"Ci sono Paesi, come l'Italia e altri, che francamente starebbero molto meglio senza l'Ue". Lo ha detto il presidente Donald Trump all'emittente londinese Lbc, Leading Britain's conversation, intervistato da Nigel Farage a proposito della Brexit.

Il presidente Usa ha lanciato un avvertimento al premier britannico Boris Johnson, criticando l'accordo di divorzio negoziato con Bruxelles, che rischia di rivelarsi incompatibile con il trattato bilaterale di libero scambio fra Usa e Regno Unito che Donald Trump ha in mente per il post Brexit. "Onestamente, con questa intesa, sotto alcuni aspetti, (l'accordo commerciale tra Stati Uniti e Gran Bretagna) non può andare avanti", ha detto Trump parlando con il leader euroscettico del Brexit Party.

"Noi vogliamo commerciare con il Regno Unito, voi volete commerciare con noi, ma questo accordo, a essere onesti, sotto certi aspetti non ci permette di commerciare", ha detto Trump. "Non possiamo fare un accordo di libero scambio", ha insistito.

Il Tycoon ha voluto entrare a gamba tesa nella campagna elettorale britannica in vista del voto del 12 dicembre, e lo ha fatto attaccando senza mezzi termini il leader laburista Jeremy Corbyn: "Corbyn sarebbe davvero una cattiva scelta per un Paese dal potenziale enorme come il vostro. E' pessimo, vi porterebbe su una cattiva strada". Trump ha fatto invece un chiaro endorsement per il premier britannico, che sulla carta è il favorito nella corsa per Downing Street: "Boris invece è un uomo fantastico, credo sia esattamente il tipo giusto per questi tempi". Poi la battuta a Farage: "So che tu e lui farete cose spettacolari insieme, perché se siete insieme, lo sai, sarete una forza inarrestabile".