19 giugno 22:55 Usa, crociere sospese fino a 15 settembre

Niente crociere dai porti americani fino al 15 settembre. La decisione è stata presa volontariamente dalla Cruise Lines International Association, alla quale fanno capo importanti compagnie come Royal Caribbean, Carnival Corp. e Norwegian Cruise Line, in seguito all' incertezza sugli sviluppi del Covid-19. Le operazioni delle compagnie di crociera sono sospese dal 13 marzo. La navi da crociera si sono rivelate un focolaio per la pandemia, ragione per cui lo scorso 14 marzo, il Centers for Disease Control and Prevention, l'ente governativo che si occupa della salute pubblica, aveva emanato un ordine che bloccava tutte le navi fino al 24 luglio. Le compagnie hanno deciso quindi di andare oltre l'ordinanza del Cdc.

19 giugno 22:54 Usa: Cuomo agli Stati con aumento dei contagi, riaprite con intelligenza o molti moriranno

Il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, ha detto che molte persone moriranno se altri Stati riapriranno troppo velocemente nel momento in cui molti di essi stanno segnalando nuovi aumenti record di coronavirus. Lo riporta l'emittente "Cnbc". "Mettete da parte la politica, siate intelligenti, aprite l'economia in modo saggio e salvate vite umane", ha detto Cuomo. Il briefing di Cuomo arriva oltre 100 giorni dopo l'inizio dell'epidemia di Covid-19 a New York. Secondo i dati della Johns Hopkins University, il coronavirus ha ucciso più di 30.900 persone nello Stato, più che in qualunque altro nel paese. Il numero di nuovi decessi nelle prossime quattro settimane dovrebbe accelerare in Alaska, Arizona, Arkansas, Florida, Hawaii, Carolina del Nord, Oregon, Carolina del Sud e Utah rispetto al mese scorso, secondo le previsioni pubblicate dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

19 giugno 22:37 Usa, 117.809 morti su 2.206.630 contagiati

Gli Stati Uniti registrano almeno 117.809 morti per Covid-19 su 2.206.630 contagiati di coronavirus: è quanto emerge dai dati pubblicati dall'università Johns Hopkins. Il Paese è di gran lunga quello più colpito al mondo dalla pandemia. Lo riporta l'emittente "Cnn". A livello globale si registrano invece oltre 8,5 milioni di contagi con oltre 457 mila morti. Anthony Fauci, il principale esperto di malattie infettive della task force anticoronavirus della Casa Bianca, ha detto all'emittente "Cbs" che è frustrato che gli statunitensi non stanno seguendo le linee guida sanitarie raccomandate per il Covid-19. In molti Stati Usa i contagi registrano record giornalieri di nuovi casi positivi. Fauci ha voluto commentare anche la decisione del presidente Donald Trump di tenere un comizio a Tulsa, Oklahoma, dove sono previste decine di migliaia di persone, e ha raccomandato molta cautela. Robert Redfield, direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha fatto commenti simili ai membri del Congresso all'inizio di questo mese. Ha detto al Comitato per gli stanziamenti della Camera che è "molto preoccupato" che il messaggio dell'agenzia sulla salute pubblica sul coronavirus non stia attecchendo.

19 giugno 22:29 Lombardia, da lunedì non è più obbligatorio mettere i guanti sui mezzi pubblici

Da lunedì 22 giugno, in Lombardia, cadrà l’obbligo di indossare i guanti sui mezzi del trasporto pubblico. A stabilirlo è un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Attilio Fontana che però obbliga i cittadini ad indossare sempre la mascherina ogni qualvolta uscissero di casa. Fatto salvo per chi fa attività sportiva.

19 giugno 22:14 D’Amato: Lazio, Salvini non sa cosa dice

"Salvini non sa quello che dice, evidentemente è abituato a mestare nel torbido, omettendo di dire che il tasso di letalità nel Lazio è 18 volte inferiore a quello della Lombardia. Lasci stare la polemica e non strumentalizzi". Così, l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

19 giugno 21:35 Emergenza Coronavirus in Cile, Santiago quarta città al mondo per numero di casi

Non solo Brasile. In America Latina è emergenza Coronavirus anche in Cile, dove la regione metropolitana di Santiago è diventata in questi giorni la quarta metropoli del mondo per numero di contagi, dietro New York, Mosca e San Paolo. E' quanto emerge dalle statistiche internazionali elaborate sulla pandemia, come quella dell'Università statunitense Johns Hopkins. Secondo i dati consolidati di ieri, infatti, Santiago del Cile e la sua regione avevano accumulato ben 183.533 casi di Covid-19, nonostante la persistenza da molte settimane di una rigida quarantena. Le autorità cilene hanno ammesso che le misure restrittive imposte ai cittadini hanno avuto un effetto limitato, perché la mobilità si è ridotta in media di non più del 30%, e perfino molto meno in alcuni quartieri. Il nuovo ministro della Sanità cileno, Enrique Paris, è intervenuto fra l'altro personalmente per smentire che il governo avesse voluto adottare per la pandemia la politica dell' "immunità di gregge". "Voglio chiarire – ha sottolineato il ministro – che questa ipotesi è priva di fondamento, e che è smentita proprio da tutte le misure che le autorità sanitarie hanno adottato in queste settimane per il Cile e per la sua capitale". Secondo l'ultimo rapporto diffuso dal ministero della Sanità, il Cile ha registrato da marzo 231.393 contagiati, al terzo posto in America latina dietro a Brasile e Perù, di cui 4.093 morti.

19 giugno 21:08 L’Inail: “Infezione Covid è infortunio sul lavoro anche con assicurazione privata”

L'Inail ha fornito alcuni chiarimenti riguardanti le infezioni da Covid-19 come infortuni sul lavoro: i casi di contagio vengono considerati infortuni sia per l'Inail che per le polizze assicurative private. Il dibattito sul rischio che questo non avvenga nasce da un concetto "ormai del tutto superato". A spiegarlo, in un’intervista a Quotidiano Sanità, è stato Patrizio Rossi, sovrintendente medico centrale Inail.

19 giugno 20:58 Il Brasile ha superato il milione di casi di Coronavirus

Il Brasile oggi ha superato il milione di persone infette da Covid-19, secondo i dati forniti dalle segreterie sanitarie statali, confermandosi come nuovo epicentro della pandemia. Il numero di contagiati ha raggiunto la soglia di 1.009.699 poco prima delle 14:00 ora locale (le 19 italiane), secondo quanto riferito da un consorzio composto dai principali media del Paese. A preoccupare sono ora soprattutto le popolazioni indigene, che stanno facendo registrare i più alti tassi di mortalità del Paese.

19 giugno 20:46 La Spagna rivede al rialzo il numero delle vittime Covid: sono 28.315

La Spagna registra il decesso di altre due persone contagiate dal Coronavirus e 154 nuovi casi, ma intanto rivede al rialzo il bilancio delle vittime, che ora sono in totale 28.315. Alla nuova cifra si arriva con 1.177 decessi in più rispetto al dato diffuso 12 giorni fa di 27.136. Quel totale era stato però congelato dopo una variazione del metodo di calcolo.

19 giugno 20:31 Il numero dei casi di Coronavirus in Turchia torna a crescere: 1.214 nuovi positivi in 24 ore

Continua a salire il numero dei casi di Coronavirus in Turchia. Sono 1.214 ad essere risultati positivi al tampone nelle ultime 24 ore, dopo che il numero era sceso a 700 a inizio mese. In aumento anche i morti, 23 oggi dopo i 21 di ieri, più della media della scorsa settimana (17). Il ministro della salute, Fahrettin Koca, ha però voluto sottolineare che i contagi sono in calo nelle due più popolose città del Paese: Istanbul e Ankara. Oggi è anche il primo giorno dopo una settimana che il numero dei casi positivi non ha superato il numero dei guariti, lasciando stabile a quota 24mila il numero dei casi attivi noti. Sale così a 185.245 il numero totale dei contagi riscontrati dal 10 marzo a oggi, mentre i morti sono ora 4.905 e più di 157 mila i guariti.

19 giugno 19:52 Marocco: record contagi ed ora la riapertura a rischio

Nessuna apertura in vista per il Marocco per il settore del turismo, seconda voce dell'economia del Paese nordafricano (11 per cento del Pil). Delude l'incontro tra Saad Eddine El Othmani, alla guida del governo, e Nadia Fettah Alaoui, ministro del Turismo. Il capo dell'esecutivo non ha voluto fissare nemmeno una data all'orizzonte per la riapertura delle frontiere, e, "pur comprendendo le difficoltà del settore", ha salutato il ministro che s'era fatta portavoce delle istanze di tutti gli operatori. Un venerdì nero anche per i contagi: in meno di 12 ore si sono registrati 539 nuove infezioni, portando così a 1.283 i casi attivi. Il bilancio complessivo dall'inizio della pandemia tocca quota 9.613, 213 i decessi; 8.117 le guarigioni. Il tasso di mortalità si attesta al 2,3% e quello di guarigione all'84,5.

Sono cifre che destano preoccupazione alla vigilia di un ammorbidimento dello stato di emergenza, annunciato per lunedì 21 giugno, mentre la fine del lockdown è prevista per il 10 luglio. Il Covid-19 si è abbattuto sul turismo come una catastrofe. Su 3.989 strutture ricettive solo 520 sono rimaste aperte. A partire dal 20 marzo, data di inizio del lockdown le cancellazioni si sono susseguite a ritmi da catastrofe. Uno studio della Confederazione nazionale di settore stima che il paese vedrà un calo del 39 per cento nelle richieste con una perdita di oltre 13,85 bilioni di dollari tra il 2020 e il 2022

19 giugno 19:13 Apple chiude 11 negozi in Florida e in altri tre stati Usa a causa dell’emergenza Coronavirus

Apple chiude nuovamente alcuni negozi negli States a causa del nuovo picco di casi di Covid-19. Secondo Bloomberg, il colosso hi-tech di Cupertino serrerà a breve undici dei suoi punti vendita in Florida, Arizona, Carolina del Sud e Carolina del Nord. L'azienda ha riaperto tutti e 18 i suoi negozi in Florida, cinque in Arizona, tre nella Carolina del Nord e uno nella Carolina del Sud ma in una dichiarazione ha affermato che sta chiudendo temporaneamente i punti vendita per "eccesso di cautela" e che sta monitorando attentamente l'evoluzione della situazione sanitaria.

19 giugno 18:58 Torna a scendere numero ricoverati in terapia intensiva

Tra gli attualmente positivi, 161 sono in cura presso le terapie intensive, con un decremento di 7 pazienti rispetto a ieri. Lo riferisce il report quotidiano della Protezione civile. Ieri, dopo due mesi di calo, il numero dei ricoveri in terapia intensiva era tornato a salire, se pur di poche unità. Ad oggi 2.632 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 235 pazienti rispetto a ieri. 18.750 persone, pari all'87% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 181.907, con un incremento di 1.363 persone rispetto a ieri

19 giugno 18:39 Oms: “Per Pechino non sappiamo se si possa parlare di ceppo europeo”

"Quando parliamo di ceppo europeo" alla base del nuovo focolaio di Pechino "dobbiamo essere molto cauti: il virus ha girato per tutto il mondo, penso che ciò che è più probabile è che sia stato importato da fuori Pechino in un dato momento. Stabilire come e quando ciò sia avvenuto sarà la cosa più importante". Lo spiega Mike Ryan, capo del Programma di emergenze sanitarie dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in conferenza stampa a Ginevra. "Non ho ancora visto le sequenze genetiche né parlato con i colleghi – ha precisato Ryan – ma è probabile che il contagio sia avvenuto da uomo a uomo, quanto al ceppo virale dobbiamo ancora chiarirlo".

19 giugno 18:32 Bollettino 19 giugno: 251 nuovi positivi, 47 decessi

Il bollettino della Protezione civile sui contagi da Coronavirus in Italia di venerdì 19 giugno 2020. Secondo l’ultimo bilancio aggiornato a oggi, il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 238.011, di cui 181.907 guariti (+1363) e 34.561 decessi (+47). Sono 57.541 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore.

19 giugno 18:22 C’è un ritardo dei dati delle regioni: il bollettino odierno non è ancora uscito

A causa di un ritardo nella comunicazione dei dati delle regioni, il bollettino odierno, solitamente reso pubblico per le 18, non è ancora uscito.

19 giugno 18:19 USA, boom di nuovi casi in Florida, è record

La Florida è sempre più epicentro della pandemia negli Usa. Nelle ultime 24 ore sono stati 3.822 i nuovi casi rilevati, un record per lo stato, portando il numero totale dei contagi a 89.748. Il giorno precedente i nuovi casi erano stati 3.207, mentre nell'ultima settimana sono stati complessivamente 18.777. Le vittime tra i residenti salgono a 3.104.

19 giugno 18:11 I numeri odierni della Lombardia, 157 nuovi contagi e 18 morti

Il bollettino di oggi, venerdì 19 giugno, in Lombardia: sono 157 i nuovi positivi (di cui 94 a seguito di test sierologico) su 10.464 tamponi effettuati. Sono 18 i decessi registrati, calano le persone ricoverate in ospedale: 14.045. Stabile il dato relativo ai pazienti ricoverati in terapia intensiva giunti a 60. Il rapporto tra positivi e tamponi effettuati è pari all’1,5 per cento.

19 giugno 17:18 OMS: “Nel mondo aumento record di casi giornalieri. Virus ancora letale”

"La pandemia di coronavirus sta accelerando, ieri sono stati riportati 150.000 nuovi casi, il numero più alto in un giorno finora. Il mondo è in una nuova e pericolosa fase. Molte persone sono comprensibilmente stufe di stare in casa. I Paesi sono comprensibilmente ansiosi di riaprire le loro società e le loro economie. Ma il virus si sta ancora diffondendo, è ancora mortale e la maggior parte delle persone sono suscettibili". A dirlo il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul coronavirus.

19 giugno 17:17 Lagarde avverte i leader Ue: “Il peggio deve ancora arrivare. Disoccupazione salirà al 10%”

Christine Lagarde, la presidente della Banca centrale europea, è intervenuta presso il Consiglio europeo, il vertice dei capi di Stato e di governo dell'Ue riuniti in videoconferenza. E li ha avvertiti sulle gravissime conseguenze che avrebbe un mancato accordo sul Recovery Plan, il piano per la ripresa economica presentato dalla Commissione. Non solo: secondo Lagarde deve ancora arrivare il peggio per il mercato del lavoro. Dal 6,6% registrato lo scorso aprile, il tasso di disoccupazione salirà al 10% a livello comunitario, e colpirà specialmente i giovani. Per questa ragione la numero uno della Bce ha chiesto ai leader di approvare presto un piano "ampio, rapido, flessibile che si traduca in importanti riforme economiche".

19 giugno 17:16 In Italia RT ancora inferiore a 1

"Il quadro generale della trasmissione e dell’impatto dell’infezione da Sars-CoV-2 in Italia rimane a bassa criticità". Ciò nonostante "a livello nazionale, si osserva un lieve aumento nel numero di nuovi casi diagnosticati rispetto alla settimana di monitoraggio precedente", pur in assenza di segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali. Sono queste le principali evidenze del monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute, che hanno spiegato come l'indice Rt sia ancora inferiore a 1 in tutta Italia.

Ecco la situazione regione per regione

Abruzzo: Rt 0,57
Basilicata: Rt 0,1
Calabria: Rt 0,04
Campania: Rt 0,46
Emilia-Romagna: Rt 0,62
Friuli-Venezia Giulia: Rt 0,57
Lazio: Rt 1,12
Liguria: Rt 0,8
Marche: Rt 0,59
Molise: Rt 0,35
Veneto: Rt 0,69
Lombardia: Rt 0,82
Piemonte: Rt 0,56
Bolzano: Rt 0,21
Trento: Rt 0,32
Puglia: Rt 0,62
Umbria: Rt 0
Sardegna: Rt 0,03
Sicilia: Rt 0,72
Toscana: Rt 0,74
Valle d’Aosta: Rt 0,45

19 giugno 17:04 Nel Nord Italia l’aspettativa di vita è diminuita di 2 anni. Lo dice l’Istat

La diminuzione dell'aspettativa di vita per il 2020 è "significativamente più marcata nelle Province del Nord": in quelle maggiormente colpite dal Covid-19, soprattutto nel Nord-ovest e lungo la dorsale appenninica, "si passerebbe da una speranza di vita alla nascita di quasi 84 anni, a una di circa 82". Così l'Istat nel rapporto sugli scenari di mortalità che come prima firma tra i curatori ha proprio il presidente dell'Istituto, il demografo Gian Carlo Blangiardo. E tutto ciò nell'ipotesi "moderata", intermedia tra lo scenario "ottimista" e "pessimista".

19 giugno 16:42 Nel Regno Unito continuano ad esserci molti morti: 173 nelle ultime 24 ore

Continua ad essere alto rispetto alla media europea l'aumento giornaliero dei morti da coronavirus nel Regno Unito, salito nelle ultime 24 ore di altri 173 secondo i dati del ministero della Sanità: fino a una somma di 42.461 di casi certificati con il tampone (oltre 53.000 stando alle stime statistiche dell'Ons, l'Istat britannico, che comprendono anche quelli probabili). I contagi diagnosticati dall'inizio della pandemia sfiorano intanto i 302.000, seppur con ricoveri e nuovi contagi in calo continuo da alcune settimane; mentre i test complessivi eseguiti si avvicinano ormai a 7 milioni e mezzo. Nel frattempo il Galles si allinea sulla riapertura dei negozi non essenziali – avvenuta in Inghilterra dal 15 giugno e prevista in Scozia per il 29 – dando a sua volta il via libera da lunedì 22: come confermato oggi a Cardiff dal capo del governo locale a guida laburista, Mark Drakeford. Annunciato anche l'ok alle preghiere individuali nei luoghi di culto gallesi, con la ripresa per i primi hotel, pub, ristoranti o parrucchieri rinviata invece al 6 luglio.

19 giugno 16:37 In Abruzzo un solo caso positivo in più nelle ultime 24 ore

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria in Abruzzo sono stati registrati 3280 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila. Rispetto a ieri si registra un nuovo caso su un totale di 1530 tamponi analizzati (0.06 per cento di positivi sul totale). 53 pazienti (-5 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 353 (-21 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

19 giugno 16:31 Oggi il Consiglio europeo su Recovery Plan. Gentiloni: “Procede bene”

Il Consiglio europeo sembra procedere in modo positivo. I leader Ue si sono riuniti oggi in videoconferenza per discutere la proposta della Commissione sul piano di ripresa per far fronte alla crisi economica innescata dalla pandemia di coronavirus. Un Recovery Plan ambizioso che prevede anche finanziamenti a fondo perduto. "Il vertice europeo di oggi aveva un obiettivo: evitare "no" insormontabili sulla proposta della Commissione. Obiettivo raggiunto. Next Generation Eu procede", scrive su Twitter il commissario agli Affari economici, Paolo Gentiloni, comunicando che nonostante i nodi da sciogliere, non si starebbe assistendo a particolari scontri con i Paesi frugali.

19 giugno 16:28 In Argentina 2mila contagi nelle ultime 24 ore: è record

Anche in Argentina si aggrava giorno dopo giorno l'epidemia di coronavirus. Nelle ultime 24 ore il paese ha fatto registrare un record di 2mila contagi, per un totale dall'inizio della pandemia da coronavirus di 37.510 casi, che rappresenta un tasso di 82,7 casi per 100.000 abitanti. Lo riferisce oggi l'agenzia di stampa Telam. Nello stesso periodo, 41 persone sono decedute portando il totale generale dei decessi a 954, che costituisce un tasso di mortalità di 20,9 per milione di abitanti. Le autorità sanitarie argentine hanno inoltre sottolineato che la pandemia si è ormai concentrata soprattutto nell'agglomerato urbano di Buenos Aires e nella provincia. Infatti, degli ultimi 1.958 casi, ben 1.106 sono stati registrati nella provincia di Buenos Aires, e 692 nella capitale.

19 giugno 16:22 Nel Lazio oggi nove nuovi casi di coronavirus: 4 decessi nelle ultime 24 ore

La Regione Lazio ha diffuso il bollettino con i nuovi casi di coronavirus diagnosticati oggi, venerdì 19 giugno: i nuovi contagi sono stati 9, di cui 6 provenienti dalle Asl di Roma città. Non si registrano nuovi casi nelle province di Frosinone e Rieti. I morti nelle ultime 24 ore sono stati quattro e 14 invece i guariti.

19 giugno 16:10 Msf: “In Brasile morti cento infermieri al mese”

L'epidemia di coronavirus in Brasile continua ad essere fuori controllo: è questa la denuncia di Medici senza Frontiere, ong da mesi impegnata nella lotta all’emergenza sanitaria nel Paese, dove si sta per raggiungere quota 1 milione di casi. Situazione disastrosa tra le popolazioni indigene: “I test sono insufficienti e il numero degli operatori sanitari colpiti cresce sempre di più, con circa 100 infermieri morti al mese. A Tefe deceduto il 100% dei pazienti ricoverati”.

19 giugno 16:03 Sileri: “I festeggiamenti di Napoli andavano evitati”

Mentre Ranieri Guerra, importante esponente dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ha definito ‘sciagurati' i festeggiamenti dei tifosi del Napoli per la vittoria della Coppa Italia, il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri a Rai Radio1, ospite di ‘Un Giorno da Pecora', afferma: "Non avrei usato un termine del genere. Sicuramente non doveva accadere. Andava vietato, bisognava stare a distanza con mascherine".

19 giugno 15:33 Brasile, Bolsonaro: “Il mio governo non manomette i numeri”

Jair Bolsonaro, presidente del Brasile, ha affermato che il suo governo non "manomette" i dati del coronavirus. Secondo lui, il ministero della Sanità "ha modificato il criterio di conteggio, ma nessuno ha cercato di falsare i numeri, vogliamo mostrare i numeri reali". "Mi dispiace per il numero di morti che stiamo avendo, ma la questione dei numeri lascia spazio a molte perplessità", ha aggiunto il leader dell'ultradestra, che ha messo nuovamente in dubbio le cifre divulgate dai governi dei 27 Stati e le loro politiche di distanziamento sociale. "Ci sono dubbi sul fatto che i pazienti siano morti a causa del Covid-19, perché abbiamo dichiarazioni di direttori ospedalieri che affermano che il 40% delle persone registrate come decedute per Covid-19 in realtà non lo erano", ha sottolineato Bolsonaro. Coronavirus Brasile, 22mila nuovi casi e oltre 47mila morti.

19 giugno 15:04 India, ricoverato in terapia intensiva il ministro della Salute di Delhi

Satyendar Jain, ministro alla Salute della città di Delhi, 55 anni, risultato positivo al covid-19 mercoledì, è stato trasferito stamani in un'unità di terapia intensiva per insufficenza respiratoria. A renderlo noto un ufficiale dell'ospedale pubblico Rajiv Gandhi Super Speciality Hospital, dove il politico è ricoverato. Tra le persone che hanno avuto rapporti con lui negli ultimi giorni e che, secondo le procedure di precauzione anticontagio  dovrebbero mettersi in quarantena, ci sono il ministro degli Interni Amit Shah, quello alla Salute Harsh Vardhan il prefetto di Delhi Anil Baijal, il governatore Arvind Kejriwal, il suo vice Manish Sisodia, che hanno tenuto una riunione la scorsa domenica.

19 giugno 14:03 Conte e Merkel: “Recovery Fund entro l’estate o crisi profonda”

"Dobbiamo assolutamente chiudere l’accordo entro luglio. E dobbiamo assecondare gli sforzi della Commissione di rendere disponibili alcune risorse già per quest’anno" lo ha ricordato il Premier Conte nel corso del Consiglio Ue in coro oggi per discute del Recovery Plan, il Piano di rilancio dell'Ue per superare la crisi economica conseguente a quella  sanitaria del coronavirus. "La Commissione europea e la BCE non hanno mancato l'appuntamento con la Storia. Ora è il turno del Consiglio Europeo di essere all'altezza della sfida e di dare un segnale politico forte. A me non piace la formula del compromesso, sarebbe un grave errore scendere al di sotto delle risorse finanziarie già indicate. E anche la combinazione tra prestiti e sussidi è ben costruita" ha aggiunto Conte. "L’Unione europea sta affrontando la recessione più grave dalla Seconda guerra mondiale e ha tutto l’interesse a varare il Recovery plan entro la fine dell’estate, prima di eventi come le elezioni americane" aveva detto in precedenza la cancelliera tedesca Angela Merkel.

19 giugno 13:42 In Iran oltre 200mila contagi e 9.300 morti per coronavirus

In Iran superati i 200mila contagi da coronavirus. Secondo l'ultimo bilancio reso noto dal portavoce del ministero della Salute iraniano, i casi nel Paese sono ora 200.262. Nelle ultime 24 ore registrati ulteriori 2.615 casi di coronavirus e altre 120 morti per Covid che portano il totale dei decessi dall'inizio dell'emergenza a 9.392

19 giugno 13:35 Cassa integrazione, nuove domande direttamente all’Inps: i soldi a luglio

Dovranno essere presentate direttamente all'Inps e non alle Regioni le nuove domande per accedere alla Cassa integrazione. Lo comunica lo stesso ente previdenziale in una circolare. “Le nuove cinque settimane non saranno più richieste alle Regioni, ma direttamente all’INPS che provvederà alla relativa autorizzazione e al conseguente pagamento”, scrive l’Inps. Per quella ordinaria, entro 15 giorni dalla domanda l’Istituto dovrà erogare il 40% dell’assegno. Quindi i primi soldi non si vedranno che all’inizio di luglio.

19 giugno 13:30 Coronavirus Lombardia, studio: “Il 69% dei contagiati under 60 è senza sintomi”

Coronavirus Covid–19
in foto: Coronavirus Covid–19

La maggior parte dei contagi attuali in Lombardia potrebbe non avere sintomi della malattia, è quanto merge da uno studio condotto su un campione di 4.326 persone dai ricercatori della Fondazione Bruno Kessler di Trento, in collaborazione con istituzioni sanitarie lombarde e atenei milanesi e statunitensi. Dall'analisi, emerso che il 69,1% di tutti i soggetti con meno di 60 anni che hanno contratto l'infezione da Sars-Cov-2 non ha sviluppato sintomi clinici.

19 giugno 13:23 In Brasile un milione di casi, Msf: “Incubo fuori controllo”

"In Brasile l'incubo Covid-19 è tutt'altro che sotto controllo", a lanciare l'allarme è Medici senza Frontiere raccontando di una situazione catastrofica, in particolare in alcune regioni del Paese. “Dopo aver colpito le città costiere, oggi la pandemia di Covid-19 in Brasile si sta spostando verso l’interno, minacciando le persone più vulnerabili come i residenti di baraccopoli e favelas, i senza fissa dimora e le comunità indigene e rivierasche” spiegano dalla Ong, rivelando che “Per diverse settimane centinaia di persone si sono aggravate in ospedale mentre aspettavano che si liberasse un letto nelle terapie intensive”. “Ogni giorno, tra le 15mila e le 30mila persone si ammalano e centinaia muoiono a causa della malattia. Lo Stato di Amazonas ha il più alto tasso di mortalità" aggiungono da Msf

19 giugno 12:35 Infermiera positiva, a Pechino isolato uno dei principali ospedali

Le autorità locali di Pechino hanno deciso di isolare uno dei principali ospedali della metropoli, il Peking University International Hospital dopo che una infermiera che lavora nella struttura sanitaria è risultata positiva al nuovo coronavirus. La donna sarebbe entrata in contatto on un paziente del distretto di Haidian il 14 giugno e per questa sottoposta ala tampone che ieri è risultato positivo al virus. Come informano le autorità municipali della capitale cinese nel briefing quotidiano, ad oggi sono 183 persone infettate dal focolaio del mercato all'ingrosso di Xinfadi tra cui due sono in condizioni molto critiche e 11 in condizioni gravi.

19 giugno 12:26 Il Regno Unito abbassa il livello di allerta

Il Regno Unito ha deciso di abbassare  il livello di allerta per coronavirus da 4 a 3 su una scala di cinque, lo rendono noto i media locali, specificando che l’indicazione è stata fornita dalle autorità mediche di Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord. La decisione anticipa la graduale rimozione delle restrizioni. Il livello 4 infatti rappresenta un crescente livello di trasmissione dell’infezione mentre il livello 3 considera il virus semplicemente in circolazione.

19 giugno 12:08 Von der Leyen: “Piano da 1.850 miliardi di euro per uscire dalla crisi in Ue”

Oggi il Consiglio europeo si riunisce per discutere del Recovery Plan, il piano illustrato dall’esecutivo Ue per uscire dalla crisi economica causata dalla pandemia. “Questa proposta è ambiziosa, ma equilibrata. Insieme a un nuovo quadro finanziario pluriennale, è uno stimolo gigantesco di 1.850 miliardi di euro. E non aiuterà solamente i Paesi più colpiti dal virus, ma anche quelle economie indirettamente danneggiate a causa del lockdown”, ha dichiarato la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.

19 giugno 11:59 Lagarde: “Serve intervento dei governi per rilanciare l’economia, mercati a rischio”

I mercati finanziari sono a rischio se i Governi Ue non raggiungono un accordo sulle misure di stimolo per rilanciare e sostenere la ripresa economica dopo l'emergenza coronavirus. A lanciare l'allarme è il presidente della Bce, Christine Lagarde. La numero uno della Banca centrale europea ha spiegato che la calma sui mercati finanziari è dovuta al fatto che è atteso un intervento dei Governi dell'Ue ma se ciò non dovesse accadere, allora il quadro potrebbe cambiare velocemente.

19 giugno 11:50 In Israele il doppio dei malati di due settimane fa

Anche se l'aumento giornaliero dei casi non sembra destare molta preoccupazione nelle autorità locali, in Israele a impensierire è il numero di malati da covid-19 che è raddoppiato in due settimane passando da 2.191 a 4.372. Nel Paese mediorientale i contagiati sono stati finora 20.243, con un aumento di 260 unità nelle ultime 24 ore. Il numero dei decessi invece è salito a 304.

19 giugno 11:40 Parto d’urgenza perché positiva al Covid, donna si risveglia a Palermo

Si è risvegliata dal coma la donna bengalese arrivata a Palermo da Londra a metà maggio e ricoverata all’ospedale Cervello a causa del Coronavirus. Lo scorso 11 giugno è stata sottoposta a un cesareo per far nascere la figlia. Appena sveglia ha chiesto della piccola e i medici l’hanno rassicurata.

19 giugno 11:20 Nuovo focolaio a Pechino proviene dall’Europa, lo studio cinese

Il nuovo focolaio di coronavirus scoperto a Pechino sarebbe stato scatenato da un nuovo ceppo del virus venuto dall’Europa. A questa conclusione è arrivato uno studio cinese rilanciato ora dai giornali locali. Gli scienziati cinesi infatti hanno decodificato il genoma del Covid-19 che ha scatenato il focolaio del mercato di Xinfadi dimostrando che è diverso da quello della prima ondata di contagi. I dati, che sono stati comunicati all’Oms, avrebbero individuato inoltre che si tratta di un ceppo più vecchio di quello che circola attualmente in Europa e che dunque sarebbe arrivato e si sarebbe stabilito al mercato di Pechino da diverso tempo, prima di essere scoperto.

19 giugno 10:34 Raloxifene, speranze contro il coronavirus da farmaco per l’osteoporosi

Una nuova speranza per combattere il coronavirus arriva dal Raloxifene, un farmaco per l’osteoporosi. Grazie all’elaborazione di centinaia di migliaia di molecole, i supercomputer del consorzio europeo Exscalate4CoV infatti hanno identificato decine di principi attivi potenzialmente efficaci contro la COVID-19, l’infezione provocata dal coronavirus SARS-CoV-2. Tra quelli più promettenti il raloxifene, pensato che combattere l’osteoporosi. È stata avanzata richiesta per l’autorizzazione alla sperimentazione clinica.

19 giugno 10:29 Lopalco: “Il virus circolava da mesi in modo subdolo al nord, il sud faccia attenzione”

Il Prof. Pier Luigi Lopalco
in foto: Il Prof. Pier Luigi Lopalco

Lo studio dell'Istituto Superiore di Sanita' sulle acque di scarico di Milano e Torino "costituisce la prova che già a metà dello scorso dicembre il virus circolava tra la popolazione, nascondendosi e confondendosi con l'influenza. È una informazione importantissima che ci fornisce un pezzo di conoscenza per le regioni del sud, perché abbiamo capito che, per due o tre mesi di preparazione, il virus circola in maniera subdola per poi manifestarsi con un'ondata pandemica". Lo ha detto l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco ad Agorà, su Raitre, aggiungendo:  "L'indicazione per il sud è  quella di fare attenzione proprio adesso per evitare che il virus circoli in modo subdolo".

19 giugno 10:24 Coronavirus India, è record di casi: oltre 13.500 contagi in 24 ore

È record di nuovi casi di coronavirus in appena 24 ore in India. Nel Paese ieri infatti sono stai registrati ulteriori 13.500 casi pari al livello più alto dall'inizio della pandemia . Lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità del Paese precisando che i nuovi contagi sono stati 13.586, un dato che porta il bilancio complessivo a quota 380.532. Nello stesso arco di tempo i decessi sono stati 336 che portano il bilancio totale dei morti per coronavirus a 12.573

19 giugno 10:15 Coronavirus Russia, 7.972 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Continua a salire il numero di casi di coronavirus registrati in Russia. Nelle ultime 24 ore nel Paese registrati ulteriori 7.972 casi di contagio che portano il totale a 569.063. I decessi invece sono stati 181  che portano il bilancio totale delle vittime a 7.841. La Russia  resta il terzo Paese al mondo come numero di contagi mentre è tredicesimo come decessi 

19 giugno 09:28 In Sicilia calcoli sbagliati, i contagiati attuali sono 153 e non 637

Le persone attualmente contagiate in Sicilia non sono 637 ma solo 153, il grosso errore è stato corretto dalla stessa regione spiegando che lo sbaglio è emerso dopo il "delicato processo di allineamento dei dati relativi all’emergenza Coronavirus curato dall'osservatorio epidemiologico dell’assessorato della Salute in collaborazione con i dipartimenti di prevenzione delle Asp". Come accaduto anche in altre regioni, anche se con numeri meno vistosi, l'errore sarebbe da ricercare nel doppio conteggio di alcuni pazienti ma anche al mancato censimento di una parte dei guariti. "Va ricordato  che dall’inizio dell’emergenza, la Sicilia, attenendosi scrupolosamente alle linee guida ministeriali, oltre a trasmettere alla Protezione civile i dati provenienti dai laboratori, dagli ospedali e dai dipartimenti delle Asp, ha caricato i record su una piattaforma informatica predisposta dall’Istituto superiore della sanità. La procedura, appena ultimata, ha pertanto permesso l’allineamento dei due flussi tenendo conto delle progressive guarigioni cliniche di cittadini che sono stati singolarmente ricontrollati e dei tamponi. Il dato, inoltre, è stato raggruppato per domicilio e non per residenza)" aggiungono dalla Regione

19 giugno 08:55 Zangrillo: “Carica virale ormai molto bassa, pazienti positivi non sono malati”

"L'interazione virus-ospite non dà più la malattia. I tamponi più recenti hanno mostrato una carica virale di gran lunga attenuata rispetto ai prelievi di uno-due mesi fa" per questo "È ora di ribadire una cosa: un paziente positivo non è malato. E il numero giornaliero dei contagi non ingrossa la fila dei malati. Punto", è quanto afferma Alberto Zangrillo, il medico del San Raffaele che già nei giorni scorsi aveva annunciato che il virus è clinicamente morto. "Se continueremo a comportarci bene, se seguiremo le norme igieniche che ben conosciamo, sono certo di una cosa: a fine mese, almeno all'aperto, faremo a meno delle mascherine" ha affermato il medico in un'intervista al Quotidiano Nazionale.

19 giugno 08:09 Crisanti: “La discesa dei contagi si è fermata, il prossimo inverno rischiamo”

"Stiamo perdendo un'occasione: dovevamo sfruttare le temperature alte, nei giorni in cui il virus fatica maggiormente a circolare, per avvicinare allo zero la sua presenza. Invece, la discesa si è fermata e il prossimo inverno rischiamo un nuova ondata" a lanciare l'allarme ancora una volta è il professor Andrea Crisanti, direttore di Microbiologia e Virologia dell'Università di Padova e consulente della Regione Veneto. "I nuovi casi sono costanti, non diminuiscono da settimane" perché "non si sta facendo il tracciamento dei casi, non li si sta cercando e isolando, perché altrimenti il calo sarebbe proseguito" ha aggiunto Crisanti a Il Messaggero, aggiungendo: "Pare evidente che questo virus è sensibile al fattore climatico, ma questo fa aumentare i timori per l'autunno-inverno. Avremmo dovuto sfruttare queste settimane per portare vicino a zero i casi positivi, in modo da ridurre al massimo la base di infetti per quando tornerà il freddo e la situazione climatica sarà favorevole a Sars-CoV-2. Non ci stiamo riuscendo".

19 giugno 07:53 In Brasile altri 1.238 morti in 24 ore, i decessi a quota 47.748

Si conferma drammatica la situazione del Brasile dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 1.238 morti e 22.765 contagiati. Il Paese sudamericano ha raggiunto le 47.748 vittime causate dal coronavirus mentre i contagi sono 978.142. Il Brasile è  il secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti sia per numero di contagi che per decessi causati da Covid-19.

19 giugno 07:47 Scuola, in arrivo le linee guida per le riaperture a settembre

Sono in dirittura di arrivo le linee guida per le riaperture delle scuole in sicurezza a settembre. Lo ha comunicato lo stesso Ministero dell'istruzione spiegando in una nota che sono state raccolte in questi giorni "le proposte di tutte le parti coinvolte" ed è stato chiesto un incontro alle Regioni e agli Enti locali, "da tenersi la settimana prossima", in modo da chiudere le linee-guida. Per quanto riguarda la riapertura delle scuole a settembre, il ministero dell'Istruzione "ha già ipotizzato la data del 14".

19 giugno 07:42 Il Perù supera l’Italia come contagi e diventa settimo paese più colpito

Con 3.480 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, il Perù diventa settimo paese più contagiato al mondo. I casi totali infatti sono giunti ormai a 244.388, a un passo dal livello raggiunto in Spagna. La curva dei contagi però sembra essere arrivata già al picco visto che da alcuni giorni i contagi giornalieri sono comunque diminuiti. Attualmente, il numero medio di infezioni per persona infetta a livello nazionale è inferiore a uno, ha annunciato il presidente peruviano Martin Vizcarra. I morti nel Paese sudamericano invece sono 7.461.

19 giugno 07:35 Ministero dell’Economia: “Misure anti-Covid quasi tutte operative”

"L'implementazione dei provvedimenti COVID procede a ritmo serrato e la quasi totalità delle misure di sostegno ai cittadini e alle imprese è pienamente operativa" è quanto sottolinea il Ministero dell'Economia in una nota assicurando che tutte le norme varate i questi mesi procedono secondo il calendario previsto. "È bene sottolineare che su 266 articoli del Decreto Rilancio ben 191, ossia il 72%, sono autoapplicativi (dal blocco dell’IRAP alla riduzione degli oneri delle bollette, dal Reddito di emergenza all’indennità di 600 euro per gli autonomi, dal fondo terzo settore all’indennità per colf e badanti solo per fare alcuni esempi), mentre delle 49 norme attuative più importanti (all’interno del restante 28% degli articoli, e non tutte di competenza Mef), ben 40 sono già operative (dal contributo a fondo perduto alle imprese al credito di imposta sui fitti commerciali, dall’indennità per i lavoratori sportivi all’emersione dei rapporti di lavoro)" scrivono dal Mef

19 giugno 07:29 A Pechino 25 nuovi casi ma per le autorità cinesi è stutto sotto controllo

Sono 32 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati nel ultime 24 ore in Cina, 25 dei quali solo a Pechino dove da giorni sono stati individuati alcuni focolai importanti tra cui il più importante nel mercato principale della capitale. Le autorità hanno messo in atto misure straordinarie ma assicurano che è tutto sotto controllo. L’epidemia "è sotto controllo" e con le misure adottate "la curva si appiattirà gradualmente" ha assicurato il responsabile del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, Wu Zunyou.

19 giugno 07:23 Giuseppe Remuzzi (Istituto Mario Negri): “Basta paura, i nuovi positivi non sono contagiosi”

"Basta diffondere paura perché i nuovi positivi spesso non sono contagiosi" è quanto afferma Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, annunciando uno studio sulla carica virale di un gruppo di contagiati scoperto nell'ultimo periodo inLombardia. "Abbiamo condotto uno studio su 133 ricercatori del Mario Negri e 298 dipendenti della Brembo. In tutto, quaranta casi di tamponi positivi. I casi avevano una carica virale molto bassa, non contagiosa. Li chiamiamo contagi, ma sono persone positive al tampone. Commentare quei dati che vengono forniti ogni giorno è inutile, perché si tratta di positività che non hanno ricadute nella vita reale" ha spiegato Remuzzi al Corriere della Sera . "L’Iss e il governo devono qualificare le nuove positività, o consentire ai laboratori di farlo, spiegando alla gente che c'è una positività non contagiosa, quindi non ha senso stare a casa, isolare, così come non è più troppo utile fare dei tracciamenti che andavano bene all’inizio dell’epidemia" ha aggiunto Remuzzi, concludendo: "Il virus è lo stesso ma a per ragioni che nessuno conosce, e forse per questo c’è molta difficoltà ad ammetterlo, in quei tamponi ce n’è poco, molto meno di prima. E di questo va tenuto conto".

19 giugno 07:13 In Usa oltre 118mila morti e nuovo picco di contagi ma si riapre

In Usa le vittime del coronavirus sono salite a oltre 118mila mentre i contagi sono ormai quasi a quota 2,2 milioni. A preoccupare però è il nuovo picco di casi registrato in diversi stati dopo le riaperture anche se per le autorità locali non si torna indietro. "Non credo che parleremo di tornare in isolamento ma  cercheremo di controllare meglio quelle aree del Paese che sembrano avere un'impennata di casi" ha confermato l'uomo a capo della task force Usa Anthony Fauci. La stessa New York si prepara alla fase 2 dopo essere stata l'epicentro della pandemia: da lunedì prevista la riapertura di ristoranti, negozi e altre imprese. La Florida e il Texas sono invece i nuovi epicentri della pandemia con oltre tremila casi giornalieri.

19 giugno 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di venerdì 19 giugno

333 nuovi contagi, 66 morti e 1089 guariti nell'ultimo bollettino diramato dalla Protezione Civile: i casi totali in Italia salgono a 238.159, di cui 180.544 guariti e 34.514 morti. La situazione aggiornata regione per regione:

Lombardia: 92.518

Piemonte: 31.162

Emilia Romagna: 28.143

Veneto: 19.233

Toscana: 10.195

Liguria: 9.903

Lazio: 7.986

Marche: 6.768

Campania: 4.615

Puglia: 4.519

Trento: 4.457

Sicilia: 3.464

Friuli VG: 3.301

Abruzzo: 3.281

Bolzano: 2.613

Umbria: 1.437

Sardegna: 1.367

Valle D'Aosta: 1.191

Calabria: 1.165

Molise: 440

Basilicata: 401

Proseguono gli Stati Generali per l'Economia promossi dal Governo per il rilancio economico del Paese dopo la crisi innescata dall'emergenza Coronavirus. Secondo uno studio Iss, nelle acque di scarico di Milano e Torino c’erano tracce del virus SARS-CoV-2 già a dicembre 2019. Il direttore aggiunto dell'OMS Ranieri Guerra ha fortemente criticato la festa a Napoli per la vittoria della Coppa Italia, in cui non si è tenuto conto delle norme sul distanziamento sociale imposte per limitare i contagi. Secondo la Fondazione Gimbe, non è possibile capire perchè i casi positivi di Coronavirus sono aumentati questa settimana rispetto alla precedente; la ragione di questa impossibilità sta nel fatto che le Regioni non stanno comunicando tutti i dati sugli indicatori definiti dal Governo per il monitoraggio della Fase 2. Secondo un'indagine di Federalberghi, oltre la metà degli Italiani che andranno in vacanza sono intenzionati a richiedere il bonus messo in campo dal Governo: sarà possibile richiederlo a partire dal 1 luglio sull'app IO per tutti gli aventi diritto.

Sono 8,5 milioni i contagi nel mondo; in Europa c'è preoccupazione per il nuovo focolaio scoppiato in Germania, con oltre 600 nuovi casi. Sembra rientrata l'emergenza a Pechino, ma diversi quartieri della città sono ancora in lockdown. Oltre 1,8 milioni di casi in America Latina, nuovo epicentro della pandemia. Ricoverato in ospedale il Presidente dell'Honduras Juan Orlando Hernanez.