195 CONDIVISIONI
12 Novembre 2022
18:10

Ecco Hope, il primo gatto nato senza organi sessuali: “Non è maschio né femmina”

Nel Regno Unito è stato trovato un gattino che non ha organi sessuali, né interni né esterni. Hope gode comunque di ottima salute ed è pronto all’adozione.
A cura di Andrea Centini
195 CONDIVISIONI
Credit: Cat Protection
Credit: Cat Protection

In un rifugio e centro di adozione per gatti randagi del Regno Unito è stata fatta una scoperta straordinaria: uno dei nuovi arrivati, un trovatello chiamato Hope, non presenta organi sessuali né esternamente né internamente. In pratica, è un gatto "neutro". Non è infatti “né maschio né femmina”, come indicato dai volontari che l'hanno in cura. Un caso del tutto eccezionale che probabilmente richiederà ulteriori indagini veterinarie di approfondimento. Fortunatamente Hope gode di ottima salute, può espletare i propri bisogni fisiologici senza problemi ed è dunque perfettamente adottabile, come affermato da Cats Protection in un comunicato stampa, l'ente di beneficenza che lo ha salvato.

La storia di Hope, un misto bianco – soriano di circa tre mesi, è diventata immediatamente virale sul web e non c'è alcun dubbio che il gattino troverà rapidamente una famiglia pronta ad accoglierlo, a differenza della stragrande maggioranza dei mici randagi, molti dei quali possono trascorre lungo tempo nei gattili. Hope era stato consegnato alcune settimane addietro al centro di adozione di Cats Protection di Warrington assieme alla madre e ad altri tre fratelli. Inizialmente lo staff aveva pensato che si trattasse di una femmina, ma a un esame più attento i veterinari si sono resi conto che Hope non aveva organi genitali, né interni né esterni.

“Abbiamo eseguito una procedura per cercare gli organi sessuali, ma non c'è nulla di evidente dentro o fuori”, ha dichiarato la dottoressa Fiona Brockbank, esperta veterinaria dell'ente di beneficenza. “C'è una remota possibilità che del tessuto ovarico ectopico si nasconda internamente, ma pensiamo che sia estremamente improbabile”, ha aggiunto la specialista. “Questo è così raro che non c'è davvero un termine comunemente usato per questa condizione, ma è effettivamente una ‘agenesia degli organi sessuali‘ – dove per agenesia si intende l'assenza o il mancato sviluppo degli organi del corpo”. Le agenesie colpiscono anche l'uomo e possono coinvolgere molteplici organi, come reni, ovaie, testicoli, pene, tiroide, denti e altri ancora. Quando non c'è sviluppo dall'abbozzo embrionale prendono il nome di aplasie. Le amelìe coinvolgono invece le parti di un arto.

Come indicato, la peculiare condizione non sembra provocare problemi a Hope, ma ovviamente è stato monitorato a fondo prima che potesse acquisire lo status di adottabile. “Questo non è qualcosa che abbiamo incontrato prima a Cats Protection. Anche se significa che non abbiamo casi precedenti per basare la nostra conoscenza su come questo influenzerà Hope in futuro, abbiamo passato del tempo a monitorare questo gatto per assicurarci che potesse urinare e defecare in modo appropriato, prima che fosse considerato pronto per il reinserimento”, ha spiegato la dottoressa Brockbank. La veterinaria ha aggiunto che in passato hanno avuto rari casi di gatti ermafroditi (con gli organi genitali sia maschili che femminili), ma quello di Hope è del tutto eccezionale.

Credit: Cats Protection
Credit: Cats Protection

Il gatto ha trascorso il periodo di monitoraggio al centro di adozione di Warrington e verrà trasferito a quello di Tyneside a Gateshead, in vista dell'adozione. Hope è stato definito giocoso, ha due begli occhi vispi e sicuramente farà la felicità di chi vorrà adottarlo. “Scoprire lo status speciale di Hope è stato un momento emozionante poiché nessuno di noi lo aveva visto prima o probabilmente lo vedrà di nuovo”, ha dichiarato con entusiasmo Beni Benstead, direttore del Tyneside Adoption Center. “È stato un piacere prendersi cura di Hope ed è fantastico che ora sia pronto per essere adottato; sappiamo che porterà al nuovo proprietario molti anni di divertimento e compagnia. Speriamo anche di ricevere aggiornamenti sulla nostra superstar di Tyneside”, ha concluso il manger. Naturalmente, nonostante l'assenza degli organi genitali esterni e interni, è chiaro che un test genetico potrà rilevare il genere di appartenenza di Hope, dato che i gatti hanno normalmente 19 coppie di cromosomi e sono definiti come noi dal punto di vista cromosomico: XY maschi e XX femmine. Ovviamente non si possono escludere condizioni peculiari.

195 CONDIVISIONI
Ecco Harvey, il gatto nato con due facce: com'è possibile
Ecco Harvey, il gatto nato con due facce: com'è possibile
Pokémon diventa gender neutral, a inizio gioco non chiederà più:
Pokémon diventa gender neutral, a inizio gioco non chiederà più: "Sei un maschio o una femmina?"
Primo caso di Covid trasmessa da un gatto all'uomo: com'è possibile e cosa cambia
Primo caso di Covid trasmessa da un gatto all'uomo: com'è possibile e cosa cambia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni