4.431 CONDIVISIONI
Guerra in Ucraina
14 Maggio 2022
09:08

“Putin ha il cancro, è grave”, secondo gli 007 ucraini

“Putin è gravemente malato”. A parlare è il generale maggiore Budanov, uno dei funzionari più fidati di Zelensy. La guerra ad agosto avrà una svolta: “L’Ucraina entro fine anno vincerà e ci riprenderemo tutto”.
A cura di Biagio Chiariello
4.431 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina

putinIl presidente russo Vladimir Putin sarebbe "gravemente malato di cancro". A sostenere quella che una voce che circola da qualche mese è il capo degli 007 ucraini, il generale maggiore Kyrylo Budanov, in un'intervista a Sky News. "In Russia – ha aggiunto Budanov – è già in corso un golpe per rimuovere Putin", pur senza fornire alcun dettaglio o prova delle sue affermazioni.

Cosa ha detto il capo degli 007 ucraini su Putin

Budanov, 36 anni, è uno dei militari più vicini al presidente ucraino Zelensky; è lui a gestire la tattica militare dell'esercito ucraino. Nell'intervista ha parlato dell'attuale situazione sul campo di battaglia ma anche di quello che sta succedendo al Cremlino e si è detto fiducioso. "È in corso un colpo di Stato che non si può più fermare, Putin è in condizioni psicologiche e fisiche pessime, è molto malato". Budanov ha parlato esplicitamente di un tumore per il leader russo, oltre di altre malattie. La previsione è che comunque il fallimento dell'"operazione speciale" di Mosca in Ucraina porterà alla rimozione di Putin e alla disintegrazione della Russia. Si tratta di un'azione di propaganda da parte di Kiev? Budanov si difende dietro una semplice risposta: "Sono il capo dell'intelligence, se non le so io queste cose chi dovrebbe saperlo?".

La svolta ad agosto, guerra finirà a fine anno

Il capo degli 007 ucraini prevede che la svolta arriverà entro la metà di agosto e la guerra si concluderà entro la fine dell'anno. "Sono ottimista", ha detto Budanov, sottolineando che "il punto di non ritorno sarà nella seconda parte di agosto e la maggior parte delle azioni di combattimento attive termineranno entro la fine di quest'anno: rinnoveremo il potere ucraino in tutti i nostri territori che abbiamo perso, inclusi Donbass e Crimea".

Gli obiettivi della Russia

Gli obiettivi della Russia non sono cambiati nonostante lo spostamento delle truppe verso est, ha aggiunto Budanov, evidenziando come Putin stia subendo enormi perdite in battaglia. "Sappiamo tutto del nostro nemico. Conosciamo i loro piani quasi mentre vengono realizzati: l'Europa vede la Russia come una grande minaccia. Hanno paura della sua aggressione. Combattiamo la Russia da otto anni e possiamo dire che questa potenza russa così pubblicizzata è un mito. Non e' cosi' potente, e' un'orda di persone con le armi", ha concluso.

4.431 CONDIVISIONI
2237 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni