"A un certo punto ho pensato di farla finita. Ho cercato un taglierino, senza trovarlo. Allora ho preso un coltello da cucina e mi sono incisa le vene", è l'agghiacciante testimonianza di Katie Hill, l'ex parlamentare statunitense costretta alle dimissioni nei mesi scorsi dopo che online erano apparse foto hot che la ritraevano completamente nuda insieme a una sua giovane collaboratrice parlamentare con la quale aveva avviato una relazione a tre insieme al marito. La drammatica confessione del tentativo di suicidio è arrivata pubblicamente attraverso un lungo articolo scritto per il New York Times dalla stessa ex rappresentante democratica del Congresso. Stando al suo racconto, il gesto autolesionistico sarebbe arrivato all'indomani della decisione di dimettersi dopo la pubblicazione delle foto che la ritraevano nuda con la giovane collaboratrice.

Nel lunghissimo articolo dal titolo "Non è finita del tutto", Katie Hill ha raccontato tutta la sua storia e il dolore per quella violazione dell'intimità che l'ha portata anche a tentare il suicidio. La ex deputata è tornata ad additare come responsabile di tutto l'ex marito ricostruendo la sua storia dalla scelta di divorziare fino alla pubblicazione delle foto su un tabloid inglese passando dalle minacce dell'ex consorte che voleva "farle pagare" la scelta della separazione. La donna ritiene che quelle foto, che poi hanno portato alle sue dimissioni, siano state diffuse proprio dall'uomo.

"Nei giorni precedenti le mie dimissioni, la mia vita è diventata il peggior incubo. Milioni di persone avevano visto le fotografie in cui apparivo nuda" ha ricordato Katie Hill,  aggiungendo: "Ho ricevuto innumerevoli messaggi di amici  ed elettori che mi hanno consolato ma non sono riusciti a nascondere i tantissimi  messaggi orribili e le chiamate da persone che hanno trovato il mio numero di telefono su Internet ". Ma le dimissioni non hanno posto fine al problema. "Nei giorni seguenti sono stata travolta da tutto, tremavo, piangevo e vomitavo" ha rivelato ancora la donna. Poi ha iniziato ad avere pensieri suicidi. "Improvvisamente volevo solo che tutto finisse", ha scritto Katie Hill, concludendo: "So che ci sarà ancora dolore ma ora sono contenta che non sia finita così".