video suggerito
video suggerito

Si inizia con un piccolo investimento, poi ti svuotano il conto: cos’è la truffa del reddito passivo

Un nuovo sistema di trading viene presentato con video creati dall’intelligenza artificiale. Si promette un reddito passivo, un’entrata fissa creata senza che l’utente debba fare nulla. Lo schema è già noto: è una truffa. Dopo un investimento iniziale da 250 euro i truffatori tornano a chiedere sempre più soldi.
A cura di Valerio Berra
115 CONDIVISIONI
Immagine

L’ultimo video ha come protagonista Pier Silvio Berlusconi. Anzi, Pier Berlusconi come viene presentato. Il dirigente di Mediaset è a una festa aziendale, forse di Natale. Prende in mano il microfono e comincia a presentare un nuovo metodo di investimenti: “Tutti gli investitori della nostra piattaforma potranno guadagnare fino a 8.000 euro ogni mese. È un reddito passivo”.

Ormai quasi non c’è bisogno di aggiungerlo. Il video di Pier Silvio Berlusconi è un falso. Le immagini sono aggiustate con l’intelligenza artificiale, la voce è stata clonata e il testo che viene letto è uguale a quello di decine di video che ormai da mesi stanno circolando sui social. In gergo si chiamano video deepfake e ormai è sempre più facile crearli con i software che ci sono.

La nostra redazione riceve lettere e testimonianze relative a storie che riguardano le truffe in rete. Decidiamo di pubblicarle per due motivi: aiutare i nostri lettori a riconoscerle e segnalare alle istituzioni un problema che riguarda sempre più persone. Invitiamo i nostri lettori a scriverci le loro storie cliccando qui.

La truffa con i volti delle persone famose

Fanpage.it si occupa da tempo di questa truffa, uno schema in cui vengono sfruttati i volti di persone famose, ignare di tutto, per attirare vittime su finte piattaforme di investimento. I protagonisti cambiano. È stato usato Fabio Fazio, Vanessa Incontrada, Chiara Ferragni, Geppi Cucciari ma anche Sergio Mattarella.

La finta piattaforma di investimenti

Nel caso del video con protagonista Pier Silvio Berlusconi la formula usata è quella del “reddito passivo”. Viene presentata una nuova piattaforma di trading in grado di generare guadagni in automatico, fino a migliaia di euro al mese. Si investe un capitale e poi le azioni vengono scambiate con un sistema automatico. Non si deve fare altro.

La promessa è che basta investire una piccola cifra per vedere subito aumentare i guadagni. La piattaforma non viene menzionata, probabilmente per poterle cambiare nome nella descrizione del video a seconda delle esigenze. Il primo investimento richiesto è basso: 250 euro. È una truffa. Pier Silvio Berlusconi non ha mai partecipato a un progetto del genere, non esiste nessuna piattaforma in grado di generare questi guadagni senza nemmeno un’interazione umana e soprattutto quei 250 euro non saranno gli unici richiesti.

Come abbiamo già dimostrato più volte, anche con storie di vittime di questo schema, una volta lasciati i propri dati e investiti i primi soldi poi i truffatori tornano per chiederne altri, a volte vengono proposti nuovi investimenti, altre volte invece si presentano come autorità bancarie. Nessuno di questi soldi è davvero investito, finisco tutti in capitali esteri. Recuperarli poi è quasi impossibile.

115 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views