3.721 CONDIVISIONI
6 Dicembre 2021
10:41

Usa, armati nella foto di famiglia del deputato repubblicano: “Babbo Natale portaci le munizioni”

Fucili d’assalto per la foto di famiglia del deputato repubblicano Thomas Massie che su Twitter ha condiviso lo scatto in occasione delle festività natalizie chiedendo anche a Babbo Natale delle munizioni in regalo. Immagine che ha scatenato non poche polemiche negli Usa, all’indomani della strage in una scuola del Michigan.
A cura di Chiara Ammendola
3.721 CONDIVISIONI
Thomas Massie e la sua famiglia
Thomas Massie e la sua famiglia

Una foto di famiglia, di quelle che per tradizione si scattano proprio in occasione delle festività natalizie, postata sui social dal deputato repubblicano Thomas Massie sta scatenando da giorni numerose polemiche negli Stati Uniti visto che tutti i componenti sono armati. Fucili d'assalto, mitra e armi di qualsiasi tipo compaiono nello scatto social dell'esponente del Tea Party e rappresentante del Kentucky alla camera Usa, da tutti noto per essere cavalcare l'onda populista di destra nel Paese: seduti su un divano o in piedi dinanzi all'albero di Natale, Massie e i suoi famigliari appaiono sorridenti e oltre ad augurare un buon Natale a tutti fanno anche una richiesta precisa a Babbo Natale che pregano di portar loro delle munizioni in regalo.

Un'immagine che ha indignato anche gli stessi esponenti del partito Repubblicano come Adam Kinzinger, che ha ritenuto la foto un atto di feticismo e non un modo per sostenere il diritto di ogni cittadino a detenere un'arma. Solo qualche giorno fa gli Stati Uniti hanno dovuto fare i conti con l'ennesima strage, avvenuta questa volta in una scuola superiore della città di Oxford, in Michigan, per mano del 15enne Ethan Crumbley che ha ucciso quattro studenti e ne ha feriti altri sette. A regalargli, proprio per Natale, la pistola con cui ha esploso i colpi mortali sono stati i genitori, poi arrestati dalla polizia con l'accusa di omicidio colposo.

Indignazione da parte dell'attivista americano Fred Guttenberg, la cui figlia è rimasta uccisa nella sparatoria di Parkland nel 2018, in risposta alla "foto di famiglia" di Massie ha postato proprio una foto della figlia, l'ultima scattata poco prima di essere uccisa, insieme a quella della tomba dove è ora sepolta: "Anche l'autore della strage in Michigan postava foto insieme alla famiglia come quella che hai postato", si legge nella didascalia del post condiviso su Twitter da Guttenberg. L'unica a difendere Thomas Massie è la commentatrice politica conservatrice Candace Owens: "Qualcuno può spiegarmi come si può addossare la responsabilità della sparatoria in Michigan a Thomas Massie, solo perché ha condiviso una foto di lui e della sua famiglia mentre imbracciano armi legali?", ha twittato ai suoi 3 milioni di follower.

3.721 CONDIVISIONI
Rapina al megastore a San Giovanni a Teduccio, il bandito ha il cappello da Babbo Natale
Rapina al megastore a San Giovanni a Teduccio, il bandito ha il cappello da Babbo Natale
USA, bambino da fuoco ad albero di Natale: nel rogo morte 12 persone a Philadelphia
USA, bambino da fuoco ad albero di Natale: nel rogo morte 12 persone a Philadelphia
Usa, lasciano luci dell'albero di Natale accese e vanno a dormire: padre e figli morti in un incendio
Usa, lasciano luci dell'albero di Natale accese e vanno a dormire: padre e figli morti in un incendio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni