La polizia tedesca ha sequestrato 120 macchine sportive che stavano prendendo parte ad una corsa su strada in tutta Europa. Come scrive il Guardian, è successo sulla A20 di Wismarm nel nord-est della Germania, su un tratto di autostrada senza limiti di velocità. Sono stati gli automobilisti a segnalare la presenza delle vetture alla polizia, allarmati dal fatto che sfrecciassero a quasi 250 chilometri orari. Tra le auto sequestrate ci sono delle Porsche, delle Lamborghini e delle Audi, e la maggior parte aveva una targa norvegese e degli adesivi con scritto “Eurorally”.

Eurorally, la gara illegale in tutta Europa

Secondo il sito di Eurorally, la partecipazione all’evento costa fino a 799 euro e consiste in quattro tappe, la prima è a Oslo e l’ultima a Praga. La gara di ritorno, giovedì, ha portato i piloti da Kiel in Germania a Szczecin in Polonia. I termini e le condizioni del sito web dichiarano che Eurorally "non è una competizione" ma semplicemente un "organizzatore di vacanze per gli appassionati di auto". "Il nostro obiettivo è offrirti una vacanza unica nella vita, composta da grandi eventi che si svolgono in più paesi lungo il percorso", si legge nel sito web. "Ci saranno feste a ogni destinazione, e nella destinazione finale a Praga organizzeremo una festa d'addio in cui i partecipanti riceveranno premi in varie categorie".

La polizia indaga

Un portavoce della polizia federale tedesca ha dichiarato al giornale Bild che le autorità stavano già indagando sulla possibilità di classificare l'evento come una gara illegale. La polizia ha istituito posti di blocco fissi e mobili lungo il percorso pianificato del rally e ha anche pattugliato la strada con un paio di elicotteri. "La prosecuzione [della gara] è stata definitivamente fermata", ha detto il portavoce.