09 luglio 22:49 In Gran Bretagna riaprono palestre, piscine ed eventi all’aperto

La Gran Bretagna è pronta a una nuova fase: riaprono palestre, piscine ed eventi all'aperto. Come annunciato dal governo, infatti, da questo fine settimane riapriranno le piscine all'aperto e torneranno gli eventi artistici, musicali e sportivi outdoor, seguiti poi dalla ripartenza delle attività di spa e centri estetici, e quindi – dal 25 luglio – anche di strutture sportive al coperto in grado di garantire il distanziamento. La misura, come sottolineato dal ministro della Cultura e dello Sport, Oliver Dowden, è stata possibile grazie agli indicatori sul contagio da coronavirus che segnalano numeri in calo nel Paese. Secondo l'ultimo bollettino, nel Regno Unito si sono registrate 85 vittime e 642 contagi nelle ultime 24 ore che portano il bilancio totale a 44.602 decessi, il più alto in cifra assoluta in Europa, e a oltre 289mila contagi.

09 luglio 21:37 Brusaferro (Iss): “Misure sui voli dai paesi a rischio importanti per evitare nuovi focolai”

Secondo il presidente dell'Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, intervenuto sullo stop in Italia di passeggeri da Paesi a rischio, "le misure adottate oggi dal ministro della Salute sono molto importanti al fine di mantenere i risultati raggiunti in questi mesi ed evitare che casi importati possano generare focolai difficili da controllare. Dobbiamo ricordarci che in molti paesi del mondo la circolazione del virus è ancora elevata".

09 luglio 21:29 Di Maio: “Serve cambio di passo, non dobbiamo aver paura di prendere decisioni nette come quella su Autostrade”

"È il momento di accelerare. Dobbiamo guardare alla fase post-Covid come un momento di rilancio per l’Italia. Perché la gente deve ritornare a vivere serenamente. Stiamo dando il massimo con provvedimenti straordinari per far ripartire il Paese. Oggi alla Camera è stato approvato il decreto rilancio da 55 miliardi per famiglie, lavoratori e imprenditori. Ma non dobbiamo fermarci proprio adesso, perché sarebbe un errore". Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, in cui ha aggiunto: "Questa crisi ci sta mettendo davanti alla realtà dei fatti: serve un cambio di passo. Quello che prima sembrava impossibile o irrealizzabile, oggi diventa necessario. Per questo non dobbiamo aver paura di prendere decisioni nette come quella su Autostrade. È un atto di giustizia. Stiamo lavorando su più fronti. Penso alla riforma fiscale per abbassare le tasse ai cittadini e altri interventi mirati per rimettere in moto l’economia del Paese, creare lavoro e far ripartire i cantieri. Tutte quelle persone che hanno sofferto durante gli ultimi mesi vogliono ritrovare una serenità perduta. E noi dobbiamo essere bravi a restituirgliela".

09 luglio 21:03 App immuni è un flop, Arcuri ammette: “Non ha raggiunto il target”

"La app Immuni non ha per ora raggiunto il target che si immaginavano all'inizio", l'ammissione del flop dell'applicazione per i tracciamento dei contatti voluta dal governo italiano è del Commissario straordinario all'emergenza Domenico Arcuri. Ad ogni modo "La campagna di comunicazione c'è e continua ad esserci" ha assicurato Arcuri, secondo il quale "la principale delle ragioni non ha a che fare con la campagna informativa ma ha a che fare con la fase del ciclo di epidemia che stiamo vivendo e che trova una qualche forma comprensibile ma non condivisibile di rilassamento generale". La App Immuni "però c'è, va avanti nei download" perché "Ci servirà molto a partire dall'autunno" ha aggiunto Arcuri nel corso del webinar organizzato dal Centro Studi Americani.

09 luglio 20:56 In Gran Bretagna 85 morti e 642 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Altre 85 persone sono morte per Coronavirus in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore, portando a 44.602 il totale delle vittime dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Lo ha riferito il Dipartimento della Salute britannico, precisando che rispetto a ieri si contano anche ulteriori 642 nuovi casi per un totale di oltre 289mila.

09 luglio 20:50 Via all’acquisto di 2 milioni di kit sierologici per le scuole

L'Italia dà il via all'acquisto di 2 milioni di kit sierologici per le scuole.  Il commissario Straordinario per l'emergenza Covid, Domenico Arcuri, infatti ha bandito la prima gara con "procedura semplificata e di massima urgenza" per l'acquisto e la distribuzione dei kit che saranno somministrati a tutto il personale docente e non docente prima dell'avvio del nuovo anno scolastico a settembre. Le offerte dovranno essere presentate entro il 16 luglio prossimo e dovranno garantire i kit entro il 10 agosto prossimo mentre la procedura si concluderà entro il 29 luglio.  "Mettere al centro i bisogni dei nostri bambini e dei nostri ragazzi, consentendo loro di tornare a scuola in sicurezza, significa anche compiere un ulteriore passo verso la nostra ‘nuova' normalità. L'Opportunità per gli insegnanti ed il personale scolastico di effettuare i test sierologici gratuiti e' una componente fondamentale della strategia per la prevenzione dal virus e per la tutela della salute dei cittadini messa in campo dal Governo" spiegano i un comunicato da Invitalia.

09 luglio 20:41 La Danimarca ci ripensa: ora le mascherine sono raccomandante

Dopo aver ribadito a più riprese la non necessità delle mascherine, le autorità della Danimarca ci hanno ripensato e  inserito il dispositivo di protezione individuale tra le misure raccomandate per contenere il contagio. Lo ha annunciato la vice direttrice del dipartimento Salute, Helene Probst, spiegando che le mascherine possono essere usato "per proteggere gli altri in certe situazioni, quando altri strumenti per impedire il contagio non sono sufficienti". "La nostra raccomandazione più importante è che se siete contagiati o potreste esserlo, dovreste mettervi in auto-isolamento", ha ribadito Probst, sottolineando che le misure più efficaci rimangono un'igiene scrupolosa, isolamento e distanziamento sociale. Dopo un rigido lockdown  la Danimarca da tempo ha riaperto le attività ed è stata anche la prima a far tornare gli studenti a scuola.

09 luglio 20:35 Giornalisti brasiliani denunciano Bolsonaro per aver tolto la mascherina in conferenza

L'Associazione della stampa brasiliana (Abi) ha sporto denuncia contro il presidente Jair Bolsonaro per essersi tolto la mascherina nel corso dell'intervista televisiva con la quale martedì ha annunciato di essere risultato positivo al nuovo coronavirus. Secondo l'Associazione, con quel comportamento, insieme al mancato distanziamento sociale, ha messo in pericolo i giornalisti che stavano lavorando. I giornalisti che erano presenti a quella intervista tv sono stati messi in quarantena dalle rispettive emittenti e sono in attesa dei risultati del tampone."Il Paese non puo' assistere, senza reagire, a un comportamento continuativo che va oltre l'irresponsabile e costituisce chiari crimini contro la salute pubblica", ha affermato alla Cnn il presidente dell'Abi, Paulo Jeronimo de Souza

09 luglio 20:26 Oms: “Possibile la trasmissione del contagio via aerosol”

"Sono stati segnalati focolai di Covid-19 in alcuni ambienti chiusi, come ristoranti, locali notturni, luoghi di culto o luoghi di lavoro. Nel caso di alcuni di questi focolai non è possibile escludere la trasmissione via aerosol, in particolare in spazi affollati e poco ventilati in cui le persone infette trascorrono lunghi periodi di tempo. Ulteriori studi sono urgentemente necessari per indagare su tali casi e valutare il loro significato per la trasmissione di Covid-19″. Lo afferma l'Organizzazione mondiale della sanità in un approfondimento scientifico sulla trasmissione di Covid-19. Pur ribadendo che il virus si diffonde principalmente "tra le persone attraverso un contatto diretto, indiretto (attraverso oggetti o superfici contaminati) o stretto con soggetti infetti tramite le secrezioni di bocca e naso, Alcune procedure mediche – aggiunge l'Oms – possono produrre goccioline molto piccole (chiamate goccioline di aerosol o aerosol) che sono in grado di rimanere sospese nell'aria per periodi di tempo più lunghi". Quando tali procedure mediche vengono condotte su persone infette da Covid-19, questi aerosol possono contenere il virus e "possono potenzialmente essere inalati da altri soggetti presento, se non indossano adeguati dispositivi di protezione individuale. Pertanto, è essenziale che tutti gli operatori sanitari che eseguono queste procedure mediche adottino specifiche misure di protezione – raccomanda l'Oms – I visitatori inoltre non dovrebbero essere autorizzati nelle aree in cui tali procedure mediche vengono eseguite".

09 luglio 20:18 Coronavirus Francia: 14 morti nelle ultime 24 ore

Sono 14 le persone morte in Francia per coronavirus nelle ultime 24 ore. Lo ha riferito la Direzione generale della Sanità francese, precisando che sono 29.979 i decessi registrati dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Al momento 7.177 positivi al Covid-19 risultano ricoverati in ospedale, con 79 nuove ammissioni rispetto a ieri, mentre sono 512 i pazienti in terapia intensiva

09 luglio 19:58 Caso camici in Lombardia, verifiche in corso sul ruolo del governatore Attilio Fontana

Sarebbe emerso un interessamento del governatore della Lombardia Attilio Fontana nella modifica dell’ordine d’acquisto dei camici dall’azienda del cognato realizzato dalla Regione di cui è presidente. Per questo motivo la procura di Milano, che ha aperto un fascicolo per turbativa d’asta dove Andrea Dini, cognato di Fontana, è indagato insieme Filippo Bongiovanni (dg Aria), per verificare il ruolo del governatore lombardo.

09 luglio 19:55 “Prepariamo un milione di tombe”, l’annuncio delle autorità in Sudafrica getta cittadini nel panico

"Prepariamo oltre un milione di tombe nei cimiteri", è l'annuncio fatto dalla autorità della provincia sudafricana del Gauteng e che ha gettato nel panico migliaia di cittadini sudafricani. Dopo aver effettuato ispezioni nei siti di sepoltura di Pretoria, il capo della Sanità provinciale infatti ha dichiarato mercoledì che si stanno preparando oltre un milioni di tombe. La contemporanea presenza di escavatori che sono entrati in azione per scavare lunghe file di tombe nella provincia che comprende le città di Johannesburg e la capitale Pretoria, ha fatto scattare subito il panico. Le autorità si sono dovute affrettare a spiegare quindi che "La cifra di oltre un milione di tombe si riferisce solo alla capacità collettiva che i comuni possono raggiungere". Finora la provincia ha registrato 75.015 casi di coronavirus e 478 morti, superando la provincia del Capo Occidentale come epicentro del virus in Sudafrica. A livello nazionale, finora sono stati registrati 3.602 decessi.

09 luglio 19:40 Fauci: “Usa nel pieno della prima ondata, serve nuovo lockdown”

Gli Usa sono "nel pieno della prima ondata" di contagio e gli Stati più colpiti al momento, quelli in cui la malattia continua a crescere, "dovrebbero seriamente considerare un nuovo lockdown". A lanciare il monito è Anthony Fauci, massimo immunologo Usa ed esperto di punta del team anti covid della Casa Bianca. Secondo Fauci è più portante pensare a cosa sta accadendo ora nel Paese più che preoccuparsi  di una seconda ondata di casi perché se non si riesce ora a bloccare ora  la diffusione del SARS-COV-2 , gli Stati uniti torneranno di nuovo nele situazione di  marzo ed aprile con i contagi in aumento esponenziale e sistema sanitario al collasso. Con un picco giornaliero di 60.021 casi confermati, gli Stati Uniti hanno raggiunto i 3.077.378 contagi. Arizona, California, Florida e Texas registrano da soli la metà di tutti i nuovi casi negli Usa con un aumento del 20,3% in una settimana. Nonostante la crescita esponenziale dei contagi, la Florida ha annunciato che non chiuderà le attività economiche.

09 luglio 19:31 In Serbia vietati raduni con oltre 10 persone dopo le proteste contro il lockdown

In Serbia vietati raduni di massa dopo le proteste contro il lockdown. A seguito delle due notti di scontri tra la polizia e dimostranti violenti contrari alle misure di lockdown, le autorità serbe infatti hanno vietato i raduni di più di 10 persone. Per il governo è una misura pensata per evitare l'ulteriore diffusione del virus in quanto durante le proteste le distanze sociali non sono state rispettate e poche persone indossavano mascherine. Previste anche altre misure come orari di apertura ridotti per gli spazi chiusi, come bar, negozi e centri commerciali. "Il sistema sanitario a Belgrado è vicino al collasso", ha detto la premier Ana Brnabic, "ecco perché non riesco a capire ciò che ho visto accadere nelle scorse due notti". L'epicentro dei nuovi contagi è proprio nella capèitale con oltre l'80% dei nuovi casi ma a Belgrado già sono state preannunciate nuove proteste.

09 luglio 19:19 Arcuri: “Temo un nuova ondata ma avremo più capacità di gestirla”

"Temo l'arrivo di una nuova ondata di contagi ma penso che sarà molto difficile che ci rigetti nel dramma di marzo, ci sarà capacità di gestirla meglio", è quanto ha sostenuto l'amministratore delegato di Invitalia e commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 Domenico Arcuri nel corso di un evento-intervista organizzato dal Centro Studi Americani dal titolo "Dall'emergenza Covid-19 al rilancio del sistema Italia". "Il rilassamento complessivo" che viene registrato in giro spero "sia un rilassamento consapevole" ha aggiunto Arcuri ricordando che l'epidemia di coronavirus "non è finita", e che "lo sarè solo quando si potranno somministrare decine di milioni di dosi di vaccino nel mondo".

09 luglio 19:14 In Argentina oltre 87mila casi, superata anche la Cina

L'Argentina ha superato oggi per numero di contagi anche la Cina con oltre 87mila casi accertati di nuovo coronavirus. Il Paese sudamericano, al pari dei vicini sta registrando nuovi picchi di contagio e nelle ultime 24 ore ha fatto segnare un nuovo record giornaliero con 3.604 nuovi casi registrati. L'epicentro dei casi è l'Area metropolitana di Buenos Aires dove nei giorni scorsi è scattate di nuovo le misure anticontagio. Ad oggi oltre il 90 per cento del totale dei nuovi casi nel paese infatti arriva proprio da questa zona. Sono sette invece le province del paese dove non sono stati registrati nuovi casi nelle ultime 24 ore. Fortunatamente più contenuto il numero dei decessi con 51 morti in un giorno che portano il totale delle vittime a 1694.

09 luglio 19:05 Tribunale vieta confinamento asintomatici: 600 positivi lasciano ospedali in Romania

L'ospedalizzazione o il confinamento di persone asintomatiche o con sintomi leggeri "viola i diritti fondamentali" e non possono essere imposti con un semplice decreto del governo. Con questa sentenza dei giudici in Romania  oltre 600 persone hanno lasciato gli ospedali dove erano state confinate e sono tornate a casa nonostante siano ancora positive al coronavirus. "Un totale di 624 pazienti, che sono risultati positivi al virus, hanno chiesto di lasciare l'ospedale e ora rischiano di trasmettere la malattia nelle loro comunità" ha dichiarato il ministro della sanità Nelu Tataru in televisione mercoledì sera. Tataru ha anche affermato che oltre la metà delle 50mila in quarantena hanno lasciato le loro case sfidando le raccomandazioni dei medici. Il Paese aveva adottato una strategia molto dura per contenere il virus che prevedeva un blocco di due mesi fino a metà maggio e rigide norme di quarantena obbligatorie. Dopo la sentenza, il governo è già corso ai ripari proponendo una nuova legge per i ricoveri coatti che sarà discussa in Parlamento la prossima settimana.

09 luglio 18:48 Nelle scuole serviranno 10 milioni di mascherine al giorno, l’annuncio di Arcuri

Quando le scuole italiane riapriranno a settembre serviranno 10 milioni di mascherine al giorno. Il calcolo è di Domenico Arcuri,  commissario straordinario per l'approvvigionamento di materiali durante l'emergenza COVID-19 e ora anche commissario per la ripartenza delle scuole in sicurezza. "Questa mascherine verranno distribuite e rese a disposizione gratuitamente del personale docente e non docente e degli studenti. Utilizzeremo una parte della produzione nazionale per garantire che dieci milioni di studenti abbiano tutti i giorni una mascherina gratis" ha assicurato Arcuri durante un nel webinar organizzato dal Centro Studi Americani

09 luglio 18:41 Crisanti: “Trasmissione del contagio forse avviene su due livelli”

"Di solito le malattie infettive hanno una frequenza fissa di persone che si ammalano" ma col nuovo coronavirus questo non avviene, quindi è probabile che la trasmissione del contagio avvenga su due livelli. A ipotizzarlo è Andrea Crisanti, direttore del laboratorio di Microbiologia e virologia di Padova e una delle menti dietro al contenimento del virus nel Padovano.  "Di questa pandemia mi colpisce che la gravità della patologia dipende dall'incidenza, cioè dalla frequenza dei casi, una cosa che non si vede quasi mai" ha spiegato l'esperto durante un incontro sul Coronavirus organizzato dalla Fondazione Città della Speranza. "A Vo' Euganeo  abbiamo identificato 63 persone che sono sempre state negative al tampone ma positive agli anticorpi, quindi ammalate e guarite prima del 21 febbraio, e otto di queste erano sintomatiche: così gli asintomatici passano dal 90% al 40% ed è strano, perché di solito le malattie infettive hanno una frequenza fissa di persone che si ammalano" ha analizzato Crisanti, ipotizzando: "Un fattore potrebbe essere la presenza dei super diffusori" e la trasmissione del contagio "potrebbe avvenire su due livelli: uno con persone a bassa carica virale e un altro a partire dall'individuo che emette una grande quantità di virus".

09 luglio 18:16 In Italia scatta divieto di ingresso per chi arriva da paesi a rischio Covid

In Italia scatta il divieto di ingresso per chi arriva da paesi a rischio Covid. Ad annunciarlo è stato il Ministro della Salute Roberto Speranza. Si tratta di tredici Paesei "Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede il divieto di ingresso e transito sul territorio nazionale di cittadini che negli ultimi 14 giorni sono stati nei seguenti Paesi: Armenia, Baharian, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Macedonia, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Kuwait, Repubblica Domenicana" ha chiarito Speranza, aggiungendo: "Per tutti gli altri Paesi extra Ue ed extra Shenghen resta l’obbligo di quarantena. L’epidemia a livello globale è nella fase più acuta. Non possiamo vanificare i nostri sacrifici fatti negli ultimi mesi".

09 luglio 18:10 Coronavirus Veneto, 6 nuovi casi tra cui due sorelline di 3 e 6 anni

Sono 6 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati da questa mattina in Veneto, due a Padova, due Venezia e due a Vicenza. Tra di loro anche due bimbe, due sorelline di 3 e 6 anni. Oltre alle due piccole, gli altri contagiati solo un'anziana di 93 anni che è stata a contatto con badante Ucraina risultata positiva, una donna di 68 anni nata in Ucraina, un uomo serbo di 58 anni, un 49enne nativo del Camerun.

09 luglio 17:42 Positivo al coronavirus viaggia in treno, denunciato per violazione della quarantena

Era positivo al coronavirus e sottoposto ad isolamento domiciliare fiduciario ma ha continuato a viaggiare in treno fino a che è stato scoperto con tosse e febbre e a Roma, e per questo sarà denunciato per violazione della quarantena dagli agenti della Polfer l'uomo di 53 anni, originario del Bangladesh, fermato alla stazione Termini con i sintomi del Covid. L'uomo, che era arrivato in Italia nei giorni scorsi proveniente dal Bangladesh, ha viaggiato da Roma alla Romagna, passando per le Marche e tornando nella Capitale. Attualmente è ricoverato all'ospedale Umberto I di Roma.

09 luglio 17:31 Istat-Iss, in maggio esaurito eccesso mortalità dei mesi precedenti

Il drammatico “eccesso di mortalità” registrato in Italia nei mesi di marzo e aprile 2020, in piena emergenza coronavirus, si è completamente esaurito nel mese di maggio e addirittura, a livello medio nazionale, i decessi totali di maggio risultano lievemente inferiori alla media dello stesso mese del periodo 2015-2019. I numero emergono dal terzo Rapporto Istat-Iss sulla mortalità totale e dei soggetti positivi al Covid-19. Solo nell'area ad alta diffusione dell'epidemia persiste ancora in maggio un lieve eccesso di mortalità (3,9%). “Il primato spetta alla Lombardia” spiegano dall'Iss.

09 luglio 17:16 Emilia Romagna, eliminati 15 casi di contagio: erano doppioni

La Regione Emilia-Romagna comunica che, in seguito ad un ricontrollo, ha eliminato 15 casi perché doppioni. I nuovi casi sono dunque 214 e non 229 come inizialmente segnalato.

09 luglio 17:04 Il bollettino sui contagi: 242.363 i casi positivi in Italia (+214 rispetto a ieri), 12 i morti

Il bollettino del Ministero della Salute sui contagi da Coronavirus in Italia di giovedì 9 luglio 2020. Secondo l’ultimo bilancio aggiornato a oggi sono saliti a 242.363 i casi positivi in Italia (+214 rispetto a ieri), di cui 193.978 guariti (+338) e 34.926 morti (+12).

09 luglio 16:40 Fase 3, dalle carte alle riviste in bar e circoli: cosa si può tornare a fare

C’è stato un aggiornamento delle linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative: si potranno consultare le riviste dai barbieri e si potrà giocare a carte nei bar e nei centri anziani, a patto che i giocatori indossino la mascherina e che i mazzi di carte siano cambiati frequentemente.

09 luglio 16:24 USA, altri 1,3 milioni di persone presentano domanda di disoccupazione

Mentre i nuovi casi di Covid-19 continuano a salire negli Stati Uniti, altri 1,3 milioni di persone hanno presentato domanda di disoccupazione la scorsa settimana, evidenziando come la ripresa economica sia quantomai lontana. Va comunque detto che i numeri sono perfettamente in linea con le attese. E, anzi, sono anche ottimistici.

Nella settimana al 4 luglio, i "claims" sono risultati pari a 1.314.00 unità, con un calo di 99.000 unità rispetto al dato della settimana precedente di 1.413.000 (1.427.000 unità la prima lettura). Il dato è al di sotto delle attese che erano per un livello di 1,375 milioni. La media delle ultime quattro settimane – in base ai dati del Dipartimento del Lavoro americano – si è assestata a 1.437.250 unità in contrazione di 63.000 rispetto al dato rivisto della settimana precedente. La media a quattro settimane viene ritenuta un indicatore più accurato dello stato di salute del merca

09 luglio 16:19 Melbourne, ricomincia il lockdown: cinque milioni di persone a casa

Cinque milioni di persone nella seconda città più grande dell'Australia hanno iniziato un nuovo lockdown: ai residenti è stato chiesto di rimanere a casa per sei settimane, mentre Melbourne è alle prese con una ripresa dei casi.

09 luglio 16:07 Mondragone, nessun nuovo caso di contagio per il secondo giorno

Non ci sono nuovi casi positivi a Mondragone per il secondo giorno consecutivo: si registra invece il secondo guarito dalla scoperta del focolaio. Restano 90 i casi positivi nella cittadina casertana. Nella provincia, invece, nessun nuovo positivo: restano altri 17 casi ancora attivi. Aumentano i contatti stretti in quarantena: altre sette persone.ì

09 luglio 15:56 Serbia, ipotesi nuovo lockdown dopo la seconda notte di proteste

Le autorità serbe stanno decidendo le misure per cercare di frenare la diffusione del coronavirus, dopo una seconda notte di scontri tra polizia e manifestazioni che protestano contro un secondo lockdown. Il team di crisi del Paese dovrebbe vietare le riunioni nella capitale, Belgrado, e limitare le operazioni nei ristoranti e locali notturni a seguito di un aumento delle infezioni che stanno minacciando il sistema sanitario.

Non è chiaro se i funzionari reintrodurranno un coprifuoco nel fine settimana, il cui annuncio iniziale ha scatenato le violente proteste a Belgrado e in altre tre città. Mercoledì notte 10 agenti di polizia sono rimasti feriti durante una seconda notte di scontri nella capitale.

09 luglio 14:45 Giappone, allarme Covid a Tokyo: “Vietato urlare su montagne russe”

Vietato urlare sulle montagne russe: questa la raccomandazione che un parco divertimenti di Tokyo ha fatto ai suoi visitatori per quella che, sostengono gli organizzatori, è una misura preventiva anti-Covid. Il Fuji-Q Highland ha riaperto lo scorso mese dopo il lockdown imposto dall'epidemia. I visitatori non mancano ma
adesso devono contenere la propria euforia (e paura), "urlando col cuore", gli si raccomanda. La misura è volta a evitare che delle minuscole goccioline di saliva si diffondano nell'aria, aumentando il rischio di contagio.

09 luglio 14:23 Oms: “La pandemia si vince solo se restiamo uniti”

L'unico modo per combattere il coronavirus è "restare uniti". lo ha detto il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel briefing settimanale con gli stati membri, due giorni dopo la conferma che gli Stati Uniti lasceranno l'agenzia dell'Onu. "L'unica via da seguire è quella dell'unità", ha insistito sottolineando che il "virus prospera nelle divisioni ma viene ostacolato quando siamo uniti". "La più grande minaccia adesso non è il virus in se'. Ma la mancanza di amicizia e solidarietà a livello globale e nazionale. Non possiamo sconfiggere questa pandemia in un mondo diviso", ha ribadito il direttore generale.

09 luglio 14:00 Manfredi: “In prima linea come governo sia su vaccino contro il Sars-CoV2 che su farmaci sperimentali”

"Siamo in prima linea come governo italiano sia sul vaccino contro il Sars-CoV2 che sui farmaci sperimentali. Ci auguriamo che il risultato di AstraZeneca, già in fase 3, venga validato in tempi rapidi e garantiamo agli italiani che avremo disponibilità come primi del vaccino efficace". Lo ha detto il ministro dell'Università e della Ricerca Gaetano Manfredi parlando su Rai Radio1. "Sulle attività di ricerca – ha aggiunto – c'è sempre l'alea ma ci auguriamo che vada tutto bene".

09 luglio 13:52 Sudafrica, la regina Noloyiso Sandile uccisa dal coronavirus a 56 anni

La famiglia reale in Sudafrica ha confermato la morte della regina Noloyiso Sandile a causa del coronavirus: lo riporta l'emittente televisiva statale Sabc. Sorella dell'attuale monarca zulu, re Goodwill Zwelithini, è stata reggente della famiglia reale di AmaRharhabe, dopo essere stata sposata con il suo monarca Maxhoba Sandile per oltre 20 anni, fino alla sua morte nel 2011. Fu poi nominata reggente perché suo figlio, il principe Jonguxolo Sandile, era troppo giovane per diventare re. La regina è stata ricoverata in ospedale per complicazioni legate a Covid-19 ed è deceduta all'età di 56 anni. Il presidente del Sudafrica, Cyril Ramaphosa, l'ha descritta come "un bastione dei valori tradizionali e una leader ispiratrice e leader di principi del suo popolo", aggiungendo che ha avuto un ruolo significativo nello sviluppo del suo regno nella provincia del Capo Orientale. Il Sudafrica ha sette monarchi che rappresentano diversi gruppi etnici e clan del Paese. Ramaphosa l'ha anche ricordata come campionessa tra donne rurali perché ha sfidato il patriarcato nella sua comunità, elogiandone il ruolo attivo contro la pandemia.

09 luglio 13:40 Allarme a Hong Kong: “Potrebbe esserci un’improvvisa crescita esponenziale dei casi”

Le autorità di Hong Kong hanno messo in guardia la popolazione contro una potenziale "crescita esponenziale" di nuovi casi di Covid-19 dopo una fiammata di contagi locali. Da domenica a oggi nella metropoli sono stati registrati 65 nuovi casi, inclusi 31 in cui l'infezione è stata trasmessa a livello locale. Si tratta per alcuni della "terza ondata" del virus nel centro finanziario asiatico, riporta la Cnn, che ha colpito tassisti, camerieri, infermieri e anziani ospiti di case di riposo. "È possibile che ci sarà un grande focolaio", ha detto il direttore del Centro per la protezione della salute: "Potrebbe esserci un'improvvisa crescita esponenziale dei casi". "Il virus troverà qualsiasi spiraglio nella vostra armatura", ha commentato da parte l'esperta di malattie infettive Sarah Borwein volendo sottolineare la facilità con cui il virus riesce a penetrare nell'organismo: "Lo abbiamo visto a Pechino, a Singapore, in Corea del Sud e adesso in Israele, in Australia e altrove".

09 luglio 13:28 Col Coronavirus calo di consumi da 3.800 miliardi di dollari

La pandemia è costata finora 3.800 miliardi di dollari per il calo dei consumi, oltre alla perdita di 147 milioni di posti di lavoro a tempo pieno. L'ambiente ci ha guadagnato con il livello più basso di emissioni di gas serra mai osservato, scese di 2,5 miliardi di tonnellate (-4,6%). A evidenziarlo il primo studio internazionale sugli effetti della pandemia, coordinato dall'università di Sydney e pubblicato sulla rivista Plos One.

09 luglio 13:10 Coronavirus Roma, Spallanzani: 40 positivi, 4 in terapia intensiva

Il bollettino dell’ospedale Spallanzani di Roma di oggi registra 81 ricoveri, 40 pazienti positivi al coronavirus e 4 in terapia intensiva. Sono state dimesse 514 persone asintomatiche o con sintomi lievi, mentre 41, sottoposte ai test, sono in attesa dei risultati.

09 luglio 12:55 La paura è l’eredità che il Coronavirus ha lasciato tra gli italiani

È la paura l'eredità che la pandemia ha lasciato tra gli italiani, radicata nei territori e trasversale ai diversi gruppi sociali. Il 67,8% degli italiani ha paura per la situazione economica familiare e la percentuale sale al 72% tra i millennial e le donne, sfiora il 75% nel Sud, supera il 76% tra gli imprenditori e arriva all'82,6% tra le persone con i redditi più bassi. È quanto emerge dall'ultimo rapporto Censis con Assogestioni ‘Il valore della diversità nelle scelte d'investimento prima e dopo il Covid-19'. "Nella fase post-emergenza, la biopaura da contagio e la minaccia alla salute si saldano ai timori per le incerte prospettive economiche. La paura diventa così il principio regolatore emotivo di questa nuova stagione", si legge nel rapporto.

09 luglio 12:41 Wonder Woman in camice e mascherina: il murales a Padova per medici e infermieri

Wonder Woman con camice, stetoscopio e mascherina. È il murales terminato davanti al Cup dell'ospedale di Padova, omaggio alla sanità dello street artist Alessio B, che ha realizzato il disegno su commissione dell'Azienda ospedaliera. L'opera, che misura 7 metri di altezza, è un tributo a tutti i medici, infermieri e operatori sanitari impegnati in prima linea nella lotta contro il Covid-2019.

09 luglio 12:25 Nuovo record di vittime in Iran: 221 morti in 24 ore

Nuovo record di vittime di Covid-19 in Iran. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 221 decessi, per un totale di 12.305 morti dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I casi salgono a 250.458, con 2.079 contagi in un giorno. I ricoverati in terapia intensiva crescono a 3.324, mentre i pazienti guariti diventano 212.176. I test effettuati sono 1.897.803. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano la portavoce del ministero della Salute iraniano, Sima Lari.

09 luglio 12:07 Boccia: “Continueremo a bloccare i voli dai Paesi non in sicurezza”

"Abbiamo bloccato i voli dal Bangladesh dopo 24 ore, e continueremo a farlo per tutti i Paesi non in sicurezza ma non daremo mai agli altri degli untori, non faremo quello che è stato fatto a noi". Così il ministro per gli affari regionali Francesco Boccia, che da Venezia ha ribadito il provvedimento assunto dal ministro della Sanità Roberto Speranza.

09 luglio 11:52 Fondazione Gimbe: “In Italia calano i ricoveri ma non il trend di contagi”

“In questa fase di convivenza con il virus è indispensabile non abbassare la guardia. Le Regioni devono continuare a garantire una stretta sorveglianza epidemiologica finalizzata sia ad identificare tempestivamente i focolai, circoscrivendoli, sia ad una continua attività di testing per le categorie a rischio”: a dirlo è il dottor Nino Cartabellotta diffondendo il monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe sull’emergenza coronavirus. Nel suo monitoraggio settimanale il think tank conferma la costante riduzione del carico sugli ospedali, in particolare per quanto riguarda le terapie intensive, sottolineando allo stesso tempo una sostanziale stabilità nell'incremento dei casi totali e dei decessi.

09 luglio 11:38 Coronavirus già ampiamente diffuso negli Stati Uniti a febbraio

Il nuovo coronavirus probabilmente si diffondeva ampiamente negli Stati Uniti già nel mese di febbraio: il virus potrebbe essere stato importato dalla Cina e da altri Paesi, ma una volta entrato nel territorio americano gran parte della sua diffusione è avvenuta tra Stato e Stato. È quanto emerge da un modello statistico realizzato da ricercatori della Northeastern University di Boston, di cui dà notizia la Cnn. “Pensiamo che ci sia stata una diffusa trasmissione di SARS-CoV-2 nel febbraio 2020”, si legge nel rapporto. “I nostri risultati indicano che molti Stati sono stati contaminati da fonti interne piuttosto che internazionali”, prosegue il rapporto: “Per gran parte degli Stati continentali il principale contributo di infezioni importate è arrivato attraverso i flussi di viaggi interni”. Gli Usa hanno imposto restrizioni ai viaggi dalla Cina il 31 gennaio, ma secondo il modello dei ricercatori statunitensi questa misura è arrivata troppo tardi. “Le importazioni dalla Cina continentale possono essere state rilevanti nel seminare l'epidemia a gennaio, ma dopo hanno svolto un piccolo ruolo nell'espansione del COVID-19 negli Usa”. A livello di Stato, il modello indica che le “fonti interne hanno contribuito per l'85% dell'introduzione del virus in Nebraska, l'86% in Nuovo Messico e in Arkansas e il 95% in North Dakota.

09 luglio 11:20 Balzo dei casi di coronavirus a Tulsa, in Oklahoma, dopo il comizio di Trump

Balzo di casi di coronavirus a Tulsa, la città dell'Oklahoma dove Donald Trump ha tenuto un comizio lo scorso 20 giugno. La contea ha registrato 206 nuovi casi di coronavirus martedì e 261, un numero record, lunedì. "Negli ultimi due giorni abbiamo avuto quasi 500 casi e sappiamo che ci sono stati diversi grandi eventi poco più di due settimane fa", ha detto Bruce Dart, il direttore del Dipartimento della Salute di Tulsa, che non ha fatto esplicito riferimento al comizio del Presidente ma ha spiegato che si tratta solo di "fare due più due" fra l'aumento dei casi e i grandi eventi delle scorse settimane, quali il comizio di Trump.

09 luglio 11:05 Lamorgese: “Obiettivo del governo è evitare nuovi focolai, monitoriamo arrivi”

"L'obiettivo del governo è di evitare nuovi focolai di infezione. Quindi stiamo ponendo in essere tutte le attività necessarie per monitorare, controllare ed evitare eventuali arrivi che potrebbero determinare un nuovo focolaio". Lo ha detto la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese. 

09 luglio 10:49 Turismo a picco, a giugno presenze -80,6%

Turismo in crisi. Il consuntivo del mercato alberghiero relativo a giugno 2020 registra un calo delle presenze dell’80,6% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. I flussi dall’estero sono ancora paralizzati al – 93,2% e anche il mercato domestico è ben oltre la soglia di allarme – 67,2%. Questa la fotografia dell’osservatorio Federalberghi, che monitora mensilmente un campione di circa duemila alberghi. Per gli stranieri, l’apertura delle frontiere interne all’area Schengen, peraltro intervenuta a metà giugno, ha fatto sentire i propri effetti solo in minima parte, mentre permane il blocco di alcuni mercati strategici, tra i quali Usa, Russia, Cina, Australia e Brasile. Le ripercussioni sul mercato del lavoro sono dolorose: a giugno 2020 sono andati persi 110.000 posti di lavoro stagionali e temporanei di varia natura (-58,4%). Per i mesi estivi sono a rischio 140.000 posti di lavoro temporanei. Per luglio le previsioni non sono tranquillizzanti: l'83,4% delle strutture intervistate prevede che il fatturato sarà più che dimezzato rispetto al 2019. Nel 62,7% dei casi, il crollo sarà devastante, superiore al 70%.

09 luglio 10:29 Più di 6500 casi in Russia nelle ultime 24 ore

In Russia sono stati registrati 6.509 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore. Il totale dei contagi nel Paese sale a 707.301. I decessi sono ufficialmente 10.843, di cui 176 nel corso dell'ultima giornata. I guariti sono 8.805 nelle ultime 24 ore e 481.316 in tutto

09 luglio 10:13 Guterres (Onu): “Covid provocherà peggior recessione in un secolo in America Latina e Caraibi”

"Il Covid-19 provocherà la peggior recessione in un secolo in America Latina e nei Caraibi", ha scritto su Twitter il Segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. La recessione "aumenterà di 45 milioni il numero di persone che vivono in povertà. È necessaria un'azione urgente per affrontare la povertà e l'insicurezza alimentare nella regione".

09 luglio 09:57 Remuzzi: “Attenzione ai viaggi all’estero, ci si può ammalare in modo più serio”

Secondo il professore Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto Mario Negri, dobbiamo preoccuparci dei Paesi in cui andremo in vacanza. “La malattia adesso non c’è, o almeno non c’è in forma grave in Lombardia e in Italia. Ma ci si può ammalare in modo più serio se si va all’estero. Direi che in questo momento Australia, Bangladesh, Africa, Stati Uniti e forse anche Balcani, sono territori in cui si rischia”, ha spiegato in una intervista al Corriere della Sera. Il professore ha spiegato che il Coronavirus cambia di continuo, “attacca” di più, ma questo non vuol dire che si debba per forza manifestare con una malattia più grave. Secondo Remuzzi, se in Italia possiamo stare più tranquilli, nei Paesi dove l’epidemia è partita tardi rispetto alla Cina, o rispetto a Bergamo e l’Italia, ci sono più rischi di riscontrare e contrarre forme più pesanti di malattia. “Bisogna essere prudenti e sapere che il coronavirus circolerà nel mondo per altri due o tre anni, con forme e cariche virali diverse”, ha spiegato ricordando l’importanza del distanziamento e dei dispositivi di protezione anche se “non ci sono molte certezze sull’atteggiamento del virus”.

09 luglio 09:42 Record di contagi a Tokyo, 224 casi accertati in un solo giorno

Record di nuovi casi a Tokyo, che ha confermato 224 casi di Covid-19 in un solo giorno, raggiungendo per la prima volta 200 casi dal 17 aprile quando ne furono registrati 206. I casi confermati quotidianamente per la capitale sono aumentati nell'ultima settimana circa, ma il governo di Tokyo ha detto che ciò è dovuto al fatto che un numero maggiore di persone si è sottoposto a test, specialmente coloro che lavorano in strutture di intrattenimento notturno, come gli host club e gli hostess bar.

09 luglio 09:25 Zero casi a Pechino, è il terzo giorno consecutivo senza nuovi contagi

Terzo giorno consecutivo senza nuovi contagi a Pechino, dove il mese scorso si era sviluppato un focolaio nel mercato all'ingrosso Xinfadi che ha provocato 335 casi di infezione accertata dall'11 giugno scorso. Secondo quanto riferito dalla Commissione per la Sanità della capitale cinese non ci sono nuovi casi sospetti e un solo caso di contagio asintomatico – tipologia conteggiata a parte rispetto ai casi accertati – sviluppatosi nelle ultime 24 ore. Inoltre, 32 persone sono state dimesse dalle strutture ospedaliere dove erano ricoverate.

09 luglio 09:08 Oltre 12 milioni di casi nel mondo, negli Usa 55.000 contagi in 24 ore

Il numero di contagi nel mondo ha superato i 12 milioni secondo il bilancio della Johns Hopkins University. Con le ultime notizie giunte dagli Stati Uniti, dove si sono registrati 55.000 nuovi contagi in 24 ore, il totale mondiale è salito a 12.007.327. Di questi, 548.799 hanno avuto un esito fatale. Solo negli Stati Uniti i contagi dall'inizio della pandemia sono stati 3.051.427, 132.195 i morti.

09 luglio 08:44 Il virologo Silvestri avverte: “Seconda ondata è probabile. Non possiamo farci trovare impreparati”

"La gravità di questa ondata, ovviamente, non la possiamo conoscere, ma sarebbe irresponsabile non essere pronti a qualsiasi evenienza. Alcune misure di prevenzione, se fatte bene, per tempo e con le dovute risorse, ridurranno enormemente i morti da Covid. Ed eviteranno di ricorrere a misure “straordinarie” che hanno un effetto devastante a livello socio-economico": con queste parole il virologo Guido Silvestri avverte sull'importanza di non farci trovare impreparati da una seconda ondata di contagi da coronavirus, che con ogni probabilità potrebbe arrivare con l'autunno. Silvestri sottolinea che prepararsi adeguatamente a livello sanitario sia una "precisa responsabilità politica e istituzionale", che non può e non deve essere scaricata sui cittadini. "Per cui, da oggi in poi, cari Signori e cari Colleghi, chiederemo sempre meno chiacchiere, meno epidemiologia difensiva, meno richiami generici alla “prudenza”, ed invece più fatti, più assunzioni di responsabilità, e soprattutto più preparazione e più interventi mirati, a cui devono essere destinate tutte le risorse necessarie. Perché a febbraio scorso è andata come è andata (aperitivi, topi vivi e via discorrendo), errori li abbiamo fatti tutti e capiamo bene che non si può tornare indietro. Il futuro però è un’altra storia e per questa non ci saranno scusanti. Lo dicevano i nostri insegnanti di una volta: errare è umano, perseverare diabolico", scrive su Facebook il virologo a capo del dipartimento di Patologia all’Università Emory di Atlanta.

09 luglio 08:09 Anthony Fauci: “Siamo solo all’inizio della pandemia di Coronavirus: peggiorerà ancora”

"A meno che tutti i diversi Paesi non adottino misure di contenimento, dobbiamo aspettarci una diffusione del contagio ancora più vasta. Negli Stati Uniti abbiamo un problema, perché la nostra epidemia non è sotto controllo. Stiamo osservando grandi focolai in Brasile, in Sud Africa e ora in Asia. In definitiva siamo soltanto all’inizio della pandemia globale che, molto probabilmente, peggiorerà ulteriormente, prima di migliorare": questo l'avvertimento lanciato da Anthony Fauci. Il virologo in prima linea nella task force statunitense di Donald Trump è stato intervistato dal Corriere della Sera: ha affermato che l'Italia ha fatto un buon lavoro nel contenimento del virus, ma allo stesso tempo sostiene che l'emergenza coronavirus non sia ancora finita. "Non c’è proprio alcuna prova che il virus stia diventando più debole. Il Covid è destinato a restare con noi per un tempo considerevole, fino a quando non avremo adottato misure molto buone di contenimento e non avremo messo a punto il vaccino", sottolinea Fauci.

09 luglio 07:29 Coronavirus in Brasile, oltre mille morti e 44.571 contagi in un solo giorno

Continua a essere gravissima la situazione epidemiologica in Brasile, dove solo ieri sono morte più di mille persone. Nelle ultime 24 ore il Paese sudamericano ha registrato 44.571 nuovi casi e 1.223 decessi, a quanto riportano il Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e il ministero della Sanità. Il numero totale di casi in Brasile è arrivato a 1.713.160: le vittime dallo scoppio della pandemia sono 67.694. Il tasso di letalità è stabile al 4%. Il Paese è tra i più colpiti dal Covid-19 al mondo, secondo solo agli Stati Uniti. Da ultimo è rimasto contagiato anche il presidente Jair Bolsonaro.

09 luglio 07:21 I nuovi focolai di coronavirus in Italia: emergono sei casi nel Cuneese

Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Una serie di nuovi contagi di coronavirus preoccupa il Piemonte. In provincia di Cuneo, precisamente a Pagno, sarebbero infatti emersi sei casi positivi al coronavirus. Tra questi anche il sindaco del piccolo paese della val Bronda, Nico Giusano. L'infezione si sarebbe propagata in occasione di una cena tra amici, a cui ha partecipato appunto anche il primo cittadino. Nessuno dei contagiati mostrerebbe però sintomi. Massima allerta in tutto il Paese per i nuovi focolai, tra cui il cluster nel bresciano e il caso dei cittadini bengalesi atterrato a Fiumicino. Ma ieri sono anche emersi nove ulteriori casi riconducibili all'azienda di ovoprodotti di Sanguigna di Colorno, in provincia di Parma, in cui sono stati quindi riscontrati in totale 42 casi positivi. Preoccupa anche un nuovo caso in Veneto, dopo che un imprenditore è stato trovato positivo in provincia di Venezia. Per ora non sembrano emergere altri contagi a lui collegati, ma una cinquantina di persone sono state sottoposte a tampone.

09 luglio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di giovedì 9 luglio

Nel bollettino diffuso dal Ministero della Salute sono registrati 193 nuovi contagi da Coronavirus in Italia, con 15 nuovi decessi e 825 guariti. Effettuati 50.445 tamponi; la situazione regione per regione:

Lombardia: 94.651

Piemonte: 31.459

Emilia Romagna: 28.755

Veneto: 19.348

Toscana: 10.313

Liguria: 10.006

Lazio: 8.224

Marche: 6.794

Trento: 4.876

Campania: 4.750

Puglia: 4.536

Friuli VG: 3.331

Abruzzo: 3.310

Sicilia: 3.097

Bolzano: 2.650

Umbria: 1.447

Sardegna: 1.371

Valle D'Aosta: 1.196

Calabria: 1.185

Molise: 445

Basilicata: 405

Paolo Gentiloni, Commissario UE all'Economia, ha dichiarato di essere "preoccupato per quanto succederà in autunno", a causa delle conseguenze dell'emergenza Coronavirus sulla produttività e sull'economia. Si allarga la mappa dei nuovi focolai in Italia: altri due contagi in Friuli Venezia Giulia, si tratta di due cittadine serbe sintomatiche che sono arrivate in città dal proprio Paese d'origine. Il virologo Fabrizio Pregliasco: "Sarebbe sensato rendere obbligatorio il vaccino dell'influenza per la prossima stagione". Sembrano sotto controllo i nuovi focolai emersi in Irpinia, nell'avellinese (Campania); nessun nuovo caso anche nel focolaio di Mondragone, dove attualmente sono 92 i positivi. In Veneto tra i nuovi contagiati c'è anche una bambina di un anno, figlia di un uomo di origini camerunensi anch'egli positivo al Covid-19. Non hanno potuto sbarcare i passeggeri bengalesi giunti a Roma da Doha, in Qatar, dopo il blocco degli accessi per i cittadini del Bangladesh ordinato dal Ministro della Salute Speranza. Nuovo focolaio a Parma, nell'azienda Parmovo: sono 33 i dipendenti contagiati finora.

In USA raggiunto il nuovo record di contagi: sono tre milioni i casi totali nel Paese. Dopo la lettera aperta inviata da 239 studiosi di diverse nazionalità, l'OMS ha dichiarato che il virus potrebbe diffondersi anche nell'aria; per il momento non ha fatto seguire nessuna linea guida ufficiale dopo questa dichiarazione. Il Presidente del Brasile Jair Bolsonaro, trovato positivo al Coronavirus, ha dichiarato che si curerà con l'idrossiclorochina e che è fiducioso in una rapida guarigione. In Serbia scontri con la polizia dopo l'annuncio del nuovo lockdown a causa dei focolai scoppiati negli ultimi giorni. In Austria e in Catalogna ritorna l'obbligo di utilizzo della mascherina.