Un record stupefacente per entrare nel Guinness dei primati: rollare una canna di 33 metri, che sarebbe la più lunga mai realizzata. E’ l’idea del Partito del Piccione, fondato dal comico calabrese il Pancio che ha riunito un gruppo di influencer per un’operazione in cui la satira e lo sberleffo diventano un mezzo per parlare di una tematica scomoda. “Siamo un gruppo di intrattenitori – spiega il Pancio a Fanpage.it –  che vuole dare alla comicità un taglio diverso da quello che si può trovare in televisione: è nato tutto come una provocazione ma ci è sembrato un ottimo spunto sul quale lavorare anche per contrastare la disinformazione dilagante su questa pianta”.

L’intento è satirico ma la volontà è anche quella di utilizzare i social network per parlare di una tematica che ancora oggi è trattata in maniera superficiale e quindi l’idea di realizzare la canna più lunga del mondo si è trasformata in un’ottima maniera per favorire anche in Italia il dibattito su cannabis e legalizzazione.

Per tentare di portare a termine questo progetto di alta ingegneria cannabica serviranno 77 “rollatori”, appositamente scelti attraverso un contest in cui gli aspiranti partecipanti dovevano postare un video con le proprie creazioni, mentre i “ministri” del partito, nel quale figurano rapper come Babaman, Nerone ed Emi lo zio, influencer come Valentina Vignali e Valentina Varisco, o pagine e gruppi dedicati alla marijuana, stanno valutando la quantità di cannabis light necessaria per portare a termine il progetto: secondo le prime stime dovrebbe essere sufficienti 2 chilogrammi di cannabis light.

“Anche l’idea stessa del contest creato per identificare le 77 persone che rolleranno il joint”, puntualizza il Pancio, “nasce dalla necessità di diffondere la notizia a macchia di leopardo, per coinvolgere più persone possibile e parlare alla luce del sole di un tema che il proibizionismo aveva relegato nell’ombra”.

Intanto il “partito” sui social network si è trasformato in un fenomeno con milioni di interazioni, mentre la petizione lanciata su Change.org ha raccolto più di 30mila firme. L’appuntamento è per venerdì 25 maggio a Milano, in una location tenuta top secret: tra battute e provocazioni c’è un nuovo partito che prova a scrivere la storia, a partire dalle stories di Instagram, con una canna di 33 metri come simbolo e milioni di potenziali elettori.