1.888 CONDIVISIONI
4 Maggio 2022
17:59

La foto dei delfini con l’anaconda lascia perplessi gli scienziati

Scattata nei fiumi boliviani, l’immagine di due delfini che maneggiano con un grande serpente come se fosse un peluche.
A cura di Valeria Aiello
1.888 CONDIVISIONI

Nei fiumi boliviani, come in diversi altri grandi fiumi del Sud America e dell’Asia, si possono osservare alcune specie di delfini, ma il delfino di fiume boliviano (Inia geoffrensis boliviensis), una delle poche specie del genere, è piuttosto sfuggente. I biologi sono particolarmente interessati a questa specie perché le loro popolazioni fungono da indicatori per la salute generale dei bacini in cui vivono, ma di solito possono individuare solo le pinne o le code di alcuni esemplari.

In uno degli avvistamenti, nell’agosto del 2021 vicino al fiume Tijamuchi, in Bolivia, i ricercatori hanno potuto osservare un gruppo di delfini rimanere sopra l’acqua più a lungo del solito, ma è stato solo dopo aver esaminato le foto che hanno avuto un’idea migliore di cosa stava succedendo: due delfini che tenevano un’anaconda in bocca, maneggiandola come se fosse un peluche.

Dopo aver controllato le prime immagini, ci siamo resi conto che un serpente era stato maneggiato dai [delfini] e, sebbene fosse difficile stimare le dimensioni del loro gruppo, ce n’erano almeno sei – scrivono i ricercatori nel documento che descrive l’osservazione – . È diventato chiaro che preferivano giocare con il serpente piuttosto che cercare di mangiarlo

I delfini con un'anaconda in bocca

I delfini di fiume sono in genere difficili da osservare – i fiumi tendono ad essere più fangosi e difficili da navigare rispetto agli oceani – quindi anche se i dettagli di ciò che è accaduto non sono chiari, questa è comunque un’utile visione di come queste creature trascorrono parte del loro tempo (a maggior ragione considerando che questi delfini sono a rischio di estinzione).

Sfortunatamente, è probabile che l’esperienza non sia finita bene per il serpente, che è rimasto sott’acqua per molto tempo, il che fa pensare che probabilmente fosse già morto prima della fine del gioco. “Non credo che il serpente si sia divertito molto” ha detto al New York Times uno dei membri del team, il biologo Steffen Reichle del Museo di storia naturale Noel Kempff Mercado in Bolivia. Queste interazioni tra i delfini sono rare, ed è possibile che i delfini si stessero insegnando qualcosa a vicenda sul serpente, dicono i ricercatori, o forse lo mangiassero piuttosto che giocarci. Un’altra possibilità è che l’attività ludica fosse in realtà di natura sessuale.

1.888 CONDIVISIONI
Le femmine di delfino hanno un clitoride funzionale e provano piacere
Le femmine di delfino hanno un clitoride funzionale e provano piacere
I delfini possono riconoscere amici e famigliari assaggiandone la pipì
I delfini possono riconoscere amici e famigliari assaggiandone la pipì
269 delfini imprigionati in Giappone per essere venduti a delfinari e parchi acquatici
269 delfini imprigionati in Giappone per essere venduti a delfinari e parchi acquatici
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni