83 CONDIVISIONI
video suggerito
Elezioni regionali 2024

Elezioni Basilicata 2024, i risultati dello spoglio in diretta: vince Vito Bardi, sconfitto Marrese e il centrosinistra

I risultati delle elezioni regionali in Basilicata 2024 in diretta con lo spoglio delle schede in tempo reale. Chi vince le regionali in Basilicata? I primi exit poll assegnano un forte vantaggio a Vito Bardi sugli altri candidati: circa il 53-57% dei voti contro il 41-45% di Piero Marrese. L’affluenza definitiva è stata del 49,80%: tutti gli aggiornamenti sul voto alle regionali.

83 CONDIVISIONI
Immagine

In diretta le elezioni in Basilicata 2024 con lo spoglio per i risultati in tempo reale: seggi chiusi. Ha vinto Vito Bardi, presidente uscente candidato con il centrodestra. Quando lo scrutinio è concluso nella maggior parte delle sezioni, il vantaggio di Bardi è di circa dodici punti sul candidato del centrosinistra Piero Marrese. Giorgia Meloni ha fatto le congratulazioni a Bardi e ha ringraziato gli elettori: "La vostra fiducia è il motore che ci spinge avanti ogni giorno". L’affluenza definitiva è stata del 49,80%, in calo rispetto all’ultima tornata elettorale, quando arrivò al 53,5%. Tutti i dati su affluenza e risultati sono consultabili sul sito del Ministero Eligendo.

Per quanto riguarda i partiti, i risultati saranno ufficiali solo a scrutinio terminato ma Fratelli d'Italia è al 16% dei voti circa, contro il 15% del Partito democratico. Forza Italia sfiora il 13%, invece la Lega è quasi doppiata, al 7%. Il Movimento 5 stelle delude, con l'8% circa. Azione, che sosteneva Bardi, si avvicina all'8% mentre Alleanza Verdi-Sinistra è poco sotto il 6%.

I candidati erano il governatore uscente Vito Bardi per il centrodestra, Piero Marrese per il centrosinistra e Eustachio Follia per Volt. Bardi ha ottenuto quasi venti punti di vantaggio sugli avversari, anche se il risultato definitivo arriverà solo nella notte.

Elezioni Basilicata 2024, risultati e ultime news:

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
22:49

Vito Bardi è il più anziano presidente di Regione mai eletto: ha 72 anni e 7 mesi

A 72 anni e 7 mesi di età, Bardi è il più anziano presidente di Regione mai eletto in Italia. Nel 2022, Renato Schifani aveva solo tre mesi in meno. Segue Vincenzo De Luca, eletto quattro anni fa in Campania quando aveva 71 anni e 4 mesi, e poi Attilio Fontana, che l'anno scorso ha vinto in Lombardia a 70 anni e 10 mesi.

A cura di Luca Pons
22:44

Quante Regioni governa Forza Italia adesso

Ora che Vito Bardi è stato riconfermato come presidente della Basilicata, restano 14 i governatori di Regione del centrodestra, mentre sono sette quelli delle opposizioni. In particolare, cinque presidenti sono della Lega, cinque di Forza Italia (tra cui lo stesso Bardi, oltre a Schifani in Sicilia, Occhiuto in Calabria, Roberti in Molise e Cirio in Piemonte). Tre sono di Fratelli d'Italia, e uno di Noi moderati: Giovanni Toti in Liguria.

A cura di Luca Pons
22:36

Superate le 500 sezioni scrutinate, tra Bardi e Marrese dodici punti di distacco

Mancano poco più di 150 sezioni per completare ufficialmente lo scrutinio alle elezioni regionali in Basilicata. Al momento sembra confermato il dato che si è andato consolidando nelle ultime ore: Vito Bardi ha preso poco più del 55%, mentre il candidato del campo largo Piero Marrese si è fermato al 43% ed Eustachio Follia (Volt) attorno all'1%. Anche per i partiti i risultati stanno diventando più definiti: tra FdI e Pd ci sono poco meno di due punti di distanza (16% a 14%), Forza Italia è il terzo partito della Regione con il 12%, mentre Lega, Azione e Orgoglio lucano (la lista personale di Bardi, con candidati di Italia viva) sono tutte tra il 7 e l'8%. Risultato deludente per il M5s, sotto l'8%. Verdi e Sinistra superano il 5%.

A cura di Luca Pons
22:15

Salvini festeggia e non cita il risultato della Lega: "Ha vinto il centrodestra unito"

"Vittoria schiacciante del centrodestra anche in Basilicata, come sempre unito e compatto, con la conferma del presidente Bardi", è il commento diffuso dal segretario della Lega Matteo Salvini sulle regionali lucane. Salvini non ha commentato il risultato del suo partito, che probabilmente otterrà tra il 7 e l'8% dei voti, ma si è limitato a parlare della vittoria del centrodestra: "Non temete, se ne parlerà poco: certi giornali vivono e strepitano nella loro ‘bolla' sinistra, poi però i cittadini votano altro".

A cura di Luca Pons
21:58

Ruotolo (Pd) guarda il lato positivo: "Sconfitti, ma abbiamo raddoppiato i voti"

"Sul risultato finale hanno pesato le incertezze iniziali della campagna elettorale, ma non c'è dubbio che il vincitore delle elezioni regionali della Basilicata sia il candidato della destra e al presidente Bardi auguriamo buon lavoro", ha dichiarato Sandro Ruotolo, membro della segreteria del Pd, che ha ringraziato Piero Marrese per il suo lavoro. Per i dem, secondo Ruotolo, il risultato non è tutto da buttare: "La lista del Partito democratico ha praticamente raddoppiato il proprio consenso. Saremo intorno al 15% del consenso rispetto al 7,75% delle elezioni del 2019. Saremo la prima forza di opposizione e insieme alle altre forze della coalizione condurremo la nostra battaglia in consiglio regionale".

A cura di Luca Pons
21:38

Marrese attacca Azione: "Sono stati determinanti per far vincere Bardi"

"C'è un pezzo del centrosinistra che si è staccato da noi ed è andato a finire da loro e che ha dato la forza per vincere", ha detto Piero Marrese, candidato del campo largo. Il riferimento è ad Azione, partito di Carlo Calenda che in Parlamento è all'opposizione ma in Basilicata ha sostenuto Vito Bardi: "Vediamo i risultati finali però molto probabilmente quel pezzo di centrosinistra è stato determinante per far vincere Bardi". Al momento, con lo spoglio che ha da poco superato le 400 sezioni (su 682), il distacco tra il centrodestra e il centrosinistra è di circa tredici punti, e Azione risulta averne ottenuti poco più di sette.

A cura di Luca Pons
21:24

Quale partito ha preso più voti finora in Basilicata

Lo scrutinio prosegue, e mancano ancora circa trecento sezioni alla fine ufficiale dello spoglio. Per ora, però, i dati indicativi sulle singole liste sono questi: Fratelli d'Italia si conferma al primo posto, ma con il 16% (un risultato meno entusiasmante di quanto si prevedesse all'inizio dello scrutinio), seguito a ruota dal Partito democratico con il 15%. Forza Italia al momento è poco sotto il 13%, e tra gli altri sostenitori di Bardi ci sono tre liste che oscillano tra il 7 e l'8%: la sua lista personale (Orgoglio lucano, con candidati di Italia viva), Azione e Lega. Nell'opposizione invece la lista Basilicata casa comune di Angelo Chiorazzo supera il 10%, il M5s si ferma poco sotto l'8% e Alleanza Verdi-Sinistra sfiora il 6%.

A cura di Luca Pons
21:19

A che punto è lo spoglio: superata la metà delle sezioni

Quanto è passata la metà delle sezioni da scrutinare – quelle con dati confermati sono 366 su 682 – il distacco tra Bardi e Marrese si è leggermente ridotto, anche se resta incolmabile. Al momento il presidente si trova al 55% circa dei voti, mentre Marrese è al 43%.

A cura di Luca Pons
21:14

Bardi dice che l'alleanza tra centrodestra, Azione e Italia viva può diventare un modello

A una domanda sull'allargamento della coalizione del centrodestra, che in queste elezioni regionali ha coinvolto anche Italia viva e Azione, Vito Bardi ha risposto: "Può essere un modello di riferimento, in particolare per la condivisione dei programmi". Finora comunque Carlo Calenda ha chiarito che non intende appoggiare in modo sistematico la maggioranza, ma vuole valutare i candidati caso per caso.

A cura di Luca Pons
21:11

Marrese parla da leader dell'opposizione: "Subito mozione contro autonomia differenziata"

"Una delle prime cose che farò sarà subito presentare una mozione per contrastare l'autonomia differenziata. Il nostro impegno per la difesa del territorio continuerà. A Bardi la responsabilità di governare". Lo ha detto Piero Marrese, candidato del centrosinistra sconfitto alle regionali in Basilicata, parlando con i cronisti presenti al suo comitato elettorale.

A cura di Luca Pons
21:06

Il ministro Calderoli: "L'aria nuova che doveva soffiare per il csx dopo la Sardegna è morta e sepolta"

Roberto Calderoli, ministro degli Affari regionali, si è congratulato con Bardi per la vittoria e non ha perso l'occasione per attaccare le opposizioni: "La ‘spallata', la ‘svolta' o ‘l'aria nuova' che doveva soffiare per il centrosinistra dopo la risicata vittoria alle regionali in Sardegna sono già archiviate, morte e sepolte: prima la netta vittoria del centrodestra in Abruzzo, ora questa altrettanto netta vittoria in Basilicata che ancora una volta premia il lavoro quotidiano della giunta regionale locale e il grande lavoro svolto dal centrodestra al governo nazionale, confermando un consolidato trend vincente".

A cura di Luca Pons
20:59

Calenda dice che non ha nessun senso di colpa per la vittoria di Bardi

Non c'è "nessun senso di colpa" per aver sostenuto Vito Bardi in Basilicata e quindi aver aiutato la vittoria del centrodestra. Lo ha detto Carlo Calenda, leader di Azione, a Prima di domani su Rete 4: "Se si fosse trovato un candidato abile come in Abruzzo certamente" Azione sarebbe stata con Pd e M5s, "ma Bardi aveva ben governato ed è un moderato e popolare europeista. Su di noi c'è stato il veto di Conte e il Pd ha acconsentito".

A cura di Luca Pons
20:53

Bardi: "Il cammino è solo iniziato, guardiamo oltre i prossimi cinque anni"

Nella prima conferenza stampa dopo la rielezione, il presidente della Basilicata Vito Bardi si è detto "molto contento di questa affermazione, dopo una campagna elettorale breve, ma intensa". Poi ha aggiunto:"Mi ha colpito particolarmente per una voglia di continuare nel cambiamento iniziato nel 2019. Il cammino è solo iniziato. La nostra coalizione ha dimostrato di essere l'unica forza in grado di governare questa Regione e di poter guardare anche oltre i prossimi cinque anni".

A cura di Luca Pons
20:48

Anche Giorgia Meloni celebra la vittoria di Bardi in Basilicata

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha scritto un messaggio sui social per celebrare la vittoria di Vito Bardi alle regionali in Basilicata: "Ringrazio di cuore tutti i cittadini che hanno voluto confermare il loro sostegno alle nostre politiche. La vostra fiducia è il motore che ci spinge avanti ogni giorno", ha scritto, facendo gli auguri al presidente per il suo secondo mandato.

A cura di Luca Pons
20:46

Piero Marrese, candidato del centrosinistra, ha chiamato Bardi per congratularsi

Anche le opposizioni riconoscono la vittoria del presidente uscente Vito Bardi. Nonostante lo scrutinio sia ancora lontano dalla metà, il risultato non lascia dubbi: per questo Piero Marrese, candidato sostenuto da Pd, M5s e Avs tra gli altri, ha telefonato a Bardi per fare le sue congratulazioni: "Farò un'opposizione che sarà dura ma leale", ha detto Marrese parlando nel suo comitato elettorale a Potenza.

A cura di Luca Pons
20:43

Il presidente abruzzese Marsilio fa i complimenti a Bardi: "Vittoria chiara e ampia"

"Complimenti all'amico e collega Vito Bardi, riconfermato alla guida della Basilicata. Una vittoria chiara e ampia, in una Regione solo cinque anni fa strappata a un'egemonia trentennale della sinistra", ha dichiarato Marco Marsilio, presidente dell'Abruzzo riconfermato alle regionali pochi mesi fa. "I Lucani hanno capito e apprezzato il buon governo del centrodestra. L'Abruzzo continuerà a lavorare insieme alla Basilicata per il rilancio e lo sviluppo del Mezzogiorno e dell'Italia intera", ha concluso Marsilio.

A cura di Luca Pons
20:29

Vito Bardi ha vinto le elezioni regionali in Basilicata, confermato per il secondo mandato

È arrivata la vittoria di Vito Bardi alle elezioni regionali 2024 della Basilicata: nonostante lo spoglio continui ad andare lentamente, quando le sezioni scrutinate sono meno di un terzo (211 su 682) il distacco con gli avversari è estremamente ampio. Bardi ha ottenuto finora il 58% dei voti, mentre il candidato del centrosinistra Piero Marrese è al 41% circa. Esutachio Follia, candidato di Volt, si aggira attorno all'1%.

A cura di Luca Pons
20:26

Lomuti (M5s): "Risultati negativi, Picierno (Pd) sia cauta a cercare i responsabili"

Il deputato Arnaldo Lomuti, coordinatore regionale del M5s in Basilicata, ha parlato di "risultati negativi" arrivando al comitato elettorale di Marrese, e ha risposto alla dem Pina Picierno, che aveva chiesto che Pd e Movimento abbiano delle regole chiare sulle alleanze: "Se viene accertata la sconfitta, è chiaro che ci sono stati degli errori, ma non aspettiamo certo la Picierno dall'Europa per stabilire quali errori sono stati fatti in Basilicata. Non capisco cosa voglia intendere", quando parla di regole, ma "al suo posto sarei un po' più cauto a ricercare responsabilità".

A cura di Luca Pons
20:21

Anche Bardi reclama la vittoria: "Grazie ai lucani, da sinistra spettacolo triste"

"In attesa di un dato più vicino a quello definitivo, si delinea a ogni modo una vittoria chiara della nostra coalizione. Voglio ringraziare i lucani per la fiducia che mi hanno accordato, per la seconda volta. È una grande responsabilità che sento verso tutti loro, anche verso i lucani che non mi hanno votato o che non si sono recati alle urne". Sono le parole di Vito Bardi, presidente uscente della Basilicata e attualmente in ampio vantaggio nello scrutinio, che dà per assodata la vittoria: "Dedico a tutti i lucani questa vittoria. L'affluenza ha sicuramente penalizzato il centrosinistra, che ne è anche in parte la causa: gli elettori hanno sanzionato lo spettacolo triste che la sinistra ha messo in campo negli ultimi mesi. Hanno perso perché loro parlavano di Bardi mentre noi della Basilicata".

A cura di Luca Pons
20:13

Tajani rompe gli indugi: "Ha vinto Bardi"

"In Basilicata ha vinto Vito Bardi. Ha vinto il candidato di Forza Italia. Ha vinto il centrodestra unito". Lo ha scritto sui social Antonio Tajani, segretario di FI, rinunciando definitivamente alla cautela delle prime ore dello spoglio. "Hanno vinto i lucani che hanno scelto di sostenere il nostro buon governo per altri cinque anni", ha aggiunto Tajani.

A cura di Luca Pons
20:02

Lupi (Nm): "Vittoria di Bardi premia il buon governo, il centro è determinante"

"Il centrodestra vince e, stando ai primi dati, il Centro cresce e si conferma determinante protagonista". È l'analisi di Maurizio Lupi, presidente di Noi moderati: "La Basilicata ha premiato Vito Bardi ed il buon governo degli ultimi cinque anni. Un'altra delusione per la sinistra, che ha trasformato anche queste elezioni in un test nazionale. Il centrodestra vince quando punta sulle sue caratteristiche storiche: la forza del buongoverno, l'unità della coalizione e la valorizzazione delle sue anime, tutte fondamentali".

A cura di Luca Pons
19:56

Spoglio a rilento, con oltre 150 sezioni scrutinate Bardi è in vantaggio di 18 punti

Lo spoglio procede lentamente in tutta la Basilicata: sono 157 le sezioni che hanno ufficialmente chiuso i lavori finora, a circa cinque ore dalla chiusura del voto, e ne mancano poco meno più cinquecento. I risultati dello scrutinio effettuato finora confermerebbero i dati degli instant poll: Vito Bardi è al 58% circa, Piero Marrese decisamente distante al 41%, chiude Eustachio Follia con l'1% circa.

A cura di Luca Pons
19:46

Esulta anche Italia viva: "Renzi è stato il primo a sostenere Bardi"

"Grande soddisfazione di Matteo Renzi che è stato il primo a sostenere Vito Bardi anche in virtù di un’antica amicizia", si legge in una nota diffusa da Italia viva, che (come Azione) ha appoggiato il candidato del centrodestra. I renziani hanno parlato anche di "soddisfazione per il bel risultato della lista composta da ragazzi giovani ma radicati. A riprova che il centro si dimostra determinante per vincere".

A cura di Luca Pons
19:33

La Lega dice di essere soddisfatta per il "successo del centrodestra" in Basilicata

È arrivata la nota di commento dei risultati in Basilicata da parte della Lega: appena una frase, per esprimere "grande soddisfazione per i primi dati in arrivo dalla Basilicata, dove si profila l’ennesimo largo successo del centrodestra unito". Nel comunicato non si parla del risultato elettorale della Lega stessa, che con tutta probabilità sarà deludente e piazzerà il Carroccio ben al di sotto di Forza Italia.

A cura di Luca Pons
19:03

Una sezione su dieci scrutinata, il distacco tra Bardi e Marrese resta ampio

In Basilicata sono state ufficialmente scrutinate 68 sezioni, sul totale di 682. Si tratta quindi di una sezione su dieci: ancora troppo presto per avere dei risultati davvero indicativi. Per il momento, comunque, l'andamento non sembra smentire il primo dato degli instant poll: a livello regionale Bardi ha il 58% circa dei voti, contro il 41% circa di Marrese e l'1% circa di Follia. Il distacco è leggermente più ridotto in provincia di Matera, di cui Marrese è originario: qui la distanza è ‘solo' di dieci punti (54% contro 44%).

A cura di Luca Pons
18:45

Picierno (Pd): "Abbiamo fatto molti errori, con il M5s servono delle regole"

La probabile sconfitta del centrosinistra in Basilicata è frutto anche degli errori fatti durante la campagna elettorale, in particolare nel trovare un candidato comune, ed è necessario che Pd e M5s vadano le alleanze "caso per caso", come è stato finora. Lo ha detto Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento europeo ed eurodeputata del Pd, commentando i risultati a Rainews: "Ringrazio Piero Marrese perché ha fatto una battaglia molto difficile. Ci si è arrivati tardi e dopo aver fatto molti errori. Penso che il risultato sia l'effetto degli errori che ci sono stati nella composizione della coalizione. Con il M5s c'è la necessità di stabilire alcuni regole che devono valere sempre. Occorre darci un perimetro. Non si può, di volta in volta, decidere in maniera diversa".

A cura di Luca Pons
18:26

La ministra Casellati dice che Forza Italia prenderà più del 10% in Basilicata

"Se supereremo il 10%? Io ritengo di sì, ma aspettiamo di contare, sono sempre prudente'. La ministra delle Riforme e coordinatrice regionale di Forza Italia in Basilicata, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha risposto così ai cronisti presenti al comitato elettorale di Vito Bardi: "Aspetto i risultati, non le proiezioni, conto i numeri…", ha comunque sottolineato la ministra. Per FI superare il 10% sarebbe importante: non solo perché alle regionali del 2019 prese il 9%, ma anche perché oggi, a meno di due mesi dalle elezioni europee, la doppia cifra è proprio l'obiettivo a cui si punta a livello nazionale. I primi instant poll hanno dato Forza Italia tra il 12 e il 16%, ma si tratta di indicazioni di massima.

A cura di Luca Pons
18:06

Tajani: "Sono soddisfatto, abbiamo allargato la coalizione di centrodestra"

"Se devo commentare gli instant poll e le prime proiezioni mi posso dire molto soddisfatto, anche se è meglio sempre attendere i risultati veri delle urne", ha commentato Antonio Tajani, segretario di Forza Italia e vicepresidente del Consiglio. "Tutto lascia però pensare che ci possa essere un risultato molto positivo per Bardi, che è stato abile nel saper allargare i confini della coalizione di centro destra. Sembra possa esserci una buona affermazione anche per Forza Italia, è sparita ogni ipotesi di scioglimento: mi pare insomma che il termometro volga al bello".

A cura di Luca Pons
17:51

Lo spoglio in Basilicata procede a rilento, dodici sezioni scrutinate finora

I dati ufficiali del ministero dell'Interno riportato i dati dello scrutinio per le elezioni regionali in Basilicata in tempo reale, e per il momento sembra che i lavori procedano a rilento. Passate quasi tre ore dalla chiusura dei seggi, solo dodici sezioni (su 682) hanno comunicato i loro risultati. Su un totale di poco più di duemila voti contati finora, Bardi ne ha presi il 56%, Marrese il 43% e Follia l'1%.

A cura di Luca Pons
17:24

Donzelli (FdI): "Il centrodestra è compatto, i cittadini vanno ascoltati"

"Sicuramente questa campagna elettorale ha visto i cittadini riconoscere il buon lavoro fatto da Bardi e dalla coalizione. Arriviamo sereni a questo ulteriore confronto regionale. La coalizione di centrodestra compatta ha portato risultati concreti", ha commentato Giovanni Donzelli, responsabile organizzazione di Fratelli d'Italia, a Rainews. "I cittadini vanno sempre ascoltati. Sorrido perché dopo la battuta d'arresto in Sardegna avevano detto che le regionali sono importantissime, poi abbiamo iniziato a vincere noi e per la sinistra le regionali non erano più importanti".

A cura di Luca Pons
83 CONDIVISIONI
102 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views