24 Ottobre 23:07 In Gran Bretagna crescono i contagi da Coronavirus: 23.012 nelle ultime 24 ore, 174 i morti

Sono 23.012 i nuovi contagi da Covid-19 registrati in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore. Il dato fornito dal ministero della Salute è in aumento rispetto a quello di ieri, con un incremento di circa 2.500 casi. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 174: il numero di vittime è in calo rispetto a ieri, quando erano state 224. In totale i morti diventano così 44.745.

24 Ottobre 21:41 Coronavirus, in Francia nuovo record di contagi: 45.422 casi nelle ultime 24 ore

Nuovo record di contagi da Covid-19 in Francia: nelle ultime 24 ore sono 45.422 i casi positivi, con un tasso di positività che sale al 16%. Scende, invece, il numero di decessi in un giorno, che passa dai 184 di ieri ai 138 di oggi. Rallenta anche il numero di nuovi pazienti ricoverati in rianimazione: si passa dai 300 di ieri ai 233 delle ultime 24 ore. In totale i pazienti in rianimazione e terapia intensiva sono 2.491.

24 Ottobre 21:28 Firma nuovo dpcm verso slittamento a domani: rinvio anche per conferenza stampa Conte

Dovrebbe slittare a domani la firma del nuovo dpcm da parte del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Il provvedimento contenente le nuove misure restrittive contro la diffusione del Coronavirus non è ancora chiuso e continua il confronto tra governo e Regioni, ma anche all’interno della maggioranza. Sembra quindi slittare anche la conferenza stampa del presidente del Consiglio, convocata per illustrare le nuove norme. Rimane aperta la discussione soprattutto sulla chiusura dei ristoranti alle 18 e sulle limitazioni agli spostamenti tra Regioni. Non si esclude, comunque, che si arrivi a un'accelerazione in queste ore.

24 Ottobre 21:18 La richiesta della Conferenza Stato Regioni: istituire la zona rossa a Milano

Milano nei giorni dell’emergenza coronavirus
in foto: Milano nei giorni dell’emergenza coronavirus

La città di Milano rischia il lockdown. Durante la Conferenza Stato Regioni è stata avanzata la richiesta di istituire la zona rossa per la città di Milano, in seguito all'incremento dei contagi registrati nell'area metropolitana, la più colpita in tutta la Lombardia. Un'ipotesi che non viene esclusa già da qualche ora e che sembra prendere sempre più piede.

24 Ottobre 20:23 Lockdown in Campania, De Luca ci ripensa: ipotesi solo Napoli zona rossa Covid

Niente più lockdown regionale, ma zona rossa per Napoli e tutta l’area metropolitana. Questa è l’ipotesi che sta emergendo in queste ore, con il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che sembra rimangiarsi in parte l’ordinanza che avrebbe previsto un lockdown regionale, annunciato nella giornata di ieri. In una nota della Regione si evidenzia che il governo non vorrebbe “assumere drastiche misure restrittive a livello nazionale”, motivo per cui diventa “improponibile realizzare misure limitate a una sola Regione”. E per questo si di affrontare drasticamente solamente i fronti di contagio più critici, a partire da quelli dell’area metropolitana di Napoli.

24 Ottobre 20:01 Nuovo dpcm, le richieste delle Regioni: “Ristoranti e bar aperti fino alle 23”

Le Regioni chiedono al governo di modificare, almeno in parte, le disposizioni previste dal dpcm che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dovrebbe firmare nelle prossime ore. Rispetto alle ultime bozze circolate oggi, le Regioni chiedono di consentire l’attività dei servizi di ristorazione fino alle 23 (e non fino alle 18, come ipotizza il governo). Per i bar, in particolare, si chiede di tenerli aperti fino alle 20 per le consumazioni in piedi e da quell’ora fino alle 23 solamente se seduti. Altra richiesta riguarda la possibilità di far effettuare i tamponi anche dai medici di base. Si tratta, ricordiamo, di richieste che il governo potrebbe anche non prendere in considerazione e su cui, comunque, si sta cercando un compromesso in queste ore.

A queste richieste si aggiungono quelle riguardanti la didattica a distanza, che le Regioni vorrebbero attuare al 100% per scuole superiori e università. Altra richiesta è quella di chiudere i centri commerciali nel weekend, rivalutando invece le ipotesi di chiusura di palestre, piscine, centri sportivi, cinema e teatri. Lasciando inoltre aperti gli impianti sciistici. Infine si chiede di inserire già nel dpcm un impegno per il ristoro delle attività che subiranno limitazioni o chiusure.

24 Ottobre 19:19 Galli sul nuovo dpcm: “Restrizioni unica possibilità di evitare lockdown totale”

Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, commenta con l’Adnkronos quelle che potrebbero essere le restrizioni che il governo si appresta a varare con un nuovo dpcm: “È evidente che la situazione impone interventi drastici e che questi sono necessari ora per vedere dei risultati che avremo solo allo scadere dei prossimi 15 giorni. Un intervento importante adesso è l’unica chance per evitare una chiusura totale”. Galli non vuole entrare nel merito delle decisione, ma chiede che venga dato “un segnale molto importante” e queste misure sembrano essere ciò che serve, a suo parere.

24 Ottobre 19:03 Nuovo dpcm, governo pensa di limitare spostamenti tra Regioni

Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, durante la riunione con Regioni, Comuni e Province ha spiegato che il governo sta valutando “se limitare gli spostamenti tra le Regioni”, permettendo solo quelli legati ad attività relative allo studio e al lavoro. L’ultima bozza del dpcm che dovrebbe essere varato nelle prossime ore non prevede, al momento, una limitazione degli spostamenti tra Regioni, anche se si invita a evitare di lasciare il proprio Comune, salvo che per motivi lavorativi. Anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, avrebbe spiegato ai capigruppo che il governo sta attualmente valutando questa ipotesi.

24 Ottobre 18:54 Di Maio: “Misure più stringenti ora per stare insieme a Natale”

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, parla in una diretta su Facebook delle nuove restrizioni che il governo si appresta a mettere in campo per contrastare la diffusione del Coronavirus. “Dobbiamo trovare le giuste misure che permettano a tutti noi di fare il Natale insieme”, afferma l’esponente pentastellato. "Abbiamo di fronte l'esigenza di adottare provvedimenti più stringenti per permettere alle nostre famiglie di stare insieme a Natale, ai commercianti e alle imprese di vivere un Natale sereno”, prosegue. Di Maio poi difende i suoi colleghi di governo: “Non ci sto al tiro al piccione contro i ministri perché ce la stiamo mettendo tutta per reagire a questa seconda ondata. Lavoreremo in modo compatto maggioranza e opposizione ma siamo consapevoli di esserci sempre assunti le responsabilità”.

24 Ottobre 18:22 Nuovo dpcm, probabile conferenza stampa di Conte stasera

Secondo alcune indiscrezioni riportate dall’Adnkronos, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dovrebbe parlare questa sera intorno alle 20.30 per comunicare le nuove restrizioni e le nuove misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Secondo quanto spiega ancora l’agenzia di stampa, si dovrebbe trattare di una conferenza stampa per spiegare le disposizioni del prossimo dpcm e non di una semplice comunicazione.

24 Ottobre 18:09 A Londra migliaia di persone in piazza contro restrizioni: “Ci fanno lavaggio del cervello”

Migliaia di persone sono scese in piazza a Londra per protestare contro le restrizioni imposte a causa dell’emergenza Coronavirus nel Regno Unito. Dove si sono registrati più di 20mila nuovi casi nelle ultime 24 ore. Molte persone hanno sfilato per strada senza mascherine e protestando contro le limitazioni imposte. “Cosa è stato lavato di più nel 2020, le mani o il cervello?”, si legge su un cartello.

24 Ottobre 17:46 Londra, in migliaia in marcia contro il lockdown: dispersi dalla polizia

La polizia di Londra sta invitando i partecipanti alla protesta contro il lockdown in corso a Londra ad abbandonare la manifestazione e tornare a casa. In un comunicato citato dai media britannici la Metropolitan Police spiega che la "marcia è stata ufficialmente classificata come illegale perché i partecipanti non stanno rispettando le regole di distanziamento sociale e le misure adottate dal governo" per contenere la diffusione del coronavirus.

24 Ottobre 17:34 Bar, pub e ristoranti aperti al pubblico fino alle 18, chiusura per palestre, piscine e cinema. La bozza del nuovo Dpcm

La bozza del nuovo Dpcm in arrivo tra oggi e domani è praticamente un lockdown mascherato: bar, pub e ristoranti aperti al pubblico fino alle 18, chiusura per palestre, piscine, teatri e cinema, didattica a distanza per superiori e università. Fortemente raccomandato non ospitare persone non conviventi nella propria abitazione.

24 Ottobre 17:29 Il bollettino del 24 ottobre: oggi 19.644 contagi, 177.669 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore

Nuovo record di casi di Coronavirus in Italia: sono 19.644 i contagi registrati nelle ultime 24 ore, su 177.669 tamponi effettuati, che portano il totale a superare quota 500mila. Sono invece 151 i morti. Sempre alto il numero degli infetti in Lombardia, dove i nuovi casi quasi 5mila, seguita da Campania, Piemonte e Lazio. Complessivamente i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono stati 177.669, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 14.492.122

24 Ottobre 17:17 Covid Lombardia: 4.959 contagi nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore in Lombardia sono stati segnalati 4.959 casi di Coronavirus in tutta la Regione, 2.306 a Milano e provincia, con 197 ricoverati e 213 in terapia intensiva. Lo ha detto l’assessore al Welfare, Giulio Gallera: ecco il bollettino con i dati di sabato 24 ottobre sui contagi Covid in Lombardia.

24 Ottobre 16:57 Covid Lazio: 1687 nuovi positivi e 9 morti nelle ultime 24 ore

Sono 1687 i nuovi casi di coronavirus nel Lazio, con un rapporto tra tamponi e positivi del 7%, un punto percentuale di più rispetto a ieri. Oggi, sabato 24 ottobre, sono nove le persone decedute a causa delle complicazioni derivanti dal Covid-19, oltre 23mila i tamponi processati. 1058 i contagi tra Roma città e le sue province.

24 Ottobre 16:51 Chiusura anticipata alle 18 di bar e ristoranti: la nuova ipotesi del governo sul coprifuoco

Chiusura di tutte le attività alle 18 ma lasciando libertà di spostamento per i cittadini. È questa l’ipotesi emersa alla fine della riunione del presidente del consiglio Giuseppe Conte con i capi delegazione e su cui si deve pronunciare adesso il Comitato tecnico scientifico convocato d’urgenza per la valutazione delle misure da inserire nel nuovo Dpcm.

24 Ottobre 16:43 Boccia: “Lockdown totale? Non è il momento”

"Abbiamo sconfitto la prima ondata con unità e collaborazione leale come vuole Mattarella e sconfiggeremo ancora il Covid". Queste le parole di Francesco Boccia,  ministro degli Affari Regionali, positivo al Covid e in isolamento, a "L'Ospite", appuntamento politico del sabato pomeriggio su Sky TG24.  Sulla possibilità di un nuovo lockdown, invece, conferma: "Bisogna capire cosa si intende. Il lockdown totale non è il caso del momento. Quando l’abbiamo fatto a marzo e aprile dovevamo rafforzare le terapie intensive, non avevamo ventilatori che sono stati acquistati e distribuiti, avevamo necessità di nuovi medici e nuove forze: questa fase non c’è più, non dobbiamo arrivarci e non ci arriveremo ma dobbiamo stringere. Bisogna essere uniti tra Regioni, enti locali e tutti”.

24 Ottobre 16:40 Coronavirus Puglia: 631 nuovi casi e 10 morti

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha fatto sapere che oggi sabato 24  ottobre 2020 in Puglia, sono stati registrati 5339 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 631 casi positivi: 284 in provincia di Bari, 32 in provincia di Brindisi, 101 in provincia BAT, 123 in provincia di Foggia, 36 in provincia di Lecce, 60 in provincia di Taranto, 6 attribuito a residenti fuori regione (11 casi di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti).

24 Ottobre 16:33 Ilaria Capua: “Virus tira dritto, non si fermerà se non glielo impediamo”

"Mi permetto di ricordare che il virus se ne infischia dei proclami, delle strumentalizzazioni e delle divisioni". Lo scrive su Twitter la professoressa Ilaria Capua, direttrice dell'UF One Health Center. "Lui si fotocopia ogni volta che trova un ospite e non si fermerà se non glielo impediamo", prosegue la scienziata. "Covid tira dritto e noi dobbiamo fare ciò che sappiamo", aggiunge.

24 Ottobre 16:26 Allarme ricercatori: “A scuola i contagi sono probabili come fuori, subito test rapidi in classe”

A scuola i contagi da Covid-19 sono "probabili come fuori". Lo dice la scienza. Cosa significa? "La probabilità di infezione in una scuola non è significativamente diversa da quella della società nel suo complesso". E' il risultato di un'analisi condotta da Enrico Bucci e Antonella Viola del Patto Trasversale per la scienza. Le scuole non rappresentano un "moltiplicatore di infezioni» ma «non sono più protette del resto della comunità e il tasso di infezione scolastica appare seguire quello della comunità circostante"

24 Ottobre 16:01 Treviso, pranzo tra amici diventa un focolaio: trovati 15 positivi

Un pranzo tra amici avvenuto la scorsa settimana tra Conegliano e Vittorio Veneto si è trasformato in un focolaio di coronavirus. L’Ulss di Treviso ha individuato 15 positivi tra le persone che hanno partecipato al pranzo e le loro famiglie. Le persone sono state messe tutte in isolamento domiciliare. A riportarlo è il Gazzettino.

24 Ottobre 15:55 Lopalco: “Rischiamo di avere i casi della Francia, intervenire subito”

Il Prof. Pier Luigi Lopalco
in foto: Il Prof. Pier Luigi Lopalco

“In questo momento dobbiamo cercare di anticipare la situazione epidemiologica, che nei Paesi vicini è evidente. Dobbiamo intervenire subito con delle misure importanti perché altrimenti la direzione dei contagi è quella, non vedo perché in Italia non debba succedere quello che sta succedendo in Francia”. Lo ha detto a Progress, su Sky Tg24, l’epidemiologo e assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco. “In Francia – spiega – è successo prima perché si sono mossi con ritardo e perché la ripresa dopo la pausa estiva delle attività al chiuso, come scuole e uffici, è partita prima. Spero che già da adesso potremo osservare un rallentamento dei contagi in seguito alle prime misure prese”.

24 Ottobre 15:52 Speranza convoca il Cts per decidere le nuove misure

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha convocato per il pomeriggio il Comitato tecnico scientifico. La riunione è in programma per le 15:30 con gli esperti, che dovrebbero analizzare le possibili nuove misure per frenare la crescita dei contagi.

24 Ottobre 15:27 Polonia, positivo il presidente Duda

 

Il presidente polacco, Andrzej Duda, è risultato positivo al test anti-Covid. Ad annunciarlo è stato il portavoce presidenziale Blazej Spychalski oggi su Twitter, precisando che il 48enne capo dello stato "sta bene". "Siamo in costante contatto con i servizi medici", ha aggiunto. Ieri nel Paese si era registrato un numero record di infezioni, con oltre 13600 casi. Oggi entreranno in vigore nuove restrizioni destinate a frenare la diffusione del virus.

24 Ottobre 15:12 Galli: “Situazione in netto peggioramento, misure efficaci subito”

"La situazione è in netto peggioramento. Forse più rapidamente di quanto i meno ottimisti di noi, i meno riduzionisti di noi, potevano pensare. Servono, presto, interventi davvero efficaci". A dirlo Massimo Galli, primario dell'ospedale Sacco di Milano e docente all'università Statale del capoluogo lombardo, che commenta così all'Adnkronos Salute, le ipotesi di nuova stretta da parte del Governo che potrebbero prevedere un coprifuoco nazionale con la chiusura di bar e ristoranti già dalle 18.

24 Ottobre 14:58 Mattarella: “La pandemia non aumenti le disuguaglianze in Italia”

"Rivolgo un cordiale saluto a tutti i partecipanti all'Assemblea della CNA che si tiene in presenza di una crisi molto dura, che colpisce comparti e lavoratori, taluni in modo più grave come avviene per le piccole imprese. Un periodo di straordinaria difficoltà che va affrontato con il necessario sostegno da parte delle Autorità Pubbliche: servono politiche condivise – col contributo di parti sociali e territori – per una strategia che, mentre affronta la pandemia e le difficoltà conseguenti, sia rivolta a colmare divari e ridurre diseguaglianze sempre più inaccettabili e onerose". E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato al presidente della Confederazione nazionale dell'artigianato e della Piccola e media impresa Daniele Vaccarino.

24 Ottobre 14:30 Ministro Azzolina: “Il numero di focolai nelle scuole è sceso”

"Il monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità dice che la trasmissione del virus dentro le scuole è ancora limitata: i focolai a scuola nella settimana dal 12 al 18 ottobre sono solo il 3,5% di tutti i nuovi focolai che si registrano nel Paese. Ma il dato più sorprendente è un altro: la settimana precedente (5-11 ottobre) erano il 3,8%. Quindi il numero di focolai dentro le scuole è addirittura sceso, in proporzione al totale". Lo scrive la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina sui social. "L'ISS conferma che dentro le scuole il rischio di trasmissione del virus continua ad essere molto molto basso", prosegue la ministra dell'Istruzione.

24 Ottobre 14:23 Sicilia, coprifuoco dalle 23 alle 5 e sospensione delle lezioni in presenza nelle superiori

Sospensione delle lezioni in presenza nelle scuole superiori dell'Isola con il contestuale avvio della didattica a distanza; il dimezzamento dell'utilizzo dei posti passeggeri nei mezzi trasporti pubblico urbano ed extraurbano, ferroviario e marittimo e il divieto di circolazione con ogni mezzo dalle ore 23 alle 5 del giorno successivo. Sono alcuni dei punti contenuti nella nuova ordinanza del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci che prevede misure di contenimento per evitare il diffondersi del Covid.

24 Ottobre 14:01 I Medici allertano: ‘I Pronto soccorso sono presi d’assalto’

 "La situazione nei Pronto soccorso (Ps) è drammatica, con fortissime criticità in tutte le Regioni.  I Ps, in questi giorni, sono presi d'assalto da pazienti con sintomi da Covid-19 e ci sono file di ambulanze in attesa". Lo afferma all'ANSA il presidente della Società italiana di medicina di emergenza urgenza (Simeu) Salvatore Manca. I reparti Covid, racconta, "sono pieni ed i Ps stanno diventando un ‘parcheggio' per questi pazienti anche per 3-5 giorni. Stiamo assistendo tutti ma mancano medici e infermieri. Non ce la facciamo più a reggere".

24 Ottobre 14:00 Bosnia, è record di infetti: 1.251 casi e 10 morti nelle 24 ore

Continua a salire il numero dei contagi in Bosnia-Erzegovina, dove nelle ultime 24 ore i nuovi casi di coronavirus sono stati 1.251, su 2.694 test effettuati, nuovo record giornaliero. Da ieri, riferiscono i media regionali, vi sono stati 10 decessi legati alle conseguenze del covid-19. I totali nel Paese balcanico da inizio epidemia salgono a 39.359 casi di infezione e 1.054 morti.

24 Ottobre 13:31 Coronavirus Veneto: aumentano i casi, 1.729 positivi,9 decessi

Nuova impennata dei casi Covid in Veneto: in un giorno sono 1.729 in più. I decessi sono 9. E' quanto rileva il bollettino emesso dalla Regione Veneto. Il totale dei casi ha raggiunto quota 42.869, le persone attualmente positive sono 15.621 e i morti complessivi sono 2.317.

24 Ottobre 13:14 Nuovo record di contagi in Slovenia e Repubblica Ceca. In Bulgaria locali chiusi

Nuova serie di record negativi per il coronavirus in Slovenia. Secondi i dati diffusi dal ministero della Salute locale, nelle ultime 24 ore le autorità sanitarie hanno eseguito 7.025 test, che hanno confermato la positività in 1.963 pazienti, con 19 decessi. Preoccupa la diffusione del contagio e la conseguente impennata dei positivi, salita a poco meno di un terzo delle persone testate (27.9%).

Record di casi anche nella Repubblica Ceca dove, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 15.252 nuovi contagi. Si tratta del numero più alto dall'inizio della pandemia. ci sono state anche 126 morti durante la notte per un totale di 1.971 vittime. Lo riporta il Guardian.

Mentre Sofia, la capitale della Bulgaria, chiuderà locali e discoteche da domani per due settimane nel tentativo di contenere un nuovo picco di casi di coronavirus.

24 Ottobre 13:08 Conte riunisce i capi delegazione in vista di nuovo Dpcm

 Una riunione è in corso tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte i capi delegazione della maggioranza e i ministri.  Sul tavolo le nuove misure che dovrebbero confluire nel Dpcm ma anche la situazione di Napoli dopo gli incidenti di ieri sera.

24 Ottobre 13:01 Speranza: “Non possiamo più permetterci di farci cogliere disarmati dalla pandemia”

“Non possiamo più permetterci di essere colti disarmati di fronte alla violenza di una eventuale nuova pandemia. Credo che chiunque abbia avuto e abbia responsabilità di governo in questi mesi difficili debba essere pronto a rendere conto in ogni sede di quello che ha fatto”. Sono le parole utilizzate quest’estate dal ministro della Salute, Roberto Speranza, nel suo nuovo libro che sarebbe dovuto arrivare ieri nelle librerie, ma la cui distribuzione è stata congelata a causa della situazione epidemiologica.

24 Ottobre 12:50 Milano, vigilantes chiedono a un uomo di indossare la mascherina: lui tenta di accoltellarli

Un 71enne è stato arrestato per aver aggredito e minacciato due vigilantes della stazione metropolitana di Lambrate – in provincia di Milano . I due gli avevano intimato di indossare la mascherina, come previsto dalla legge. L’anziano, convinto no mask, si è scagliato contro i vigilantes estraendo un coltello con una lama di 30 centimetri. Disarmato dai poliziotti, è stato portato via in manette.

24 Ottobre 12:23 Terapie intensive, Locatelli: “Siamo messi molto meglio di aprile”

In un'intervista rilascia al Fatto Quotidiano Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore della Sanità, ha ricordato che "i numeri delle Terapie intensive sono ancora significativamente inferiori agli oltre 4 mila malati di inizio aprile: siamo al 25% di quel picco. Siamo in condizioni tanto migliori rispetto al pre-pandemia come numeri di posti nelle terapie intensive”. Pertanto, “quando si arriverà a una soglia del 30% di occupazione dei posti letto a disposizione salirà l’allerta, adesso siamo al 10-15% e comunque l’attenzione è alta”, assicura il sanitario.

In merito a nuove restrizioni: “Chiudere alle 21 penalizzerebbe attività come i ristoranti già in crisi grave. ‘Coprifuoco’ evoca scenari tristi di limitazione della libertà con la forza, parlerei piuttosto di restrizioni alla possibilità di movimento”. E un lockdown? “Avrebbe conseguenze sociali ed economiche inaccettabili. E la scuola va tutelata a tutti i costi: nella peggiore delle ipotesi sarà l’ultima da sacrificare”.

24 Ottobre 12:03 Conte ammette: “Alcune misure non sono state abbastanza tempestive”

 

Intervenuto nel corso dell'assemblea nazionale della CNA (Confederazione Nazionale dell'Artigianato) il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ammesso che vi sono stati problemi ne sostenere le imprese in difficoltà a causa della pandemia: "Siamo consapevoli del fatto che non tutte le misure adottate hanno agito con la tempestività necessaria e che le amministrazioni pubbliche nel loro complesso possono migliorare le loro performance. In particolare nella capacità di aiutare rapidamente, efficacemente e concretamente le imprese". Conte ha ricordato che "in questi mesi il governo ha lavorato senza sosta sia per mitigare gli effetti della crisi pandemica sul sistema produttivo, sia per individuare e perseguire una strategia di rilancio del Paese. È giunto il momento di superare i nodi strutturali che hanno frenato la crescita e lo sviluppo, riducendo le difese immunitarie della nostra economia".

24 Ottobre 11:51 Treviso, 15 positivi dopo un pranzo tra amici

Una ventina di amici della provincia di Treviso – tutti di mezza età – si sono ritrovati per un pranzo in casa. Alcuni giorni dopo, uno degli invitati ha sviluppato i sintomi del Covid-19, facendo scattare i protocolli di sicurezza che avevano messo in isolamento tutti i contatti dei giorni precedenti, sottoponendoli a tampone. Alla fine in 15 sono risultati positivi al coronavirus.

24 Ottobre 11:45 La denuncia: “Regione Lombardia ha bloccato l’erogazione dei tamponi rapidi”

La Regione Lombardia avrebbe bloccato l'erogazione dei tamponi antigenici rapidi da parte di cliniche, centri medici privati e ambulatori. Questa la denuncia dell'amministratore delegato del Centro Medico Sant'Agostino Luca Foresti in un'intervista rilasciata all'Adnkronos. "Non ne capiamo il motivo, formalmente dicono che non possiamo fare il tampone rapido a singoli utenti". L'ad ha aggiunto che, forse, "la Lombardia vuole garantirsene l'esclusività".

24 Ottobre 11:40 Nelle Marche 274 nuovi positivi nelle ultime 24 ore: dato in lieve calo

L'odierno bollettino delle Marche rileva 274 nuovi positivi (ieri erano 453) su 1621 tamponi del percorso nuove diagnosi (16,9%, contro il 20,4% di ieri e il 18,8% dell'altro giorno). Complessivamente, sono stati processati nelle ultime 24 ore 2713 test (ieri 4.317): 1621 nel percorso nuove diagnosi e 1092 nel percorso guariti. I positivi di oggi sono così distribuiti: 57 in provincia di Macerata, 123 in provincia di Ancona, 32 in provincia di Pesaro Urbino, 37 in provincia di Fermo, 24 in provincia di Ascoli Piceno e uno fuori regione.

24 Ottobre 11:29 A Bolzano 277 positivi su 2.209 tamponi

Nelle ultime 24 ore i laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina hanno effettuato 2.209 tamponi. Sono stati registrati 277 nuovi casi positivi. A livello provinciale ad oggi (24 ottobre) sono stati effettuati in totale 216.044 tamponi su 112.056 persone.

24 Ottobre 10:24 Quattro positivi al coronavirus tra calciatori e staff del Cesena: posticipata partita col Carpi

Tra giocatori e staff del Cesena FC, squadra di calcio che milita in serie C, ci sono anche quattro positivi al coronavirus. Lo apprende l'Agi. Si tratta di due calciatori, di un membro dello staff e di un collaboratore che era già in quarantena. La partita in trasferta contro il Carpi di oggi alle 15 viene rinviata alle 20.45 se il nuovo giro di tamponi previsto per il pomeriggio darà esito negativo.

24 Ottobre 10:04 Giorgia Meloni: “Lockdown va evitato, si muore anche di fame”

“L’Italia rischia di non sopravvivere a una nuova chiusura, evitarlo deve essere una priorità. Se ci si arriverà, sarà per le mancanze di un esecutivo che sapeva cosa ci sarebbe aspettato in autunno”: a dirlo la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in un’intervista con La Stampa accusando il governo di non aver fatto abbastanza per prevenire la seconda ondata di contagi di Covid-19 e di scaricare ora la responsabilità sulle Regioni.

24 Ottobre 09:12 Verso un nuovo Dpcm: coprifuoco alle 21 e chiusura delle attività non essenziali

Potrebbe arrivare già nelle prossime ore un nuovo Dpcm  con misure più incisive per contenere i contagi da coronavirus. Si pensa a un coprifuoco nazionale con inizio alle 21 (qualcuno ipotizza persino le 18) e alla chiusura delle attività non essenziali: stretta in arrivo per palestre e piscine, ma anche lo stop ai centri commerciali nei weekend. Rimane aperto il nodo trasporti e degli spostamenti tra Regioni.

24 Ottobre 09:00 USA, nuovo record di contagi giornalieri: 80.005 nelle ultime 24 ore

Nuovo record di casi giornalieri negli Stati Uniti, paese in cima alla classifica mondiale dei contagi. Nelle ultime 24 ore sono state accertate 80.005 nuove infezioni, stando ai numeri forniti dalla Johns Hopkins University. Il record precedente era stato di 77.362 nuovi casi registrati in un giorno, lo scorso 16 luglio. Nell'ultima settimana negli USA sono morte di media 763 persone al giorno.

24 Ottobre 08:52 Nel mondo più di 42 milioni di contagi e 1.144.000 morti

Sono 42.212.003 i casi di coronavirus accertati nel mondo, mentre le vittime sono 1.144.165. A renderlo noto la Johns Hopkins University. Questo è l'elenco dei paesi maggiormente colpiti dalla pandemia.

USA: 8.492.569
India: 7.814.682
Brasile: 5.353.656
Russia: 1.471.000
Francia: 1.084.659
Argentina: 1.069.368
Spagna: 1.046.132
Colombia: 998.942
Messico: 880.775
Perù: 879.876

24 Ottobre 08:24 Il virologo Giorgio Palù: “C’è isteria, no a nuovi lockdown”

Il dottor Giorgio Palù, docente emerito dell’Università di Padova ed ex presidente della Società italiana ed europea di Virologia, si schiera contro un nuovo lockdown generale. In un'intervista rilasciata al Corriere ha dichiarato che "c’è tanto allarmismo. È indubbio che siamo di fronte a una seconda ondata della pandemia, ma la circolazione del virus non si è mai arrestata". In merito all'ipotesi di nuovi lockdown: "Sono contrario come cittadino perché sarebbe un suicidio per la nostra economia; come scienziato perché penalizzerebbe l’educazione dei giovani, che sono il nostro futuro, e come medico perché vorrebbe dire che malati, affetti da altre patologie, specialmente tumori, non avrebbero accesso alle cure. Tutto questo a fronte di una malattia, la Covid-19, che, tutto sommato ha una bassa letalità. Cioè non è così mortale. Dobbiamo porre un freno a questa isteria".

24 Ottobre 08:13 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 24 ottobre

Nuovo record di contagi da Coronavirus in Italia. Secondo il bollettino di ieri, venerdì 23 ottobre, diramato dal Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 19.143, per un totale dall'inizio dell'emergenza sanitaria di 484.869 positivi. I guariti totali sono invece 261.808 e i decessi 37.059. Sono ad oggi 186.002 i casi positivi in Italia: di questi sono 10.549 i pazienti ricoverati in ospedale con sintomi, mentre sono 1049 quelli in terapia intensiva. Complessivamente i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono stati 182.032, anche questo record assoluto, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 14.314.453. La Regione con più casi positivi su base giornaliera resta la Lombardia che oggi fa registrare ulteriori cinquemila contagi, seguita dalla Campania, che ha superato oggi quota 2000.

Questa è la situazione regione per regione

Lombardia: +4.916 (casi totali 143.645)

Piemonte: +2.032 (casi totali 51.700)

Emilia-Romagna: +888 (casi totali 44.365)

Veneto: +1550 (casi totali 41.140)

Campania: +2.280 (totale casi 34.305)

Lazio: +1.389 (totale casi 31.010)

Toscana: +1.290 (totale casi 27.901)

Liguria: +778 (casi totali 21.359)

Sicilia: +730 (casi totali  15.316)

Puglia: +590 (casi totali 13.400)

Marche: +453 (casi totali 10.645)

P.A. Trento: +207 (casi totali 7.526)

Abruzzo: + 234 (casi totali 7.325)

Friuli Venezia Giulia: +340 (casi totali 7.415)

Sardegna: +349 (casi totali 7.235)

Umbria: +447 (casi totali 6.307)

P.A. Bolzano: +269 (casi totali 5.818)

Calabria: + 159 (casi totali 3.445)

Valle d'Aosta: +97 (casi totali 2.316)

Basilicata: +89 (casi totali  1.570)

Molise: +56 (casi totali  1.126)

 

A Napoli, dopo la richiesta di un nuovo lockdown da parte del governatore campano De Luca, una manifestazione organizzata sotto la sede della Regione si è trasformata in guerriglia: nei pressi di palazzo Santa Lucia sono scoppiati gli scontri con petardi e cariche contro le forze dell’ordine. Il corteo aveva prima attraversato il centro della città, urlando slogan contro De Luca.