2.213 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
1 Aprile 2022
22:52

Perché Zelensky ha rimosso due generali dell’esercito ucraino

I generali rimossi sono l’ex capo del Dipartimento della sicurezza interna e del servizio di sicurezza dell’Ucraina, Andriy Naumov, e l’ex capo dell’Ufficio del servizio di sicurezza dell’Ucraina nella regione di Kherson, Serhiy Kryvoruchko.
A cura di Antonio Palma
2.213 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

"Tutti i traditori saranno puniti", così il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha annunciato alla nazione in guerra con la Russia e al mondo intero la rimozione e l'incriminazione di due generali dell'esercito di Kiev per altro tradimento. È la prima volta dall'inizio dell'invasione russa e della guerra scatenata da Mosca che il governo ucraino prende un simile provvedimento e oltretutto contro due alti ufficiali delle proprie forze armate definiti "antieroi". Non solo, nel suo solito discorso in video, Zelensky ha paventato il rischio che possano esserci altri ufficiali traditori e anzi lo ha dato per certo. "Oggi è stata presa un'altra decisione riguardo agli antieroi. Ora non ho tempo per occuparmi di tutti i traditori. Ma gradualmente saranno tutti puniti", ha messo in chiaro il presidente ucraino in una sorta di avvertimento pubblico.

Il generale Andriy Olehovych Naumov
Il generale Andriy Olehovych Naumov

Chi sono i Generali rimossi da Zelensky

I generali rimossi sono l'ex capo del Dipartimento della sicurezza interna e del servizio di sicurezza dell'Ucraina, Andriy Olehovych Naumov, e l'ex capo dell'Ufficio del servizio di sicurezza dell'Ucraina nella regione di Kherson, Serhiy Oleksandrovych Kryvoruchko, accusati di essersi sottratti ai propri doveri durante la guerra. Durante il suo discorso, Zelensky non ha spiegato nel dettaglio cosa avesse portato al licenziamento dei due massimi funzionari della sicurezza del suo paese, anche se ha osservato che, secondo lo statuto disciplinare dell'esercito ucraino, “Quei militari tra gli alti ufficiali che non hanno deciso dove sia la loro patria, che violano il giuramento militare di fedeltà al popolo ucraino o per quanto riguarda la protezione del nostro stato, la sua libertà e indipendenza, saranno inevitabilmente privati ​​degli alti gradi militari". "Generali a caso non possono essere con noi. Sono grato a tutti i veri eroi del Servizio di sicurezza sono grati come a tutti coloro che difendono sinceramente il nostro Stato" ha concluso Zelensky.

Quali sono le accuse contro i Generali ucraini cacciati

Secondo i media locali, entrambi gli ufficiali sono sospettati di essersi sottratti ai propri doveri durante la guerra scappando via. Il generale di brigata Andriy Olehovych Naumov si è recato all'estero poche ore prima dell'invasione su vasta scala dell'esercito russo in Ucraina il 24 febbraio scorso. Anche la sua famiglia pare abbia lasciato il paese poche ore prima dell'attacco. Attualmente, le sue attività sono oggetto di indagine da parte delle forze dell'ordine ai sensi del reato di "tradimento". Naumov era stato già coinvolto in un'indagine giornalistica sull'acquisizione di proprietà di lusso incompatibili con il reddito ufficiale di un dipendente pubblico. Serhiy Oleksandrovych Kryvoruchko invece è tra le persone accusate dal sindaco di Kherson di aver lasciato la città subito dopo l'invasione russa il 25 marzo. In quelle ore deputati del consiglio comunale, dipendenti dell'ufficio del procuratore, della polizia nazionale e del servizio di sicurezza dell'Ucraina hanno abbandonato le loro postazioni dileguandosi.

2.213 CONDIVISIONI
2567 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni