224 CONDIVISIONI
27 Luglio 2020
07:07
AGGIORNATO10 Agosto

Le ultime news del 27 luglio sul Coronavirus. Trump assicura: “Vaccino in tempi record”

224 CONDIVISIONI

Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e le news dal mondo di oggi, lunedì 27 luglio. Ieri i nuovi casi di Covid-19 nel nostro Paese sono stati 170, in calo dunque rispetto a domenica, e 5 le vittime (stesso numero di ieri). Per il secondo giorno consecutivo non sono stati registrati morti in Lombardia, la regione più colpita dallʼinfezione. Irbm: "Vaccino in commercio all'inizio del 2021". Il Ministro Speranza: “Dati esteri preoccupanti, tutelare il nostro Paese”. Per Crisanti possibile nuova ondata già a fine agosto. Superati i 16 milioni di casi nel mondo. Paura per nuovi focolai in Cina, impennata di casi da marzo; l'area più colpita del mondo è l'America Latina.

27 Luglio
22:02

Trump: "Vaccino contro Covid arriverà molto presto. USA hanno già avviato produzione di massa"

"Vinceremo la battagli sul vaccino", assicura il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, commentando l'avvio della fase finale dei test dell'antidoto di Moderna contro il coronavirus. Trump conferma che gli Stati Uniti "hanno già avviato la produzione di massa" e assicura: "L'America svilupperà un vaccino molto presto, arriverà in tempi record". Trump è intervenuto sul tema del vaccino contro il Covid-19 in un centro biotech della Carolina del Nord, precisando che il vaccino di Moderna non è l'unico in arrivo.

A cura di Annalisa Girardi
27 Luglio
21:53

Secondo Fauci "nell'Italia del Nord potrebbe esserci una seconda ondata in autunno"

Secondo il virologo statunitense e consulente della Casa Bianca, Anthony Fauci, nell'Italia del Nord potrebbe esserci una seconda ondata di coronavirus in autunno. Ospite alla trasmissione In Onda su La7, Fauci ha detto che invece per gli Stati Uniti non avrebbe senso parlare di una seconda ondata, in quanto la prima è ancora lontana dalla sua fine: "Non penso che occorra parlare di una seconda ondata. Per esempio negli Stati Uniti ci troviamo ancora nel bel mezzo della prima, la curva non si è mai veramente abbassata. Quando si parla della seconda ondata, si parla di una seconda crescita: noi non ci troviamo in questa situazione, noi non siamo neppure usciti dalla prima ondata. Noi siamo veramente nei guai".

Il virologo ha poi commentato che però "è possibile" che nei Paesi dove la curva epidemiologica si è abbassata ci sia una ripresa dei contagi: "Sicuramente questo è uno scenario verosimile, soprattutto quando il clima cambierà, in autunno e in inverno la situazione potrebbe complicarsi. Inevitabilmente potrebbe sovrapporsi la stagione dell'influenza, potremmo assistere a una recrudescenza di casi e questo potrebbe complicare il quadro. Con il freddo, negli Stati Uniti oppure anche in Italia, in inverno, soprattutto nel nord d'Italia, ci sarà la possibilità, non l'inevitabilità, bensì la possibilità di una seconda ondata".

A cura di Annalisa Girardi
27 Luglio
20:12

Regno Unito sconsiglia viaggia a Baleari e Canarie

Il governo britannico non ha accolto la richiesta della Spagna di esentare le Canarie e le Baleari dall'obbligo di 15 giorni di quarantena imposta ai viaggiatori in arrivo dalla Spagna: il governo di Londra ha, anzi, diramato un avviso a evitare i "viaggi non essenziali" verso le Baleari e le Canarie, includendo cosi' due delle principali mete del turismo britannico nello stesso avvertimento già emanato per la Spagna continentale. "Abbiamo considerato la situazione generale per i connazionali britannici che viaggiano da e verso le isole Baleari e Canarie, incluso l'impatto della richiesta quarantena al ritorno nel Regno Uniti e abbiamo concluso che dovevamo avvertire i cittadini su viaggi non essenziali per la Spagna tutta", ha spiegato un portavoce del Foreign Office, citato da Sky News.

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
18:49

Ministro Speranza: "Indossare mascherine è essenziale"

"Indossare la mascherina resta una delle regole essenziali per contrastare la diffusione del coronavirus. Siamo fuori dalla tempesta ma non siamo ancora approdati in un porto sicuro. Non dividiamoci su questo". Lo ha dichiarato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, al Webinar ‘Pandemia: le forme del politico".

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
18:35

Regno Unito: i positivi superano i 300mila, 7 decessi

Le autorità sanitarie britanniche hanno registrato 7 decessi dovuti all'epidemia di Coronavirus nelle ultime 24 ore, per un totale dall'inizio della pandemia di 45.759 morti. Stando ai dati dell'Nhs, il numero dei casi positivi accertati ha raggiunto il totale di 300.111: si tratta del nono Paese per numero di contagiati, dopo Stati Uniti, Brasile, India, Russia, Africa del Sud, Perù, Messico e Cile

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
18:11

Germania: obbligo tampone a chi torna da Paesi a rischio

Chi torna in Germania da Paesi a rischio coronavirus in futuro avrà l'obbligo di farsi fare il tampone per verificare l'eventuale contagio da Covid-19. Lo ha detto il ministro della Salute Jens Spahn alla Dpa. Il test sarà gratuito.

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
17:09

Bollettino di oggi: 170 nuovi contagi, i morti sono 5

Il bollettino del Ministero della Salute sui contagi da Coronavirus in Italia di lunedì 27 luglio 2020. Secondo l’ultimo bilancio aggiornato a oggi, il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 246.286 (+170, ieri +255), di cui 198.593 guariti (+147, ieri +126) e 35.112 morti (+5, ieri +5).

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
17:04

Belgio, rafforzate le restrizioni per combattere contagi

Il Belgio torna a restringere le misure sanitarie per frenare l'aumento dei contagi che il Paese ha visto dall'inizio di luglio. La premier Sophie Wilmes, dopo la riunione del Consiglio nazionale di sicurezza, ha annunciato che la ‘bolla sociale', il numero di persone che è possibile frequentare ogni settimana, si restringe da 15 a 5, e viene ridotta la partecipazione ad eventi al chiuso (massimo 100 persone) e all'aperto (massimo 200).

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
16:56

Lombardia, quarto giorno senza morti, 34 i casi

Quarto giorno consecutivo senza decessi per coronavirus in Lombardia. Oggi i nuovi casi registrati sono stati 34, di cui 6 ‘debolmente positivi' e 3 a seguito di test sierologici; mentre i decessi dall'inizio dell'epidemia restano a quota 16.801. I tamponi effettuati sono stati 3.992 (totale complessivo: 1.265.549); mentre i guariti/dimessi 80 (totale 72.429, di cui 70.551 guariti e 1.878 dimessi). I pazienti covid in terapia intensiva fanno registrare +1 (a quota 14), mentre i ricoverati -2 (137).

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
15:23

 Usa, consigliere sicurezza nazionale positivo al Covid: è uno dei più stretti collaboratori di Trump

 Il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Robert O'Brien, 54 anni e uno dei più stretti collaboratori di Donald Trump, è risultato positivo al Coronavirus. Lo riporta l'agenzia Bloomberg.

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
15:12

Vaccino Usa: se si rivelerà efficace ne saranno prodotte fino 1 miliardo dosi dal 2021

L'azienda Usa Moderna assicura che se il vaccino anti-Covid si rivelerà efficace e sicuro sarà in grado di consegnare almeno 500 milioni di dosi all'anno, ma probabilmente fino a un miliardo di dosi, a partire dal 2021. Una metà delle 30 mila persone coinvolte per la sperimentazione di fase 3 riceverà due iniezioni del vaccino a distanza di 28 giorni l'una dall'altra, l'altra metà due iniezioni di una soluzione placebo.

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
15:02

Bocelli: "Umiliato e offeso da lockdown, l'ho violato perché ho bisogno del sole"

Durante il lockdown "mi sono sentito umiliato e offeso perché non potevo uscire da casa". Lo ha affermato il tenore Andrea Bocelli intervenendo al convegno ‘Covid-19 in Italia, tra informazione, scienza e diritti', in corso al Senato. Bocelli ha riconosciuto di aver "violato le restrizioni uscendo lo stesso, perché ho una certa età e ho bisogno del sole". Il tenore ha poi aggiunto: "All'inizio del lockdown ho quindi chiamato Renzi, Salvini e Berlusconi, tutti quelli che conoscevo insomma, nel tentativo di creare un fronte trasversale, fatto di persone di buon senso, per fare qualcosa tutti insieme". E ha concluso: "Non posso pensare alla celerità con la quale sono state chiuse le scuole e, dall'altra parte, con la quale le discoteche si sono di nuovo riempite".

A cura di Biagio Chiariello
27 Luglio
13:27

Zaia: "In Veneto ci sono 38 focolai di Coronavirus, il 70% dei contagiati è asintomatico"

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, è tornato a fare il punto della situazione nella regione, tra le più colpite dall'emergenza Coronavirus in Italia, durante una conferenza stampa. "In questo momento  – ha detto il governatore – ci sono 38 focolai esistenti in Veneto, 19 importati, il resto domestici. Non bisogna abbassare la guardia, lo abbiamo sempre detto, è una battaglia, il virus non se ne è andato, dà segnali diversi dal punto di vista clinico rispetto allo scorso inverno, è fondamentale l'uso della mascherina nei locali e in assembramenti, igienizzazione delle mani. I focolai hanno subito una decelerazione, poi hanno ripreso a crescere, molti importati dall'estero. E noi individuiamo subito i focolai e ricostruiamo i contatti in modo estremamente preciso, la squadra lavora bene. Il nostro piano di Sanità Pubblica fa tamponi, tiene tutto sotto controllo. Siamo riusciti in 5 mesi a fare un tampone ogni 5 abitanti". Nel corso dell'intervento, è stato spiegato che "oggi il 70% dei positivi sono asintomatici. L'età dei positivi si è abbassata: ora sono i 40enni che si ammalano".

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
13:21

Nuovo focolaio Covid in Baviera, tamponi a intero villaggio dopo boom di casi in azienda agricola

I 3300 abitanti del villaggio di Mamming, dove sono stati registrati in un'azienda agricola 174 casi di contagio e dove è stata decisa la quarantena per tutti i 500 dipendenti, avranno la possibilità di fare test volontari. Lo ha dichiarato il ministro della Salute bavarese, Melanie Huml, a quanto riferisce il Tageschau online. Nell'azienda lavorano attualmente lavoratori stagionali dall'Ungheria, Romania e Bulgaria per la raccolta dei cetrioli. "L'epidemia da Coronavirus non è finita e non perdona alcuna disattenzione: dobbiamo stare attenti che non arrivi una seconda ondata", ha detto il governatore della Baviera, Markus Soeder via twitter. "Il nostro protocollo in Baviera prevede quanto segue – ha aggiunto -: tutte le aziende nella stagione della raccolta devono essere controllate per verificare le misure sanitarie, che i lavoratori stagionali siano sottoposti a test obbligatori e che in caso di violazione le multe siano aumentate a 25.000 euro".

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
13:14

Oms: "La pandemia continua ad accelerare, casi raddoppiati nelle ultime 6 settimane"

"Quasi 16 milioni di casi di Covid-19 sono stati segnalati all'Oms e oltre 640.000 morti. E la pandemia continua ad accelerare. Nelle ultime 6 settimane, il numero totale di casi è quasi raddoppiato". Lo ha detto il il direttore dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing sul coronavirus. Giovedì, ha ricordato, saranno sei mesi da quando è stata dichiarata l'emergenza sanitaria globale. "Questa – ha detto – è la sesta volta che un'emergenza sanitaria globale è stata dichiarata ai sensi dei regolamenti sanitari internazionali, ed è la più grave. Covid-19 ha cambiato il nostro mondo. Ha riunito persone, comunità e nazioni e le ha separate. Ha dimostrato di cosa sono capaci gli esseri umani, sia positivamente che negativamente. Abbiamo imparato moltissimo e stiamo ancora imparando. Come richiesto dal Regolamento sanitario internazionale – ha aggiunto – riunirò il Comitato di emergenza entro questa settimana per rivalutare la pandemia e consigliarmi di conseguenza".

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
13:11

Zangrillo: "Virus morto? Ho usato toni sbagliati ma nessuno mi ha contraddetto"

"Stigmatizzo questa polarizzazione, questo far emergere che ci possa essere divergenza di vedute fra addetti ai lavori, che in questa vicenda sono prevalentemente medici, ma anche tanti biologi, statistici, qualche veterinario e qualche epidemiologo. L'importante è che tutti coloro che parlano posseggano l'argomento. E possedere l'argomento significa comportarsi con ottimismo e buonsenso, evitando estremismi in un senso o nell'altro". È quanto ha dichiarato Alberto Zangrillo, primario di anestesia e rianimazione all'Irccs San Raffaele di Milano, intervenuto oggi al convegno in Senato ‘Covid-19 in Italia: tra informazione, scienza e diritti', dove la partecipazione di alcuni specialisti aveva suscitato polemiche all'interno della comunità scientifica. Sulla famosa frase da lui pronunciata, "il virus clinicamente è inesistente", Zangrillo ci tiene a "chiarire un'ultima volta: probabilmente ho sbagliato nei toni, chiedo scusa. Ma nessuno è riuscito a contraddirmi e fortunatamente continuiamo ad assistere a questo tipo di situazione, a questo tipo di evidenza. Dobbiamo convivere con il virus".

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
12:53

In Belgio preoccupazione per nuovi casi di Coronavirus: "Rapida crescita dei contagi è inquietante"

Il Belgio ha registrato nei giorni scorsi un aumento sensibile dei casi di Covid-19, come hanno annunciato le autorità sanitarie. "La rapida crescita dei casi è inquietante", ha detto in conferenza stampa la professoressa Frederique Jacobs, che dirige la clinica di malattie infettive dell'ospedale Erasmo di Bruxelles. L'esperta ha sottolineato che la situazione è particolarmente problematica nella provincia di Anversa, che la settimana scorsa ha registrato il 47% delle nuove infezioni. Sono state adottate misure a livello locale per cercare di contenere l'epidemia. Ma "il numero di infezioni sta aumentando considerevolmente anche nel resto del Paese", ha aggiunto la professoressa.

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
12:32

Sebastiani (Cnr): "Esplosione di focolai in Italia, preoccupa la crescita esponenziale"

"In Italia si sta assistendo all'esplosione di focolai di Coronavirus, di cui preoccupa la crescita esponenziale". Ne è convinto il matematico ricercatore del Cnr Sebastiani che, in un'intervista a Open, ha parlato dell'evoluzione dell'epidemia nel nostro paese, che si sta sviluppando in maniera diversa rispetto alla scorsa primavera. "Da giugno – ha spiegato – il contagio è stato caratterizzato dal fenomeno dei focolai. Alla fine di maggio eravamo in una condizione molto buona. Diversi clinici e virologi riportavano dati incoraggianti, sia per la carica virale, sia per il grado di sintomatologia dei pazienti, elementi correlati tra loro. Anche l’incidenza era in diminuzione. La crescita esponenziale nel numero di focolai adesso è allarmante. L'aspetto positivo è che sono cluster generalmente circoscritti nell’arco di una, massimo due settimane. Tramite contact tracing e isolamento, le autorità sanitarie riescono a isolarli".

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
12:28

Coronavirus in Catalogna: "Misure più severe se la situazione non migliora nei prossimi 10 giorni"

Se nei prossimi dieci giorni non migliorerà la situazione potrebbero essere prese misure ancora più restrittive per limitare la diffusione del contagio da Coronavirus. Lo ha detto oggi il leader regionale Quim Torra, presidente della Generalitat de Catalunya. È quanto riporta il quotidiano The Guardian sull'impennata di casi che si sta registrando in Catalogna, in Spagna, dove già nei giorni scorsi il governo locale aveva raccomandato a oltre 4 milioni di cittadini di rimanere a casa e uscire solo se strettamente necessario.

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
11:56

Viceministro Sileri: "La multa di mille euro? Non è pesante, si devono rispettare le regole"

"La multa di mille euro? Non è pesante. Le regole devono essere chiare, semplici e vanno rispettate". Lo ha detto il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, in merito all'entità della multa per chi non indossa la mascherina in  luoghi al chiuso prevista dall'ultima ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. "Dobbiamo pensare alla mascherina come agli occhiali: se serve la infili – ha aggiunto – perché la mascherina al chiuso è necessaria e laddove non la si usa si mette a rischio la salute di chi si ha intorno ed è utile perché se si è positivi non si infettano gli altri. Ognuno di noi deve considerarsi potenzialmente a rischio. All'aperto invece, dove la distanza di sicurezza è mantenuta, la mascherina non serve  ma se c'è movida, strade affollate allora la si tiene in tasca e si infila e poi la si toglie quando le condizioni lo rendono possibile", ha concluso.

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
11:17

Di Lorenzo (Irbm): "Il vaccino anti-Coronavirus sarà in commercio dall'inizio del 2021"

Il vaccino anti-Coronavirus sarà messo in commercio all’inizio del 2021. Parola di Piero Di Lorenzo, presidente dell’Irbm di Pomezia che sta realizzando l’antidoto in collaborazione con l’Università di Oxford. In attesa dei risultati della fase 3 della sperimentazione, Di Lorenzo ha spiegato in una intervista al quotidiano Libero che “AstraZeneca si sta organizzando per produrre in tutto il mondo due miliardi di dosi di vaccino entro giugno 2021. Praticamente, è in grado di immunizzare mezzo pianeta in meno di dodici mesi”.

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
10:52

Bambina positiva, chiuso centro estivo a Padova: in 80 sottoposti a tampone

Foto di repertorio.
Foto di repertorio.

Allerta Coronavirus a Padova, dove una bambina che frequenta un centro estivo a Mortise è risultata positiva al Coronavirus. La piccola aveva avuto febbre lunedì scorso e i genitori, prima ancora di avere la conferma del contagio, hanno avvisato l’associazione Pegaso che si occupa delle attività. Ottanta persone, tra minori ed educatori, saranno sottoposti a tampone nelle prossime ore, mentre la struttura è stata chiusa per oggi e domani, ma riaprirà già mercoledì.

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
10:48

Coronavirus in Francia: "Numero di casi uguali rispetto ai tempi della revoca del lockdown"

In Francia cresce l'allerta per la nuova impennata di casi di Coronavirus. In un'intervista pubblicata oggi sul quotidiano Le Parisien, il ministro della Salute, Olivier Véran, ha lanciato una nuovo appello contro la ripresa del contagio, aggiungendo che la chiusura dei bar fa "parte delle possibilità". "Da qualche giorno – ha sottolineato Véran – vediamo un netto aumento dei casi positivi mentre calavano da tredici settimane. Oggi sono arrivati allo stesso livello quotidiano rispetto (ai tempi,) della revoca del lockdown", oltre due mesi fa.

A cura di Ida Artiaco
27 Luglio
10:02

La Colombia supera l'Italia per casi totali: oltre 246mila

Più casi di coronavirus in Colombia che in Italia. Il bilancio è arrivato ieri 248.976 casi di Covid-19, facendo del paese sudamericano il quindicesimo più colpito al mondo dalla pandemia. Con 8.181 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, il ministero della Salute colombiano ha confermato che il paese ha superato l'Italia (246.118 casi). Le autorità sanitarie hanno anche confermato 256 decessi per patologie riconducibili al contagio da nuovo coronavirus, che hanno portato a un totale di 8.525 persone sono morte per Covid 19. Il dipartimento più colpito finora dal coronavirus è quello della capitale Bogotà, con 84.213 casi. Seguito da Atlantico, con 48.439 e Valle del Cauca, con 21.536.

A cura di Giorgio Scura
27 Luglio
09:44

Hong Kong fronteggia la terza ondata: stop ristoranti e mascherina obbligatoria all'aperto

Di nuovo chiusi i ristoranti e scatta l'obbligo di indossare la mascherina in tutti gli spazi pubblici, sia al chiuso che all'aperto. Queste le misure che sono state decise a Hong Kong per fronteggiare la terza ondata del coronavirus che ha visto registrare centinaia di nuovi casi. Gli esperti li hanno attribuiti ad alcune falle nelle regole per gli ingressi, che consentono ad alcune categorie di viaggiatori provenienti dalla Cina di evitare i test e la quarantena. Le nuove misure sono state approvate dal Consiglio esecutivo nel corso di una riunione straordinaria ed entreranno in vigore mercoledì. Le autorità sanitarie hanno registrato oggi quasi 140 nuovi casi e il 20esimo decesso legato al Covid-19.

A cura di Giorgio Scura
27 Luglio
09:23

Il virus esplode in Australia: 537 casi a Victoria, è record nonostante lockdown

Il virus dilaga anche in Australia. Ieri nello stato di Victoria si è registrato un record di 537 nuovi casi nelle ultime 24 ore: il peggior bilancio giornaliero a livello nazionale dall'inizio della pandemia. Lo ha detto il premier dello Stato, Daniel Andrews, secondo quanto riporta la Cnn. Il nuovo record è stato accompagnato da sei ulteriori decessi nello Stato, un dato che porta il bilancio locale dei morti a quota 77 e quello nazionale a quota 161. Nello Stato di Victoria la metropoli di Melbourne e la vicina contea di Mitchell Shire sono in lockdown da tre settimane. La chiusura durerà almeno altre tre settimane. Andrews ha spiegato che il numero di nuovi casi viene alimentato soprattutto da persone infette che si recano comunque al lavoro.

A cura di Giorgio Scura
27 Luglio
09:19

Ministro salute messicano muore di Covid

Per cause legate al contagio da coronavirus, ieri è morto il ministro della Salute dello stato di Chihuahua in Messico, Jesus Grajeda, aveva 73 anni. Lo ha riferito il governatore di Chihuahua, Javier Corral, attraverso una pubblicazione sul proprio profilo Facebook, informando della morte di Grajeda per insufficienza cardiaca. "Non ho parole per esprimere tutti i miei sentimenti in questo momento, se non una profonda tristezza", ha scritto Corral. Il ministro Grajeda era ricoverato da oltre due settimane. Alla data di sabato 25 luglio in Messico si contavano 385 mila contagi da coronavirus confermati e quasi 43.500 morti. Il Messico è il quarto paese al mondo per numero di vittime. L'America Latina si conferma la regione più colpita dalla pandemia.

A cura di Giorgio Scura
27 Luglio
08:57

Tutti i migranti nel Cara di Bari sono negativi al coronavirus

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Sono risultati tutti negativi i test (sierologici o per mezzo di tampone orofaringeo) eseguiti sui richiedenti asilo ospiti del Cara di Bari. Ne ha dato notizia la Prefettura. In Puglia, nei giorni scorsi, sono stati trasferiti numerosi migranti, tra le strutture di Bari, Brindisi, Taranto, mentre nel Leccese sono stati sistemati migranti sbarcati direttamente sulle viste salentine. Persone positive al Covid sono state trovate in una struttura della provincia di Lecce e nel Centro di Restinco a Brindisi, entrambe le strutture sono state messe in quarantena. La prefettura di Bari ha precisato che, nell'immediato, non sono programmati arrivi nella regione Puglia e gia' oggi il centro verra' alleggerito con il trasferimento di oltre 200 migranti.

A cura di Davide Falcioni
27 Luglio
08:52

La regione più colpita del mondo è l'America Latina con 4,3 milioni di contagiati

America Latina e i Caraibi sono da ieri l'area del pianeta più colpita dalla pandemia di coronavirus, con un numero di contagi pari a 4.340.214, secondo un bilancio fornito dall'Afp sulla base dei dati ufficiali dei singoli Paesi e dell'Organizzazione mondiale della Sanità. È la prima volta che il numero di infezioni in questa zona del mondo supera quello del Nord America che conta 4.330.989 contagi, essenzialmente negli Stati Uniti, che restano il Paese più colpito in assoluto. La nazione latino-americana più colpita dal coronavirus è il Brasile, che ha recensito ieri oltre 25.000 nuovi casi, per un totale di 2,4 milioni. Le vittime sono invece oltre 87.000.

In Venezuela, il presidente Nicolas Maduro ha prorogato le misure di confinamento a Caracas e in sei altre regioni del Paese allo scopo di contenere la diffusione del virus. In Perù, il ministero della Sanità ha stimato che il 25,3% della popolazione della capitale Lima e della città portuale di Callao potrebbe avere contratto il Covid-19, ovvero "un totale di 2,7 milioni di abitanti". In Messico, nel frattempo, hanno riaperto ieri numerose chiese cattoliche, dopo quattro mesi di chiusura. Molto rigide le misure di contenimento, come il distanziamento sociale tra i fedeli, l'obbligo di mascherina e il controllo della temperatura. Coa

A cura di Davide Falcioni
27 Luglio
08:36

India, epidemia fuori controllo: 49.931 casi nelle ultime 24 ore, dato record

L'India ha fatto registrare nelle ultime 24 ore altri 49.931 casi di Covid-19, il dato giornaliero più alto registrato finora, che porta il totale dei contagi a 1.435.453. Stando a quanto riferito dal ministero della Salute citato dal Times of India, altre 708 persone hanno perso la vita, per un totale di 32.771 decessi. Dopo Stati Uniti e Brasile, l'India è il terzo paese al mondo per numero di contagi.

A cura di Davide Falcioni
27 Luglio
07:57

In Brasile altri 555 morti nelle ultime 24 ore. Totale dei decessi a 87.004

È salito a 87.004 il numero delle persone che in Brasile sono morte per complicanze legate al coronavirus, con un aumento di 555 vittime nelle ultime 24 ore. Lo rende noto l'ultimo rapporto del ministero della Sanità del Brasile, spiegando che nelle ultime 24 ore sono 24.578 i nuovi casi, aggiornando così a 2.419.091 il totale delle persone contagiate. In merito ai guariti, secondo le autorità sono 1.634.274 le persone che hanno sconfitto l'infezione. Lo stato di Sao Paulo, dove lo scorso 26 febbraio è stato segnalato il primo caso dell'Americana Latina, è quello maggiormente colpito in Brasile con 21.606 morti, secondo da Rio de Janeiro con 12.835 decessi.

A cura di Davide Falcioni
27 Luglio
07:29

La Cina registra il più alto numero di nuovi casi quotidiani da aprile

In Cina è stato registrato il più alto numero di nuovi casi di coronavirus giornalieri da aprile: sono 61, secondo quanto riferito dall'AFP, e a fare la parte del leone sono in particolare tre regioni. Cinquantasette dei nuovi casi accertati sono stati trovati nell'estremo nord-ovest dello Xinjiang, in particolar modo nel capoluogo Urumqi. Altri 14 casi sono stati individuati nei giorni scorsi nella provincia nord-orientale di Liaoning e altri due nell'area di Jilin, vicino al confine nordcoreano. Le autorità cinesi hanno lanciato una campagna di test di massa in queste tre regioni per cercare di contenere i focolai.

A cura di Davide Falcioni
27 Luglio
07:22

In Corea del Nord primo caso sospetto di coronavirus

Il disertore nordcoreano tornato in patria "non era segnato come caso di Covid-19 o come persona venuta a contatto con contagiati": lo ha riferito Yoon Tae-ho, funzionario del ministero della Salute sudcoreano, presentando i test negativi fatti su due persone venute a stretto contatto con l'uomo, indicato ieri dalle autorità di Pyongyang come il primo "caso sospetto" di Covid-19 nel Paese, tanto da spingere il leader Kim Jong-un a dichiarare "l'allerta massima" e a disporre il lockdown della città di Kaesong.

A cura di Davide Falcioni
27 Luglio
07:20

Dopo aver trovato 3 positivi il Vietnam evacua 80mila persone dalla città di Danang

Il governo vietnamita evacuerà circa 80mila persone dalla città – ad alta presenza turistica – di Danang dopo che tre persone sono risultate positive al covid-19. L'operazione durerà 4 giorni avverrà attraverso 100 voli al giorno da Danang ad altre 11 città vietnamite. Si tratta dei primi casi registrati da aprile.

A cura di Davide Falcioni
27 Luglio
07:13

Nel mondo oltre 16milioni di casi: quasi un quarto in USA

Se l'epidemia di coronavirus in Italia appare ancora sotto controllo, nel mondo la pandemia continua a correre a ritmi forsennati: secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University infatti i casi confermati sono 16.252.541 con 648.637 morti a livello globale. Gli Stati Uniti sono il paese in maggior difficoltà con quasi un quarto del totale dei malati (4.233.923) seguiti da Brasile, India, Russia e Sudafrica.

A cura di Davide Falcioni
224 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni