134 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
5 Marzo 2022
00:01
AGGIORNATO10 Marzo

Le notizie del 5 marzo sulla guerra in Ucraina

134 CONDIVISIONI

Le notizie sulla guerra Russia-Ucraina nel decimo giorno di conflitto. Premier israeliano Bennett a Mosca per un colloquio con Putin, poi a Berlino da Scholtz dopo la telefonata con Zelensky. Lunedì il terzo round di negoziati tra Kiev e Mosca, Blinken incontra Kuleba alla frontiera con la Polonia. Salta la tregua prevista nel decimo giorno di conflitto, nuovi combattimenti a Mariupol e Volnovakha.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
05 Marzo
23:43

Il sindaco di Mariupol: "La città come era prima della guerra non esiste"

"La città che era prima della guerra non esiste più. Migliaia di feriti, il numero delle persone uccise non può essere contato a seguito dei bombardamenti ininterrotti di 10 giorni. Non c'è rifornimento d'acqua; ferma la banca del sangue". Lo ha detto il sindaco di Mariupol, una delle città ucraine più colpite dagli attacchi russi nella giornata di oggi.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
23:20

Zelensky: "Con 15 centrali nucleari rischio per tutta Europa"

Nel suo video collegamento con 300 parlamentari americani, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lanciato un monito sul rischio per la sicurezza europea ricordando che il suo Paese ha 15 centrali nucleari e che il prolungarsi dei combattimenti potrebbe causare un disastro nucleare con ramificazioni per l'intero continente. "Questo diventerà un problema dell'Europa", se gli Usa e la Nato non prendono ulteriori misure, ha messo in guardia, secondo Politico, che cita due partecipanti all'incontro.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
23:05

Shell: "Profitti petrolio russo andranno a rifugiati ucraini"

Shell ha dichiarato che donerà i profitti del recente acquisto di petrolio greggio russo a un fondo per aiutare i rifugiati ucraini, dopo le critiche del ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. "Destineremo i profitti della quantità limitata di petrolio russo che dobbiamo acquistare a un fondo dedicato", ha affermato la società in una nota, citata dalla Cnn. "Lavoreremo con i partner e le agenzie umanitarie nei prossimi giorni e settimane per decidere dove i soldi di questo fondo saranno meglio distribuiti per alleviare le terribili conseguenze di questa guerra sul popolo ucraino", si legge nel comunicato.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
22:37

Appello di Zelensky ai cittadini ucraini: "Andate all'offensiva"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha invitato la popolazione ad "andare all'offensiva" contro l'invasore russo nel suo ultimo messaggio video alla nazione. "Ogni spanna del nostro territorio ucraino reclamato con la protesta e con l'umiliazione delle forze occupanti è un passo verso la vittoria dell'Ucraina, è una possibilità di vita", ha detto Zelensky, "ucraini, in ogni città in cui sia entrato il nemico, sentitelo e andate all'offensiva!".

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
22:16

Mosca denuncia: "Perseguiremo russofobia, aggressioni a camionisti anche in Italia"

Mosca intraprenderà "azioni legali contro gli atti di discriminazione nei confronti di cittadini russi all'estero, che vengono attentamente monitorati e verranno perseguiti nelle sedi opportune": così in una nota il ministero degli Esteri russo, che denuncia "aggressioni nei confronti di camionisti russi e bielorussi in Germania, Polonia e Italia" e "auto con targa russa danneggiate". Altri casi di "teppismo", recita Interfax, si registrano davanti alle sedi diplomatiche in Irlanda, Canada, Lituania, Polonia, Svezia ed Estonia. Mosca denuncia la campagna di discriminazione nei confronti di studenti, atleti, artisti "che sta diventando di massa".

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
22:06

Putin: "Entro 2 giorni voglio elenco di Paesi che hanno imposto sanzioni alla Russia"

Il presidente russo Putin ha incaricato il Gabinetto dei Ministri di stilare un elenco dei Paesi che hanno imposto sanzioni contro la Russia, aziende, organizzazioni e individui entro 2 giorni. Lo ha riportato l'agenzia Ria Novosti.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
21:53

Il giallo della spia ucraina uccisa con un colpo alla testa a Kiev mentre era in missione

È giallo sulla morte di uno dei negoziatori ucraini al tavolo delle trattative con Putin. Secondo la versione fornita dall’esercito ucraino si trattava di una spia di Kiev. Ma la prima ricostruzione fornita dai media era diversa.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
21:46

Nazionalisti serbi manifestano a favore della Russia e contro Ue e Ucraina

Un migliaio di persone hanno manifestato nel centro di Belgrado a sostegno della Russia e contro l'Unione europea. Riunitisi sotto il monumento a Nicola II, ultimo zar di Russia, i dimostranti hanno criticato il voto favorevole della Serbia alla recente risoluzione dell'Assemblea generale dell'Onu, in cui si condanna l'attacco militare russo all'Ucraina e la violazione della sua integrità territoriale. Nel corso della manifestazione, riferiscono i media, è stata calpestata in segno di disprezzo una bandiera dell'Unione europea. I dimostranti si sono successivamente recati in corteo all'ambasciata della Federazione russa per esprimere solidarietà a Mosca. Sventolando bandiere serbe, russe e bielorusse hanno messo in guardia dalla possibile adesione della Serbia alle sanzioni occidentali contro la Russia, minacciando in tal caso nuove e più imponenti proteste.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
21:26

I russi concedono ricambio del personale nella centrale nucleare di Zaporizhzhia

I russi hanno concesso un ricambio del personale nella centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, ma non ancora al sito dismesso di Chernobyl. Lo ha dichiarato il direttore generale dell'Aiea, Rafael Grossi, in conferenza stampa. "È un segnale positivo, vuol dire che ascoltano quello che diciamo", ha sottolineato Grossi, "ora serve un quadro operativo, ed è per questo che intendo recarmi in Ucraina il prima possibile". Il direttore generale dell'Aiea ha ribadito che la sua missione avrebbe una natura meramente tecnica e non politica.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
21:13

L'Ansa sospende il flusso di notizie dalla sede di Mosca

Dopo la Rai, anche l'Ansa ha deciso di sospendere il flusso di notizie dalla sede di Mosca in seguito all'approvazione della normativa che prevede forti pene detentive per la pubblicazione di informazioni ritenute false dalle autorità della Federazione Russa. Lo ha annunciato la stessa agenzia di stampa su Twitter.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
20:58

Anonymous: "Hackerato sito web dei Servizi russi Fsb"

Anonymous ha annunciato con un messaggio su Twitter che è stato hackerato il sito web dei Servizi russi Fsb che al momento risulta irraggiungibile.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
20:44

Biden ai russi: "Non siete nostri nemici, non credo vogliate la guerra contro l'Ucraina"

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha inviato un messaggio al popolo russo, pubblicato su Twitter dal dipartimento di Stato. "Ai cittadini della Russia: non siete nostri nemici. Non credo che vogliate una guerra sanguinosa e distruttiva contro l’Ucraina, un Paese e un popolo con cui condividete legami così profondi di famiglia, storia e cultura", ha affermato il leader della Casa Bianca.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
20:39

Salvini: "Fermare la guerra è priorità assoluta che supera ogni polemica"

"Fermare la guerra per me è la priorità assoluta, un dovere morale e civile, che supera ogni polemica e divisione. Spero sia così per tutti". Lo ha scritto Matteo Salvini su Twitter a proposito della guerra in Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
20:28

Il Dipartimento di Stato Usa chiede ai cittadini americani di lasciare la Russia immediatamente

Il Dipartimento di Stato Usa ha nuovamente chiesto agli americani residenti in Russia di lasciare il Paese immediatamente.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
20:13

Nuovo raid aereo a Kharkiv, uccisi 4 militari

Ancora un raid aereo Kharkiv, città dell'Ucraina A orientale. Un caccio russo, secondo quanto riferisce la Guardia nazionale ucraina, avrebbe bombardato un campo militare della 5 divisione Slobozhanska a Kharkiv, uccidendo quattro militari. "Morte quattro persone. Ci sono feriti. I militari stanno sgomberando le macerie", riferisce la Guardia nazionale in un messaggio su Facebook. Nonostante le gravi perdite e la distruzione dell'infrastruttura i militari della Guardia nazionale, si sottolinea, "continuano a difendere Kharkiv insieme alle Forze armate, Difesa territoriale, Polizia nazionale, Servizio di sicurezza".

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
20:08

Oligarchi russi stanno trasferendo i loro beni a Dubai

A quanto si apprende gli oligarchi russi stanno cercando di mettere al sicuro i propri beni a Dubai negli Emirati Arabi Uniti. Secondo quanto riferiscono fonti dell'intelligence ucraina a ‘Ucrainska pravda', un giornale on-line ucraino, rappresentanti delle élite russe e oligarchi della cerchia ristretta del presidente russo Vladimir Putin, avrebbero iniziato, dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina, a portare i propri beni, tra cui anche i quadri preziosi, negli Emirati Arabi Uniti.

Il 28 febbraio scorso, riferiscono fonti a ‘Ucrainska pravda', a Dubai sarebbe arrivato un aereo da Nizza, un Bombardier Global 5000, che sarebbe stato usato dai fratelli Rotenberg. Il 26 febbraio, invece, un areo Bombardier Global 5000 dell'oligarca russo Yuri Trutnev avrebbe fatto il volo Mosca-Dubai-Mosca. Sempre secondo il quotidiano ucraino il Boeing 787-8 Dreamliner di Roman Abramovich avrebbe già volato a Dubai due volte durante la guerra. Per la prima volta il 28 febbraio. Il 4 marzo, è tornato a Mosca ed è tornato a Dubai lo stesso giorno. Il 24 febbraio, invece, riferisce sempre il giornale, l'aereo Bombardier Global 7500 dell'oligarca russo Sergey Chemezov sarebbe arrivato a Dubai. L'aereo è decollato da Mosca, si sarebbe fermato a Tel Aviv, prima di andare negli Emirati. L'aereo sarebbe tornato a Mosca solo il 3 marzo.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
20:00

Zelensky chiede ancora no-fly zone su Ucraina e stop import petrolio russo

In un nuovo incontro da remoto con i senatori americani, il presidente ucraino Volodymr Zelensky ha chiesto l'imposizione della no-fly zone – proposta già bocciata dal Pentagono e dalla Nato – e lo stop dell'importazione di petrolio russo. Lo riferisce la Cnn.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
19:52

Primo carico di aiuti umanitari arrivato in Ucraina: sono medicine e kit sanitari

Unicef fa sapere che il primo carico di aiuti umanitari è arrivato oggi a Leopoli, in Ucraina occidentale, proveniente dal Global Supply and Logistics Hub dell'Unicef di Copenaghen. Fa parte di un convoglio di sei camion con circa 62 tonnellate di forniture, in viaggio verso il paese devastato dalla guerra.

Le forniture includono dispositivi di protezione personale anti Covid per gli operatori sanitari, ma anche forniture mediche, tra cui medicine, kit di primo soccorso, kit ostetrici, attrezzature chirurgiche, kit per la prima infanzia e ricreativi. "La situazione dei bambini e delle famiglie in Ucraina è sempre più disperata – ha detto Murat Sahin, rappresentante dell'Unicef in Ucraina – queste forniture aiuteranno a dare a donne, bambini e operatori sanitari il supporto tanto necessario". U

Un ulteriore carico di aiuti, anche con 17mila coperte e vestiti invernali caldi per i bambini, è in viaggio attraverso la Polonia dal Magazzino dell'Ufficio nazionale dell'Unicef in Turchia a Mersina.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
19:43

Dopo il colloquio con Putin Bennett sente Zelensky

Dopo l'incontro con Putin il primo ministro di Israele, Naftali Bennett, ha avuto un colloquio telefonico con il presidente ucraino Volodimir Zelensky. Lo riferisce il quotidiano israeliano "The Times of Israel". Al momento non si conoscono i dettagli della telefonata. Da Mosca, il capo dell'esecutivo israeliano si sta recando a Berlino, dove è atteso un incontro con il cancelliere tedesco, Olaf Scholz.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
19:22

Di Maio: "Lavoriamo ad alternative a gas russo, no ricatti"

"Senza perdere un attimo di tempo, stiamo intervenendo per rafforzare con altri Paesi la nostra cooperazione energetica. Lavoriamo per aumentare le nostre forniture di gas nel breve, medio e lungo periodo, per evitare ogni genere di ricatto e avere alternative al gas russo. Dopo Algeri, oggi sono in Qatar a Doha con l'Ad di Eni, Claudio Descalzi. Dobbiamo agire in fretta per arginare i potenziali effetti economici di questa guerra portata avanti dal governo russo e tutelare famiglie e imprese italiane. Oggi ho avuto i primi colloqui e domani si continuerà". Lo scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, su Facebook da Doha.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
19:20

Blinken incontra Kuleba alla frontiera con la Polonia: "Pressione su Russia crescerà"

Il segretario di Stato Usa Antony Blinken ha incontrato il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba al confine tra l'Ucraina e la Polonia. Il capo della diplomazia di Kiev chiede agli Usa aerei e sistemi di difesa aerea. Blinken ha avvertito che la pressione "senza precedenti" sulla Russia crescerà fino a che non porrà fine alla guerra con l'Ucraina. A sua volta, il ministro di Kiev ha detto che se i partner continueranno la pressioneeconomica e politica sulla Russia e le forniture delle armi necessarie, "questo salverà molte vite".

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
19:13

Il ministro israeliano Bennet in viaggio verso Berlino dopo colloquio con Putin

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett è attualmente in viaggio da Mosca a Berlino, dove incontrerà il cancelliere tedesco Olaf Schultz, dopo aver incontrato per quasi 3 ore il Presidente russo Vladimir Putin. Lo riportano fonti israeliane.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
19:08

Mosca annuncia la ripresa dei combattimenti a Mariupol e Volnovakha

La Russia ha annunciato la ripresa dei combattimenti a Mariupol e Volnovakha. Lo riporta The Kyiv Indipendent. Nelle scorse ore avrebbe dovuto avere luogo un cessate un fuoco temporaneo per creare corridoi umanitari e consentire ai civili di lasciare le due città, ma i bombardamenti delle truppe russe hanno fermato l'evacuazione.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
19:02

Stop operazioni in Russia per Payoneer, Paypal, Adobe. Gruppo Prada sospende attività retail

Si allunga l'elenco delle aziende che hanno deciso di sospendere le operazioni in Russia a seguito della guerra in Ucraina. Tra queste anche Payoneer, Paypal, Adobe.

Anche il Gruppo Prada ha deciso di sospendere le proprie attività retail in Russia. Lo ha annunciato in uno statement su LinkedIn. "La nostra preoccupazione principale – si legge- è per tutti i colleghi e le loro famiglie colpiti dalla tragedia in Ucraina ai quali continueremo a garantire supporto. Il Gruppo continuerà a monitorare gli sviluppi". Il Gruppo Prada ha inoltre aderito alla chiamata di Camera Nazionale della Moda e contribuito con una donazione, giovedì scorso, all’agenzia italiana delle Nazioni Unite per i Rifugiati Unhcr.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
18:47

Dall'inizio della guerra in Ucraina ci sono state 1058 vittime civili

"Dalle 4 del mattino del 24 febbraio 2022, quando è iniziata l'azione militare della Federazione Russa contro l'Ucraina, e le 24 (ora locale) del 4 marzo 2022, l'ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha registrato 1.058 vittime civili in Ucraina: 351 morti e 707 feriti": è quanto si legge nel comunicato diffuso oggi dall'ufficio Onu.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
18:32

"Sparano a Kiev, io non scappo ma combatto": la testimonianza della giovane ucraina

"Sparano. Siamo a Kiev, ci sono esplosioni, per lo più di notte, dormiamo nei rifugi. Non pensiamo di scappare, aiutiamo i combattenti. Abbiamo bisogno di giubbotti antiproiettili". Lo racconta Yuliia una ragazza di Kiev all'Adnkronos. La ragazza mostra video e foto delle macerie che la circondano e i palazzi in fiamme, ma racconta anche una resistenza che non si ferma di fronte all'avanzata russa.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
18:29

Bennett ha avvertito Usa prima di viaggio a Mosca

Il premier israeliano Bennett ha avvertito la Casa Bianca prima di recarsi a Mosca per incontrare il presidente russo Vladimir Putin in merito al conflitto in Ucraina. Lo ha riferito la stampa israeliana, citando una fonte diplomatica. Il premier ha proposto di mediare con le autorità dell'Ucraina. La notizia è stata confermata dal Cremlino.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
18:24

Il premier israeliano Bennett a sorpresa a Mosca per colloquio con Putin

Il premier israeliano Naftali Bennett si trova a Mosca al Cremlino per colloqui con il presidente Vladimir Putin sull'Ucraina. Lo riportano i media israeliani che citano fonti del Cremlino. La visita di Bennett è stata definita "inusuale" in quanto il volo si è svolto di sabato ed il premier israeliano è notoriamente religioso. Nei giorni scorsi Bennett aveva parlato due volte con il presidente ucraino Vlodymyr Zelensky e due volte anche con Putin.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
18:19

Ucraina, Kiev: terzo round negoziati si terrà lunedì

Il terzo round di colloqui tra Russia e Ucraina si terrà lunedì 7 marzo. Lo ha annunciato David Arakhamia, tra i membri della delegazione di Kiev e leader del partito del presidente Zelensky, ‘Servo del popolo'. Lo riferiscono le agenzie russe. Il negoziatore ucraino David Arakhamiya ha dichiarato in un post su Facebook che si parla di porre fine alle ostilità ma non ha fornito ulteriori dettagli.

A cura di Ida Artiaco
05 Marzo
17:47

A Mariupol è ripresa l'offensiva, Russia: "Colpa degli ucraini"

L'offensiva russa a Mariupol "è ripresa a causa della riluttanza da parte ucraina ad esercitare pressione sui nazionalisti per prolungare la tregua". Lo ha reso noto il ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta la Tass.

A cura di Annalisa Cangemi
05 Marzo
17:30

Zelensky ha chiesto agli Usa "più armi letali"

Lo riferisce il canale televisivo Usa "Fox news", precisando che la richiesta è arrivata nel corso di un colloquio online con alcuni senatori di Washington: il presidente ucraino Volodymyr Zelensky avrebbe chiesto "più armi letali".

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
17:26

Blinken in visita al confine tra Polonia e Ucraina

Il segretario di Stato americano Antony Blinken si è recato oggi alla frontiera tra Ucraina e Polonia. Blinken ha parlato con le autorità di Varsavia dell'aggravarsi della crisi umanitaria provocata dall'invasione russa.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
17:12

Oltre 1 milione di profughi hanno già lasciato l'Ucraina, 11 mila arrivati in Italia

Sono 11.323 i profughi ucraini arrivati in Italia dallo scoppio della guerra, passando per lo più attraverso la frontiera terrestre al confine con la Slovenia. Sono i dati aggiornati del Viminale.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
16:59

Ucraina, donne sole che scappano dalla guerra subiscono violenze sessuali: la denuncia dell’Unicef

Unicef denuncia stupri subiti dalle donne in fuga dall’Ucraina: "Ci arrivano notizie di violenze di ogni genere, anche di violenze sessuali. Bisogna proteggerle".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
16:36

Blinken (USA) alla Cina: "Il mondo guarda chi difende libertà e sovranità"

Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha discusso al telefono con il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, della "guerra premeditata, non provocata e ingiustificata contro l'Ucraina", stando a quanto riferito dal portavoce, Ned Price, in una nota. "Il segretario ha fatto rilevare che il mondo sta guardando per vedere quali nazioni difendono i principi fondamentali di libertà, autodeterminazione e sovranità", ha aggiunto Price. Blinken ha poi sottolineato "che il mondo sta agendo all'unisono per ripudiare e rispondere all'aggressione russa, assicurando che Mosca pagherà un prezzo alto".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
16:29

Chi sono gli oligarchi russi colpiti dalle sanzioni

Nel corso degli anni, e specialmente dopo il 2014, Vladimir Putin aveva avvertito gli oligarchi di investire in Russia per proteggersi dalle sanzioni dell'Occidente. Non tutti però l'hanno fatto e alcuni hanno mantenuto imprese, capitali e immobili all'estero: ora sono i più colpiti dalle sanzioni. 

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
16:24

Podolyak (Ucraina): "Terzo round di negoziati entro due giorni"

Il terzo round dei negoziati tra Russia e Ucraina si terrà "entro i prossimi due giorni". Lo ha reso noto Mikhail Podolyak, consigliere dell'ufficio del presidente ucraino, come riferisce la testata ucraina Strana.ua. La dichiarazione lascia intendere un possibile slittamento dei colloqui, fino a ieri previsti entro il fine settimana. I negoziati si terranno "nei prossimi due giorni", ha detto Podolyak, "stiamo valutando, tra le altre cose, come iniziano a funzionare i corridoi umanitari per apportarvi modifiche, se necessario, nell'ambito del processo negoziale". Podolyak ha chiarito che non sono previsti cambiamenti nella composizione della delegazione ucraina.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
16:12

Il bilancio dei primi giorni di guerra secondo l'ONU: 351 civili morti e 707 feriti

Dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina è di 351 civili morti e 707 feriti il bilancio delle vittime civili registrato dall'Ufficio dell'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr). Lo riferisce oggi l'Ohchr sul proprio sito internet. Tra i civili uccisi vi sono: 71 uomini, 41 donne, otto ragazzi e quattro ragazze, dieci bambini e 217 adulti il cui sesso è ancora noto. Nei territori delle regioni di Donetsk e Luhansk, l'Ohchr ha registrato 86 morti e 385 feriti. Nelle altre regioni dell'Ucraina e nella capitale Kiev l'Ohchr ha verificato la morte di 265 civili e 322 feriti. L'Ohchr ritiene che le cifre reali siano considerevolmente più elevate, soprattutto nel territorio controllato dal governo e soprattutto negli ultimi giorni, poiché la ricezione di informazioni da alcune località in cui sono in corso intensi combattimenti è stata ritardata e molti rapporti sono ancora in attesa di conferma.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
15:50

Croce Rossa: "Improbabile l'evacuazione dei civili da Mariupol e Volnovakha"

È "improbabile" che oggi si possa procedere con l'evacuazione dei civili da Mariupol e Volnovakha. Lo ha precisato il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr), dopo lo scambio di accuse reciproche tra Mosca e Kiev. "Continuiamo il dialogo con le parti sul passaggio sicuro dei civili da diverse città colpite dal conflitto", ha affermato il Cicr in una nota. "Le scene a Mariupol e in altre città oggi sono strazianti – si aggiunge – È benvenuta qualsiasi iniziativa delle parti che dia tregua ai civili dalle violenze e permetta loro di partire volontariamente verso aree più sicure".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
15:36

La Rai sospende tutti i servizi giornalisti dalla Russia

La Rai ha deciso di sospendere tutti i servizi giornalistici dalla Russia. A renderlo noto l'Ufficio Stampa della Rai. "In seguito all'approvazione della normativa che prevede forti pene detentive per la pubblicazione di notizie ritenute false dalle autorità, a partire da oggi la Rai sospende i servizi giornalistici dei propri inviati e corrispondenti dalla Federazione Russa – spiega una nota -. La misura si rende necessaria al fine di tutelare la sicurezza dei giornalisti sul posto e la massima libertà nell'informazione relativa al Paese". "Le notizie su quanto accade nella Federazione Russa – conclude la nota dell'Ufficio Stampa Rai – verranno per il momento fornite sulla base di una pluralità di fonti da giornalisti dell'Azienda in servizio in Paesi vicini e nelle redazioni centrali in Italia".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
15:32

Putin: “Se l’Ucraina entrerà nella Nato si arriverà allo scontro tra Russia e Alleanza Atlantica”

La creazione di una No Fly Zone "sarà da noi considerata come partecipazione al conflitto armato (…) Li considereremo immediatamente come partecipanti al conflitto. E non importa di quali organizzazioni siano membri": lo ha detto Vladimir Putin, in un chiaro riferimento alla Nato.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
15:27

Come funziona lo scudo antimissile della Russia, tra i più avanzati al mondo

La Russia è protetta da uno scudo antimissile a “strati”, uno dei più avanzati al mondo assieme a quello statunitense. Ecco come funziona.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
15:19

Un aereo della flotta di Putin in volo da San Pietroburgo a Washington

Un aereo della flotta russa Special Flight Squadron RA-96019 è decollato questa mattina da San Pietroburgo con destinazione Washington DC. Il volo sta suscitando una certa curiosità: molti sperano che trasporti il presidente Vladimir Putin o un alto funzionario del governo negli Stati Uniti per un incontro con Biden. Molto più realisticamente, però, l'aereo fa semplicemente la spola tra Russia e USA per recuperare i diplomatici espulsi dal Paese.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
15:02

Putin: "Non dichiarerò la legge marziale in Russia"

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che non ha intenzione di dichiarare la legge marziale in Russia. Nel corso di un incontro con gli assistenti di volo che lavorano per Aeroflot, Putin ha affermato che il passo sarà compiuto solo in "casi di aggressione esterna, in aree definite di attività militare, ma non abbiamo una situazione del genere e spero che non ne avremo mai una", ha detto.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
14:48

Landini alla manifestazione per la pace: "Non si ferma la guerra inviando armi"

"L'obiettivo è quello di fermare la guerra e non credo si possa fare inviando armi. Non è quella la strada, dobbiamo puntare sulla diplomazia. Penso che per il ruolo che ha l'ONU debba andare in Ucraina, essere presente ai tavoli delle trattative. Come sindacato ci organizzeremo per indire nei prossimi giorni una grande giornata di mobilitazione di tutti i lavoratori d'Europa contro la guerra". Così il segretario della CGIL Maurizio Landini alla grande manifestazione per la pace che si sta svolgendo in queste ore a Roma.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
14:39

Putin: "Le sanzioni dell'Occidente somigliano a una dichiarazione di guerra"

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che le sanzioni occidentali alla Russia sono simili a una dichiarazione di guerra, riferisce Reuters. Il leader del Cremlino ha dichiarato che Mosca doveva difendere i russofoni nell'est dell'Ucraina, così come i propri interessi.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
14:25

Aeroflot, stop ai voli internazionali (tranne che per la Bielorussia)

Aeroflot, la compagnia di bandiera russa, ha annunciato che interromperà tutti i voli internazionali tranne quelli in Bielorussia a partire dall'8 marzo, riporta l'Associated Press.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
14:13

Putin: "La decisione di invadere l'Ucraina è stata difficile"

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito "difficile" la decisione dell'invasione dell'Ucraina. Lo ha dichiarato il leader del Cremlino secondo media russi.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
13:59

La manifestazione a Roma per la pace in Ucraina

È partito il corteo da Piazza della Repubblica a Roma, organizzato dalla Rete Pace e Disarmo, contro la guerra e l'invasione russa in Ucraina. ‘Cessate la guerra, Europe for peace', si legge nei vari cartelloni. In testa al corteo una lunga bandiera arcobaleno.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
13:52

Gli 007 di Kiev uccidono un loro negoziatore perché era una spia per i russi, riportano i media

I servizi segreti ucraini (Sbu) hanno ucciso un componente della squadra negoziale ucraina con l'accusa di tradimento. Lo racconta il media di Kiev Ukrainska Pravda, citando alcune fonti secondo cui l'uomo è stato ucciso durante un tentativo di arresto. Le stesse fonti avrebbero rivelato che c'erano "forti prove" che stava divulgando informazioni alla Russia.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
13:47

Ministro della Difesa ucraino critica l'Onu per la decisione di non imporre la No Fly Zone

Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov torna a criticare la Nato per la decisione di non imporre una No Fly Zone: "Le uccisioni, raid mirati, razzi contro palazzi abitati, ospedali, reparti maternità di ospedali e asili e la distruzione di uno dei Paesi europei non sono sufficienti nel 21esimo secolo. Va bene. Chi ora si oppone alla chiusura dei cieli ucraini deve ricordarsi dell'aprile del 1986", ha detto riferendosi al disastro di Chernobyl.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
13:37

Londra consiglia ai cittadini britannici in Russia di lasciare il Paese

Il governo britannico consiglia ai cittadini del Regno Unito che si trovano in Russia di lasciare il Paese. "Se la presenza in Russia non è necessaria, consigliamo vivamente di partire utilizzando le rimanenti vie commerciali", affermano da Londra.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
13:33

Ue verso lo stop alle relazioni privilegiate con la Russia all'Organizzazione del commercio

I Paesi dell'Unione europea sostengono la proposta della Commissione di mettere fine alle relazioni privilegiate con la Russia all'Organizzazione mondiale del commercio (Wto). "C'è forte sostegno a lavorare con Paesi che la pensano allo stesso modo su una dichiarazione congiunta e la volontà di adottare misure commerciali appropriate come azione", ha riferito una portavoce della Commissione Ue.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
13:28

Mariupol: "Andate nei rifugi, stiamo negoziando per il cessate il fuoco"

(Foto di Hannibal Hanschke/Getty Images)
(Foto di Hannibal Hanschke/Getty Images)

L'amministrazione di Mariupol ha chiesto agli abitanti in fuga dalla città di andare nei rifugi, mentre sono in corso i negoziati con la Russia per l'evacuazione sicura della popolazione attraverso i corridoi umanitari. "Altre informazioni arriveranno presto. Al momento ci sono negoziati con la Federazione russa per il cessare il fuoco e per assicurare un corridoio umanitario sicuro. La polizia informerà i residenti con l'aiuto di altoparlanti".

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
13:18

Di Maio: "Putin va fermato con la diplomazia"

“Questa guerra scatenata da Putin contro la democrazia e la libertà va fermata subito, usando la carta della della diplomazia per ritrovare la pace”: lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, affermando che il cessate il fuoco per una tregua sia un primo passo, ma che questo vada rispettato.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
13:04

A Mariupol pronte all'evacuazione 200mila persone

Più di 200mila persone erano pronte a lasciare la città di Mariupol e altre 15mila la vicina Volnovakha, secondo quanto ha reso noto la vice Premier Iryna Vereshchul parlando con il sito di notizie locali Strana. La Russia aveva accettato un cessate il fuoco per consentire ai civili di fuggire ma l'evacuazione è stata rimandata a causa delle violazioni della tregua.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:56

Cosa sono le pillole allo iodio e perché servono contro le radiazioni

Da assumere solo su raccomandazione dalle autorità o consiglio del medico, le pillole allo iodio bloccano l’assorbimento di iodio radioattivo, proteggendo la tiroide.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:54

USA, Blinken: "Difenderemo ogni centimetro della Nato"

"Difenderemo ogni centimetro del territorio della Nato". Lo ha detto il segretario di stato Usa Blinken parlando in Polonia, dove si trova per discutere di sicurezza e assistenza umanitaria.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:52

Protezione Civile: "Pronti 170 pallet di medicinali e prodotti elettromedicali per l'Ucraina"

La Protezione Civile ha reso noto che sono partiti dagli hub di Palmanova e Avezzano gli aiuti per l'Ucraina: "Al via lo stoccaggio dei primi 170 pallet di medicinali e prodotti elettromedicali messi a disposizione dalla Regioni. La protezione civile italiana garantirà la consegna del materiale in coordinamento con il Meccanismo Europeo".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:48

Lavrov: "In Ucraina vogliamo denuclearizzazione e denazificazione"

Il ministro degli esteri russo,
Il ministro degli esteri russo,

In Ucraina "vogliamo che ci sia una denuclearizzazione a una denazificazione". Così il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, in conferenza stampa.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:42

Lavrov: "Per i colloqui aspettiamo informazioni da parte ucraina"

"La Russia sta aspettando la risposta da parte ucraina per il proseguimento dei colloqui volti a trovare una soluzione alla crisi in atto fra i due Paesi". A dirlo il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov in conferenza stampa con l'omologo kirghiso, Ruslan Kazakbaev. Lavrov ha precisato che la parte russa è pronta per una nuova tappa di trattative, ma la delegazione ucraina non ha ancora dato informazioni a riguardo. "È una situazione strana: tutti vogliono raggiungere un'intesa eppure sembra che gli ucraini inventino dei motivi per tirare per le lunghe, per rimandare, aggiornare i termini dell'incontro. Non abbiamo notizie su una nuova data", ha detto Lavrov. Il ministro russo ha osservato "che questo non aggiunge ottimismo", definendo poi "rabbiose" le ultime dichiarazioni del presidente ucraino Volodymiyr Zelensky che "ha perfino ripreso la Nato" con dichiarazioni "molto forti contro i suoi stessi tutor". Secondo Lavrov, questi segnali indicano che Zelensky vorrebbe risolvere il conflitto "con la partecipazione della Nato e non attraverso i colloqui".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:27

Regno Unito, il Governo consiglia i cittadini inglesi di lasciare la Russia

Il Regno Unito ha invitato i cittadini britannici a considerare di lasciare la Russia dopo l'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca. "Se la tua presenza in Russia non è essenziale, ti consigliamo vivamente di prendere in considerazione la possibilità di andartene", ha affermato il governo britannico in una dichiarazione riportata da Reuters.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:23

Rinviata l'evacuazione dei civili da Mariupol: "La Russia non rispetta il cessate il fuoco"

È stata posticipata l’evacuazione dei civili da Mariupol. “La Russia non rispetta il cessate il fuoco e continua a bombardarci. I nostri civili sono pronti a fuggire, ma non possono scappare sotto i bombardamenti”, ha denunciato l'amministrazione cittadina. 

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
12:16

Sequestrate le ville italiane agli oligarchi russi: dove si trovano e chi sono i proprietari

Dall'esplosione della guerra in Ucraina la Guardia di Finanza in questi giorni ha messo sotto sequestro ville e yacht degli oligarchi russi che avevano scelto l’Italia per le loro vacanze extra lusso. Ecco dove si trovano.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:09

In Italia arrivati 11.323 profughi ucraini

Sono 11.323 i cittadini ucraini entrati in Italia dall'inizio del conflitto fino alle ore 8 di oggi, 5 marzo: si tratta, per l'esattezza, di 5.620 donne, 1.198 uomini e 4.505 minori. Lo rende noto il Viminale ricordando che le principali destinazioni sono Roma, Milano, Bologna e Napoli.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
12:02

Cremlino, frecciata a Zelensky: "Putin non è un attore"

Vladimir "Putin non è un attore" che apprezza il pubblico e "non ama chi lo disturba mentre conduce importanti negoziati internazionali". Lo ha detto il portavoce del presidente russo Dmitri Peskov rispondendo ai giornalisti del pool del Cremlino che gli chiedevano di mostrare il leader russo più spesso.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
11:52

Zara sospende tutte le attività in Russia

Il gruppo spagnolo Inditex, titolare del marchio Zara, ha "sospeso tutte le attività in Russia". È quanto annuncia il gruppo in una nota che ricorda come nel paese vi siano 502 negozi, di cui 86 Zara, oltre al canale di vendita online. La Russia rappresenta l'8,5% dell'Ebit totale del gruppo. Il gruppo sottolinea che attuerà un "piano speciale di sostegno" agli oltre 9000 dipendenti nel paese.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
11:31

Quanto durerà la tregua accordata oggi in Ucraina per istituire i corridoi umanitari

Arriva una tregua in Ucraina, ma solo di poche ore: il cessate il fuoco servirà per evacuare i civili dalle città più colpite. Oggi durerà dalle ore 11 alle 16, orario locale. Appena cinque ore, quindi, per far uscire dalla città decine di migliaia di persone: secondo il governo fino a 200 mila. La rotta prevista per il corridoio umanitario dovrebbe essere: Mariupol – Nikolskoye – Rozovka – Polohy – Orekhov – Zaporozhye

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
11:12

L'Ucraina da domani importerà gas dalla Polonia

Foto di Sean Gallup/Getty Images
Foto di Sean Gallup/Getty Images

A partire da domani, 6 marzo, l'Ucraina sarà in grado di importare gas dalla Polonia, compreso il gas dai terminali GNL polacchi, ha affermato stamattina  l'operatore del sistema di transito del gas gestito dallo stato ucraino in una dichiarazione riportata da Reuters.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
11:09

Zelensky: "Evitata catastrofe umanitaria, presto i profughi potranno tornare"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy (La Presse)
Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy (La Presse)

"Ho parlato con il presidente della Polonia e vorrei affermare che lui è un vero amico dell'Ucraina. Vorrei anche ringraziare sua moglie. Siamo riusciti ad evitare la catastrofe umanitaria al confine". Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook. "Sono sicuro che presto potremo dire alle nostre persone: ritornate! Tornate dalla Polonia, dalla Romania, Slovacchia e da altri paesi – ha proseguito il leader ucraino – Stiamo già pensando al futuro, ho parlato con il capo della Banca mondiale per fornire gli aiuti all'Ucraina". Zelensky ha quindi ribadito di aver chiesto agli alleati di "inasprire le sanzioni e chiudere il cielo sull'Ucraina".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
11:07

Mariupol, gli ucraini: "I russi non rispettano il cessate il fuoco"

Il consiglio comunale di Mariupol ha affermato che le forze amate russe non avrebbero rispettato il cessate il fuoco concordato lungo l'intera lunghezza del percorso pianificato per l'evacuazione dei civili, riferisce Reuters. "Stiamo negoziando con la parte russa per confermare il cessate il fuoco lungo l'intera rotta di evacuazione", si legge in una nota.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
11:04

Perché la Nato non vuole istituire una No Fly Zone in Ucraina

La Nato ha deciso di non istituire una No Fly Zone in Ucraina. Perché questo significherebbe inviare degli aerei Nato per abbattere quelli russi che non la rispettano. Insomma, un’entrata in guerra di tutto l’Occidente.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
11:01

Esercito ucraino: "Abbattuto un elicottero da guerra russo"

Le forze armate ucraine affermano di aver abbattuto un elicottero militare russo questa mattina. Il comando operativo ha pubblicato il video di un missile che colpisce un elicottero a bassa quota, che si è schiantato al suolo pochi secondi dopo.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
10:38

Deputato ucraino: "A Volnovakha i cadaveri giacciono in strada, nei rifugi scarseggia il cibo"

Circa il 90% della città di Volnovakha è stata danneggiata dai bombardamenti. A riferirlo il parlamentare locale Dmytro Lubinets al Kyiv Independent. “I cadaveri giacciono non raccolti e le persone che si nascondono nei rifugi stanno finendo il cibo”, ha detto il deputato.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
10:26

Ucraina, verso corridoi umanitari in altre città sotto assedio

L'Ucraina sta trattando con la Russia per ottenere l'apertura di "corridoi umanitari" come quelli che sono stati concessi a Mariupol questa mattina, anche per altre città ucraine sotto assedio. Lo ha fatto sapere il ministero dell'Interno di Kiev secondo quanto riporta la stampa internazionale.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
10:20

Cos’è la rasputica e perché il fango può essere un problema serio per l’invasione russa in Ucraina

Nulla lascia credere che Putin intenda fermarsi, ma le operazioni militari in Ucraina, che stanno progressivamente stringendo Kiev nella morsa di tre armate che avanzano da Sud, da Est e da Nord, potrebbero dover fare i conti con la rasputica, il periodo dell’anno in cui le strade sterrate possono diventare completamente impraticabili e difficili da attraversare.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
10:16

Kiev: "Uccisi 10mila soldati russi". Mosca smentisce: "Sono solo 498"

Secondo quanto riferito dall'esercito ucraino sono 10mila i soldati russi uccisi nel conflitto. Stando all'ultimo report, le forze armate ucraine riferiscono che dal 24 febbraio al 5 marzo, circa 10mila soldati russi sono rimasti uccisi. Si tratta di una cifra di molto superiore rispetto ai 498 confermati da Mosca. Inoltre, l'esercito ucraino fa sapere di avere distrutto 269 carri armati, 39 aerei e 40 elicotteri.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
10:05

Gazprom: "Il transito di gas attraverso l'Ucraina procede normalmente"

Gazprom, il colosso dell'energia russo, ha reso noto che il "transito di gas attraverso l'Ucraina procede normalmente". Lo riporta l'agenzia Bloomberg. Il flusso di gas dall'Ucraina, prosegue Gazprom, oggi è "pari a 109,5 milioni di metri cubi al giorno".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
10:02

La Russia annuncia un cessate il fuoco temporaneo per evacuare i civili

Un cessate il fuoco temporaneo per consentire di istituire corridoi umanitari e mettere al sicuro la popolazione civile, evacuandola da Mariupol e Volnovakha. Lo ha annunciato Mosca.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
09:56

Il sindaco di Mariupol: "Dobbiamo lasciare la città, non c'è altra scelta"

"Cari, cari residenti di Mariupol, da oggi inizia l'evacuazione della popolazione civile in città". Così il sindaco di Mariupol, Vadym Boichenko, in una breve dichiarazione dopo la conferma del corridoio umanitario istituito questa mattina. "Questa non è una decisione facile, ma, come ho sempre detto, Mariupol non è strade e case. Mariupol sono i suoi abitanti, siamo io e te. Il nostro compito principale è sempre stato e resta quello di proteggere le persone. In condizioni in cui la nostra città natale è costantemente sotto il fuoco spietato degli occupanti, non c'è altra soluzione che consentire ai residenti, cioè io e te, di lasciare Mariupol in sicurezza", ha aggiunto.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
09:51

I separatisti della Repubblica di Donetsk annunciano la conquista di tre aree

La milizia dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dpr) ha conquistato gli insediamenti di Znamenovka, Solnechnoye e Privolnoye, ieri durante l'offensiva contro le forze armate ucraine. Ad annunciarlo il portavoce del Dipartimento della milizia popolare della Dpr, Eduard Basurin, citato da Tass. "Le unità della milizia popolare della Dpr continuano le misure per liberare gli insediamenti della repubblica dagli invasori ucraini. Nell'ultimo giorno, gli insediamenti di Znamenovka, Solnechnoye e Privolnoye sono stati conquistati", ha detto Basurin in una nota.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
09:43

Aperti corridoi umanitari a Mariupol e Volnovakha

Mykhailo Podoliak, capo dell'ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha dichiarato che si stanno approntando i "corridoi umanitari" per l'evacuazione dei civili a Mariupol e Volnovakha, dove da questa mattina è in vigore un cessate il fuoco. Nei giorni scorsi il ministero della Difesa russo aveva annunciato che avrebbe interrotto i bombardamenti a Mariupol e Volnovakha per consentire ai civili di fuggire in sicurezza dalle loro case, aggiungendo: "I corridoi umanitari e le vie di uscita sono stati concordati con la parte ucraina".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
09:37

Da inizio conflitto fuggite in Polonia oltre 787mila persone

Dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina sono fuggite in Polonia oltre 787mila persone; a renderlo noto le autorità di Varsavia.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
09:33

La mappa delle centrali nucleari attive in Ucraina: quante sono in mano ai russi

 

In Ucraina ci sono 4 centrali nucleari e 15 reattori attualmente attivi. Ecco dove si trovano e quali sono state prese dalla Russia.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
09:30

Una troupe televisiva è stata attaccata da una squadra d'assalto russa

Si tratta di una troupe di Sky News britannica. Il cameraman è riuscito a riprendere tutto, da quando sono iniziati gli spari a quando i giornalisti sono riusciti ad uscire dalla macchina su cui viaggiavano, mettendosi in salvo.

A cura di Annalisa Girardi
05 Marzo
09:29

La vita a Kiev sotto le bombe: “Chiudete il cielo agli aerei di Putin, non ce la facciamo più”

"Ogni persona ha il diritto di vivere. L’Europa e la Nato devono prima chiudere il cielo per darci un riparo per salvare vite umane". Una ragazza di Kiev racconta a Fanpage.it le sue giornate sotto i bombardamenti.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
09:27

66mila ucraini rientrati dall'estero per combattere contro i russi

Oleksii Reznikov, ministro della Difesa ucraino,  ha dichiarato che 66.224 uomini sono tornati dall'estero per aiutare a combattere l'invasione russa.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
09:13

“Putin fuori dalla realtà, può usare armi atomiche”: un consulente del Cremlino parla a Fanpage.it

Andrey Kortunov, direttore del Russian Council e consulente del Cremlino, in un'intervista rilasciata a Fanpage.it si dice  “depresso e imbarazzato” per l’invasione. “L’opzione nucleare potrebbe davvero arrivare sul tavolo”, spiega. "La decisione non ha fondamento logico, perché le implicazioni negative per la Russia e i danni collaterali sono molto chiari, mentre le implicazioni positive non sono chiare per niente. L’analisi costi/benefici che ho fatto concludeva che una mossa del genere fosse impossibile, inconcepibile. E molti che conosco pensavano lo stesso. Evidentemente ci siamo sbagliati. Evidentemente, la mia logica è diversa da quella di chi ha preso la decisione".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
08:52

Chi ci guadagna dalla guerra in Ucraina: tutti i profitti milionari dei produttori di armi

Dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina, i profitti dei produttori di armi sono volati alle stelle. Analisi di un business che non conosce crisi. Con buona pace delle vittime.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
08:37

Nuova allerta, i russi si dirigono anche verso la seconda centrale nucleare dell’Ucraina

Le forze armate russe si stanno dirigendo verso un’altra centrale atomica, la seconda più grande del Paese: si tratta dell’impianto di Yuzhnoukrainsk, nel sud del Paese.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
08:36

Perché la battaglia di Odessa è decisiva per il destino dell’invasione russa in Ucraina

La conquista di Odessa, principale porto dell’Ucraina, consentirebbe ai russi di prendersi tutti gli sbocchi sul mare dell’Ucraina. Una mossa che potrebbe risultare decisiva. L'analisi del generale Chiapperini.

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
08:19

Anche PayPal lascia la Russia: "Condanniamo l'aggressione all'Ucraina"

La società di pagamenti online PayPal Holdings Inc ha deciso di chiudere i suoi servizi in Russia, citando "le circostanze attuali", unendosi a molte società finanziarie e tecnologiche che hanno optato per la sospensione delle operazioni dopo l'invasione dell'Ucraina. Il presidente e amministratore delegato Dan Schulman ha dichiarato in una dichiarazione che la società "sta con la comunità internazionale nel condannare la violenta aggressione militare russa in Ucraina".

A cura di Davide Falcioni
05 Marzo
07:50

La Russia annuncia una tregua nei bombardamenti: corridoi umanitari a Mariupol e Volovakha

Le Forze russe interromperanno i bombardamenti alle 10 ora di Mosca – le 8 ora italiana – per consentire dei corridoi umanitari nelle città ucraine di Mariupol e Volovakha, cinte d'assedio dall'esercito russo negli ultimi giorni di guerra.  Lo annuncia il ministero della Difesa russo in una nota. "Oggi, 5 marzo, dalle 10 ora di Mosca, la parte russa dichiara un regime di silenzio e apre dei corridoi umanitari per l'evacuazione dei civili da Mariupol e Volnovakha". Stando a quanto emerge dal documento, i corridoi umanitari sono stati concordati con la parte ucraina. 

05 Marzo
07:35

Boris Johnson dopo attacco a centrale: “Rischiamo una catastrofe nucleare in Europa”

Boris Johnson ha avvertito del rischio di disastro nucleare in Europa a seguito del bombardamento russo di una centrale ucraina.  

In un'intervista rilasciata a La Repubblica, Die Welt e El Pais. Johnson ha affermato di ritenere che Putin intenda "raddoppiare" la sua invasione dell'Ucraina, poiché il presidente russo prevede "nessuna via d'uscita" se non quella di "continuare con la distruzione".

Johnson ha raccontato anche la sua telefonata notturna col presidente ucraino Zelensky in merito al bombardamento della centrale di Zaporizhzhia, dicendo che hanno convenuto entrambi che un attacco a una centrale nucleare è "chiaramente una questione della nostra salute e sicurezza comune europea".

“Ricordiamo cosa è successo con Chernobyl, le nubi radioattive sparse su tutto il continente e, in effetti, anche in Nord America, per quanto posso ricordare” – ha continuato Johnson – Sono preoccupato per come possiamo fermare un disastro: ci sono altri impianti ucraini e ci sono sicuramente altri siti di scorie nucleari radioattive ucraine".

Su come proteggere le centrali nucleari, ha affermato: "Dobbiamo chiarire al Cremlino che un disastro nucleare civile in Ucraina, un'altra Chernobyl, è un disastro per la Russia e per tutti”. “Pertanto – ha concluso – penso che qualche sistema di protezione di quegli impianti, qualche sistema per garantire che i livelli di radioattività siano monitorati dalle autorità internazionali, come le Nazioni Unite (Nazioni Unite) e l'AIEA (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica) sul campo, sia estremamente importante”.

05 Marzo
07:19

Zelensky scherza in video: “Non sono fuggito da Kiev, amo fare jogging ma ora non ho tempo”

Ieri sera, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha pubblicato un video sul suo account Instagram ufficiale, dicendo che si trova ancora nella capitale Kiev e non è fuggito dal Paese.

"Ogni due giorni escono informazioni che sono fuggito da qualche parte: sono fuggito dall'Ucraina, da Kiev, dal mio ufficio. Come potete vedere, sono qui al mio posto, Andriy Borisovich (Yermak) è qui. Nessuno è fuggito da nessuna parte. Siamo qui e stiamo lavorando", ha detto Zelensky, che ha trovato pure il tempo e la forza di scherzare: "Ci piace fare jogging, ma ora non abbiamo tempo per quello e per altri esercizi cardio. Dobbiamo lavorare. Gloria all'Ucraina."

 
05 Marzo
07:05

"Non sparate, a rischio sicurezza del mondo”: le urla dalla centrale nucleare attaccata dai russi

Le autorità ucraine hanno diffuso un nuovo video dall'interno della sala di controllo della centrale nucleare di Zaporizhzhia, che è stata conquistata dalle forze russe nella notte tra il 3 e il 4 di marzo.  Il video mostra l'interno della sala di controllo mentre risuona un annuncio su un sistema di amplificazione rivolto alle forze russe all'esterno, che dà la dimensione della tragedia sfiorata. Nel video si sentono infatti distintamente queste frasi:

"Smettete di sparare a una struttura nucleare pericolosa. Smetti di sparare immediatamente! State minacciando la sicurezza del mondo intero!"

"Il lavoro degli organi vitali della stazione di Zaporizhzhia potrebbe essere interrotto. Sarà impossibile per noi ripristinarlo".

"State mettendo in pericolo la sicurezza del mondo intero. Attenzione! Smettete di sparare a una struttura a rischio nucleare. Smettete di sparare a una struttura a rischio nucleare!

"Smettetela di sparare a un impianto nucleare pericoloso! Attenzione! Smettila!"

05 Marzo
06:44

Elon Musk contro la censura delle notizie russe: “I miei satelliti non le bloccheranno”

Elon Musk ha annunciato con un tweet che i suoi satelliti Starlink – che garantiscono l'accesso a internet in Ucraina dopo l'invasione russa – non censureranno né bloccheranno i media russi:  "A Starlink è stato chiesto da alcuni governi (non dall'Ucraina) di bloccare fonti di notizie russe. Non lo faremo se non sotto tiro. Mi dispiace essere un assolutista della libertà di parola". Le parole del miliardario americano, arrivano dopo che molte società hanno scaricato fonti di informazione russe come Russia Today.

05 Marzo
06:36

Invasione russa in Ucraina, il riepilogo degli eventi dopo 10 giorni di guerra

La situazione attuale in Ucraina.
La situazione attuale in Ucraina.

L'invasione russa dell'Ucraina è appena entrata nel suo decimo giorno. Ecco un riepilogo dei principali sviluppi fino ad ora:

La prima città ucraina a cadere è stata Kherson, alla confluenza del fiume Dnepr con il Mar Nero

I missili russi hanno preso di mira la capitale Kiev per giorni, colpendo anche condomini. Un convoglio corazzato lungo più di 60 km è bloccato fuori dalla capitale dalla resistenza ucraina e da difficoltà logistiche, a partire dai ponti fatti saltare in aria dalle forze ucraine.

Kharkiv, la seconda città più grande del Paese situata nel nord est dell'Ucraina, è stata pesantemente bombardata, costringendo centinaia di residenti a rifugiarsi sottoterra

Il porto meridionale di Mariupol è sotto assedio e le truppe russe si stanno preparando per attaccare Odessa: la cattura di entrambi interromperebbe l'accesso marittimo all'Ucraina

Le truppe russe hanno anche sequestrato la centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d'Europa, dopo averla bombardata per ore venerdì. La mossa ha allarmato i leader mondiali che hanno affermato che l'attacco avrebbe potuto scatenare una catastrofe.

Anche la centrale di Chernobyl, luogo dell'incidente nucleare del 1986, è sotto il controllo russo

Il numero delle vittime civili non è ancora chiaro, ma l'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati afferma che più di un milione di persone sono fuggite dall'Ucraina dall'inizio dell'invasione, e che altri milioni di persone stanno provando a scappare dall'Ucraina.

05 Marzo
06:20

Il portavoce di Putin: “Vogliamo Ucraina smilitarizzata e neutrale”

La Russia vuole un'Ucraina "smilitarizzata e libera dall'ideologia neonazista”. Così  il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov in un’intervista concessa a Sky News Arabia: “Vogliamo che lo status neutrale dell'Ucraina sia nella costituzione e vogliamo garanzie che le armi in grado di cambiare gli equilibri di sicurezza in Europa non possano essere dispiegate”. Di fatto, ha ribadito Peskov, l'operazione non punta a dividere l'Ucraina in parti ma ad assicurare la sicurezza della Russia.

05 Marzo
06:11

La Cina ha censurato appello alla pace nella cerimonia di apertura delle Paralimpiadi

L'emittente nazionale cinese CCTV ha censurato il discorso di un alto funzionario delle Paralimpiadi alla cerimonia di apertura dei Giochi di Pechino 2022: "Stasera, voglio iniziare con un messaggio di pace", aveva iniziato il suo discorso Andrew Parsons – questo il nome del Presidente del Comitato Paralimpico Internazionale – nel suo appello rivolto al presidente cinese Xi Jinping. In quel momento, però, la sua voce è stata attutita e un interprete di lingua dei segni ha smesso di tradurre le sue parole sullo schermo. Anche altre parti del discorso sono state censurate.

La scorsa settimana, il Comitato Paralimpico Internazionale ha vietato agli atleti russi e bielorussi di partecipare alle Paralimpiadi. E finora la Cina si è rifiutata di definire la situazione in Ucraina un'invasione astenendosi dal voto contro la Russia alle Nazioni Unite.

05 Marzo
05:56

Anche Singapore impone sanzioni alla Russia: stop a banche e trasferimenti di denaro

Anche Singapore ha deciso di imporre sanzioni contro la Russia, dopo l’invasione dell’Ucraina. Il ministro degli esteri della città Stato nel sud est asiatico, prima Paese dell'area ad aver assunto questa decisione, ha illustrato i dettagli delle misure: “Imporremo misure finanziarie mirate a banche, entità e attività russe designate in Russia e attività di raccolta fondi a beneficio del governo russo. Ai fornitori di servizi di token di pagamento digitale è espressamente vietato facilitare le transazioni che potrebbero aiutare a eludere queste misure finanziarie. Queste misure si applicano a tutte le istituzioni finanziarie a Singapore, comprese banche, società finanziarie, assicuratori, intermediari dei mercati dei capitali, borse valori e fornitori di servizi di pagamento”.

05 Marzo
05:41

Gli Usa hanno inviato armi in Ucraina già da dicembre, in previsione dell’invasione russa

È già da dicembre che l'Ucraina sta ricevendo armi americane. A dirlo è il Washington Post, che cita documenti riservati contenenti l'elenco delle consegne effettuate.  Secondo tali documenti, nell'ultima settimana le consegne sono aumentate in modo significativo, e hanno incluso per la prima volta i missili anti-aereo Stinger. Secondo il New York Times, allo stato attuale, gli Usa hanno già consegnato circa il 70% delle armi previste nel pacchetto da 350 milioni di dollari approvato da Joe Biden per aiutare l'Ucraina.  Le armi sono arrivate in Polonia e in Romania e poi spedite, via terra, nell'Ucraina occidentale per essere distribuite su tutto il territorio.

05 Marzo
05:28

In arrivo mille mercenari per aiutare la Russia nell’invasione dell’Ucraina

La Russia è pronta a schierare fino a 1.000 mercenari in Ucraina nei prossimi giorni. A riferirlo, un alto funzionario dell'intelligence occidentale, che ha avvertito che Mosca potrebbe "bombardare le città fino alla sottomissione", un'escalation che potrebbe portare a significative vittime civili. Gli Stati Uniti avevano già fornito in precedenza "alcune indicazioni" a proposito di mercenari russi che potevano essere coinvolti nell'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca, aveva detto un alto funzionario della difesa all'inizio della settimana, specificando che non fosse ancora chiaro dove o in che numero.

05 Marzo
05:13

L’esercito di Putin è a pochi chilometri dalla seconda centrale nucleare ucraina

Linda Thomas-Greenfield, ambasciatrice degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, ha affermato che le forze russe sono ora a "20 miglia dal secondo impianto nucleare più grande dell'Ucraina", avvertendo di un nuovo pericolo imminente, dopo la battaglia della notte tra il 3 e il 4 marzo presso la centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d'Europa, a circa 225 km a ovest di Mariupol."La comunità internazionale deve essere unanime nel chiedere alle forze russe di fermare il loro pericoloso assalto", ha aggiunto.

05 Marzo
05:00

Perché la Nato non interverrà in Ucraina né su terreno né su spazio aereo 

La reazione di condanna contro la Russia è stata quasi unanime, ma chi crede immediato un intervento della Nato in Ucraina, dovrà rivedere le sue aspettative. "Abbiamo la responsabilità, come alleati della Nato, di prevenire che questa guerra si estenda oltre l'Ucraina. Perché sarebbe ancora più pericoloso, più devastante e costerebbe ancora sofferenza umana". "Quindi non interveniamo in Ucraina né sul terreno né nello spazio aereo”, le parole di Stoltenberg in conferenza stampa ieri.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
04:30

Davide, il pianista italiano che suona a pochi chilometri dalle bombe: “Lo faccio per i profughi ucraini”

Davide Martello è il pianista che è arrivato al confine per suonare musica per i profughi ucraini: “Sono giorni che sentono bombe e mitragliate, è giusto che adesso sentano un po’ di leggerezza”. Alle nostre telecamere racconta il suo gesto: "Ho pensato che era giusto così, ho viaggiato tanto ma ne è valsa la pena". La storia del pianista che suona al confine.

 
A cura di Susanna Picone
05 Marzo
04:00

Energy recovery fund contro il caro bollette: la proposta di Conte spiegata a Fanpage.it 

Il leader del Movimento 5 Stelle lancia l’Energy recovery fund chiede al presidente del Consiglio Mario Draghi di parlarne con la presidente Von der Leyen: “Si tratta di un nuovo recovery, un piano energetico europeo, ricorrendo anche in questo caso al debito pubblico europeo per finanziarlo”. La proposta spiegata a Fanpage.it.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
03:30

Chi sono i mercenari del Gruppo Wagner, l’esercito di ex militari che vuole uccidere Zelensky 

“Finanziati dal “cuoco di Putin”, i mercenari del gruppo Wagner sono ex membri delle forze di sicurezza sovietiche russe. Sono arrivati in migliaia in Ucraina per uccidere il presidente Zelensky e altre 22 figure politiche di spicco: in 400 sarebbero giunti dalla Bielorussia a Kiev.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
03:00

Intervista al Generale Tricarico: “Putin è pazzo ma l'esercito è provato” 

In un’intervista a Fanpage.it il generale Leonardo Tricarico, già capo di stato maggiore dell’Aeronautica e presidente della Fondazione Icsa, spiega quanto potrà andare avanti la guerra in Ucraina e quale potrebbe essere l’arma per fermare Putin. Per il generale bisogna mobilitare gli esperti informatici in tutti i Paesi del mondo, in grado di danneggiare la Russia con cyber attacchi. Servirebbe una sorta di "diplomazia parallela", che potrebbe andare di pari passo con l'apertura di seri negoziati tra Mosca e Kiev, che necessitano di un garante.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
02:30

Cosa succede se viene lanciato un missile nucleare sull’Europa e come funziona lo scudo missilistico 

Il conflitto in Ucraina ha sollevato lo spettro della guerra nucleare. Qui spieghiamo come funziona lo scudo missilistico europeo. Uno scudo del genere è già pienamente operativo negli Stati Uniti, grazie alla combinazione fra più sistemi integrati: fra essi figurano l'Aegis montato su unità navali, il Ground-Based Midcourse Defense (GMD) per intercettare testate dallo spazio e il Terminal High Altitude Area Defense (THAAD) contro missili balistici a medio e corto raggio, che interfacciandosi con sensori satellitari e installazioni radar creano una fitta rete difensiva. Una parte di questi sistemi, sotto l'egida della NATO, si estende anche in Europa con il nome di European Phased Adaptive Approach (EPAA), sebbene non vi sia una struttura capillare ed estesa come quella statunitense, ma un insieme di installazioni locali.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
02:00

Perché bombardare i siti delle centrali nucleari è un pericolo per persone e ambiente 

L’attacco al sito della centrale di Zaporizhzhia, nel Sud-Est dell’Ucraina, fa crescere i timori per quanto riguarda la sicurezza degli impianti nucleari nel Paese. Il rischio di una “seconda Chernobyl” in uno dei siti ucraini dove i reattori nucleari sono attualmente attivi è una minaccia che non può essere esclusa: le centrali non sono concepite per resistere a un attacco militare e se le operazioni dovessero danneggiare i depositi che contengono le scorie nucleari nell’atmosfera potrebbero essere rilasciate quantità sostanzialmente maggiori di materiale radioattivo rispetto alla catastrofe del 1986, causando un disastro ambientale di proporzioni globali.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
01:30

Quante sono le centrali nucleari attive in Ucraina e quali sono in mano ai russi

In tutta l’Ucraina ci sono 4 centrali nucleari e 15 reattori attualmente attivi. Ecco dove si trovano e quali sono state prese dalla Russia.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
01:00

Attacco alla centrale nucleare, la testimonianza a Fanpage.it: “Zaporizhzhya è un posto pericoloso”

Fanpage.it ha contattato una famiglia che si trova nella città assediata nella notte tra giovedì e venerdì dai russi, a pochi chilometri dalla centrale nucleare di Enerhodar. Di notte si vive in cantina con i bimbi spaventati. Di giorno si cucina per chi non ha da mangiare. Natalie ha vissuto e lavorato molti anni in Italia, ora si trova alla periferia della città ucraina: "Siamo 5-6 famiglie e stiamo vivendo tutti quanti insieme, gli uomini sono andati a combattere quindi siamo tutte donne con i bambini. Di notte scendiamo giù in cantina a dormire, oggi non hanno ancora bombardato ma ieri sono arrivati diversi missili che sono esplosi qui vicino". L'incendio nella notte alla centrale nucleare ha messo in ulteriore allarme la popolazione che sta già convivendo da giorni con i bombardamenti. "Se colpiscono Enerhodar e c'è un'esplosione moriamo tutti – dice Natalie – speriamo che i russi non la colpiscono, morirebbero anche loro. Poi c'è il fiume Dnpiro, abbiamo paura anche per quello perché potrebbero esserci incidenti. Per questo Zaporizhzya è un posto pericoloso, c'è sia la centrale che il fiume". La testimonianza a Fanpage.it

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
00:30

Quando e dove si terrà il terzo round delle trattative tra Russia e Ucraina

Tra oggi, sabato 5 marzo e domani, domenica 6, è previsto il terzo round di trattative tra le delegazioni russa e ucraina. Lo hanno confermato nella giornata di venerdì sia il presidente russo Putin che il consigliere di Zelensky. La data esatta dell'incontro verrà fissata nelle prossime ore, per quanto riguarda il luogo ucraini e russi dovrebbero incontrarsi in Bielorussia.

A cura di Susanna Picone
05 Marzo
00:02

Le notizie di oggi 5 marzo sulla guerra tra Russia e Ucraina

(Foto di Hannibal Hanschke/Getty Images)
(Foto di Hannibal Hanschke/Getty Images)

Le notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina nel decimo giorno di conflitto. Le truppe russe sono a 25 km da Kiev secondo le ultime informazioni e dalla notte di venerdì controllano la centrale nucleare di Zaporizhzhia, attacco che ha scatenato reazioni a livello globale. Tra oggi e domani ci saranno nuovi negoziati: il presidente Putin ha informato il cancelliere Olaf Scholz che Russia e Ucraina dovrebbero tenere il terzo round di colloqui nel weekend. Intanto in Russia bloccati i principali social, da Facebook a Twitter. E sale il bilancio delle vittime del conflitto: fonti ucraine riferiscono di 2.000 morti tra i quali 100 bambini solo a Kharkiv.

A cura di Susanna Picone
134 CONDIVISIONI
2689 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni