Ci sarebbe una lunga storia di precedenti penali su Ashli Babbitt, la sostenitrice di Trump uccisa da un colpo d’arma da fuoco durante l’assalto al Congresso USA. La donna, veterana dell'aeronautica militare, il giorno prima aveva annunciato su Twitter la sua partecipazione alla manifestazione, spiegando che "niente ci fermerà". Dalle immagini che circolano sul web, Babbitt è stata colpita da un proiettile al petto mentre tentava di entrare in un corridoio di Capitoll Hill da una porta finestra. Il capo della polizia Robert Contee ha spiegato che è stato un agente di polizia a sparare e uccidere la 35enne che aveva prestato servizio per 14 anni presso la US Airforce: la Babbitt si stava arrampicando su una finestra quando è stata colpita, ed è deceduta in ospedale per le ferite riportate. Sulla sua morte è stata aperta un'inchiesta, ha spiegato il capo della polizia Robert Contee.

Ora è emerso che la sostenitrice di Trump ha dovuto affrontare vari procedimenti giudiziari e ordini restrittivi, come riferito DailyMail.com. Il sito web ha detto che in passato è stata accusata di condotta pericolosa e distruzione dolosa di proprietà, ma non è stata mai condannata. Ha aggiunto che è stata anche oggetto di due ordinanze restrittive, nel 2012 e nel 2017. Inoltre, sotto un precedente nome di McEntree, è stata perseguita per manomissione di un'auto su una strada di campagna a Prince Frederick, una città del Maryland fuori Washington DC. Citando i verbali del tribunale, il quotidiano inglese ha riferito che la polizia avrebbe trovato la probabile causa delle due accuse penali, ma il tribunale della contea di Calvert l'ha prosciolta dall'accusa di condotta pericolosa, mentre è stata giudicata non colpevole di distruzione o manomissione dolosa.

L'emittente KUSI-TV ha citato il marito della Babbitt che ha ammesso che la donna era stata una "convinta" sostenitrice di Trump e "una grande patriota". Si è descritta come una "libertaria" sulla sua pagina Twitter. Martedì ha twittato: "Niente ci fermerà … possono provare e provare e provare, ma la tempesta è arrivata e sta scendendo su DC in meno di 24 ore … buio alla luce!" Questo è avvenuto prima che i sostenitori di Trump prendessero d'assalto la sede del Congresso USA.