video suggerito
video suggerito
Intelligenza artificiale (IA)

Il futuro di Sam Altman è stato deciso, dove lavorerà ora il padre di ChatGPT

Classe 1985, Sam Altman è stato fino a pochi giorni fa il Ceo di OpenAi. Altman ha guidato i processi che hanno portato allo sviluppo di ChatGPT, il software che ha svelato al mondo tutte le capacità dell’intelligenza artificiale.
A cura di Valerio Berra
25 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Alla fine non è andato troppo lontano. Sam Altman, il padre di ChatGPT, si unirà a Microsoft dopo la sfiducia da parte del consiglio di amministrazione di OpenAi, la società che ha sviluppato il chatbot. La notizia è stata confermata da Satya Nadella, attuale Ceo di Microsoft. Oltre a Sam Altman, da OpenAi andrà via anche Greg Brockman, ex presidente di OpenAi. Nel nuovo team che aprirà Microsoft ci sarà anche lui.

Non serve esplicitare l’obiettivo del nuovo progetto: fare ricerca sull’intelligenza artificiale. Sempre Nadella ha spiegato con un post su X (fu Twitter) che i due verranno forniti di tutto quello di cui hanno bisogno: “Non vediamo l’ora di agire rapidamente per fornire loro le risorse necessarie per il loro successo”. Sam Altman non cambierà totalmente casa: Microsoft è legata a Open Ai da una lunga storia di finanziamenti miliardari.

Cosa sta succedendo a OpenAi

Il 17 novembre Sam Altman era stato sfiduciato dal consiglio di amministrazione. La comunicazione è arrivata direttamente da OpenAi, con una nota discretamente asciutta. Nella nota si fa riferimento a un rapporto tra Sam Altman e il consiglio di amministrazione (cda). L’accusa è quella di non essere stato sincero nei confronti del cda:

“La partenza del signor Altman fa seguito a un processo di revisione deliberativa da parte del consiglio, che ha concluso che non è stato coerentemente sincero nelle sue comunicazioni con il consiglio, ostacolando la sua capacità di esercitare le proprie responsabilità. Il consiglio non ha più fiducia nella sua capacità di continuare a guidare OpenAI.”.

Sempre il 17 novembre OpenAi ha nominato come Ceo ad interim Mia Murati, fino a quel momento Chief Technology Officer dell’azienda. Il suo incarico è durato giusto una manciata di giorni. Il 20 novembre è stato annunciato un altro Ceo ad interim: Emmett Shear, co-fondatore di Twitch e Ceo della piattaforma fino allo scorso febbraio.

Negli ultimi giorni ci sono stati parecchi tentativi da parte degli investitori di OpenAi di riportare in azienda Sam Altman. Evidentemente non sono andati a buon fine. Curiosa una foto pubblicata da Sam Altman su X. Nelle scorse ore ha postato un selfie con un pass Guest nella sede di OpenAi: “Prima e ultima volta che indosso uno di questi”.

25 CONDIVISIONI
447 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views