3 CONDIVISIONI
Quale compro

Migliori lavatrici: la top 8 di febbraio 2024 e guida all’acquisto

La classifica delle migliori lavatrici divise per categorie di febbraio 2024 e selezionate tra le migliori marche disponibili in commercio.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Quale Compro Team
3 CONDIVISIONI

La nostra top 8:

Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

La lavatrice è l'elettrodomestico più essenziale da possedere in casa, perché permette di lavare il bucato in maniera perfetta, riducendo il tempo e impedendo sforzi fisici.

Quando ci si accinge ad effettuare questa spesa, che può essere anche ingente, non bisogna affrettarsi nella scelta: la lavatrice è un'elettrodomestico che si acquista poche volte nella vita (la sua durata indicativa è di circa 8-12 anni), quindi bisogna ricercare quella con le caratteristiche migliori e che fanno al caso nostro.

Quali sono le caratteristiche che una buona lavatrice deve possedere? Quali sono gli aspetti tecnici da prendere in considerazione? Per aiutarvi nella scelta abbiamo stilato una top 8 delle migliori lavatrici disponibili in commercio, selezionandole tra le migliori marche sul mercato (LG, Samsung, Miele, Bosch e altre), dividendole per categoria ed elencando le loro caratteristiche principali e i pro e i contro secondo chi le ha già acquistate.

Miele WSI 863 WCS

La migliore in assoluto

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: considerata la migliore in assoluto sul mercato.

Classe energetica: A

Capacità: 9kg

Giri della centrifuga: 1600 giri al minuto.

Dimensioni: 596 x 643 x 850 mm

Pro: il sistema TwinDos dosa il detersivo in maniera eccellente facendolo durare molto a lungo e pulendo i capi a fondo.

Contro: non ci sono contro.

Se siete alla ricerca della migliore lavatrice sul mercato, la Miele WSI 863 WCS è la risposta che stavate cercando. Facile da utilizzare grazie al display M Touch che offre tutte le esigenze di bucato a portata di click. Si risparmia il 30% di detersivo utilizzando il sistema TwinDos e grazie alla funzione QuickPowerWash i lavaggi si possono ridurre fino a 49 minuti, senza sprecare troppa acqua ed energia elettrica. La lavatrice, poi, è collegabile tramite Wi-Fi ad altri elettrodomestici Miele, per coordinarne il funzionamento.

Altro soluzioni di lavatrici top di gamma:

Miele WSD 323 WCS PWash

La migliore per capienza da 8kg

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: di un brand top di gamma, testata per durare nel tempo.

Classe energetica: A

Capacità: 8kg

Giri della centrifuga: 1400 giri al minuto.

Dimensioni: 596 x 643 x 850 mm

Pro: La lavatrice regola la lunghezza del lavaggio in base alla quantità di panni e al livello di sporcizia.

Contro: Il cestello è di materiale composito, non di acciaio.

Se siete alla ricerca di una lavatrice testata per durare a lungo nel tempo, Miele WSD 323 WCS PWash è la soluzione perfetta: grazie ai suoi programmi QuickPowerWash e Single Wash è possibile ottenere il bucato pulito in 49 minuti, anche per piccoli carichi. Il tempo di stiratura si riduce del 50% grazie all'utilizzo del vapore e i dosaggi dei detersivi sono sempre ottimali con la funzione CapDosing. Se, poi, dovete aggiungere un capo durante il lavaggio, è possibile farlo, servendosi della funzione AddLoad.

Altre soluzioni di lavatrici con capienza 8kg:

ElectroLux EW8F296BQ

La migliore per classe energetica A

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: molto capiente, che consuma poca energia elettrica e non inquina.

Classe energetica: A

Capacità: 9kg

Giri della centrifuga: 1600 giri al minuto.

Dimensioni: 660 x 600 x 850 mm

Pro: La lavatrice è facile e intuitiva da utilizzare e lascia i capi morbidi e profumati dopo il lavaggio.

Contro: La centrifuga è abbastanza rumorosa.

Perfetta per chi desidera una lavatrice che consumi poca energia elettrica, ElectroLux EW8F296BQ risparmia il 30% dei consumi con il ciclo di lavaggio a 30°. La funzione AutoDose permette di dosare detersivo e ammorbidente in maniera automatica per 30 lavaggi dopo il riempimento del cassetto e la tecnologia Vapore PRO rinfresca i capi utilizzando il 96% di acqua in meno, riducendo anche l'inquinamento idrico.

Altre soluzioni di lavatrici con classe energetica A:

Hisense WFQE7012EVM

La migliore lavatrice slim

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: di dimensioni più compatte, meno ingombrante ma efficiente e performante.

Classe energetica: A

Capacità: 7kg

Giri della centrifuga: 1200 giri al minuto.

Dimensioni: 460 x 595 x 850 mm

Pro: Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: Non c'è un timer che indichi quanto tempo manchi per la fine dei programmi.

Se avete poco spazio in casa per una lavatrice, allora Hisense WFQE7012EVM è la soluzione ideale: dal design compatto e senza fronzoli, non risulta ingombrante. Possiede le stesse performance di lavaggio delle lavatrici più grandi della stessa marca. E' possibile usufruire di programmi a vapore per ottenere capi morbidi e sanificarli per rimuovere gli allergeni; grazie al motore inverter, inoltre, la lavatrice è silenziosa e non produce inquinamento acustico. C'è, infine, un'opzione di lavaggio di 15 minuti per risparmiare tempo ed energia elettrica.

Altre soluzioni di lavatrici slim:

Candy Smart Inverter CSTG 47TMV5/1-11

La migliore lavatrice a carica dall'alto

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: slim e che si apra dall'alto.

Classe energetica: A

Capacità: 7kg

Giri della centrifuga: 1400 giri al munito.

Dimensioni: 410 x 600 x 860 mm

Pro: Possibilità di accedere a contenuti e programmi esclusivi tramite l'app.

Contro: La superficie non può essere utilizzata per poggiare sopra detersivi o eventuali altri elettrodomestici complementari (come, per esempio, l'asciugatrice).

La lavatrice perfetta per chi preferisce caricare il bucato dall'alto, la Candy Smart Inverter CSTG 47TMV5/1-11 ha un rilevatore kg incorporato per pesare il bucato e regolare la quantità di acqua e di elettricità da utilizzare in un lavaggio. Con i cicli rapidi e il Mix Power System+ è possibile lavare a basse temperature e in tempi brevi, ottenendo così un ulteriore risparmio di energia e di tempo. Con lo smart check-up, infine, la lavatrice stessa avviserà in caso di malfunzionamento e fornirà la guida per risolvere il problema personalmente.

Altre soluzioni di lavatrici a carica dall'alto:

Samsung AI Control WW11BGA046TTET

La migliore lavatrice smart

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: di ultima generazione, con funzioni smart e intelligenza artificiale

Classe energetica: A

Capacità: 11kg

Giri della centrifuga:1400 giri al minuto.

Dimensioni: 600 x 600 x 850 mm

Pro: Silenziosa, si può utilizzare per cicli notturni o mentre si lavora da casa.

Contro: I calzini fantasmini tendono ad incastrarsi dentro la guarnizione del cestello.

Se siete alla ricerca di una lavatrice di ultima generazione, capiente e dotata di ogni tecnologia recente, Samsung AI Control WW11BGA046TTET fa al caso vostro. La funzione Ecobubble garantisce un bucato pulito anche utilizzando acqua fredda a 15°: il detergente si trasforma in bolle che penetrano nei tessuti rimuovendo lo sporco e proteggendo i capi. Attivando il ciclo Vapore Igienizzante i panni vengono sterilizzati, rimuovendo batteri e allergeni. La lavatrice impara dalle abitudini di chi la usa, tramite l'intelligenza artificiale; ogni lavaggio diventa un'esperienza facilmente intuitiva.

Altre soluzioni di lavatrici smart:

Hisense WFQE6012EVM

La lavatrice più venduta su Amazon

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: piccola e facile da posizionare, la più venduta su Amazon.

Classe energetica: A

Capacità: 6kg

Giri della centrifuga: 1200 giri al minuto.

Dimensioni: 460 x 595 x 850 mm

Pro: I lavaggi sono ben specificati e molto intuitivi.

Contro: I tempi di lavaggio di alcuni programmi sono troppo lunghi.

Se siete alla ricerca della lavatrice più venduta, la Hisense WFQE6012EVM è la risposta alle vostre domande. Un elettrodomestico di dimensioni più contenute, ma non per questo meno efficiente: offre programmi a vapore per sanificare i panni ed eliminare batteri e allergeni e lasciarli morbidi e facili da stirare; il motore inverter la rende silenziosa durante l'utilizzo e la classe A la rende anche una lavatrice ottima per diminuire i consumi elettrici. Offre ben 15 programmi automatici tra cui scegliere e da anche la possibilità di selezionare l'orario più ideale per il lavaggio.

Altre soluzioni tra le più vendute su Amazon:

Hoover HW 48AMC/ 1-S H-Wash

La migliore per qualità/prezzo

Immagine

Consigliata a chi cerca una lavatrice: dal prezzo sotto i 500 euro che offra comunque tutti i comfort dei modelli più costosi.

Classe energetica: A

Capacità: 8kg

Giri della centrifuga: 1400 giri al minuto.

Dimensioni: 600 x 540 x 850 mm

Pro: tantissimi programmi tra cui scegliere, sia sul pannello di controllo sia sull'applicazione da scaricare per controllarla da remoto.

Contro: il servizio di assistenza tarda a rispondere alle richieste.

Perfetta per chi vuole spendere poco ma ritrovarsi pienamente soddisfatto, la Hoover HW 48AMC/ 1-S H-Wash scansiona le etichette dei capi e, tramite l'applicazione da scaricare, raccoglie e memorizza tutte le istruzioni di lavaggio, per suggerire il ciclo più adatto al capo. Grazie al suo nuovo motore con tecnologia Eco Power, garantito per 10 anni, le vibrazioni e i rumori sono ridotti al minimo durante il lavaggio. Acqua e detersivo vengono spruzzati direttamente all'interno del cestello; il programma Igiene, infine, elimina germi e batteri in 20 minuti.

Altre soluzioni con un ottimo rapporto qualità/prezzo:

Come scegliere la lavatrice: guida all'acquisto

Come abbiamo già detto, la spesa di una lavatrice non va presa alla leggera, soprattutto perché è un elettrodomestico che deve durare nel tempo. Quando si devono compiere questi acquisti, quindi, bisogna tenere sempre a mente degli aspetti molto importanti, in modo da prendere nota di quelli che fanno più al caso nostro. Anzitutto, iniziamo vedendo quali sono i modelli di lavatrice in vendita sul mercato e a chi sono consigliati.

I tipi di lavatrice

Esistono quattro tipi principali di lavatrice in commercio: la lavatrice con carica frontale, quella con carica dall'alto, il modello slim e la lavatrice da incasso. Vediamoli nel dettaglio.

La lavatrice con carica frontale è il modello più conosciuto e anche quello più acquistato, generalmente. E' il più facile da trovare perché le aziende ne spingono la produzione, essendo il prodotto di punta. Presentano un oblò (che può essere trasparente o no) sul davanti, che si apre per potervi caricare i panni. Il motivo per cui queste lavatrici sono le più vendute è la possibilità di raggiungere grandi capacità di carico (vi sono, per esempio, dei modelli in vendita con una capacità di 17kg). Queste lavatrici, di solito, sono molto ingombranti e pesanti. Caricare i panni, poi, può essere disagevole a lungo andare, perché scomodo.

La lavatrice con carica dall'alto, invece, come suggerisce il nome non presenta il tipico oblò frontale, bensì ha l'apertura sopra e da lì si possono poi caricare i panni all'interno del cestello. Sono modelli che hanno un design più compatto, meno largo, e sono solitamente apprezzati da chi ha poco spazio in casa da dedicare all'angolo bucato, o da chi desidera acquistare una casa per le vacanze. Viste le ridotte dimensioni, queste lavatrici hanno una capacità di carico ridotta rispetto alle precedenti. Come detto sopra, poi, il coperchio non può essere utilizzato come ripiano. Il vantaggio, però, è che caricare i panni diventa meno faticoso perché accade stando in piedi, senza dover piegare la schiena.

Per quanto riguarda le lavatrici slim, sono delle lavatrici con l'oblò sempre posizionato sul davanti, ma si chiamano così perché hanno dimensioni compatte, più piccole e ingombranti. Sono indicate per chi possiede dei bagni piccoli, per le coppie o le persone single. Le prestazioni sono uguali a quelle della normale lavatrice con carica frontale, perché gli ultimi modelli offrono programmi e funzioni analoghe. La capacità di carico massima che raggiungono è di 8kg, vista la profondità ridotta dei modelli, che arrivano massimo a 45cm.

Infine, abbiamo le lavatrici da incasso (anche conosciute come lavatrici a scomparsa), lavatrici che si possono posizionare all'interno di un mobile. Anche queste sono delle ottime alternative per chi non ha spazio all'interno della casa per l'angolo bucato. Soluzioni salva-spazio, queste lavatrici si possono posizionare nella stanza che più si preferisce all'interno di un mobile dedicato e si possono nascondere alla vista. Si sono diffuse molto nel commercio negli ultimi anni, e se ne possono trovare diversi modelli, che offrono le stesse funzioni e gli stessi programmi delle lavatrici a libera installazione.

La capacità di carico e le dimensioni

Una volta scelto il modello che più si confa alle vostre esigenze, secondo e terzo aspetto – che sono complementari tra loro – da tenere in considerazione sono la capacità di carico e le dimensioni della lavatrice.

Con capacità di carico si intende la quantità di panni sporchi che si possono inserire in lavatrice in una volta per un lavaggio. La capacità di carico standard che offre la maggior parte delle lavatrici in commercio è di 8kg, ma si trovano modelli più piccoli (come per esempio le slim o le lavatrici a carica dall'alto) così come modelli molto più grandi (fino a 17kg). La capacità di carico dipende dal numero di persone che abitano all'interno di una casa e da quanti cicli di bucato vengono effettuati in una settimana: normalmente, più sono le persone in famiglia, più la capacità di carico deve essere elevata.

La capacità di carico è direttamente proporzionale alle dimensioni della lavatrice, che sono indicate all'interno della scheda tecnica del prodotto. Ci sono delle grandezze standard per i modelli standard e anche per i modelli slim e con carica dall'altro, ma possono esserci delle variazioni. Ovviamente, per quanto riguarda questa scelta, bisogna tenere conto dello spazio che si ha in casa da dedicare all'elettrodomestico.

I consumi

Aspetto importantissimo da tenere in considerazione quando si sceglie la lavatrice è il consumo di energia elettrica che si aggiunge alle altre spese in bolletta. Essendo un elettrodomestico grande, la lavatrice richiede abbastanza energia elettrica per funzionare; ogni lavatrice, quindi, per legge riporta un'etichetta che attesta a quale classe di energia appartiene. Le classi energetiche vengono indicate a partire dalla A fino alla G (ovviamente la classe più alta è la A e la più bassa è la G).

Se un modello di lavatrice è entrato in commercio prima del marzo 2021, però, l'etichetta potrebbe riportare ancora le vecchie classi energetiche (A+, A++ e A+++ per intenderci). Con le nuove etichette la A+++ corrisponde alla D mentre tutte le classi al di sotto della A corrispondono alla G attuale (quindi consumano di più).

Sull'etichetta dei consumi, inoltre, è possibile trovare informazioni riguardo al consumo annuo (che si esprime in kWz), il consumo che si produce ogni 100 lavaggi (questo viene espresso in kWh) e, infine, il consumo di acqua calcolato (quanti litri di acqua vengono impiegati per un singolo lavaggio in media). Ci sono, comunque, dei suggerimenti su come consumare meno mentre si usa la lavatrice, che si possono mettere in atto con qualsiasi modello si scelga.

I programmi e le funzioni della lavatrice

Con i programmi si intendono i vari tipi di lavaggio disponibili su una lavatrice, perché ogni tipo di indumento ha bisogno di un tipo di lavaggio diverso (capi delicati, di lana, gli indumenti che si indossano quando si fa sport ecc.). Solitamente, tutte le lavatrici offrono dei programmi di base: il ciclo cotone (con una temperatura dai 30 ai 90°, che è possibile impostare manualmente); il ciclo ecologico (che dura di meno e che aiuta a risparmiare energia); il ciclo per i capi delicati e per i capi di lana (entrambi utilizzano temperature più basse per non rovinare i capi); il ciclo per i capi misti.

Vi sono poi dei programmi ulteriori che si possono unire agli altri: il programma di centrifuga (che serve ad eliminare l'acqua in eccesso dai panni); i programmi per i capi neri o colorati; i lavaggi rapidi (da 15 a 30 minuti); i programmi per sanificare i panni per eliminare batteri e elementi che potrebbero causare allergie come i pollini, gli acari, i peli di animali e altri.

La maggior parte dei modelli in commercio offre l'opportunità di regolare la temperatura dell'acqua quando si seleziona il programma desiderato; a volte è anche possibile impostare il numero massimo di giri che la centrifuga farà in fase di risciacquo alla fine del ciclo di lavaggio (ovviamente nei limiti di giri massimi che può compiere la lavatrice). I programmi disponibili sono elencati nelle schede tecniche della lavatrice.

Per quanto riguarda le funzioni, invece, queste sono aggiuntive ai programmi e – ovviamente – possono rispondere a più esigenze di un acquirente. Alcune delle più interessanti, da tenere sott'occhio quando si leggono le schede tecniche dei modelli di lavatrici possono essere:

  • il rilevamento automatico del carico: in questo caso è la lavatrice stessa a selezionare i programmi più adatti per i panni, in base a quanti kg sono posizionati all'interno del cestello. Questa funzione, poi, regola anche quanta acqua viene consumata (in base a quanto i panni sono sporchi) e la quantità di detersivo che sarà usata nel lavaggio;
  • le funzioni "antipiega" e "stirofacile": sono delle funzioni che sgualciscono i panni il meno possibile durante lavaggio e centrifuga, senza lasciare troppe pieghe che li faranno asciugare stropicciati e difficili da stirare. La funzione si attiva attraverso l'utilizzo del vapore durante i cicli di lavaggio. Il vapore serve anche ad igienizzare i panni;
  • le funzioni wireless tramite Wi-Fi: sempre più comuni, soprattutto nei modelli più recenti, vi si può accedere attraverso le applicazioni scaricabili, che servono a collegare il proprio dispositivo elettronico alla lavatrice tramite Wi-Fi. All'interno delle applicazioni, poi, si può accedere a ulteriori programmi e funzioni esclusive che possono avere a che fare con i lavaggi o l'elettrodomestico in sé. Ad esempio, le funzioni più comuni sono quella di diagnosi smart di problemi della lavatrice, che si possono risolvere tramite istruzioni fornite da assistenti digitali all'interno delle applicazioni (ovviamente parliamo di problemi molto lievi) e quella del comando a distanza che permette di gestire la lavatrice da remoto, scegliendo i programmi da utilizzare, avviarlo, monitorarlo, interromperlo, tutto tranquillamente dallo schermo del proprio telefonino;
  • infine, presente solo nei modelli di ultima generazione e solo in determinate marche, sono presenti delle funzioni proprie dell'intelligenza artificiale: la più interessante riguarda la lavatrice che impara dalle nostre abitudini di lavaggio e suggerisce programmi da utilizzare in base al carico al suo interno. A volte, l'intelligenza artificiale fornisce anche dei consigli su come tenere una corretta manutenzione della lavatrice. Tramite l'intelligenza artificiale, poi, è possibile collegare vari elettrodomestici tra loro (come per esempio lavatrice e asciugatrice). Ovviamente, per accedere a questa funzione, gli elettrodomestici devono appartenere alla stessa marca.

Come pulire la lavatrice?

L'obiettivo, una volta acquistata una lavatrice, è quello di farla durare nel tempo. Per evitare guasti più o meno gravi, quindi, bisogna prendersi cura della propria lavatrice, effettuando delle normali operazioni di manutenzione ordinaria.

La prima cosa da fare è tenere pulita la lavatrice, effettuando delle pulizie ai vari componenti della lavatrice, in maniera regolare: accertarsi che non vi sia del calcare alle tubature che potrebbe otturarle; pulire il cassetto dei detersivi da residui solidificati che potrebbero impedire il passaggio dell'acqua; pulire il filtro della lavatrice. Nelle istruzioni della lavatrice è indicata la posizione di tutti questi comparti.

Quanto costa una lavatrice?

I prezzi delle lavatrici variano tantissimo, a seconda della marca e delle funzioni e dei programmi che offrono – se funzioni e programmi sono molti e molto sofisticati il prezzo potrebbe essere più alto. Si possono trovare delle lavatrici economiche che hanno un'ottimo rapporto qualità prezzo, anche sotto i 400 euro.

A quali brand di lavatrici affidarsi?

Come per ogni elettrodomestico, è consigliato affidarsi alle marche più famose sul mercato, perché sono quelle che offrono sempre i modelli più sofisticati con le funzioni e i programmi migliori. Alcuni di questi brand, quindi, sono Samsung, LG, ElectroLux, Miele, Beko, Candy e Bosch. Ci sono, comunque, dei brand che si stanno affermando sul mercato, quindi tenere d'occhio le schede tecniche di un prodotto in fase d'acquisto è sempre fondamentale.

Come usare al meglio la lavatrice?

Una volta acquistata la lavatrice, potrebbe porsi un problema riguardo al corretto lavaggio da utilizzare con i capi: come si dividono in modo da non rovinarli? A ogni tessuto corrispondono diversi tipi di lavaggio con differenti temperature dell'acqua. Alcuni capi, poi, vanno lavati necessariamente a mano. Vediamo insieme queste varie categorie.

I capi da lavare con temperature alte

Le temperature alte dell'acqua – dai 90 ai 70 gradi – sono temperature particolarmente aggressive e non tutti i panni possono sopportare un tale lavaggio senza subire danni permanenti. I tessuti che, invece, possono essere lavati a queste temperature sono cotone e canapa (che non siano stati tinti, per non scolorire): si tratta, quindi, di lenzuola, camicie, asciugamani e indumenti per bambini. I lavaggi a questa temperature sono utili per la sterilizzazione dei capi, oltre che alla rimozione dello sporco più ostinato.

I capi da lavare con temperature medie

Le temperature medie dell'acqua – che vanno dai 70 ai 50 gradi – sono meno aggressive delle precedenti e si possono utilizzare anche su tessuti un po' più delicati. Indicativamente, i tessuti che sopportano queste temperature, sono i tessuti misti, ovvero quelli in cui vi è almeno una percentuale di tessuti sintetici: biancheria intima, pantaloni e t-shirt, indumenti di uso quotidiano. Durante questi tipi di lavaggio, però, potrebbe succedere che i capi possano scolorirsi o trasferire i loro colori ad altri: il consiglio è, quindi, quello di dividere il carico per tenere i chiari e gli scuri separati.

I capi da lavare con temperature basse

Infine, arriviamo alle temperature basse dell'acqua – quelle che vanno dai 40 ai 30 gradi – le temperature meno aggressive di tutte. I capi da lavare con questo tipo di temperatura sono tutti i capi realizzati con materiali delicati che potrebbero rovinarsi con temperature più alte: jeans, fibra di cotone, viscosa, misto lana ecc. In questo caso è possibile lavare tutti i capi insieme, senza dover fare distinzioni tra i colori, viste le temperature basse dell'acqua. Solitamente, comunque, le etichette dei capi di abbigliamento hanno un simbolo che indica la temperatura ideale a cui effettuare il lavaggio.

I capi che non possono andare in lavatrice

Vi è, poi, una categoria di capi completamente a parte: quelli che non possono essere lavati in lavatrice perché corrono il rischio di rovinarsi e risultare, poi, inutilizzabili. Sono i capi realizzati in materiali quali la seta, la lana, i piumoni, i giubbini, le giacche, le scarpe da ginnastica. Negli ultimi anni, comunque, i produttori di lavatrici stanno includendo all'interno degli elettrodomestici dei programmi appositi per effettuare questi lavaggi: in questo caso, però, i capi devono essere lavati necessariamente in modo separato (solo giacche, solo piumoni, solo capi di lana ecc.).

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
3 CONDIVISIONI
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Migliori stampanti 3D: la classifica di febbraio 2024 con guida all'acquisto
Migliori stampanti 3D: la classifica di febbraio 2024 con guida all'acquisto
Le migliori schede video NVIDIA e AMD del 2024: classifica e prezzi a confronto
Le migliori schede video NVIDIA e AMD del 2024: classifica e prezzi a confronto
Offerte beauty: fino al 38% di sconto sui prodotti per dire addio alla pelle lucida
Offerte beauty: fino al 38% di sconto sui prodotti per dire addio alla pelle lucida
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni