Aveva deciso di rinnovare i suoi voti e si era appena consacrata nuovamente a Dio quando si è sentita male nello stesso convento dove era avvenuta la cerimonia ed è morta poco dopo. Così in poche decine di minuti è morta Suor Caroline Gatwiri Kiambi, religiosa 37enne di origine keniota ma da tempo residente in Zambia, sempre in Africa, dove viveva in un convento della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista. L'improvvisa quanto inattesa tragedia si è consumata il lunedì della scorsa settimana. Quel giorno Suor Caroline aveva rinnovato i voti al mattino, durante la Santa Messa nella chiesa del convento davanti alle sue consorelle. Le stesse suore che poche ore dopo l'hanno vista morire per un improvviso malore

Secondo quanto ricostruito superiora generale delle suore di San Giovanni Battista, dopo una giornata tranquilla fatta anche di festeggiamenti con le altre religiose, suor Caroline si era ritirata nella sua stanza alle 21, poche decine di minuti dopo però ha chiesto aiuto perché si sentiva male ed è stata soccorsa dalle consorelle ma appena un'ora dopo era ormai già morta. Inutili per lei i soccorsi medici allertati dalle altre suore e il successivo trasporto in ospedale. I medici ne hanno dovuto dichiarare il decesso poco dopo l'arrivo in pronto soccorso. Fatale per lei un’emorragia acuta al pancreas.

Suor Caroline viene descritta come "sempre raggiante, allegra e laboriosa". "Ogni domenica era tra i ballerini della nostra Chiesa e non negava un sorriso a nessuno. Era una suora giovane. Non aveva ancora professato i voti perpetui, ma la sua dedizione e la sua maturità erano impressionanti" hanno raccontato le consorelle. Nata nella diocesi di Meru, in Kenya, nel giugno 1983, suor Caroline era entrata a far parte della congregazione con sede in Zambia nel maggio 2012. I suoi primi voti nella Congregazione nell'ottobre 2016.