Paura nella mattinata di oggi, giovedì 8 agosto, in Grecia e Turchia, dove è stata avvertita distintamente una scossa di terremoto di magnitudo 4.7 della scala Richter con epicentro al largo dell'Isola di Samos. Secondo l'Istituto di geodinamica di Atene sempre l'epicentro è stato ad una profondità di 10 km, a circa 35 km dalle coste di Samos. Il sisma è stato sentito nell'Egeo orientale e nelle Cicladi, ma anche sulla costa turca, nella regione di Izmir (Smirne). Al momento non si segnalano danni o feriti ma tanta è stata la paura per i numerosi turisti, anche italiani, che in questi giorni sono volati in questi territori per trascorrere le proprie vacanze.

Solo qualche giorno fa, un'altra scossa di terremoto di magnitudo 5.2 è stata registrata nell’isola di Creta, sempre in Grecia. Il sisma era stato registrato dal servizio geologico americano alle 7,40 ora locale (6,40 in Italia) sulla costa del centro-nord dell’isola, con ipocentro vicino alla località di Malevizi, a una profondità di 71 chilometri. Molti turisti anche in quel caso avvertirono distintamente il movimento tellurico ma non ci fu alcun danno per cui la situazione tornò presto sotto controllo.