realizzare grandi progetti", conclude.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
13:37

Renzi: "Conte dice bugie su di me, accetterà mai un confronto?"

"Anche oggi Giuseppe Conte parla di me dicendo bugie. Tutto pur di non parlare del perché ha chiuso la struttura dedicata al dissesto idrogeologico e delle truffe miliardarie permesse dal suo Governo. Accetterà mai un confronto?". Lo scrive su Twitter il leader di Iv Matteo Renzi.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
13:26

Franceschini (Pd): "Il vento sta cambiando, le persone scelgono chi rispetta gli impegni"

"Il vento sta cambiando, è possibile una rimonta? Ha ancora questa impressione? "L'impressione è rafforzata. Le persone hanno iniziato a ragionare su cosa votare, più riflettono più scelgono candidati che sono in grado di rispettare gli impegni e non che propongono slogan e soffiano sulla rabbia". Così il ministro della Cultura e candidato Pd Dario Franceschini intervenendo a Radio Immagina.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
13:12

Movimento 5 Stelle, Conte incontra Grillo a Genova

Si sono incontrati a Genova il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, e il fondatore e garante del partito Beppe Grillo. Lo testimonia una foto condivisa sui social dall'ex presidente del Consiglio.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
12:48

Salvini dice che se la Lega andrà al governo eliminerà il canone Rai

Salvini ha una nuova promessa elettorale: l'eliminazione del canone Rai. L'ha lanciata a Pontida, sostenendo che "novanta euro" permetterebbero a "disoccupati e pensionati" di "fare la spesa".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
12:32

Emma Bonino: "Su aborto Meloni irresponsabile, le istituzioni devono essere garanti"

"Mettere sullo stesso piano, come fa Giorgia Meloni, la libertà delle donne di abortire e quella dei medici di fare obiezione di coscienza significa essere irresponsabilmente ingenui. Come può una donna essere libera di scegliere se nella propria città e nella propria regione non resta neppure un medico non obiettore? Come può una donna essere libera di scegliere se, come avviene nelle Marche guidate da Fratelli d'Italia, non viene data la pillola RU486 per evitare un inutile intervento invasivo?". Lo scrive sui suoi canali social la leader di +Europa, Emma Bonino. "Nessuno obbliga un medico a fare il ginecologo – sottolinea – se è obiettore di coscienza e nessuno può obbligare una donna ad andare in una regione diversa dalla sua per abortire. Le Istituzioni devono garantire questo diritto conquistato, punto. Nel nostro programma proponiamo che ci sia un numero garantito di medici non obiettori in ogni struttura sanitaria. Si può fare, come avviene già in alcune regioni, con concorsi pubblici che stabiliscano delle quote certe. Se la legittima libertà di coscienza dei medici mette a rischio la libertà e la salute delle donne, semplicemente si trasforma in violazione di un diritto. Ci vediamo domani a Roma, in Piazza Vittorio Emanuele II, ore 18.30 all'evento: aborto, l'Italia resta libera?", conclude Bonino.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
12:23

Conte dice che l'alleanza col Pd nelle amministrazioni locali non è in discussione

"Per quanto riguarda le amministrazioni dove siamo in coalizione con altre forze politiche del centrosinistra, in particolare col Pd, non mettiamo in discussione gli impegni presi coi cittadini quando ci siamo presentati alle elezioni". Così il leader del M5S Giuseppe Conte oggi a Genova a margine di un incontro elettorale, rispondendo sul tema delle alleanze territoriali. "Per quanto riguarda invece la prospettiva di una collaborazione con questo Pd – ha affermato – con questi vertici del Pd, non c'è prospettiva".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
12:07

Berlusconi alle donne su Tiktok: "Votate per me, sono più bello di Letta"

Silvio Berlusconi si rivolge alle donne su Tiktok: “Votate me perché sono più bello di Letta e perché sono andato a caccia del vostro amore per tutta la vita”.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
11:53

Conte: "Meloni inidonea a governare se sostiene Orban"

"Il fatto che ci siano state delle elezioni in Ungheria non significa che le riforme realizzate nel corso di questi ultimi anni non siano illiberali e autarchiche. Se questa è l'idea di democrazia della Meloni, dico che è inidonea a governare". Lo ha affermato il leader del M5s Giuseppe Conte oggi a Genova a margine di un comizio elettorale. Bagno di folla per l'ex premier al mercato di piazza Palermo, tra strette di mano e qualche selfie, Conte ha poi risposto alle domande dei giornalisti sul tema di un eventuale rischio Brexit italiana in caso di vittoria di Giorgia Meloni. "C'è un fatto nuovo – ha spiegato – ovvero il voto del Parlamento Ue dove FdI e Lega hanno votato a favore della svolta autoritaria e illiberale di Orban e stanno confermando questo sostegno". "La loro unica argomentazione è che Orban è stato votato anche di recente – ha sottolineato Conte – ma questo è un equivoco che dobbiamo respingere, fortemente e chiaramente. Anche Putin è sempre stato votato con largo consenso, ma nessuno dice che Putin ha fatto bene con questa svolta autoritaria, autarchica degli ultimi anni e che ha fatto bene nell'aggredire militarmente l'Ucraina".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
11:35

"Minacce a Meloni? Io ne ricevo tutti i giorni", dice Salvini

"Di insulti e minacce ne ricevo quotidianamente". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, in visita a Micam, il salone internazionale delle calzature a Rho Fiera Milano, commentando le affermazioni della numero uno di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che si è lamentata delle contestazioni ai suoi comizi elettorali, dai quali ‘forse si cerca un incidente'. "Mi dispiace – ha aggiunto – che qualcuno a sinistra alimenti questo clima" ma "l'emergenza è aiutare gli italiani a pagare le bollette, non le polemiche di qualche giornale che mi interessa men che zero".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
11:23

Fico: "Solidarietà a Meloni per gli attacchi"

"Mi sento sempre di esprimere solidarietà se ci sono degli attacchi alle forze politiche. Se c'è violenza, in qualsiasi forma, va sempre combattuta e condannata. Quindi se qualcuno si sente offeso o è successo qualche episodio del genere hanno tutti la mia solidarietà": lo afferma, a 24 Mattino su Radio 24, il presidente della Camera Roberto Fico a proposito delle contestazioni a Giorgia Meloni. Per l'esponente del M5S "è bene che i comizi siano abbastanza liberi da contestazioni".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
11:05

"L'unica agenda che serve al Paese è quella verde", dice Fratoianni

"Serve un'Agenda Verde al nostro Paese. Quello che vediamo non è maltempo ne' un accidente temporaneo. È una crisi climatica, la più grande scommessa sul nostro futuro." Lo afferma Nicola Fratoianni dell'Alleanza Verdi Sinistra in un video sui social. "Per questo noi proponiamo innanzitutto – prosegue il leader di SI – di mettere in campo una legge sul clima, una legge qudro che impegni tutte le scelte politiche amministrative, ad ogni livello, a conformarsi agli obiettivi per il contrasto al cambiamento climatico. Pensiamo poi che gli istituti di credito quello pubblici più importanti vadano trasformati in vere e proprie banche del clima a sostegno degli interventi per la transizione ecologica e contro il cambiamento climatico. Una legge per dire subito stop al consumo di suolo in un Paese come il nostro in cui il consumo di suolo ha raggiunto livelli pazzeschi, 2 mq al secondo, di questo stiamo parlando. E infine un investimento deciso sulle energie rinnovabili – conclude Fratoianni – : sblocchiamo nei prossimi 3 anni 60 giga di autorizzazioni per dire finalmente addio al fossile. Si può fare, facciamolo".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
10:49

Renzi pronto a dialogare con Conte: "Solo per fare le riforme istituzionali"

“Persino con quel discutibile personaggio che risponde al nome di Giuseppe Conte… ma anche con lui mi metterei intorno al tavolo”: Matteo Renzi dice che è pronto a dialogare con chiunque per fare le riforme istituzionali.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
10:39

Il reportage di Fanpage.it dal pratone di Pontida alla festa della Lega

Il pratone di Pontida, cittadina della Bergamasca, è tornato a riempirsi di aficionados della Lega, dopo due anni di stop a causa della pandemia. Tra revival bossiani e credo salviniani, i leghisti si dicono pronti a governare con obiettivi e valori (più o meno) condivisi. Fanpage.it è stata lì per parlare con loro.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
10:21

Orlando (Pd): "Rottura con M5s non è una scelta nostra"

La rottura tra il Pd e il M5S "non è una scelta nostra, il M5S quando ha inserito la marcia per far cadere governo ha lavorato per andare solo alle elezioni. Noi abbiamo fatto tutto quello che potevamo per tenere quell'asse, ma non mi pare che sia successo perché credo ci sia stato un calcolo. Era una conseguenza legata alla scelta di far cadere il governo Draghi in un momento in cui i temi" dell'agenda sociale al centro del dibattito politico – salario minimo, taglio del cuneo fiscale, superamento della legge Fornero – erano "oggetto di tavolo tra le parti sociali". Lo ha detto il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ospite a Skytg24.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
10:06

"L'Ue se ne frega dell'Italia e Berlusconi e Meloni chiedono prudenza", attacca Salvini

"Certo che ci vorrebbe un intervento dell'Ue" contro il caro energia ma "a qualcuno nell'Unione europea questa situazione conviene e se ne frega dell'Italia". lo dice Matteo Salvini a Rai Isoradio. "Meloni e Berlusconi dicono ci vuole prudenza ma le fabbriche stanno lasciando adesso in cig i lavoratori. Quindi prudenza de che? Salvini non inventa nulla, non è un genio ma contro il caro energia fra gli interventi del governo manca quello che fanno gli altri Paesi europei che hanno messo soldi per evitare gli aumenti. Certo, sono sono soldi a debito ma è meglio mettere soldi a debito ora che aspettare": "E' urgente intervenire adesso, non si può aspettare il nuovo governo che sarà in carica fra un mese e mezzo o due", aggiunge ancora.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
09:50

Prodi: "Se l'Italia segue Orban l'Europa ci emarginerà"

"Nessuno mette in dubbio che le elezioni in Ungheria siano state regolari. Quando l'estremista di destra Haider vinse in Austria ero presidente della Commissione europea. Mi chiamò Chirac, e dopo di lui altri capi di Stato e di governo, chiedendomi di intervenire a nome dell'istituzione che presiedevo. Mi opposi con forza. Non si sanziona un risultato elettorale, si sanzionano i comportamenti. Quelli di Orbàn vanno contro i pilastri fondamentali delle regole europee, sottoscritte da tutti i paesi, su libertà di stampa, trattamento delle minoranze, giustizia. Che Meloni non veda il rischio di un'Italia emarginata in Europa è preoccupante". E' il ragionamento di Romano Prodi, in un'intervista a Repubblica. L'ex presidente del Consiglio rimarca le parole di Draghi: "ha detto cose molto chiare sulla necessità che l'Italia non perda il suo ruolo in Europa e scelga con cura i suoi partner anziché puntare a rapporti con qualche scheggia laterale che stenta a seguire la linea europeista". Gli viene chiesto se il presidenzialismo voluto da Meloni e Berlusconi è parte del rischio sulla tenuta delle istituzioni. "Per come è stato buttato lì, senza dubbio – risponde l'ex premier -. Manca qualsiasi riflessione sul ruolo del Parlamento, sulle garanzie e i contrappesi, sul bisogno di una nuova legge elettorale". Letta è stato lasciato solo dal Pd? "Il coro è finora mancato – nota Prodi -. Ma confido nell'ultima settimana. Anche nella nona sinfonia di Beethoven, che non dimentichiamo è l'inno dell'Europa, il coro entra in scena nell'ultima parte".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
09:38

Salvini dice basta alle vacanze estive a scuola di tre mesi

"Stiamo lavorando per una riduzione del costo dei libri di testo e poi occorre rivedere il tempo scuola". Lo dice Matteo Salvini a Rai Isoradio che assicura che questa sarà una delle priorità del centrodestra una volta arrivato al governo. "In altri Paesi non c'è la pausa estiva di tre mesi ma le pause vengono dislocate nel corso dell'anno e dunque occorre rivedere il tempo a scuola", aggiunge ribadendo la necessità di archiviare " le mascherine. Infine, mi sono imbizzarrito – conclude – per la mancanza di insegnanti di sostegno per i bimbi disabili che così non hanno il diritto alla scuola".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
09:16

Letta dice che questo voto è la nostra Brexit

"Io paragono questo voto alla Brexit. E' la nostra Brexit": così il segretario del Pd Enrico Letta in un colloquio con il Foglio sulle elezioni di domenica prossima. "Calenda e Renzi hanno un obiettivo, distruggere noi, attaccare la sinistra. Trascurano che la sfida è contro la destra. E' una destra che, non ho paura di dire, staccherebbe l'Italia dal resto dell'Europa". Secondo Letta, "la scelta è tra noi e Meloni. Ci sono due idee di paese diverse su tutto". A chi lo accusa di non attaccare abbastanza la leader di Fratelli d'Italia, risponde che "un rapporto personale decente, come quello che c'è tra me e Meloni, viene scambiato per inciucio. E invece un rapporto decente non può coprire le nostre differenze profonde". Dice che l'esperienza a Parigi l'ha cambiato perché "mi ha cambiato insegnare. Sa qual è la mia forza rispetto alla Meloni? Io ho avuto la fortuna di trascorrere le mie giornate con ragazzi di vent'anni. E' stato un privilegio. Ascoltavo i loro discorsi, le loro urgenze. Ho avuto la fortuna di capire l'evoluzione delle nostre società". Rivendica la sua agenda sui diritti: "Io non mi pento delle battaglie civili che ho ingaggiato. Quell'agenda è giusta". Poi parla del suo desiderio, qualora fosse premier, di tenere per sé il ministero dell'Istruzione: "Da presidente del Consiglio vorrei tenere la delega" perché "l'Istruzione è il vero ministero chiave. Basti pensare alle risorse destinate dal Pnrr". Definisce poi l'avanzata del M5s al Sud "una buona notizia", perché "il voto di Conte al sud va a scapito delle destre. Penso alla Puglia, e alla Sicilia. Quel voto, per via di una legge elettorale le cui distorsioni sono chiare a tutti, ci consente di rientrare in partita in alcuni collegi uninominali" e "ecco perché è una buona notizia. Questa volta o vinciamo noi o vince la Meloni. Non c'è alternativa".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
08:45

"L'economia è a rischio se Giorgia Meloni va a Palazzo Chigi", dice Di Maio

Con una eventuale salita di Giorgia Meloni a palazzo Chigi "credo che ci sia rischio per l'economia". Così il ministro degli Esteri e capo politico di Impegno civico, Luigi Di Maio, intervistato a ‘The Breakfast Club' su Radio Capital. "Il ‘trio sfascia-conti' – Berlusconi, Salvini e Meloni – ha già fatto proposte per 160 miliardi di euro", aggiunge. "Questi signori al governo faranno lo stesso percorso che hanno fatto dieci anni fa, quando nel 2011 hanno praticamente portato l'Italia al fallimento e si dovettero dimettere", aggiunge. "Qui c'è un tema di tenuta e sicurezza economica del Paese".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
08:21

Le femministe non vogliono una donna di destra premier, dice Giorgia Meloni

"La verità è che la sinistra e le femministe di casa nostra non tollerano l'idea che una donna di destra possa diventare presidente del Consiglio. E arrivare così dove loro non sono mai riuscite ad arrivare, forse perché si sono sempre accontentate di qualche strapuntino concesso dal leader uomo di turno". Così la leader di FdI, Giorgia Meloni, in un'intervista a ‘Il Giornale'. "A destra, invece, conta il merito e vai avanti solo se vali e hai dimostrato sul campo di cosa sei capace. E aver un presidente del Consiglio donna – aggiunge – significherebbe aprire la strada all'affermazione in Italia delle donne a ogni livello, ribadendo proprio la centralità del merito e del valore", conclude.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
07:51

Letta: "Al Sud serve lavoro, non assistenzialismo"

La classe dirigente nazionale deve ammettere che "se non riparte il Sud non c'è futuro per l'Italia". Ma bisogna dire "basta anche un approccio meramente assistenzialista o alle pulsioni ribelliste. Al Sud serve lavoro, lavoro, lavoro. Per i giovani e per le donne, prima di tutto". Così il segretario del Pd Enrico Letta, oggi a Napoli, in un'intervista a ‘Il Mattino'.

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
07:40

Meloni dice di essere pronta a governare da presidente del Consiglio

Se il centrodestra vincesse le elezioni e FdI fosse il partito più votato, Giorgia Meloni, in un'intervista a ‘Il Giornale' dichiara di non dubitare che le verrà assegnato l'incarico di formare il nuovo governo. "Se il centrodestra dovesse essere vincente e Fratelli d'Italia dovesse risultare il primo partito – sottolinea – non ho motivo di credere che il presidente della Repubblica farebbe una scelta diversa. Siamo pronti a governare l'Italia".

A cura di Tommaso Coluzzi
19 Settembre
07:21

Elezioni 25 settembre 2022, le notizie di oggi 19 settembre in diretta

A meno di una settimana dal voto del 25 settembre, la campagna elettorale infiamma l'Italia. Scontro a distanza tra Salvini e Letta: il primo assicura che la destra governerà per cinque anni, il secondo replica che ormai "Pontida è una provincia d'Ungheria". Intanto Meloni torna a parlare delle contestazioni durante i suoi eventi elettorali e accusa la ministra Lamorgese: "Si cerca l'incidente".

A cura di Tommaso Coluzzi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni