1.499 CONDIVISIONI
1 Luglio 2022
15:24

Un ragazzo italiano si è laureato nel metaverso: è il primo a farlo

La discussione di fronte alla commissione presso l’Università di Torino per il corso in Comunicazione, Ict e Media prevede la sua presenza sia dal vivo che in forma virtuale, attraverso un avatar.
A cura di Lorena Rao
1.499 CONDIVISIONI

Il suo nome è Edoardo di Pietra, proviene da Colle Val D'Elsa (Siena) ed è il primo studente italiano a laurearsi nel metaverso. La discussione di fronte alla commissione presso l'Università di Torino per il corso in Comunicazione, Ict e Media prevede la sua presenza sia dal vivo che in forma virtuale, attraverso un avatar creato, per l'appunto, nel metaverso. "Quando sei il primo a fare una cosa, sei il precursore di tutto ciò che verrà dopo di te. Quindi hai delle responsabilità enormi. Insomma: diventi uno standard del futuro" ha affermato il giovane ed emozionato di Pietra a La Stampa. Non si sa se il suo sia un primato globale, ma di certo lo è sul suolo italiano.

Un evento che dimostra la volontà degli atenei, in particolare modo quello torinese, di stare al passo con i tempi e di accogliere i cambiamenti del presente tecnologico per guardare al futuro. "Siamo costantemente impegnati nell'osservare il mutamento sociale e tecnologico, ma anche senza facili entusiasmi" ha affermato per il quotidiano torinese Luciano Paccagnella, presidente del corso di studi in Comunicazione, Ict e Media dell'Università di Torino. "Quello che cerchiamo di fare è coltivare la curiosità e la creatività degli studenti. Questa tesi va nella giusta direzione".

Di metaverso si parla ormai da mesi, grazie anche all'operato di Mark Zuckeberg, che punta tutto su socialità e comunicazione virtuale per il futuro di Meta. In Italia il termine è già penetrato all'interno della società: in base a un sondaggio risalente ad aprile scorso, un italiano su quattro sa cosa è il metaverso. Tuttavia, circa l'80% degli intervistati afferma di essere inquietato dal suo utilizzo, perché potrebbe portare alla cosiddetta "fuga dalla realtà".

Informare senza allarmismi sembra la strada giusta per risolvere i problemi che risiedono all'interno degli spazi virtuali del metaverso, come le molestie e la cultura dell'odio, e al contempo sfruttare le sue potenzialità per usi futuri, come una discussione di laurea.

1.499 CONDIVISIONI
Un italiano su quattro sa cos'è il Metaverso, ma l'80% ha paura della “fuga dalla realtà”
Un italiano su quattro sa cos'è il Metaverso, ma l'80% ha paura della “fuga dalla realtà”
Meta permetterà agli utenti di vendere oggetti nel suo metaverso
Meta permetterà agli utenti di vendere oggetti nel suo metaverso
Il Metaverso di Facebook avrà un traduttore universale istantaneo
Il Metaverso di Facebook avrà un traduttore universale istantaneo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni