0 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Assassin’s Creed svela il nuovo capitolo: si chiama Shadows e arriva dal Giappone feudale

Due protagonisti intercambiabili. Giappone del XVI secolo. Un nascondiglio da costruire. Ecco cosa è emerso alla presentazione di Assassin’s Creed Shadows, il prossimo capitolo della saga di Ubisoft in arrivo in autunno.
A cura di Valerio Berra
0 CONDIVISIONI
Immagine

Assassin's Creed Shadows. È questo il vero titolo di Assassin's Creed Code Red, nome in codice del prossimo capitolo della popolare saga storica di Ubisoft, presentato su YouTube in anteprima mondiale. L'uscita è prevista il prossimo autunno: 15 novembre 2024 su PlayStation 5, Xbox Series X|S, Amazon Luna e PC. È già possibile pre-ordinarlo. L'ambientazione, questa volta, sarà il Giappone feudale. Un'epoca chiesta a gran voce dalla community di gioco sin dai primi capitoli, ora finalmente realtà.

I protagonisti di Assassin's Creed Shadows

Il Giappone di Assassin's Creed Shadows è quello del XVI secolo, caratterizzato da un turbolento processo di unificazione che aprirà la strada a una nuova era della storia nipponica. In questo contesto, operano Naoe, una shinobi assassina della provincia di Iga, e Yasuke, potente samurai delle leggende. Com'è tipico in Assassin's Creed, ci saranno personaggi storici realmente esistiti che interagiranno con i due protagonisti intercambiabili.

Ciascuno è dotato di un approccio al combattimento specifico, a cui segue una personale progressione delle abilità, delle armi e così via. Nel dettaglio, Naoe è perfetta per infiltrarsi nel silenzio e operare stealth, utilizzando luci, rumori, ombre e cambi di ambiente per evitare di essere scoperta dai nemici. Con Yasuke, invece, spazio alla forza bruta contro più avversari in contemporanea.

Ma non è solo una questione di combattimento. In Assassin's Creed Shadows è necessario costruire la propria rete di spie per scoprire nuove aree e dare la caccia agli obiettivi, reclutare alleati con competenze e abilità altamente specializzate o creare il proprio nascondiglio. Il tutto inserito all'interno di una struttura a mondo aperto, fatta di suggestive città-castello, porti affollati, ameni santuari e paesaggi pastorali. Anche il clima e le stagioni sono mutevoli. In altre parole, Assassin's Creed Shadows guarda più a Valhalla che a Mirage, l'ultimo capitolo più contenuto e incentrato sullo stealth uscito l'anno scorso, ambientato nella Baghdad del XI secolo.

0 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views