26 giugno 22:46 Cei: “Per le nozze gli sposi potranno togliere la mascherina”

Gli sposi torneranno a baciarsi sull'altare senza mascherine. Cade l'obbligo per i futuri coniugi di indossare la mascherina al momento della celebrazione. Resta invece per il sacerdote l'indicazione di proteggere le vie respiratorie e di mantenere la distanza di almeno un metro dagli sposi. Lo riferisce la Conferenza Episcopale Italiana dando notizia della risposta ad un quesito sulla questione posta dagli stessi vescovi al ministero dell'Interno.

26 giugno 22:28 Allarme negli Usa: “sono 23 milioni i veri contagi”

 "I decessi per il coronavirus sono in calo. Il tasso di mortalità è uno dei più bassi al mondo. La nostra economia sta ripartendo e NON sarà chiusa di nuovo": il tweet di Donald Trump suona come un monito a quegli stati Usa che, travolti da un'ondata di contagi, cominciano a frenare sul ritorno alla normalità. Ma è un monito anche alle autorità sanitarie che adesso vengono allo scoperto e rivelano quella che potrebbe essere la drammatica realtà: almeno 23 milioni di persone contagiate in America, dieci volte di più di quanto finora non indichino le cifre ufficiali. "Per ogni caso di coronavirus accertato ci sarebbero almeno altre dieci persone infette", è l'allarme lanciato da Robert Redfiled, direttore del Cdc (Centers for Disease Control and Prevention), la massima autorità federale in materia di salute pubblica. Altro, dunque, che i troppi test che farebbero lievitare il numero ufficiale dei casi negli Usa, come sostenuto dal presidente americano.

26 giugno 21:15 Partito un aereo dall’Argentina per il rientro di italiani rimasti bloccati

Un volo speciale dell'Alitalia è decollato oggi dall'aeroporto internazionale di Ezeiza a Buenos Aires alle 15,10 (le 20,10 italiane), diretto a Roma, dove arriverà attorno alle 9 con 292 passeggeri. Lo ha appreso l'Ansa da fonti della compagnia. L'aereo trasporta prevalentemente italiani non residenti in Argentina rimasti bloccati dalle misure restrittive nei trasporti adottate per la pandemia da coronavirus, e che possono finalmente fare ritorno in Patria, ma anche italiani residenti nel Paese sudamericano che hanno improrogabili esigenze di recarsi in Italia (Le news Paese per Paese – I Paesi con contagi in risalita).

26 giugno 19:42 Rezza: “Situazione buona, Rt sotto 1 su scala nazionale”

"La situazione a livello del Paese continua ad essere buona e l'Rt sotto 1 su scala nazionale. Naturalmente persistono delle differenze nell'incidenza da regione a regione. Sono presenti dei focolai anche di una certa rilevanza che indicano che il virus in determinati contesti è in grado di circolare anche rapidamente". Lo afferma Giovanni Rezza, direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, nel videomessaggio a commento dei dati del monitoraggio settimanale sulle Regioni della cabina di regia ministero Salute-Iss.

26 giugno 19:23 Tre regioni con indice Rt sopra lo 1: sono Lazio, E.Romagna e Lombardia

Ci sono tre regioni con indice di contagio Rt sopra 1: sono il Lazio (1,24), che era già sopra la soglia la scorsa settimana, l’Emilia Romagna e la Lombardia, che salgono a 1,01 rispettivamente da 0,62 e 0,82. Il dato emerge dal monitoraggio del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità, relativo alla settimana 15-21 giugno.

26 giugno 18:46 Guerra (Oms): “Covid 19 si sta comportando come l’influenza Spagnola”

"L'epidemia di coronavirus "si sta comportando come avevamo ipotizzato, il paragone è con la Spagnola che si comportò esattamente come il Covid-19: andò giù in estate e riprese ferocemente a settembre e ottobre, facendo 50 milioni di morti durante la seconda ondata". Sono le parole di Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), pronunciate nel corso di un dibattito televisivo, avvenuto durante la trasmissione “Agorà”, su Rai

26 giugno 18:33 Iss: “L’epidemia non è affatto conclusa in Italia, c’è bisogno di cautela”

In quasi tutta la Penisola sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione, riscontro in gran parte dovuto alla intensa attività di screening con identificazione e monitoraggio dei contatti stretti. Tuttavia, la presenza di focolai, anche di una certa rilevanza, mostra come il virus continui ad essere in grado, nelle attuali condizioni, di trasmettersi in modo efficace. Questo conferma che l'epidemia da SARS-CoV-2 non è affatto conclusa in Italia, questo deve invitare alla cautela. Questo il monitoraggio settimanale del'Iss.

26 giugno 18:26 Scuola, Ministro Azzolina: lezioni anche in cinema, teatri e musei

"Vogliamo fare scuola anche fuori dalla scuola: portiamo gli studenti nei cinema, nei teatri, nei musei, facciamo in modo che respirino la cultura di cui hanno bisogno. Portiamo anche i più piccoli al parco quando il tempo lo consente a fare lezione". Lo ha detto la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, nella conferenza di presentazione del Piano per il rientro a scuola a settembre

26 giugno 17:55 Bollettino coronavirus 26 giugno: Tornano ad aumentare i ricoveri in terapia intensiva

Sono 30 i decessi per coronavirus nelle ultime 24 ore e 259 i nuovi contagi secondo l'ultimo bollettino, aggiornato ad oggi, venerdì 26 giugno, dell'emergenza Covid-19 nel nostro Paese. In tutto sono 239.961 i casi positivi in Italia, di cui 187.615 guariti e 34.708 morti. Tornano ad aumentare i ricoveri in terapia intensiva con due unità in più rispetto a ieri

26 giugno 17:24 “La Scuola riapre il 1 settembre per i corsi di recupero, tutti in classe il 14 settembre”

"Le scuole riapriranno il primo settembre per i corsi di recupero e il 14 c'è la riapertura vera e propria", lo ha rivelato il sottosegretario all'Istruzione Peppe De Cristofaro, intervenuto a Sky TG24. "Il 20 settembre spero davvero che si riesca a fare quello che in tanti stanno chiedendo, cioè cercare luoghi alternativi alle scuole per svolgere le elezioni. Diversamente sarebbe onestamente un cazzotto nell'occhio e una vera beffa. Spero si risolva positivamente" ha aggiunto il rappresentante del governo.

26 giugno 17:16 Stop alla zona rossa di Palmi: “Missione compiuta, si riparte”

Stop alla zona rossa di Palmi, nella città metropolitana di Reggio Calabria. Lo ha annunciato il sindaco della cittadina calabrese. "Missione compiuta, si riparte!  Palmi città sicura" ha scritto infatti il primo cittadino Giuseppe Ranuccio sulla sua pagina facebook annunciando la fine della zona rossa istituita nei quartieri cittadini della Tonnara, di Pietrenere e di Scinà. Il provvedimento adottato dalla governatrice Jole Santelli lunedì scorso, è scaduto alle 14 di oggi. La misura non è stata prolungata perché tutti i tamponi eseguiti in questi giorni sono risultati negativi. "Grazie ai residenti della Tonnara, dei quartieri marittimi e grazie ai cittadini tutti – ha scritto Ranuccio – per l'alto senso di responsabilità dimostrato in questi giorni. Un sentito ringraziamento anche alle forze dell'ordine, alla protezione civile, all'Asp, alla Regione Calabria e alla Prefettura. Missione compiuta, si riparte!".

26 giugno 16:58 In Usa 49mila casi in 24 ore, Fauci: “Qualcosa non sta funzionando”

Qualcosa in Usa non sta funzionando” lo ha ammesso il virologo a capo della task force anticovid statunitense Anthony Fauci alla luce dei dati sempre più preoccupanti che arrivano dagli Usa. In una intervista al Washington Post, l’esperto ha spiegato che all’interno della task force della Casa Bianca si sta studiando una nuova strategia per condurre i test e renderli più efficaci in modo da individuare più rapidamente i casi di contagio e isolarli immediatamente. Secondo i dati della Johns Hopkins University gli Stati Uniti hanno registrato quasi 40mila nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore che porta il bilancio totale a quota 2.422.299, inclusi 124.410 morti.

26 giugno 16:47 Focolaio Mondragone, oggi nessun nuovo contagio

Nessun nuovo caso positivo per il focolaio di Mondragone, né nell’intera provincia casertana, a fronte di 211 tamponi analizzati. Sono questi i dati dell'ultimo bollettino ufficiale fornito dall'Asl di Caserta. Restano dunque invariati i numeri dei contagi: 47 gli ancora positivi in provincia, 43 dei quali a Mondragone. Nessun nuovo guarito, né decessi.

26 giugno 16:40 Scuola, tra poco conferenza stampa di Conte e Azzolina a Palazzo Chigi

Conferenza stampa di Giuseppe Conte e del Ministro Azzolina a Palazzo Chigi dopo il via libera alle linee guida per la riapertura delle scuole a settembre. Lo ha annunciato lo stesso Premier. "Fra poco sarò in conferenza stampa con la Ministra Lucia Azzolina per alcuni aggiornamenti riguardanti il mondo della scuola" ha scritto il Premier su facebook. All'appuntamento stampa parteciperà anche il ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia.

26 giugno 16:35 Linee guida scuola, Speranza: “Passo avanti, ora investire ingenti risorse”

"L'intesa trovata oggi tra governo, regioni, province e comuni sulle linee guida relative alla riapertura delle scuole è un primo importante passo avanti. Ora dobbiamo continuare a lavorare insieme anche con il massimo coinvolgimento delle forze sociali" lo ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza, aggiungendo: "È essenziale investire nuove ingenti risorse per garantire la riapertura di tutte le scuole nella massima sicurezza. È un obiettivo fondamentale su cui tutto il Paese deve essere unito".

26 giugno 16:13 Scuola, si inizia il 14 settembre: sì delle Regioni alle linee guida

La Scuola riapre il 14 settembre. La proposta fatta qualche settimana fa dai governatori e appoggiata dalla ministra Lucia Azzolina ha trovato il via libera. Le Regioni ed Enti Locali infatti hanno appena approvato le nuove linee guida necessarie per il rientro a scuola a settembre.  Tra le novità c’è il distanziamento fisico tra gli studenti e personale scolastico di un metro, che va misurato considerando la distanza da bocca a bocca m anche screening e test a campione per i professori, studenti e tutti gli operatori della scuola.

26 giugno 15:38 Speranza: “Preoccupazione per contagio a livello globale, se ne esce solo insieme”

"C'è preoccupazione per l'andamento del contagio a livello globale", è quanto dichiarato dal ministro della Salute Roberto Speranza dopo aver partecipato alla teleconferenza dei ministri della Salute del G7  per fare il puto sulla situazione della pandemia globale da coronavirus. "Soltanto insieme usciremo da questa battaglia – ha commentato al termine della riunione Speranza – perciò occorre continuare a mettere al centro la cooperazione internazionale".

26 giugno 15:33 Svezia contro Oms: “Da noi seconda ondata? Ha interpretato male i dati”

La decisione dell’Oms di includere la Svezia tra i Paesi che rischiano una seconda ondata è legata a una “completa interpretazione errata dei dati”, a sostenerlo è l’epidemiologo svedese Anders Tegnell, teorico della linea soft e senza lockdown del Paese scandinavo che attacca l'agenzia dell’Onu  che ieri aveva incluso Stoccolma nella lista degli undici Paesi più a rischio per un ritorno della pandemia. Secondo Tegnell, l’aumento delle infezioni c’è stato, ma soltanto perché le autorità sanitarie hanno deciso di effettuare un maggior numero di test.

26 giugno 15:26 In Israele chiudono per la prima volta anche le spiagge

Con oltre 680 contagi nelle ultime 24 ore, in Israele si teme ora per una nuova impennata di casi tanto che in una delle città più colpite – Bat Yam, a sud di Tel Aviv – è stato imposta da oggi la chiusura delle spiagge. Di fatto i numeri di ieri rappresentano il record giornaliero del Paese da aprile.  Secondo dati forniti dal ministero della sanità, il numero complessivo dei casi positivi in Israele ha raggiunto la cifra di 22.638, I decessi sono adesso 313.

26 giugno 15:24 Oms: “Per vaccino servono oltre 31 miliardi di dollari in un anno”

"Per lo sviluppo di un vaccino, per le cure e per condurre test sul coronavirus sono necessari 31,3 miliardi di euro in 12 mesi", è quanto  segnala l'Oms il cui obiettivo è di arrivare alla produzione di 2 miliardi di dosi di vaccino, un miliardo dei quali da destinare ai Paesi poveri entro la fine dello stesso anno. L'obiettivo dell'iniziativa dell'Organizzazione mondiale della Sanità, che ha costituito una coalizione globale contro il Covid, è tra le altre cose di consegnare 500 milioni di test ai Paesi a basso e medio reddito, fornire cure a 245 milioni di persone entro la metà del 2021.

26 giugno 14:55 In Veneto via libera a sport di contatto e di squadra, nuova ordinanza di Zaia

"È una delle ordinanze più toste che abbiamo firmato ma le linee guida sono state approvate dal Dipartimento prevenzione", così il governatore del Veneto Luca Zaia ha annunciato la sua nuova ordinanza regionale che fissa nuove regole meno restrittive per la vita sociale a cominciare dal via libera agli  sport di contatto e di squadra. Tra le nuove regole anche il via libera alle processioni, alla riapertura degli ippodromi e delle saune e lo stop al limite di capienza sui mezzi di trasporto. "Lo sport di contatto e di squadra è autorizzato. Ci si disinfetta le mani, si va a giocare senza la febbre o tosse nel rispetto di tutti. Abbiamo messo un allegato all'ordinanza per delle linee guida: non c'è da andare col metro per giocare a rugby piuttosto che a calcetto o a calcio", ha dichiarato il presidente della Regione Veneto durante il punto stampa quotidiano, aggiungendo: "Si fa, si fa come tutte le altre attività nel rispetto del prossimo e senso di responsabilità. Chi va con sintomi simili al Covid rischia di mettere a repentaglio la vita altrui".

26 giugno 14:19 In Usa boom di contagi ma Trump insiste: “L’economia deve riprendere, i morti sono in calo”

"I decessi per il coronavirus sono in calo. La nostra economia sta ripartendo e non sarà bloccata di nuovo", così il Presidente Usa Donald Trump ha confermato che non ci sarà alcun nuovo lockdown nel Paese nonostante la nuova impennata di casi registrati negli ultimi giorni in particolare in alcuni stati come il Texas. "I morti sono diminuiti e il tasso di mortalità è uno dei più bassi al mondo" ha sottolineato Trump. Secondo i datti raccolti dalla Johns Hopkins University, gli Stati Uniti in realtà hanno visto il più grande incremento di contagi  giornaliero giovedì, con 39.972 nuove infezioni e 2.425 morti segnalati. I funzionari sanitari federali hanno avvertito che il numero di persone che sono state infettate è enormemente sottostimato.

26 giugno 14:11 Bonus 600 euro anche a caregiver e lavoratori stagionali

Si allarga la platea di beneficiari del bonus da 600 euro. Ora anche a i caregiver, cioè le persone che si occupano dei familiari disabili, e i lavoratori stagionali che erano stati esclusi sia dal Cura Italia che dal decreto Rilancio potranno accedere alla misura varata dal governo per far fronte alla crisi economica seguita all'emergenza coronavirus.

26 giugno 14:00 Coronavirus Roma, Spallanzani: 48 positivi, 4 sono in terapia intensiva

"In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 113 pazienti. Di questi, 48 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV 2, mentre 65 sono sottoposti ad indagini". È quanto emerge dal bollettino medico diramato oggi dall'ospedale romano, che precisa che "4 pazienti necessitano di terapia intensiva".

26 giugno 13:48 Brasile, a Manaus primo giorno senza nessun morto di Coronavirus

Il governo dello Stato di Amazonas, uno dei più colpiti del Brasile per numero di casi di coronavirus fino a qualche settimana fa, ha annunciato un drastico calo della mortalità tra i pazienti affetti da Covid-19 nella regione: dall'8,9% del 19 aprile al 4,06% del 24 giugno. I dati sono stati calcolati sulla base di bollettini della Fondazione di sorveglianza in salute di Amazonas. E per la prima volta in un periodo di 24 ore – tra il 23 e il 24 giugno – la capitale Manaus non ha registrato nessun decesso per coronavirus. Secondo gli ultimi dati ufficiali, lo Stato ha attualmente 310 pazienti ancora in ospedale. Dall'inizio della pandemia, ci sono stati 66.764 casi confermati nella zona, con 54.193 guariti e 2.710 morti.

26 giugno 13:32 Spiagge piene di bagnanti, governo inglese minaccia di chiuderle

Il governo britannico ha avvertito che è pronto a chiudere le spiagge del Paese dopo quanto accaduto lungo le coste, letteralmente prese d’assalto dai bagnanti. “Non dobbiamo buttare via così tutto il duro lavoro che abbiamo fatto per combattere il coronavirus”, ha detto il ministro della Salute Matt Hancock. Giovedì, in una giornata con temperature oltre i 30 gradi, migliaia di persone si sono riversate sulle spiagge in cerca di refrigerio ma senza rispettare la distanza fisica necessaria per evitare la diffusione del coronavirus. Tantissime persone sono arrivate sulle spiagge di Bournemouth, Christchurch e Poole. Di qui la reazione irritata del governo.

26 giugno 13:15 In Turchia imposto mini coprifuoco nel weekend

Questo weekend in Turchia verrà imposto un mini-coprifuoco in coincidenza con gli esami nazionali per l'accesso alle facoltà universitarie (Yks). Il lockdown, da cui sono esclusi gli studenti che dovranno sostenere le prove ed eventuali accompagnatori, sarà in vigore dalle 9 alle 15 di sabato e dalle 9:30 alle 18:30 di domenica. Dalle restrizioni sono esentate anche diverse categorie di lavoratori essenziali. Il ministro della Salute turco, Fahrettin Koca, ha escluso l'imposizione di ulteriori restrizioni generalizzate legate alla pandemia spiegando che potrebbero invece essere messe in isolamento zone specifiche ritenute a rischio. Da aprile a inizio giugno, il governo turco ha imposto lockdown limitati ai fine settimana e ai giorni festivi. Secondo il ministero della Salute, i contagi totali sono oltre 193.000 e le vittime 5.046, con oltre 165.000 persone guarite.

26 giugno 13:00 Nel primo trimestre 2020 balzo del rapporto deficit/Pil: +10,8%

Nel primo trimestre 2020 il rapporto tra deficit e Pil balza al 10,8%. Secondo l'Istat, l'incidenza dell'indebitamento "è sensibilmente aumentata" per "la riduzione delle entrate e l'aumento delle uscite", che includono "le spese straordinarie per cassa integrazione guadagni e varie tipologie di indennità relative al mese di marzo", per l'emergenza coronavirus. La spesa per consumi delle famiglie si è ridotta del 6,4%. Si registra invece un balzo della propensione al risparmio, in aumento del 4,6% rispetto al quarto trimestre 2019. Scende il potere d'acquisto, diminuito dell'1,7% rispetto al trimestre precedente a fronte di una sostanziale stabilità dei prezzi (+0,2%).

26 giugno 12:46 In Brasile oltre 39.000 contagi nelle ultime 24 ore

Sono 54.971 i morti per patologie riconducibili al contagio da nuovo coronavirus in Brasile, 1.141 in più in 24 ore. Lo rivela il ministero della Salute, rendendo nodo che il numero complessivo di contagi, sommando i dati forniti dai dipartimenti della Salute degli stati, è  salito ad almeno 1.228.114 casi, 39.483 in più rispetto a quelli registrati nelle 24 ore precedenti. Il tasso di mortalità è del 26,2 per cento, il tasso di letalità del 4,5 per cento. La maggior parte dei decessi, 13.759, sono stati registrati nello stato di San Paolo dove si contano in totale 248.587 casi. Secondo stato, con 9.450 morti, quello di Rio de Janeiro, dove il numero di casi è di 105.897, seguito da Cearà con 5.875 morti e 102.126 casi confermati, Parà con 4.748 decessi e 94.036 casi confermati e Pernambuco, con 4.488 decessi e 55.136 casi confermati.

26 giugno 12:23 Ibiza, per la prima volta in 52 anni questa estate il Pacha non aprirà

Il Pacha di Ibiza, uno dei locali più famosi e prestigiosi al mondo, questa estate non aprirà a causa della pandemia di Coronavirus. È la prima volta che succede in 52 anni. L'amministratore delegato del gruppo Pacha, Nick McCabe, ha dichiarato che è stata una decisione "dolorosa e complicata", ma ha seguito le nuove regole stabilite dal governo in seguito alla revoca dello stato di emergenza spagnolo il 21 giugno. Altri due famosi club di Ibiza, Hi Ibiza e Ushuaia, hanno già annunciato che non apriranno nel 2020. Il divieto di apertura dei grandi locali notturni danneggerà fortemente il turismo a Ibiza.

26 giugno 12:06 Le nuove regole per viaggiare in aereo: divieto di portare con sé il bagaglio a mano

A partire da oggi, venerdì 26 giugno, entrano in vigore nuove regole per viaggiare in aereo. Tra le novità più importanti, il divieto di imbarcare il bagaglio a mano sia sui voli nazionali che su quelli internazionali. Sarà consentito portare solo qualche piccolo effetto personale come borse o zaini che potranno essere depositati nello spazio sotto al sedile di fronte al posto assegnato. Vietato, come si legge nella comunicazione di Enac, l’utilizzo delle cappelliere. Tra le altre misure adottate, c'è anche la misurazione della temperatura, con il controllo che deve essere effettuato prima dell'accesso all'aeromobile e se la febbre supera i 37,5° deve essere vietato l'accesso a bordo.

26 giugno 11:43 Marche, nelle ultime 24 ore 2 nuovi casi all’Hotel House

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati accertati 2 nuovi casi di coronavirus nel percorso per le nuove diagnosi all'interno dell'Hotel House, il grattacielo multietcnico di Porto Recanati (Macerata), dove sono stati processati altri 44 nuovi tamponi. Da sabato, quando è stato deciso di effettuare i test a tutti gli oltre 1.300 residenti, sono stati processati 709 tamponi, che hanno permesso di rintracciare 12 positivi (il 2,7%). Nel percorso regionale per le nuove diagnosi, invece, non sono stati rintracciati nuovi casi rispetto 574 tamponi processati nell'arco della giornata, durante la quale sono stati effettuati anche 322 tamponi nel percorso guariti. Dall'inizio della pandemia i contagi individuati nel percorso per le nuove diagnosi e non comprendenti i dati relativi all'Hotel House restano dunque 6.771, l'8,4% rispetto agli 80.138 tamponi processati.

26 giugno 11:32 Coronavirus Russia, 6.800 casi nelle ultime 24 ore: a Mosca sale immunità di gregge

Il numero di nuovi casi di coronavirus identificati in Russia nelle ultime 24 ore è sceso a 6.800 secondo quanto ha riferito il vice primo ministro russo Tatyana Golikova. "Noto che oggi il numero di nuovi casi identificati scenderà già sotto i 7.000 per arrivare a 6.800: siamo molto contenti di avere questi numeri e speriamo che questa tendenza continui nei giorni e nelle settimane a venire", ha affermato. Gli abitanti di Mosca continuano a sviluppare l'immunità del gregge dato che circa il 20% degli individui testati ha gli anticorpi contro il virus secondo quanto ha detto il vicesindaco di Mosca con delega al welfare Anastasia Rakova. "Vorrei presentare i risultati della terza fase di test sui residenti di Mosca per verificare la presenza d'immunità al coronavirus. Abbiamo condotto questo studio dal 5 al 18 giugno. Più di 90.000 cittadini vi hanno preso parte. Possiamo dire che la popolazione continua a sviluppare l'immunità del gregge e oggi circa il 20% delle persone a Mosca ha tale immunità", ha detto, citata dalla Tass.

26 giugno 11:19 Guerra (Oms): “Epidemia si sta comportando come la Spagnola”

L'epidemia "si sta comportando come avevamo ipotizzato" e "il paragone è con Spagnola che si comportò esattamente come il Covid: andò giù in estate e riprese ferocemente a settembre e ottobre, facendo 50 milioni di morti durante la seconda ondata". Lo ha detto Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), durante l'intervento ad Agorà, rispondendo in merito alla lettera di esperti che hanno parlato di "emergenza finita". "Sparendo il virus dalla clinica – ha detto Guerra – sembra tutto sia finito, ma non è così". Rispetto alla nuova categoria dei ‘debolmente positivi', ha precisato Guerra, "non entro nelle classificazioni e definizioni artificiose che colleghi insigni di varie discipline possono fare. Guardo i fatti e i fatti dicono che il genoma del virus è ancora lo stesso e i fatti dicono che l'andamento di una epidemia come questa è ampiamente previsto e prevedibile. C'è una discesa che coincide con l'estate". E ancora: "È vero che le terapie intensive si sono svuotate, ma si sono svuotate come previsto che accadesse e non vogliamo si riempiano di nuovo in autunno. Tutte le precauzioni che stiamo prendendo hanno l'obiettivo di circoscrivere la circolazione del virus quando questa riprenderà". Guerra ha parlato anche del vaccino contro l'influenza dicendo che l'Italia è pronta per vaccinare il 100% della popolazione. Per il direttore aggiunto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sarà una delle armi che potrà contribuire ad affrontare meglio una possibile seconda ondata di Covid-19 in autunno. Da questo punto di vista, ha precisato "i vaccini ci sono e vengono resi disponibili ogni settembre, in base alla valutazione prospettica dei ceppi virali circolanti".

26 giugno 11:09 Il pugile Roberto Duran in ospedale con il Covid-19

Il pugile Roberto Duran è ricoverato in ospedale dopo essere risultato positivo al Covid-19. Lo ha annunciato il figlio Robin: "Grazie a Dio per ora non manifesta sintomi che vadano oltre un semplice raffreddore. Non è in terapia intensiva, i medici hanno detto che i suoi polmoni stanno rispondendo bene", ha spiegato. Roberto Duran, 69 anni, è considerato come uno dei più grandi pugili di sempre.

26 giugno 10:58 Seconda ondata di contagi, a rischio 10 Paesi nel mondo

Secondo una ricerca condotta dal quotidiano The Guardian e dall’Università di Oxford su 45 paesi maggiormente colpiti dall’epidemia di Coronavirus, in dieci di questi c’è il rischio reale che si verifichi una seconda ondata di contagi. Stati Uniti, Iran, Arabia Saudita, Germania e Svizzera, dove l'indice di trasmissione del virus è salito sopra quota 1 nel corso dell'ultima settimana, potrebbero dover affrontare a breve una nuova emergenza. L'Italia invece non compare nell'elenco.

26 giugno 10:40 Usa, numero di contagiati è forse 10 volte maggiore dei 2,3 milioni di casi confermati

Il numero degli americani contagiati dal Covid-19 è probabilmente 10 volte maggiore dei 2,3 milioni di casi confermati finora: "La nostra migliore stima è che per ogni caso accertato ci sono 10 persone infette", ha detto il direttore del Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), Robert Redfield. Le stime, spiega Redfield, sono basate sui campioni di sangue raccolti a livello nazionale sulla presenza di anticorpi. Usando questa metodologia il numero dei casi negli Stati Uniti schizzerebbe ad almeno 23 milioni.

26 giugno 10:25 Nuovo record in India, 17.000 nuovi casi in 24 ore

L'India ha registrato un record di oltre 17.000 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Lo ha detto il ministero della Sanità, che parla anche di 407 nuovi decessi. I nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi a quota 490.401 e quello dei morti a quota 15.301. Nell'ultima settimana si registrano nel Paese almeno 15.000 nuovi contagi ogni 24 ore. I pazienti guariti o dimessi dagli ospedali sono finora 285.636, mentre le persone attualmente positive sono 189.463. Secondo il ICMR, l'equivalente dell'Istituto Superiore di Sanità indiano, ieri sono stati effettuati 215.446 test . Dopo Stati Uniti, Brasile e Russia, l'India è al quarto posto al mondo per numero di casi di Coronavirus.

26 giugno 09:56 Guerra (Oms): “Nuovi focolai attesi e inevitabili”

"Non c'è preoccupazione perché è tutto ampiamente atteso. Entrambi i focolai sono stati identificati immediatamente e circoscritti, quindi il sistema messo in atto tiene. È inevitabile ci siano focolai in giro per l'Italia e per l'Europa". Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'Organizzazione mondiale della sanità, ha commentato così nel corso del programma Agorà su Rai3 i focolai di coronavirus a Mondragone e a Bologna.

26 giugno 09:29 Lockdown a Lisbona: abitanti di 19 quartieri di nuovo confinati in casa dal 1 luglio

In Portogallo i residenti di 19 quartieri nella periferia nord di Lisbona, dove ci sono focolai di coronavirus, saranno confinati nuovamente nelle loro case dal 1 luglio. Lo ha annunciato il premier Antonio Costa. La misura rimarrà in vigore per almeno due settimane. Sarà possibile lasciare casa solo per andare al lavoro, fare la spesa o comprare medicine. Le riunioni saranno limitate a cinque persone, rispetto alle 10 nella regione della capitale e 20 nel resto del Portogallo.

26 giugno 09:13 Andrea Crisanti: “Ci aspettavamo nuovi focolai, virus circola”

Per Andrea Crisanti, consulente del Veneto che dirige la microbiologia dell’Università di Padova, i focolai dell’epidemia erano attesi e il rischio di dover chiudere di nuovo certe zone esiste: “Ci aspettavamo di avere a che fare, passata l’ondata principale della pandemia, con questi focolai. Del resto il virus non se ne è andato”, ha detto in una intervista a Repubblica.  Cosa succederà a ottobre? "Chiaramente il rischio aumenterà. Le persone staranno più al chiuso, le temperature saranno più basse, e l'umidità più alta. Poi si può far confusione con altre malattie da raffreddamento. Per questo bisogna incoraggiare tutti a fare la vaccinazione anti influenzale. Pure su questo ci vuole verità. Sarebbe interessante capire quante dosi ha acquistato l'Italia. Siamo all'assurdo di prenotare 40 milioni di dosi di un vaccino che non esiste, quello per il coronavirus, e di non conoscere i numeri di quello per l'influenza".

26 giugno 08:58 Focolaio Mondragone, De Luca: “Se continuano i contagi chiudo tutta la città”

Se il numero dei contagiati aumenterà anche al di fuori della zona rossa delle palazzine ex Cirio a Mondragone, nel Casertano, la Regione Campania chiuderà tutta la città. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, annunciando lo screening, su base volontaria, per verificare eventuali casi di positività nelle aree adiacenti quella in quarantena. Ieri si sono verificati scontri tra i cittadini e gli occupanti abusivi.

26 giugno 08:30 Aumento di casi in Australia, nei supermercati restrizioni su carta igienica e tovaglioli

La recrudescenza di casi di coronavirus nello Stato di Victoria ha suscitato inquietudine negli australiani, di nuovo colpiti dalla corsa agli acquisti, tanto che la catena di supermercati Woolworths ha annunciato la reintroduzione a livello nazionale di restrizioni su carta igienica e tovaglioli di carta, permettendone l'acquisto solo di due pacchi. La catena aveva imposto finora limiti solo nello Stato di Victoria e riguardavano, oltre alla carta igienica, anche i tovaglioli, farina, zucchero, pasta, carne macinata, latte a lunga conservazione, uova e riso. Ma "in seguito a un recente aumento della domanda in diverse parti del Paese", la misura sarà estesa a "tutti i negozi australiani". "La mossa precauzionale è volta a sostenere un'adeguata distanza sociale nei negozi durante il fine settimana e garantire a tutti i clienti l'accesso ai prodotti di cui hanno bisogno". La ad dei Woolworths, Claire Peters, ha annunciato che sono stati ordinari "650 mila pacchi aggiuntivi di rotoli di carta igienica, un aumento di oltre il 30% del nostro volume abituali". Negli ultimi giorni lo Stato di Victoria ha assistito a un impennata di casi di Coronavirus, concentrati a Melbourne, tanto che il governo ha inviato un migliaio di soldati per aiutare le autorità locali a contenere il contagio ed evitare una seconda ondata. L'Australia ha registrato dall'inizio della pandemia 7.558 casi, di cui quasi 2.000 nello Stato sud-orientale.

26 giugno 08:15 Focolaio Bartolini a Bologna, i contagi sono almeno 64

Sono almeno 64 le persone positive al nuovo Coronavirus in correlazione al focolaio registrato nell’azienda logistica Bartolini, ora Brt, di Bologna. L’ultimo aggiornamento è quello riportato da Paolo Pandolfi, direttore del dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl del capoluogo emiliano. "Le regole, in magazzino, non venivano rispettate in modo sistematico. Abbiamo notato che, qualche volta, le persone non usavano la mascherina e non rispettavano la distanza di sicurezza di un metro. Non è che non venisse usata la mascherina in generale, ma veniva usata in modo saltuario, quindi non in modo corretto”, ha detto Pandolfi.

26 giugno 07:58 Presidente del Brasile Bolsonaro: “Potrei avere avuto il Coronavirus, forse farò nuovo test”

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha detto che potrebbe aver contratto il Covid-19 in precedenza e forse deve fare un altro test, dopo averne già fatti diversi, risultati tutti negativi. Il presidente brasiliano aveva già annunciato per due volte di essere risultato negativo al tampone ma aveva combattuto una battaglia legale in tribunale per bloccare la diffusione dei risultati dei test ospedalieri, sollevando dubbi sul fatto che potesse essere stato contagiato.

26 giugno 07:40 Nuovi focolai tra frontalieri ossolani con Svizzera

C'è preoccupazione per due nuovi focolai scoperti in Ossola. Entrambi sono riconducibili al mondo dei frontalieri. A confermarlo è l'Asl del territorio Verbano-Cusio-Ossola (Vco). Si tratterebbe complessivamente di 13 contagiati. A trasmettere la malattia sembra sian stati due lavoratori a loro volta contagiati oltre confine: uno lavora in Vallese, l'altro in Ticino.

26 giugno 07:25 Casi in aumento negli Stati Uniti: oltre 122mila morti e quasi 2,5 milioni contagi

Gli Stati Uniti hanno raggiunto 2.416.727 casi confermati di Coronavirus e 122.550 vittime. Secondo i dati della Johns Hopkins University, sono state registrate 38.079 infezioni in più rispetto al giorno precedente e 618 nuovi decessi. La media di nuovi casi negli Stati Uniti è salita oltre i 30.000 nell'ultima settimana a causa del rimbalzo in stati come la California, la Florida, il Texas e l'Arizona, che insieme rappresentano quasi la metà delle infezioni in tutto il Paese. New York rimane lo stato più colpito con 390.415 casi confermati e 31.301 morti. Nella sola New York City sono morte 22.384 persone.

26 giugno 07:08 In America Latina quasi 105.000 morti per Coronavirus

In America Latina nelle ultime 24 ore i contagiati hanno raggiunto quota 2.279.146 (+58.789) e i morti confermati sono 104.785 (+1.800). È quanto emerge oggi da una elaborazione statistica realizzata dall'ANSA sulla base dei dati ufficiali di 34 nazioni e territori latinoamericani. Il Brasile resta il secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti, sia per contagi (1.228.114, +39.483) che per morti (54.971, +1.141). Seguono il Perù (268.602 e 8.761) e il Cile (259.064 e 4.903). Sette paesi seguono con contagi superiori ai 20.000: Messico (202.951 e 25.060), Colombia (80.599 e 2.654), Ecuador (53.156 e 4.343), Argentina (52.457 e 1.150), Repubblica Dominicana (29.141 e 698), Panama (28.030 e 537) e Bolivia (27.487 e 876).

26 giugno 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di venerdì 26 giugno

34 decessi e 614 guariti nell'ultimo bollettino della Protezione Civile, diramato dal Ministero della Salute a partire da ieri. Ecco la mappa dei casi regione per regione:

Lombardia: 93.431

Piemonte: 31.296

Emilia Romagna: 28.351

Veneto: 19.257

Toscana: 10.224

Liguria: 9.954

Lazio: 8.051

Marche: 6.781

Campania: 4.662

Puglia: 4.530

Trento: 4.855

Friuli VG: 3.305

Abruzzo: 3.284

Sicilia: 3.076

Bolzano: 2.634

Umbria: 1.439

Sardegna: 1.362

Valle D'Aosta: 1.194

Calabria: 1.175

Molise: 444

Basilicata: 401

Previsto per oggi l'incontro tra il Ministro dell'Istruzione Azzolina e i Governatori delle Regioni per il piano di rientro a scuola a settembre; nel nuovo focolaio a Mondragone, in Campania, si sono registrati 49 casi positivi, e sulla zona è arrivato anche l'Esercito. Più di 40 positivi allo stabilimento Bartolini di Bologna, emergono nuovi casi anche negli stabilimenti dei corrieri DHL e TNT. La fondazione Gimbe ricorda come non sia possibile abbassare la guardia dinanzi all'emergenza Coronavirus: "I focolai ci dicono che il virus circola ancora"

Oltre 9,4 milioni di contagi nel mondo, aumentano i casi in America Latina e negli Stati Uniti. In Germania nuovo lockdown a Guetersloh dopo la scoperta di oltre 1500 contagi al mattatoio di Toennies. A Parigi ha riaperto la Torre Eiffel, era chiusa dal 13 marzo; record di contagi in India, oltre 17mila nuovi casi in 24 ore. L'allarme dell'OMS: "La scorsa settimana c'è stato un aumento dei casi in Europa". Inasprito il lockdown a Buenos Aires, in Argentina, dopo oltre 2600 nuovi casi in 24 ore.