22 Febbraio 23:01 Negli Stati Uniti superati i 500mila morti per Coronavirus

Negli Stati Uniti d'America sono stati superati i 500mila morti per Coronavirus. I dati sono stati forniti dalla Johns Hopkins university e si tratterebbe di un bilancio pari a quello delle vittime della prima e seconda guerra mondiale, e della guerra del Vietnam.

22 Febbraio 22:54 Morto l’ex pilota Fausto Gresini, ucciso dal Covid a 60 anni

Era ricoverato all'ospedale Maggiore di Bologna a causa del Coronavirus, Fausto Gresini, l'ex pilota deceduto quest'oggi dopo lunghi mesi di battaglia contro il virus. Il 60enne è stato campione del mondo negli anni ’80 e vinse 21 gare nel MotoMondiale. Poi nel 1997 ha fondato la sua scuderia che da anni disputa la MotoGP. Era stato ricoverato alla fine del 2020.

22 Febbraio 22:48 In Brasile 26mila nuovi contagi e 639 morti per Covid

Continua a salire il numero dei nuovi contagi da Coronavirus in Brasile dove sono 639 i morti per Covid-19 e 26.986 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia le vittime sono 247.143 mentre i contagi sono più di dieci milioni: 10.195.160 secondo quanto comunicato dal Consiglio delle segreterie di salute.

22 Febbraio 22:45 Nel Regno Unito palestre, cinema, pub e alberghi aperti entro il 21 giugno

Nel piano di riapertura diviso in quattro tappe, c'è anche la riapertura di cinema, alberghi, palestre e pub. Boris Johnson ha infatti annunciato quelli che saranno gli step che il Regno Unito percorrerà entro il 21 giugno quando il Paese spera di poter tornare a una quasi normalità. La prima fase inizierà l'8 marzo con la riapertura delle scuole, la seconda tra il 29 marzo e il 12 aprile, con la riapertura di quasi tutti i negozi non essenziali, oltre a pub e ristoranti (all'aperto), riaprono anche palestre e piscine e le aule universitarie. La terza fase inizierà il 17 maggio e prevede la riapertura al chiuso di pub, ristoranti, alberghi e bed & breakfast, sale giochi e cinema. Ok anche a matrimoni ed eventi religiosi con massimo 30 invitati. Infine il 21 giugno ci sarà l'ultimo step quando potranno riaprire anche le discoteche e saranno di nuovo consentiti i grandi eventi.

22 Febbraio 20:30 Cauda (Gemelli): “Aumentano i contagi da varianti, chiudere le scuole superiori”

Il dottor Roberto Cauda, direttore del reparto Malattie infettive del Policlinico Gemelli di Roma, ha fatto il punto sui contagi, in particolare sulla diffusione della variante inglese in Italia: "L’Organizzazione mondiale della sanità, nel report settimanale, ha indicato una diminuzione del 16 per cento del contagio nel pianeta. L’Europa ha una riduzione del 19 per cento. Bene, l’Italia ora sembra essere in controtendenza. L’ultimo report settimanale dell’Istituto superiore di sanità parla di un lieve aumento". E ancora: "Le scuole aperte valgono il 15-20 per cento dei contagi. In questa fase sarebbe consigliabile ricorrere alla didattica a distanza almeno alle superiori. E la presenza delle varianti rende necessaria una stretta. Non un lockdown ma almeno un irrigidimento delle misure previste con le varie fasce di colori".

22 Febbraio 20:20 Il governo vuole produrre i vaccini in Italia ma secondo Farmindustria servono 4-6 mesi

Avverrà giovedì l'incontro tra il ministro per lo Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti e il presidente di Farmindustria per capire se è possibile produrre i vaccini anticovid in Italia. Ma non è un passaggio così scontato, ammesso che le aziende siano provviste dei macchinari adatti: “Non è che si schiaccia un bottone ed esce la fiala, da quando si inizia la produzione passano 4-6 mesi”, spiega il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi.

22 Febbraio 19:52 Toti annuncia la zona rossa a Ventimiglia e Sanremo fino al 5 marzo

Il Ponente della Liguria e in particolare Ventimiglia, Sanremo e i Comuni limitrofi, da mercoledì 24 febbraio a venerdì 5 marzo saranno zona rossa. L'annuncio arriva dal governatore ligure Giovanni Toti che ha spiegato che la decisione è stata presa "per evitare che la zona di confine possa traghettare l'ondata del virus dalla Francia all'Italia" e che l'ordinanza verrà firmata domattina.

22 Febbraio 19:23 La Spagna è quasi sotto la soglia di “rischio estremo”: indice dei contagi in calo

L'indice dei contagi da Covid-19 in Spagna fa registrare un nuovo calo. Se venerdì i casi erano 294 casi ogni 100.000 abitanti, oggi ne sono 252 così come comunicato dal ministero della Sanità. Si tratta di un dato piuttosto incoraggiante visto che secondo i criteri stabiliti dallo stesso ministero, la soglia di "rischio estremo" è fissata a 250 contagi ogni 100.000 abitanti. "Siamo ancora su livelli di incidenza alti, che non ci permettono di abbassare la guardia", le parole di Fernando Simón, direttore del Centro di Coordinamento delle Emergenze Sanitarie del Ministero della Sanità spagnolo.

22 Febbraio 18:55 In Gran Bretagna altri 10.641 positivi e 178 morti per Covid-19

Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Sono 10.641 i nuovi positivi al Covid-19 e 178 i morti registrati in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore. Ieri i casi erano 9.834 e i morti 215 morti, mentre se si guarda ai dati di una settimana fa i contati erano 9.765 casi e 230 i morti. Per quanto riguarda invece la campagna vaccinale, sono 17,7 milioni le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino Covid-19, secondo i dati ufficiali aggiornati.

22 Febbraio 18:17 In Lombardia 1.491 contagi e 45 morti, ricoveri in crescita

Sono 1.491 i nuovi casi di Coronavirus in Lombardia registrati nelle ultime 24 ore così come comunicato dalla Regione nel bollettino di oggi lunedì 22 febbraio. Sono 45 i decessi, per un totale dall’inizio della pandemia di 28.103 morti. Aumentano i ricoveri in ospedale (più 85 per un totale di 3.826) e aumenta anche il numero di persone ricoverate in terapia intensiva: sono 391 (più 5).

22 Febbraio 18:01 Boris Johnson annuncia piano di uscita dal lockdown in quattro fasi

Sarà graduale il piano di uscita del Regno Unito dal lockdown duro in cui si trova ora. L'annuncio arriva dal premier britannico Boris Johnson che ha spiegato che si tratta di quattro tappe che il Paese affronterà nelle prossime settimane fino a giungo. La prima tappa sarà la riapertura delle scuole l'8 marzo e qualche limitatissimo allentamento delle restrizioni sociali fra l'8 e il 29, poi ci saranno alleggerimenti più estesi il 12 aprile e il 17 maggio, infine ci sarà un previsto superamento generale delle misure il 21 giugno. Johnson ha anche indicato quattro condizioni sul contenimento della pandemia e della varianti che andranno verificate prima di ogni tappa affinché "i cambiamenti siano irreversibili".

22 Febbraio 17:33 Dall’1 marzo tamponi gratuiti agli studenti della Sapienza

Dal prossimo primo marzo tutti gli studenti dell'Università Sapienza di Roma potranno sottoporsi gratuitamente a tamponi molecolari per la diagnosi di Covid grazie alla campagna di screening annunciata negli scorsi giorni. L'iniziativa è stata messa in campo con l'inizio del secondo semestre dell'anno accademico 2020-2021 che vedrà il ritorno nelle aule universitarie di un maggiore numero di studenti: nel secondo semestre infatti la didattica in presenza sarà accessibile agli studenti iscritti a tutti gli anni di corso, ovviamente nel rispetto delle misure di sicurezza previste e secondo una procedura di prenotazioni e alternanze.

22 Febbraio 17:19 In Italia 9.630 nuovi casi: tasso di positività cresce al 5,6%, salgono ricoveri e terapie intensive

I casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore sono 9.630, su un totale di 170.672 test effettuati, tra tamponi molecolari e antigenici. Il tasso di positività sale al 5,6% (ieri era al 5,4%). I morti sono 274, i guariti sono 10.335. Aumentano sia i ricoveri nei reparti Covid (+351) che in terapia intensiva (+24). La Regione in cui si registrano più casi è l'Emilia-Romagna e Campania. Sono questi i dati del bollettino quotidiano di lunedì 22 febbraio diffusi dal ministero della Salute.

22 Febbraio 16:24 Solo 10 paesi hanno somministrato il 75% di tutti i vaccini Covid, Onu: “Inaccettabile”

"Dobbiamo iniziare a pensare alle vaccinazioni anti-Covid. Sarebbe inaccettabile pensare che solo 10 Paesi rappresentino il 75% delle vaccinazioni nel mondo come oggi avviene. Non solo è iniquo ma è anche pericoloso", così il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, nel suo intervento alla Conferenza interparlamentare sulla stabilità, il coordinamento economico e la governance nell'Ue, ha fatto appello a un "piano globale di vaccinazione per mettere assieme tutti coloro che hanno potere e capacità per fare in modo che tutti abbiano il vaccino".

Nei giorni scorsi Guterres rispetto alla campagna vaccinale anti-Covid nel mondo aveva sottolineato come sono più di 130 i paesi che non hanno ricevuto una singola dose finora: "Le persone colpite da conflitti e insicurezza vengono lasciate indietro. Tutti, ovunque, devono essere vaccinati il prima possibile”.

22 Febbraio 15:42 Coronavirus in Abruzzo, 351 contagi e 8 morti nelle ultime 24 ore

Sono 51442 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 351 nuovi casi. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 78, di cui 1 in provincia dell'Aquila, 18 in provincia di Pescara, 42 in provincia di Chieti e 17 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 8 nuovi casi e sale a 1628.

22 Febbraio 15:37 Covid Friuli Venezia Giulia, oggi 145 casi e 11 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.735 tamponi molecolari sono stati rilevati 114 nuovi contagi da covid 19 con una percentuale di positività del 6,57%. Sono inoltre 1.122 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 31 casi (2,76%). I decessi registrati sono 11; i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 56 (ieri 57) mentre rimangono stabili quelli in altri reparti (350). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

22 Febbraio 15:21 Breton (Ue): “In Europa 16 siti in grado di produrre i vaccini Covid”

"In Europa ci sono all'incirca sedici strutture industriali" capaci di produrre i vaccini anti-Covid e la Commissione europea "sta garantendo che tutte le imprese con le quali abbiamo negoziato un contratto siano in forte cooperazione con quei sedici stabilimenti" perché "mettere su da zero un sito di produzione farmaceutica richiede almeno quattro anni, in una situazione normale". Lo ha detto il commissario europeo al Mercato interno e all'industria, Thierry Breton, a capo della task forse per la produzione dei vaccini, in conferenza stampa.

22 Febbraio 15:16 Vaccino, AstraZeneca sarà testato su bambini e adolescenti

Al via la sperimentazione del vaccino Oxford-AstraZeneca nel Regno Unito per valutare sicurezza e risposta immunitaria in bambini e adolescenti di età compresa tra i 6 e 17 anni. Le somministrazioni inizieranno entro febbraio nell’ambito di uno studio su circa 300 volontari. I primi dati previsti entro l’estate.

22 Febbraio 15:07 Bonaccini (Emilia Romagna): “Pronti a zona rossa in Appennino se serve”

"Il sindaco di San Benedetto Val di Sambro ha firmato un'ordinanza che chiude le scuole e credo limiti un'altra serie di attività. Noi siamo pronti, in contatto con i sindaci di luoghi dove ci siano casi di contagio in aumento, a prendere provvedimenti ulteriormente restrittivi". In più "nei prossimi giorni faremo tamponi a tappeto su tutti gli studenti, bambini e ragazzi del Comune di San Benedetto Val di Sambro". Così il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che, a margine di una videoconferenza, ha risposto a una domanda sulla situazione dei contagi nel comune dell'Appennino Bolognese e sull'eventualità di istituire una zona rossa. "Siamo pronti a farlo se serve – ha aggiunto Bonaccini -. Nelle prossime ore e nei prossimi giorni se ci sono esigenze, come sempre abbiamo fatto, siamo pronti ovviamente sempre in accordo con amministratori locali e di concerto con quello che Ausl ed esperti ci consigliano".

22 Febbraio 15:02 Farmindustria fa chiarezza sul vaccino: “Servono 4-6 mesi da inizio produzione”

"La produzione di un vaccino non è come realizzare altri farmaci: un vaccino è un prodotto vivo, non di sintesi, va trattato in maniera particolare. Il vaccino deve avere una bioreazione dentro una macchina che si chiama bioreattore. Insomma, non è che si schiaccia un bottone ed esce la fiala, da quando si inizia la produzione passano 4-6 mesi". Lo ha detto all'Ansa il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi specificando che questo iter di produzione verrà chiarito nell'incontro con il ministro Giancarlo Giorgetti, che dovrebbe tenersi domani.

22 Febbraio 15:00 Coronavirus in Puglia, 343 nuovi casi e 17 decessi nelle ultime 24 ore

Oggi in Puglia sono stati registrati 4.161 test per l'infezione da Coronavirus e 343 casi positivi: 174 in provincia di Bari, 25 in provincia di Brindisi, 18 nella provincia BAT, 67 in provincia di Foggia, 47 in provincia di Lecce, 16 in provincia di Taranto, 2 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati, inoltre, registrati 17 decessi.

22 Febbraio 14:30 Veneto, comincia la fase tre del vaccino: ma mancano le dosi

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Sono 285.799 le dosi somministrate in Veneto dal ‘vax day', per un totale di 108.841 persone vaccinate (prima e seconda dose). Mancano le 70.010 dosi che erano previste in somministrazione oggi e le 147.850 in programma per domani. Lo riferisce il report diffuso oggi dalla Regione Veneto. Dopo le fasi 1A e 1B, cioè la somministrazione a operatori e ospiti strutture sanitarie e over 80, e 2, soggetti estremamente vulnerabili, con i vaccini Pfizer e Moderna, nello scorso weekend è iniziata la fase 3, per i lavoratori essenziali, suola e forze dell'ordine, con il vaccino AstraZeneca, riservato agli under 55. Le dosi somministrate variano dalle 389mila della Ulss Scaligera alle poco più di 10mila della Ulss Veneto orientale. Resta complicata la situazione degli approvvigionamenti, con 349.710 dosi di Pfizer anzichè le promesse 677.310, 23.900 dosi di Moderna, anzichè 109.900 e le 85.300 di AstraZeneca anzichè 273.500. Infine, secondo i dati della Regione Veneto, nell'ultima settimana, quasi tutte le dosi a disposizione sono state utilizzate per la seconda somministrazione, per scongiurare il rischio che il vaccino venga richiamato oltre il tempo massimo.

22 Febbraio 14:11 Eurispes: “Metà degli italiani lavorano in smart working. Prima della pandemia erano meno del 5%”

"Tra coloro che lavorano, quasi la metà (49%) lo ha fatto in smart working dall’inizio dell’emergenza sanitaria per il Covid: il 22,8% sempre o per un lungo periodo, il 26,2% occasionalmente o con turnazione o per un breve periodo; il 4,9% dei lavoratori dichiara che già lavorava in questa modalità prima della pandemia, mentre il 46,1% risponde negativamente". È quanto emerge dall’inchiesta dell'Eurispes sul cambiamento delle abitudini degli italiani, a un anno esatto dall'arrivo ufficiale del coronavirus nel nostro Paese. L’istituto di ricerca ricorda che "prima del 2020, lo smart working era ancora poco diffuso in Italia, regolato da una norma di recente approvazione, la legge 81 del 2017. Le resistenze sono di natura culturale, ma anche legate all’arretratezza del nostro Paese nel campo della digitalizzazione".

22 Febbraio 13:56 Sanofi produrrà in Francia il vaccino di Johnson & Johnson 

Sanofi produrrà in Francia il vaccino anti-Covid di Johnson & Johnson, così come si sta preparando a fare con il vaccino di Pfizer-BioNTech, dato che in questa fase non è ancora in grado di fornire un proprio siero, per il quale oggi è partito un nuovo test su un gruppo di volontari. Sanofi sarà incaricata della formulazione e del riempimento delle fiale nel suo impianto di Marcy-l'Etoile, vicino a Lione, "dal terzo trimestre", "a un ritmo di circa 12 milioni di dosi al mese", afferma l'azienda in un comunicato stampa, aggiungendo che manterrà lo sviluppo dei suoi due vaccini candidati come una "priorità".

22 Febbraio 13:42 Nuovo decreto, niente più visite a casa di parenti e amici in zona rossa

Il nuovo decreto Covid, approvato dal governo Draghi, oltre a prorogare fino al 27 marzo il divieto di spostamento tra Regioni, prevede anche lo stop alle visite ad amici e parenti nelle abitazioni private per chi si trova in zona rossa. Resta invece in vigore la possibilità di spostarsi, per un massimo di due persone, nelle abitazioni private di amici e parenti nelle zone gialle e arancioni.

22 Febbraio 13:08 Covid Veneto, oggi 509 nuovi casi e 9 morti

Sono 509 i nuovi positivi al coronavirus trovati in Veneto a fonte di 10mila tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (4,93% di incidenza). Un' incidenza doppia rispetto ai dati di venerdì, ma influenzata dal numero eccezionalmente basso per il Veneto dei tamponi effettuati. Stabile a 1.345 il totale dei ricoveri ad oggi presenti negli ospedali veneti. Nove i decessi nelle 24 ore per un totale di 9.721 dal 21 febbraio scorso ad oggi.

22 Febbraio 12:58 Immunità di gregge, quante persone bisogna vaccinare per raggiungerla in Italia

Qual è la percentuale di italiani che dovrà essere immunizzata per considerare la popolazione al sicuro dal rischio Covid? E da cosa dipende questa soglia di immunità? Per il calcolo si applica una formula matematica ma la stima potrebbe non riflettere ciò che accade nella vita reale.

22 Febbraio 12:49 Coronavirus in Alto Adige, 183 nuovi casi e 13 morti nelle ultime 24 ore

Un'altra giornata pesante sul fronte del Covid-19 in Alto Adige: l'Azienda sanitaria provinciale segnala altri 13 decessi che portano il totale, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, a 993. Nelle ultime 24 ore, inoltre, sono stati accertati 183 nuove infezioni: 119 sulla base di 1.135 tamponi pcr (di cui 295 nuovi test) e 64 sulla base di 6.097 test antigenici rapidi.

22 Febbraio 12:22 Miozzo (Cts): “Varianti preoccupano, ma sistema a colori funziona”

Il sistema della divisione in colori delle Regioni "ha funzionato bene compatibilmente con la sofferenza dell'intero paese". Lo dice Agostino Miozzo, coordinatore del Cts, all'uscita da Palazzo Chigi. "Le varianti sono un fatto comune, che ci sia una preoccupazione è ovvio, come è ovvio che ci sia attenzione: mi pare di poter dire che il sistema di intervento rapido sta funzionando".

22 Febbraio 12:11 La mappa delle varianti Covid in Italia: dove si trovano

Dove si trovano le varianti inglese, brasiliana e sudafricana del Covid-19 in Italia? Dalla Lombardia all’Alto Adige, passando per l’Umbria, le Marche e l’Abruzzo, ecco la mappa della circolazione delle nuove mutazioni del virus con le relative misure restrittive adottate, dalle zone rosse alla chiusura delle scuole.

22 Febbraio 12:09 Covid Marche, oggi 117 nuovi positivi

Sono 117 i nuovi positivi al Covid rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche tra le nuove diagnosi, un numero basso come tutti i lunedì legato alla quantità dei tamponi esaminati il giorno prima, che sono 1.047. Dei 117, 69 sono in provincia di Ancona, dove domani dovrebbero entrare in vigore nuove restrizioni con 20 Comuni in zona arancione. Ce ne sono poi 19 in provincia di Ascoli Piceno, 14 in quella di Fermo, 7 in quella di Pesaro Urbino, 3 in quella di Macerata e 5 fuori regione.

22 Febbraio 11:46 La Cina fornirà vaccini anti Covid a 19 paesi africani

La Cina fornirà vaccini contro Covid-19 ad altri 19 Paesi africani. Lo ha detto oggi il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, affermando che la cooperazione internazionale di Pechino in questo ambito mira a rendere il suo vaccino un bene pubblico globale. Wang ha risposto a una richiesta di commentare l'affermazione del presidente francese Emmanuel Macron alla Conferenza sulla Sicurezza di Monaco, in cui ha dichiarato che l'Europa e gli Stati Uniti dovrebbero immediatamente fornire dosi sufficienti di vaccino contro Covid-19 all'Africa. In caso contrario, ha detto Macron, i Paesi africani potrebbero scegliere di acquistare i vaccini da Cina e Russia, aggiungendo che così "la forza dell'Occidente sarà un concetto e non una realtà".

22 Febbraio 11:29 Da Cdm ufficiale l’ok alla proroga dello stop agli spostamenti Regioni fino al 27 marzo

Il Consiglio dei ministri ha appena approvato, a quanto si apprende da fonti di governo, il decreto legge Covid. Il provvedimento proroga il divieto di spostamenti tra Regioni fino al 27 marzo e anche la regola che limita gli spostamenti verso le abitazioni private a due adulti con in più solo i figli minori di 14 anni.

22 Febbraio 11:07 “Il vaccino AstraZeneca riduce del 94% il rischio di ricovero Covid in ospedale”

Il vaccino di AstraZeneca e Università di Oxford riduce del 94%i l rischio di ricovero dei pazienti Covid in ospedale. È quanto è emerso da un nuovo studio realizzato dell'Università di Edimburgo, dell'Università di Strathclyde e della sanità pubblica scozzese esaminando i dati sulle persone che avevano ricevuto la prima dose di Pfizer/BioNTech e di AstraZeneca. Le statistiche raccolte tra l'8 dicembre e il 15 febbraio, quando 1,14 milioni di vaccini sono stati somministrati in Scozia con un quinto della popolazione che riceveva almeno una dose, hanno mostrato un forte calo nella riduzione dei rischi di ospedalizzazione, pari al 94% nel caso di vaccinazione con AstraZeneca e all'85% nel caso di Pfizer.

22 Febbraio 10:58 Il ministro dell’Istruzione Bianchi in collegamento con istituto di Vo’: “Insieme oltre l’emergenza”

"Sono qui per ringraziarvi, per ringraziare innanzitutto i nostri ragazzi e le nostre ragazze, le nostre bambine e i nostri bambini. Con loro voglio ringraziare tutte le famiglie, gli insegnanti, il personale, i nostri dirigenti". Lo ha detto il Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, nel corso della cerimonia "Io ricordo", in collegamento con l'Istituto comprensivo di Lozzo Atestino di Vo' Euganeo. "Voi siete stati i primi ad affrontare questa pandemia. Avete dimostrato che il nostro Paese, nel momento della difficoltà, sa essere unito e sa non solo affrontare la sfida, ma ha anche la capacità di ripartire. Tutto il Paese ha guardato alla scuola di Vo'. E sta ancora guardando. Ora è il momento di ripartire, e ripartire da Vo' credo che sia un segno importante per tutto il Paese", ha proseguito. "Grazie per avere posto la scuola al centro della comunità. E grazie ancora per i mesi che verranno. Saranno difficili, ma, come sempre, come voi avete dimostrato, stando insieme riusciremo ad andare oltre. Oltre l'emergenza, oltre anche le solitudini e le difficoltà che abbiamo avuto. Insieme, perché la scuola è il battito della comunità".

22 Febbraio 10:53 Positivi al Covid otto agenti e quattro detenuti del carcere di Orvieto

Otto agenti di custodia, un medico del servizio di guardia medica (che opera "esclusivamente" nell'ambito della medicina penitenziaria) e quattro detenuti del carcere di Orvieto, in Umbria, sono risultati positivi al Covid dopo essere stati sottoposti ai tamponi molecolari. Lo riferisce l'Usl. Le positività sono emerse nel corso della normale attività di screening con utilizzo di test antigenici rapidi. La direzione dell'istituto, di concerto con il dipartimento di prevenzione, servizio di igiene e sanità pubblica e con il distretto di Orvieto dell'Usl Umbria 2 ha quindi attivato "immediatamente" tutte le misure di prevenzione e protezione utili a circoscrivere la diffusione del contagio. Sei degli agenti si trovano in isolamento domiciliare e due in caserma. Tutti i positivi – riferisce ancora l'Usl – sono "totalmente asintomatici" e soltanto un agente di custodia presenta un lieve stato febbrile.

22 Febbraio 10:47 Il Regno Unito all’Onu: “Pausa umanitaria per vaccinare chi vive in zone conflitto”

La Gran Bretagna ha fatto circolare una bozza di risoluzione al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per chiedere "una pausa umanitaria sostenuta" per permettere alle persone che vivono in zone di conflitto nel mondo di ottenere il vaccino contro il Covid-19. Lo riporta l'Abc, sottolineando che la proposta di risoluzione ribadisce la richiesta del Consiglio lo scorso 1 luglio di "una cessazione generale e immediata delle ostilità" nei grandi conflitti, dalla Siria allo Yemen, dalla Repubblica Centrafricana al Mali, dal Sudan alla Somalia. La bozza britannica “sottolinea la necessità di solidarietà, equità ed efficacia e invita le economie più sviluppate a donare dosi di vaccino ai paesi a basso e medio reddito, anche attraverso Covax”.

22 Febbraio 10:37 Covid Francia, a Nizza “situazione catastrofica”: rianimazione verso la saturazione

Foto di repertorio.
in foto: Foto di repertorio.

“Lockdown parziale o totale” in vista nella regione di Nizza, nel sud della Francia, come annunciato dal ministro della Salute, Olivier Véran, preoccupato dalla situazione sanitaria attuale: un’esplosione dei contagi decisamente superiore alla media nazionale, 751 nuovi casi ogni 100 mila abitanti, contro 190 su scala nazionale, collegata alla variante inglese. "La situazione sanitaria è catastrofica — ha detto il sindaco Christian Estrosi —. Solo oggi 17 nuovi ricoveri, la rianimazione è vicina alla saturazione, le operazioni vengono deprogrammate".

22 Febbraio 10:29 Vaccino, in Friuli Venezia Giulia al via da domani le prenotazioni per il personale scolastico

Le prenotazioni per le vaccinazioni del personale scolastico del Friuli Venezia Giulia cominceranno con la procedura che è stata già adottata per gli operatori del sistema sanitario, contattando da domani i Cup, le farmacie e il call center. Lo hanno comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute , Riccardo Riccardi, e l'assessore regionale all'Istruzione, Alessia Rosolen, a seguito dello stop imposto per motivi di privacy alla raccolta delle adesioni istituto per istituto attraverso i responsabili scolastici. Come ricordano Riccardi e Rosolen, l'adesione alla campagna vaccinale è volontaria. Il siero somministrato è quello dell'AstraZeneca e allo stato attuale, in attesa di eventuali cambiamenti in via di definizione da parte del Governo, la categoria a cui è riservato l'uso del vaccino è quella degli under 55 (classe 1967 compresa).

22 Febbraio 10:27 Vaccini in Calabria, entro il 28 febbraio il completamento della fase 1

"La campagna di vaccinazione, in Calabria, ha finalmente un cronoprogramma preciso. Il nostro principale obiettivo, adesso, è quello di assicurare una rapida ed efficiente somministrazione delle dosi, al fine di tutelare il maggior numero di calabresi e, al contempo, di permettere una rapida ripartenza della nostra economia". Lo afferma il presidente facente funzioni della Regione, Nino Spirlì, che ha reso noto il calendario ufficiale delle vaccinazioni. Il  piano prevede che il completamento del ciclo vaccinale a tutta la popolazione target della fase 1, che comprende operatori strutture sanitarie, operatori e ospiti delle strutture socio-sanitarie territoriali, avvenga entro il 28 febbraio 2021. "Con riferimento alle strutture residenziali per anziani e non autosufficienti, è necessario – si legge in una nota – che per tutti i nuovi ingressi sia completato il ciclo vaccinale".  Da oggi parte il piano delle vaccinazioni alla popolazione oltre 80 anni. "In questa fase  si procederà con la chiamata di tutta la popolazione anziana, che e' di circa 130.778 persone".

22 Febbraio 10:20 Toti (Liguria) “C’è bisogno di regole equilibrate”

"Non credo l'Italia possa vivere di sola repressione. C'è bisogno di regole che vengano vissute come equilibrate dai cittadini". Lo afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel corso della trasmissione di Rai 3, Agorà, sottolineando come "le immagini dei tifosi fuori da San Siro così come degli assembramenti ci dimostrano che siamo di fronte ad un Paese dove far rispettare le regole dopo un anno è sempre più complicato".

22 Febbraio 10:18 Al via la riunione del Cdm sulla proroga delle misure anti Covid

La riunione del Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi è iniziata. All'ordine del giorno c'è il nuovo decreto legge Covid. Tra le misure al vaglio, la proroga del blocco agli spostamenti tra regioni fino a fine marzo.

22 Febbraio 10:16 Coronavirus in Toscana, 911 nuovi casi nelle ultime 24 ore

"I nuovi casi registrati in Toscana nelle ultime 24 ore sono 911 su 10.833 test di cui 9.094 tamponi molecolari e 1.739 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 8,41% (14,3% sulle prime diagnosi)". È quanto ha annunciato su Facebook il presidente della Regione, Eugenio Giani, anticipando il dato del bollettino regionale sull'andamento dell'epidemia di coronavirus.

22 Febbraio 10:13 Nel Regno Unito accelera la campagna vaccinale: prima dose a tutti gli adulti entro luglio

Il governo di Londra intende accelerare la campagna vaccinale anti-Coronavirus offrendo la possibilità a tutta la popolazione adulta del paese di ricevere una prima dose entro la fine del mese di luglio. Lo rende noto la stampa britannica ricordando che inizialmente era stato previsto di raggiungere questo obiettivo un mese più tardi. L'accelerazione del piano di immunizzazione della popolazione avviene mentre il paese si prepara ad allentare progressivamente le restrizioni.

22 Febbraio 10:07 Negli Usa oltre 500mila morti Covid: oggi cerimonia di Biden in loro ricordo

Gli Stati Uniti hanno raggiunto i 500mila morti Covid da inizio pandemia, un americano su 670, molti di più di coloro che hanno perso la vita nelle due Guerre Mondiali e in quella in Vietnam. A pagare il prezzo maggiore le città di New York e Los Angeles, oltre a 163mila anziani ospiti delle Rsa. Oggi il presidente Biden terrà un discorso al tramonto alla Casa Bianca in loro ricordo.

22 Febbraio 10:00 Cartabellotta (Gimbe): “Atteso aumento di casi per variante inglese nelle prossime settimane”

Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, è tornato a parlare di varianti Covid e sistema di restrizioni ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta" su Radio Cusano Campus. "La situazione dell'epidemia è una calma piatta apparente – ha affermato -. Da 4 settimane abbiamo più o meno 85mila nuovi casi settimanali. Quando ci addentriamo all'interno delle singole regioni e province vediamo però che ci sono differenze importanti. Nonostante il sistema delle regioni a colori abbia funzionato nel medio periodo, abbiamo ancora 380mila pazienti positivi, oltre 17.900 pazienti in ospedale, con tutti i dati che sono in incremento. Se la campagna vaccinale non è riuscita a decollare e abbiamo la problematica delle varianti, qualche restrizione maggiore sarebbe auspicabile perché altrimenti difficilmente riusciremo ad arrivare all'estate con il numero di casi basso come lo scorso anno. O si introducono elementi di aggiustamento del sistema a fasce oppure rischiamo di trovarci in ritardo con l'accelerazione del virus, con la variante inglese nelle prossime settimane ci aspettiamo un incremento importante dei casi. Quello che abbiamo vissuto nei mesi passati è stato sempre frutto di una mancata programmazione nel medio periodo. Quello che funziona realmente è la tempestività piuttosto che la rigorosità delle misure".

22 Febbraio 09:48 Variante inglese, San Benedetto val di Sambro rischia la zona rossa: scuole chiuse e test a tappeto

C'è il rischio di una zona rossa sull'Appennino bolognese. Da giorni alcune frazioni erano sorvegliate speciali per via di picchi nei contagi di Coronavirus, ma da oggi nel comune di San Benedetto Val di Sambro, poco più di 4mila abitanti, sono in vigore misure straordinarie – in particolare la chiusura di tutte le scuole – e soprattutto si procederà a tamponi a tappeto a tutta la popolazione. A spaventare è la diffusione della variante inglese. Come riportato anche dalla stampa locale, le decisioni sono state assunte ieri sera dal sindaco Alessandro Santoni dopo una lunga riunione con Regione Emilia-Romagna, Prefettura e Asl di Bologna. "I dati del nostro Comune non sono buoni – scrive su Facebook il primo cittadino -. Si registrano importanti velocità di crescita dei contagi che si stanno allargando un po' a tutte le frazioni del territorio, con conferma di alcuni casi di positività da variante inglese (ecco il motivo di tale rapidità di diffusione)". Questa settimana tutti i residenti saranno nuovamente sottoposti a tamponi molecolari e dall'esito dei test deriveranno le sorti delle prossime settimane. Oltre alle limitazioni della fascia ‘arancione', che da domenica riguardano tutta la regione, il sindaco Santoni ha imposto misure aggiuntive, in particolare la sospensione di tutte le attività scolastiche e didattiche. 

22 Febbraio 09:41 Covid Russia, altri 12.604 casi in 24 ore: accelera la campagna di vaccinazione

In Russia sono 12.604 i nuovi casi di Coronavirus confermati nelle ultime 24 ore, dei quali 1.723 solo a Mosca. Lo riferiscono le autorità sanitarie russe, aggiornando a 4.177.330 il totale dei contagiati. Sono anche stati riportati altri 337 decessi nell'ultima giornata, facendo così salire a 83.630 il totale dall'inizio della pandemia. Intanto accelera la campagna vaccinale, che sta raggiungendo anche le zone più remote della Russia. Sono finora tre i vaccini approvati in Russia per contrastare la pandemia da coronavirus.

22 Febbraio 09:37 In Italia sono state somministrate ad oggi 3.503.767 dosi di vaccino anti Covid

Sono 3.503.767 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, il 74,7% del totale di quelle consegnate (4.692.460, di cui 3.905.460 Pfizer/BioNTech, 244.600 Moderna e 542.400 Astrazeneca). È quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 8:00 di questa mattina. La somministrazione ha riguardato 2.188.058 donne e 1.315.709 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 1.330.468.

22 Febbraio 09:30 Covid, studio Ieo: l’immunoterapia protegge dal contagio

I pazienti trattati con immunoterapia per melanoma avanzato si ammalano meno di Covid -19 rispetto alla popolazione italiana e agli altri malati di cancro: questi i risultati,  pubblicati su "Seminars in  Oncology ", di uno studio retrospettivo su  pazienti curati all' Istituto Europeo di Oncologia e alla Città della Salute e della Scienza  di Torino, coordinato da Paola Queirolo, Direttore della Struttura Complessa di Oncologia Medica dei Melanomi, Sarcomi e Tumori Rari dell'Istituto Europeo di Oncologia e curato con i medici del suo staff, Fabio Conforti, Laura Pala e Maristella Saponara.

22 Febbraio 09:19 Salvini: “No zona rossa totale, c’è bisogno di ritorno alla vita”

"C'è bisogno di un ritorno alla vita, con serenità, prudenza e attenzione serve trovare delle soluzioni per ripartire". È quanto ha detto il leader della Lega Matteo Salvini parlando a Radio 24. "La zona rossa nazionale non ha senso, si deve intervenire su zone rosse a livello comunale o provinciale e occorre un cambio di passo nella comunicazione da parte dei virologi e dei tecnici per evitare confusione e messaggi contraddittori". Salvini risponde anche ad una domanda sul commissario straordinario Domenico Arcuri: "Lascio giudicare chi ascolta – ha aggiunto -, il presidente Draghi ha ben chiara la situazione e penso che sarà lui a segnare il cambio di passo".

22 Febbraio 09:09 Impennata di casi Covid a Brescia, oltre 700 contagi al giorno

Da tre giorni nella provincia di Brescia si registrano oltre 700 casi Covid: la provincia è tra i territori più colpiti dalla variante inglese. A inizio febbraio un focolaio era stato individuato a Corzano. Un altro invece è stato trovato a Castrezzato tanto che il comune, insieme ad altre tre cittadine lombarde, è stato inserito in zona rossa. Alcuni sindaci e politici chiedono quindi "screening a tappeto".

22 Febbraio 09:07 Cos’è e come funziona il Green Pass in Israele per vaccinati e guariti dal Covid

Al via da oggi in Israele l’allentamento del terzo lockdown nazionale dopo il successo della campagna di vaccinazione anti Covid. Coloro che hanno ricevuto il richiamo o che sono guariti dal virus potranno richiedere il cosiddetto Green Pass che permetterà di tornare alla quasi normalità con l’accesso a luoghi di culto, palestre, musei e scuole: ecco come funziona.

22 Febbraio 09:01 Variante sudafricana Covid in Alto Adige, iniziati controlli alle uscite di Merano

A causa della presenza della variante sudafricana è scattato l'obbligo di test antigenico negativo, non più vecchio di 72 ore, per entrare e uscire da Merano, in Alto Adige. Le forze dell'ordine hanno istituito posti di blocco. Lo stesso vale per alcuni Comuni minori del Burgraviato. A Merano, che conta 40.000 abitanti e oltre 4.000 pendolari in entrambe le direzioni, sono state allestite stazioni di test. Il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher ha firmato l'ultima ordinanza (Nr. 9/2021) che estende le misure di prevenzione relative all'emergenza epidemiologica da Covid 19 ai nuovi Comuni in cui la variante è stata rilevata. Le nuove misure sono dunque in vigore – oltre che nei Comuni di Merano, San Pancrazio, Rifiano e Moso in Passiria – anche a Malles Venosta, Lana e tutti i Comuni della val Passiria (San Martino in Passiria, Caines e San Leonardo in Passiria).

22 Febbraio 08:52 Il sindaco di Bergamo, Gori: “No a nuovo lockdown ma tempestività con zone rosse”

Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori ha rivissuto a Che tempo che fa, in onda su Rai due, i momenti in cui ha scoperto i primi contagi da Covid-19 nella provincia del suo capoluogo, ricordando che “pensammo che era strano che dalla Cina potesse arrivare così vicino a casa nostra, ma anche Alzano e Nembro, che sono a 5 km da Bergamo, ci sembravano comunque lontani”. Il primo cittadino orobico ha poi spiegato che secondo lui un lockdown non è la soluzione corretta per combattere il virus.

22 Febbraio 08:41 Andreoni (Simit): “Rischio alto varianti che sfuggono a vaccino”

"La circolazione delle varianti è in una fase particolarmente critica, il rischio che si creino varianti capaci di sfuggire al vaccino è molto alto". Lo ha detto Massimo Andreoni, direttore scientifico Simit – Società italiana malattie infettive, intervenendo ad Agorà su Raitre. "Il virus muta perché è la sua natura – ha ricordato Andreoni -, è normale che si generino delle nuove varianti: c'è già una variante della variante inglese". Andreoni ha aggiunto che "dobbiamo riuscire a vaccinare 45 milioni di italiani entro giugno: a luglio-agosto succederà quello che abbiamo visto a Campo Felice e fuori San Siro e si tornerà a far circolare il virus alla grande. Dobbiamo creare entro giugno una immunità sufficientemente ampia altrimenti il virus ripartirà, e questo non è terrorismo ma realtà biologica".

22 Febbraio 08:38 Cosa potrebbe contenere il nuovo decreto Covid del governo Draghi

Oggi il Consiglio dei ministri si riunirà per dare forma al nuovo Dpcm anti-Covid, che stabilirà l’impianto normativo della lotta alla pandemia nel Paese. Quindi le restrizioni, i ristori economici alle attività colpite dalle chiusure, le regole per frenare i contagi. Nel fine settimana, intanto, le Regioni hanno preparato un documento con le loro richieste che sarà portato al tavolo oggi. E intanto si conferma la proroga del blocco agli spostamenti tra le Regioni per altri 30 giorni.

22 Febbraio 08:29 Galli (Sacco): “Tentato da lockdown personale e di rimanere in silenzio per 2-3 settimane”

Per Massimo Galli, primario dell'ospedale Sacco di Milano, la battaglia contro il Coronavirus è legata in buona parte all'efficacia della campagna di vaccinazione. "Se quello che è stato programmato con tutta l’Europa non si verifica, siamo in un grosso guaio", dice facendo riferimento ai ritardi nella consegna delle dosi a Otto e mezzo. "Bisogna pensare ad una exit strategy che ci garantisca alternativa. La produzione del vaccino non si allestisce in due minuti, gli impianti non sono semplici da mettere in piedi da un giorno all’altro, ma come Italia e come Europa bisogna cominciare a pensarci e anzi bisognava farlo prima. Una produzione rapida in Italia? Rapida, no. Sarebbe un piano B che non risolverebbe uno dei problemi fondamentali", aggiunge. "Se vaccini molto e rapidamente riesci a bloccare la trasmissione del virus. Se vaccini in maniera troppo diluita nel tempo non ottieni l’effetto di contenimento complessivo del virus e consenti la circolazione di varianti. Tra un anno potremmo vedere la prospettiva rosea ed esserne fuori. Dobbiamo tener duro".

Galli ha inoltre risposto alle polemiche di coloro che lo vedono troppo in tv: "Declino i quattro quinti delle richieste, pare che tutti abbiate bisogno di riempire i palinsesti e insistiate per avere determinate voci, alcuni per fare corrida e altri per fare informazione seria. Sono stato tentato di fare il mio personalissimo lockdown e di rimanere in silenzio per 2-3 settimane. Però il punto è che in questo momento siamo in una congiuntura particolarmente seria e preoccupante. Credo di essere sempre stato coerente nelle posizioni che ho portato, molte cose che ho preconizzato si sono avverate. Stiamo attenti in questo momento, questo vi posso dire", ha concluso.

22 Febbraio 08:16 L’Inail e il risarcimento dei sanitari che non vogliono vaccinarsi contro il Covid

I sanitari che non si vaccinano ma che contraggono l’infezione da Covid-19 in corsia potrebbero non avere alcun risarcimento da infortunio sul lavoro. È questo l’orientamento dell’Inail dopo l’apertura di una istruttoria nei confronti di 15 dipendenti dell’ospedale San Martino di Genova che hanno contratto il Covid dopo aver detto di no al vaccino.

22 Febbraio 08:12 In Germania altri 4.369 casi Covid: oggi riaprono le scuole in 10 dei 16 Laender

In Germania sono stati registrati nelle ultime 24 ore 4.369 i nuovi casi di Coronavirus confermati e 62 decessi. Sono dati del Robert Koch Institute (Rki), l'agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l'andamento della pandemia nel Paese, diffusi nel giorno in cui 10 dei 16 Laender tedeschi riaprono le scuole. Il paese è ancora in lockdown e ci resterà ancora per le prossime settimane. A tal proposito, è "attualmente impossibile un piano di lungo periodo» per riaprire i settori chiusi a causa del blocco generale, in vigore in Germania fino al 7 marzo", secondo quanto dichiarato dal ministro della Salute, Jens Spahn. L’efficacia e gli sviluppi futuri del lockdown saranno oggetto della videoconferenza che la cancelliera Angela Merkel e i primi ministri dei Laender terranno il 3 marzo prossimo.

22 Febbraio 07:48 Oggi Cdm per nuovo decreto Covid: verso stop spostamenti tra Regioni per un altro mese

Il governo Draghi intende prorogare ancora di 30 giorni il divieto di spostarsi tra le Regioni, in scadenza il prossimo 25 febbraio. Questo almeno quanto sarebbe emerso dall’incontro di ieri tra la ministra Mariastella Gelmini e i governatori. La questione sarà quindi sul tavolo del Consiglio dei ministri, che si riunirà oggi e dovrà mettere a punto il piano di misure anti-contagio per combattere la pandemia di coronavirus.

22 Febbraio 07:45 In Argentina autorizzato in emergenza l’uso del vaccino cinese Sinopharm

La nuova ministra della Salute argentina, Carla Vizzotti, ha autorizzato ieri l'approvazione in emergenza del vaccino Sinopharm contro il Covid-19, sviluppato in collaborazione con l'Istituto dei prodotti biologici della Repubblica popolare cinese di Pechino. Questo vaccino si aggiunge agli altri di cui l'Argentina si è assicurata la fornitura, due dei quali (il russo Sputnik V e l'AstraZeneca prodotto dal Serum Institute of India con il marchio Covishield) sono già disponibili sul territorio nazionale per la vaccinazione del personale sanitario, delle fasce a rischio e degli over 70 e 80. Il governo del presidente Alberto Fernández ha raggiunto un accordo con la compagnia China National Pharmaceutical Group, che elabora il vaccino Sinopharm, per la fornitura, a partire dai prossimi giorni di un milione di dosi che serviranno per immunizzare altre 500.000 persone.

22 Febbraio 07:36 Il ministro Franceschini: “L’Italia sia la prima a riaprire cinema e teatri”

"La chiusura di teatri, cinema e sale da musica è stato un dolore, ma inevitabile. Abbiamo cercato di accompagnare con misure straordinarie, attraversando questo deserto, i tanti mondi legati al cinema, al teatro, alla musica sostenendo imprese e lavoratori. Una realtà che non ha mai conosciuto ammortizzatori sociali ha avuto la cassa integrazione per i dipendenti e sostegni per i tanti lavoratori precari o intermittenti. Un lungo elenco di interventi che non bastano, lo so perfettamente: li sto riproponendo in modo consistente per il nuovo decreto Ristori. Finché non lavorano, occorre sostenere gli operatori del settore al di là del tipo di contratto che avevano. Ma ora bisogna ragionare della riapertura". Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, in una intervista al Corriere. "Non voglio coprirmi dietro la scelta di altri Paesi, anzi – ha aggiunto -. Però, ad oggi, teatri e cinema sono chiusi in Francia, Germania, Regno Unito, Belgio, Portogallo. Ma siccome l’Italia è l’Italia vorrei che fossimo i primi a riaprire. L’operazione va fatta non con i proclami né con gli annunci ma per passi possibili".

22 Febbraio 07:21 Dopo le vaccinazioni nel Regno Unito si va verso lockdown morbido e riapertura delle scuole

Questo pomeriggio il premier britannico Boris Johnson annuncerà in conferenza stampa il piano di uscita del Regno Unito dallo stato di lockdown ricominciato all’inizio di gennaio con la partenza della campagna vaccinale contro il Coronavirus. Secondo quanto riportato dal quotidiano The Guardian, il piano prevede il ritorno a scuola per tutti gli studenti di ogni ordine e grado a partire dall’8 marzo, mentre dal 29 marzo è previsto l’allenamento delle misure che permetteranno anche attività di gruppo. Riaprono anche le strutture sportive all’aperto e quindi le attività agonistiche per adulti e bambini.

22 Febbraio 07:18 Per l’infettivologo Andreoni “contro la variante inglese meglio chiudere le scuole”

"L’incremento dei casi ormai è visibile sia dai numeri sia dai primi segnali nei pronto soccorso. Appare plausibile che la variante diventi dominante entro 3-4 settimane. E questo fa ritenere che raggiungeremo un nuovo picco di casi a metà marzo. Inoltre, visto che contagia molto di più i minori, bisogna prendere in considerazione l’ipotesi di tornare alla didattica a distanza in tutte le scuole". È quanto ha detto in una intervista al Messaggero il professor Massimo Andreoni, direttore scientifico di Società italiana di Malattie infettive e primario di Malattie Infettive al Policlinico Tor Vergata di Roma contro il dilagare delle varianti Covid. Intanto, da oggi e fino al 5 marzo si torna alla Dad in Puglia.

22 Febbraio 07:09 L’appello di Palù (Aifa): “Produciamo più dosi di vaccino anche in Italia”

"L'Italia produce da tempo vaccini in conto terzi e ha una grande potenzialità di impianti. L'industria potrebbe fare la sua parte per fronteggiare l'emergenza intervenendo in varie fasi della produzione dei vaccini autorizzati, come i processi di diluizione, filtrazione, concentrazione, liofilizzazione e infialamento". Così in un'intervista a La Stampa Giorgio Palù, professore emerito di Virologia all'Università di Padova e presidente dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Sull'arrivo dei vaccini, per Palù "bisogna portare pazienza finché non si assesterà la produzione. Non è mai successo che in un anno si arrivasse a scoprire, sperimentare, produrre e approvare tanti vaccini. Gli studi finora dicono che i vaccini sono migliori del previsto. Se le case farmaceutiche rispetteranno le consegne per l'estate avremo vaccinato molte categorie. Quando l'immunità di gregge? Difficile dirlo, bisognerebbe vaccinare il 65 per cento della popolazione, ma non sappiamo quanto durino gli anticorpi per cui meglio accelerare la campagna per limitare la diffusione del virus. Senza dimenticare che la pandemia finirà quando tutti i Paesi avranno i vaccini".

22 Febbraio 07:05 Le ultime notizie sul Coronavirus di oggi, lunedì 22 febbraio

Continua l'emergenza Covid-19 in Italia e nel mondo. Secondo i dati dell'ultimo bollettino di ieri, domenica 21 febbraio, nel nostro Paese sono stati registrati altri 13.452 casi di Coronavirus, su un totale di 250.986 test effettuati, tra antigenici e tamponi molecolari, oltre a 232 morti. La Regione che fa registrare il più alto numero di infezioni su base giornaliera è la Lombardia, seguita dall'Emilia-Romagna. Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione.

Lombardia: +2.514

Veneto: +718

Piemonte: +802

Campania: +1.658

Emilia Romagna: +1.852

Lazio: +1.048

Toscana: +968

Sicilia: +411

Puglia: +758

Liguria: +266

Friuli Venezia Giulia: +284

Marche: +488

Abruzzo: +503

Sardegna: +33

P.A. Bolzano: +313

Umbria: +270

Calabria: +170

P.A. Trento: +259

Basilicata: +65

Molise: +67

Oggi si riunisce il Cdm per il nuovo decreto Covid. Si va verso il blocco degli spostamenti tra regioni fino al 27 marzo 2021. Il ministro della Salute, Speranza, preoccupato dalle varianti: "Continuare con restrizioni è indispensabile". Le Regioni hanno chiesto al governo Draghi "una revisione dei parametri e la contestuale revisione del sistema delle zone, e dei colori, nel senso della semplificazione, che passi funzionalmente anche da una revisione dei protocolli per la regolazione delle riaperture". Aumentano, intanto, le zone rosse e le scuole chiuse per contenere i nuovi focolai. Prosegue anche la campagna di vaccinazione. Ad ora sono state somministrate 3.497.825 dosi per un totale di 1.330.054 persone vaccinate. Locatelli (Consiglio superiore della Sanità): "A fine marzo l'Italia raggiungerà 13 milioni di dosi da inizio campagna".

Nel mondo superati i 111 milioni di contagi. Negli Stati Uniti raggiunta la cifra record di 500mila morti da inizio pandemia, mai così tanti neppure nelle guerre del Novecento. Il virologo Fauci: "Mai vista una cosa simile". In Israele, dopo il successo della campagna di vaccinazione, si va verso allentamento delle misure restrittive. Anche nel Regno Unito Boris Johnson si avvia a comunicare la riapertura delle scuole a inizio marzo.