Conflitto in Ucraina
10 Settembre 2022
15:15

Ucraina, Kiev avanza: annunciata la liberazione di Kupiansk, cruciale per i rifornimenti russi

L’esercito ucraino ha annunciato di aver liberato la città di Kupyansk, nella regione di Kharkiv, cruciale per i rifornimenti delle truppe russe. L’esercito di Mosca si ritira da Izyum.
A cura di Susanna Picone
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

La controffensiva ucraina nel sud della regione di Kharkiv ha colto di sorpresa le forze russe, mentre prosegue la controffensiva nella regione di Kherson. Il fronte difensivo russo è sotto pressione sia sul fianco settentrionale sia su quello meridionale, secondo quanto scrive l'intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nel Paese.

Nella regione di Kharkiv le truppe ucraine hanno guadagnato fino a 50 chilometri di terreno e hanno preso il controllo o circondato diverse città secondo Londra. Kupiansk, importante per Mosca perché si trova lungo i percorsi di rifornimento della linea del fronte del Donbass, sarebbe già tornata nelle mani degli ucraini. "Kupiansk è Ucraina. Gloria alle forze armate", ha scritto la consigliera del presidente del Consiglio regionale di Kharkiv, Nataliya Popova, annunciando appunto la liberazione della città.

L'esercito di Kiev ha diffuso delle immagini sui social che mostrano soldati ucraini "a Kupiansk, che è stata e sarà sempre Ucraina", si legge in un post. La città dell'Ucraina orientale era stata occupata dai russi il 27 febbraio, tre giorni dopo l'invasione. Kiev oggi avrebbe liberato anche il villaggio di Grakove. Secondo i media ucraini, i russi si stanno ritirando da Izyum e da alcuni altri insediamenti nella regione di Kharkiv.

Secondo quanto scrive il Guardian, le forze ucraine stanno continuando a compiere avanzamenti “inaspettatamente rapidi” nel nord-est del paese, poiché “Kiev sembra aver ripreso il controllo della città strategicamente vitale di Kupiansk e accerchiato migliaia di truppe russe a Izyum, roccaforte di Mosca”. Le truppe ucraine – spiega ancora il quotidiano – negli ultimi giorni hanno spinto le forze russe fuori da una serie di insediamenti nella regione occupata da Mosca sin dai primi giorni della guerra. Lo stesso presidente ucraino Volodymyr Zelensky ieri aveva detto che le forze ucraine sono riuscite a liberare più di 30 insediamenti nella regione di Kharkiv.

"La situazione è molto difficile, nelle ultime due settimane le città sono sotto continui bombardamenti delle forze ucraine, con munizioni straniere, che hanno causato un gran numero di morti e feriti", ammette anche il capo dell'amministrazione filorussa di Izyum, Vladimir Sokolov, che ha confermato la ritirata delle truppe russe da Izyum, Kupiansk e Balakliya e le operazioni di evacuazione dei civili in Russia.

"Le truppe russe si stanno riorganizzando nei pressi di Balakliya e Izyum", nella regione di Kharkiv, "per aumentare gli sforzi in direzione di Donetsk, in modo da raggiungere gli obiettivi dell'operazione militare speciale di liberare il Donbass". Così il ministero della Difesa di Mosca, citato da Interfax.

3139 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni