Scaraventata contro un palazzo dal forte vento. Così è morta una donna in un quartiere residenziale di Tokyo, secondo quanto riporta la Bbc. Si tratterebbe della prima vittima del passaggio del potente tifone Faxai in Giappone. La vittima è una donna di circa cinquanta anni: come mostrato dalle telecamere di sicurezza, è stata appunto travolta dal fortissimo vento e scaraventata contro un palazzo. È stata soccorsa e trasportata in ospedale ma è morta poco dopo per le ferite riportate alla testa. A causa del tifone Faxai, uno dei più violenti dell’ultimo decennio a colpire Tokyo, almeno trenta persone sono rimaste ferite e più di 900.000 abitazioni sono rimaste senza corrente elettrica. Nel corso della notte tra domenica e lunedì il tifone ha attraversato la città con forti raffiche di vento e piogge torrenziali che hanno danneggiato numerose abitazioni sulla costa est.

Blackout e servizi ferroviari sospesi a causa del tifone in Giappone – Nella prefettura di Chiba erano stati emessi ordini di evacuazione per almeno duemila residenti e altre 400.000 persone nell'area metropolitana di Tokyo e la prefettura di Shizuoka erano in pre-allarme. Il tifone Faxai, secondo quanto riportato dall’Agenzia meteorologia nazionale (Jma), ha raggiunto una pressione atmosferica di 965 ettopascal, con venti a una velocità di 216 chilometri orari. Secondo l'operatore elettrico Tokyo Electric Power (Tepco) alle 9 del mattino 920.000 abitazioni erano rimaste senza corrente. La East Japan Railway aveva annunciato la sospensione dei servizi ferroviari fino alle 8 del mattino oltre alla cancellazione di almeno 120 treni Shinkansen. Ora il tifone si sta dirigendo verso l’oceano Pacifico, ma c’è ancora il rischio di frane e allagamenti.