100 CONDIVISIONI
18 Marzo 2012
09:34

Rapiti due italiani in India. La Farnesina conferma

Paolo Bosusco e Claudio Colangelo erano impegnati in un trekking nell’Orissa, quando sono stati sequestrati da un gruppo di ribelli maoisti. Stavano scattando “foto riprovevoli” secondo il leader del movimento. La loro liberazione avverrà solo se saranno esaudite 13 richieste.
A cura di Biagio Chiariello
100 CONDIVISIONI
rapiti due turisti italiani in india

Paolo Bosusco – nella foto- di Condove (Torino) e Claudio Colangelo di Roma sono i due turisti italiani rapiti in India. La notizia del sequestro – confermato dalla Farnesina – è stata data solo ieri sera da una tv indiana di news 24 ore su 24, "Ndtv", ma i fatti risalirebbero al 14 marzo scorso. Secondo la stampa indiana i due sarebbero stati prelevati da esponenti di un gruppo maoista, mentre si trovavano nella zona di Surada, nello stato indiano dell'Orissa. L'emittente indiana riferisce di un audio-rivendicazione nella quale viene spiegato innanzitutto il motivo del rapimento. Boscuso e Colangelo stavano scattando delle «riprovevoli fotografie» a delle donne che facevano il bagno in un fiume. In tal senso, è probabile che il rapimento sia da collegare alle polemiche innescate dall'attivazione dei "pacchetti vacanze" dei vari tour operator, che conducono i turisti stranieri nelle zone più remote dell'area per osservare le tribù del luogo. Una sorta di "safari umano" che i maoisti non hanno mai accettato.

LE RICHIESTE DEI RAPITORI – Nella rivendicazione – a firma di Sabyasachi Panda, segretario del Partito comunista indiano (maoista) – i ribelli affermano che la liberazione dei due turisti italiani avverrà solo se saranno esaudite 13 richieste, tra le quali la scarcerazione dei prigionieri politici e la sospensione dell’Operazione Greenhunt che punta a decapitare le organizzazioni criminali maoiste. E' la prima volta, ricorda la tv indiana, che i maoisti dell'Orissa sequestrano stranieri. Il Ministero degli Esteri è in contatta da ieri col console generale a Calcutta, Joel Melchiori, che si sta recando sul luogo del sequestro.

CHI SONO I DUE ITALIANI RAPITI -Escluso, al momento, ogni coinvolgimento con i marò italiani arrestati nello stato del Kerala. Bosusco, piemontese, è un grande appassionato di trekking. Gestisce un'agenzia di viaggio italo-indiana, la Orissa Adventurous Trekking  «che si occupa prevalentemente di organizzare trekking e spedizioni nelle zone più intatte dell'Orissa, dal punto di vista ambientale ed etnografico», come riportato sul sito web dell'agenzia, sul quale è possibile visualizzare numerose fotografie delle precedenti spedizioni del Bosusco. A lui dunque si è rivolto Colangelo per un trekking di 5 giorni, partito lo scorso 12 marzo.

100 CONDIVISIONI
Perché la nebbia ha mandato in tilt il nord dell'India causando disagi a 23 milioni di persone
Perché la nebbia ha mandato in tilt il nord dell'India causando disagi a 23 milioni di persone
Belgio: rapita e uccisa a 14 anni da un uomo conosciuto tramite Snapchat, il 37enne si è impiccato
Belgio: rapita e uccisa a 14 anni da un uomo conosciuto tramite Snapchat, il 37enne si è impiccato
India, in scooter mentre abbraccia e bacia la fidanzata: arrestato per atti osceni in luogo pubblico
India, in scooter mentre abbraccia e bacia la fidanzata: arrestato per atti osceni in luogo pubblico
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni